Messaggi e commenti per Vittorio Feltri - pagina 8

Messaggi presenti: 416

Lascia un messaggio o un commento per Vittorio Feltri utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Vittorio Feltri

Domenica 15 novembre 2020 10:08:01

Dottor Feltri, vorrei solamente dire: ma è da più di un mese che abbiamo l'obbligo della mascherina ma i contagi non calano... ma saranno veramente utili. Inoltre paghiamo sempre noi, in estate non hanno ampliato i posti letto e ora chiudono tutto. Vergogna.

Domenica 15 novembre 2020 00:34:38

E dagli ultimi dati rilevati dal web vediamo, riguardo il covid, che i contagiati in Italia sono c/a lo 0, 17% della popolazione ed in Italia lo 0, 19% !!! La mortalita': c/a lo 0, 074% in Italia e in Svezia, dove non esistono i provvedimenti "paralizzanti" come in Italia: MA COSA DOBBIAMO PENSARE ??? SESSANTA MILIONI DI MUTI??? Oppure diciamo sciocchezze?

Sabato 14 novembre 2020 04:07:47

Si potra' un giorno sapere cosa precjsamente sono le competenze, responsabilita' funzioni in ambito EU, di Consiglio, Commissoni, Parlamento e uffici altri principali, il numero totale dei dipendenti tutti della EU, dal primo all'ultimo e quante sono le rappresentanze di enti pubblici italiani accreditati presso EU. E' tempo di sapere dove e quanti sono, poi cosa fanno, quanto costano, quali pensioni hanno. I finanziatori vogliono e devono saperlo, Le magrissime Feste natalizie sono prossime e tutte le altre sono finite da tempo e per tutti, forse qualcuno non lo sa, o fa finta.

Venerdì 13 novembre 2020 19:05:25

Questa storiaccia degli emigranti indotti a trovar fortuna qui, dove trovano ben altro, da paesi dove anche non c'e' nessuna guerra o nessuna carestia, attraversano il deserto, vengono ricattati, derubati, violentati, sfruttati dai paesi africanj che poi li inducono a partire su gommoni per immigrare clandestinamente in Italia, magari morire prima affogati in mezzo al mare, uomini giovani e validi, bambini, donne in cinta, gente disperata che neanche ha mai visto il mare, Tutti costoro sono ingannati, depredati e rovinati da criminali, assassini, carcerieri, ricattatori di una mafia internazionale tanto potente da reclutare e raggirare all'origine le vittime, trovare operatori per trasportali come bestie fin sulla costa libica e tunisina, trovando le vie per spedirli qui e ricattarli nuovamente qui, sfruttando organizzazioni altrettanto criminali. E convincendo i benpensanti che dobbiamo essere solidali in Italia, favorendo queste spedizioni di clandestini, imbrogliati, derubati, ricattati, piuttosto che dare la caccia spietata ai fautori di questo immondo, scandaloso, incontrollato, crudele commercio umano. Un novello schiavismo, ammantato di carita', solidarieta', pieta' e favore, una ipocrisia o una ignoranza finta o colpevole, sconosciuta fino a pochi anni addietro. Uno scandalo del XXI° sec., piu' immondo ed esecrabile d'ogni tempo.

Venerdì 13 novembre 2020 16:56:11

Buonasera Direttore mi scusi del disturbo, volevo solo complimentarmi con Lei è grandissimo mi piacerebbe avere una piccolissima percentuale della sua cultura, mamma mia, sarei felice se mi scrive una dedica, aggiungo io ho un coniglio che secondo me ha una grande anima. vivo a Fregene chissà se un giorno capita da queste parti sarei felice di invitarla a mangiare un piatto di spaghetti con le telline tante cose belle con stima e ammirazione con cari saluti da Stefano Curzi grazie

Venerdì 13 novembre 2020 09:06:45

C'è un PM giusto ?
Suggerisco una chiave di lettura diversa da quella dei giornaloni di sinistra sulla immigrazione clandestina dei non aventi diritto di asilo.
Penso che si dovrebbero incriminare le varie Ong e organizzazioni" umanitarie " perché inducono alla partenza tante persone facendo credere di andare in un paradiso dove sono attese a braccia aperte, mistificando la realtà di un Paese in piena recessione con milioni di poveri e disoccupati e con un futuro non certo di benessere. Induzione al l'immigrazione clandestina che per loro rappresenta un affare e per le varie coop sul territorio che guadagnano sulla gestione della macchina dell'accoglienza che grava sul bilancio, già disastrato, dello Stato. Chi veramente induce tutta questa gente a partire, rischiando la vita, nei paesi Africani dove operano tante Ong nostrane organizzate per fare propaganda pro-partenza ?
Aiutooo

Venerdì 13 novembre 2020 08:09:47

Ho seguito la trasmissione su rete 4 di giovedì sera, lei vittorio era ospite si è parlato di uno spray nasale risolutivo x covid. io essendo un suo ammiratore mi permetto di suggerire di usare vicks vaporud ungente da anni uso come antivirale semplice da usare con un dito spalmare dentro le narici non serve spingerlo in alto. io non sono un dottore, alcuni anni fa mi è stato suggerito da un professore virologo. provato sulla mia pelle ho avuto contatti con malati di covid a tutt'oggi sto bene. saluti con affetto enrico

