Messaggi e commenti per Vittorio Feltri - pagina 3

Messaggi presenti: 299

Lascia un messaggio o un commento per Vittorio Feltri utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Venerdì 5 giugno 2020 12:58:59

Questo messaggio vuole essere un atto di omaggio all'eleganza ed alla educazione con le quali la signora Maria Morrone ha manifestato il proprio risentimento per i continui e riprovevoli attacchi ai meridionali da parte di un giornalismo spazzatura che ha in feltri (volutamente minuscolo) il proprio antesignano.

Egidio Bastianelli

Giovedì 4 giugno 2020 22:16:20

Sig Feltri buonasera
Che ne pensa della mia pensione di 389 euro al mese con 20 anni contributi? Grazie

Giovedì 4 giugno 2020 21:30:19

Le due Italie !
Identificare tutta la massa di persone che hanno presa la strada del meridione appena scattato il liberi tutti è la domanda che si sono posti in tanti. Non penso di sbagliare esprimendo una ipotesi. Supponiamo che siano tutti o quasi, insegnanti e docenti, che attualmente sono a casa perché le scuole sono chiuse, provenienti dal sud e titolari di cattedre o supplenti o precari, al nord che, visto che la scuola è finita, hanno presa la strada di casa in massa per tornare a settembre al lavoro.
Niente di male se non fosse che per finire gli scrutini ed esami non si trovano 1200 commissari fra i professori per completare le commissioni necessarie ad effettuare le prove finali ! Assurdo che non si possano precettare questi baciati dalla fortuna che, dopo tre mesi di stasi completa per pandemia, si rifiutano ancora di fare il loro dovere per poi usufruire di altri tre mesi di vacanza!
Nel momento in cui centinaia di migliaia di lavoratori di tanti settori tremano per il posto di lavoro ed altrettanti l'hanno già perso, questi privilegiati garantiti nello stipendio e nel lavoro non si vergognano davanti a tanta tragedia!
Aiutooo

Giovedì 4 giugno 2020 10:37:54

Gentile direttore,
Le scrivo in qualità di dipendente pubblica, napoletana, residente a Roma.
Le scrivo per manifestarle il mio sdegno per i continui attacchi, pretestuosi ed immotivati da parte del Suo giornale nei confronti di noi meridionali ed, in questo ultimo periodo, nei confronti di noi dipendenti pubblici che usiamo lo Smart working. Io faccio Parte della categoria e non le nascondo che mi sento offesa ogni volta che se ne scrive, in quanto farlo, diventa solo un’occasione per parlar male sempre e comunque degli impiegati statali (a maggior ragione se meridionali). Ho lavorato per sette anni a Bergamo nel periodi in cui nasceva la lega e devo dirle che gli abitanti (gli parlo ovviamente di quelli con cui sono venuta a contatto) prima molto critici e carichi di pregiudizi nei nostri confronti, (meridionali, miseri dipendenti statali), alla fine dovevano riconoscere la nostra laboriosità onesta’ e capacità organizzativa per rimpiangerci poi alla nostra partenza. A me, sinceramente, non interessa il giudizio di tutti quei giornalisti che scrivono sul suo giornale che ogni volta non perdono occasione per sottolineare la presunta contiguità tra lavoro pubblico, infingardaggine e disonestà, perché non li stimo, ma vorrei a mia volta far presente che i giornalisti di mestiere sono quelli che vanno sui territori In guerra, o colpiti da tragedie come terremoti, tsunami, epidemie, I quali sono disposti ad alzarsi dalle proprie comode persone per raccontare Ai lettori quello che accade nel mondo, I meri commentatori, invece, mi sembrano molto simili ai lavoratori pubblici in Smart working che criticano, in quanto preferiscono lavorare in comodità dalle proprie case ed inviare i propri articoli via mail al comitato di redazione, ma certamente non standosene in panciolle o stravaccati sui propri divani a meditare Ed il controllo che si opera sul loro lavoro non si riduce certamente ad un mero controllo delle ore trascorse innanzi al computer perché quello che conta è’ saper usare la penna e scrivere cose interessanti ed obiettive.
Spero che queste mie considerazioni non offendano lei ed i suoi collaboratori perché le assicuro Che non rientra nelle mie intenzioni.
Distinti saluti
Maria Morrone

Giovedì 4 giugno 2020 07:49:15

Caro Vittorio, un abbraccio fraterno per la tua simpatia impegno e coerenza... anche se nn ci conosciamo di persona mi sento di dirti che ti stimo

Mercoledì 3 giugno 2020 11:28:22

Avanti tutta direttore c'è gente che rode e che le da noia. Noi qua in val seriana daremo anche contadinotti ma sempre con dignità invece altra gente redittondi cittadinanza e va be' salve direttore

Martedì 2 giugno 2020 23:45:48

Feltriii
E bastaaa
Ancora insisti col dire che siamo arretrati
Ma xche' non vedi quanta arretratezza c'è lassù dove ci sono ancora case con. i cessi sul balcone
Dove vivevano e vivono i poveri ignoranti contadinotti
E cerca di sforzarti a ricordare che i nostri genitori e nonni sono venuti al nord x lavorare nelle fabbriche dove il padrone si arricchiva mentre i grandi lavoratori del sud facevano gli schiavetti x quattro soldi
Allora abbi rispetto dei tuoi fratelli che sono italiani come te
Fatti un esame di coscienza e vedi di pentirti e vergognarti x ciò che continui a ciarlare
Tanto Gervaso non lo incontrerai mai lassù... lui è felicemente in un bel posto che io come tanti, chiamiamo Paradiso
E... bastaaa

Domenica 31 maggio 2020 09:03:11

Ma chi ce l'ha messo !
A capo della Magistratura e sopra tutti i Giudici del Consiglio Superiore della Magistratura la Costituzione Italiana pone il Capo Dello Stato !
Ora che il momento della verità sulla ormai arcinota commistione fra politica e magistrati è esploso in tutta la sua pericolosa potenza destabilizzante della democrazia, il nostro Presidente ritira il piedino dietro scuse ridicole e infantili invece di incidere il bubbone marcio con un