Martedì 10 novembre 2020 20:57:00

Grazie, la Sua descrizione e' ben piu' corretta ed esauriente del mio commento in materia di pagamenti anticipati sul redditi comunque immaginati o previsti da 12 e 6 mesi prima del momento in cui si devono effettuare. Con i problemi e difficolta' giustamente specificate. La mia era solo un "aggancio" per sottolineare, richiedere, sperare, augurare che per queste tasse sui redditi effettivi (quelli figurativi non dovrebbero esser qui computati) siano un bel giorno stabilite tassativamente - con norme legislative, costituzionali, sacrali, sacrosante o come diavolo si vuole - per un IMPORTO MASSIMO, INVALICABILE PERCENTUALE (ovviamente progressivo) RISPETTO AL TOTALE REDDITO ACCERTATO PER IL CONTRIBUENTE! NON POSSIAMO E NON DOBBIAMO ESSERE ALLA MERCE' DELLA MIRIADE DI CONSORZI, SOCIETA', ENTI, COMUNI, PROVINCIE, REGIONI, STATI, COMUNITA' PUBBLICHE le quali colpiscono reiteratamente numerosi i diversi aspetti reddituali di un contribuente il cui reddito netto puo' anche ridursi in maniera drammatica! La pioggia dei "tassatori" (per non dire "impostori"!) e i titoli per creare nuovi oneri fiscali non trova mai fine. La drammatica controprova sta nel rilevare che non pochi preferiscono lavorare e produrre meno per non cadere nelle trappole fiscali italiane. E questo colpisce sia imprenditori privati, che salariati; se poi si considerano anche gli oneri indiretti, allora... meglio... (omissis.). Le tasse si pagano perche' gli enti pubblici svolgano i servizi pubblici di comperenza e non per la politica di partiti politici di privati, poi pero', ecco una nuova importante necessaria iniziativa, urgente, utilissima, innovatrice e allora giu' un'altra tassa ! Ma come si puo' continuare cosi' ? All' Amministrazione Pubblica interessa essere rispettata o disprezzata dai cittadini? Non dev'essere un esempio virtuoso per i contribuenti? Vogliamo vederci bene dentro? Ma quanti dei nostri favolosi amministratori pubblici si cala nelle realta' quotidiane dei cittadini comuni della stragrande maggioranza democratica del popolo, che tutti dicono di difendere? Dei singoli cittadini comuni per arrivare a fine mese, frase tanto ripetuta da chi invece ci arriva, neanche se n'accorge! ! Insomma, vogliamo salvaguardare il reddito dei contribuenti NETTO DA TASSE E IMPOSTE DIRETTE di enti, comuni, provincie, regioni, stati, comunita' e piu' sono piu' ne metta? ! ! L'argomento non ci e' nuovo, tutti si dicono d'accordo, ma quelli che contano poi non li vedo piu'. Ma riappariranno presto...

Martedì 10 novembre 2020 02:37:38

Sono d'accordo con lei che è da criminali chiedere al contribuente, specialmente in questo periodo di pandemia, il pagamento del saldo e degli acconti delle imposte. Però, vorrei precisare, con un esempio, che le vigenti disposizioni in materia fiscale prevedono quanto segue: nell'estate 2020, al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi relativi all'anno 2019, si deve pagare il saldo delle imposte sul reddito 2019 e la prima rata di acconto delle imposte sul reddito 2020. A novembre 2020 si deve pagare la seconda rata di acconto delle imposte sempre relative al reddito 2020. Nell'estate 2021, al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi relativi all'anno 2020, si deve pagare il saldo delle imposte sul reddito 2020 e la prima rata dell'acconto delle imposte sul reddito 2021. A novembre 2021 si deve pagare la seconda rata di acconto delle imposte sempre relative al reddito 2021. E così via di anno in anno.
La legge prevede che gli acconti da pagare per l'anno 2020 nell'estate 2020 e a novembre 2020 si possano calcolare con due procedimenti: 1) metodo storico - permette di calcolare gli acconti 2020 sulla base delle imposte scaturite e pagate sui redditi dell'anno 2019; 2) metodo previsionale - permette di calcolare gli acconti 2020 sulla base delle imposte che si prevede di pagare sui redditi dell'anno 2020 se si prevede (ed è proprio il caso di questo periodo di pandemia) che i redditi 2020 saranno inferiori ai redditi del 2019. Pertanto, pur non avendo la sfera di cristallo, il contribuente che preveda di dichiarare, nella peggiore delle ipotesi, una perdita per l'anno 2020, può evitare di pagare gli acconti e, evidentemente, non pagherà neanche il saldo. Purtroppo, però, se la previsione dovesse essere errata, nel senso che i redditi 2020 ci saranno (anche se in misura inferiore rispetto a quelli del 2019), il fisco richiederà non solo il pagamento delle imposte derivanti da quei redditi ma anche sanzioni ed interessi per il mancato pagamento degli acconti, con buona pace del contribuente già "stremato" fisicamente ed economicamente dalla pandemia.

Lunedì 9 novembre 2020 02:59:15

A parte che le tasse sul reddito "anticipato " e' una vessazione colossale, l'importo complessivo da pagare non dovrebbe comunque superare una percentuale massima calcolata, progressiva, sui redditi effettivamente percepiti (non quelli figurativi), oltre la quale non si deve pagare a nessun ente pubblico, mai, consorzio comune, provincia, regione, stato comunita' che sia, tassativamente. BISOGNA STABILIRE UN MASSIMO CHE IL CONTRIBUENTE DEVE CORRISPONDERE AGLI ENTI PUBBLICI COMPLESSIVAMENTE E CHE SIA RAGIONEVOLE, COERENTE E CHIARO, se vogliamo una comunita' civile e rispettosi contribuenti. Non c'e' scampo, e' certo.

ge

Commenti Facebook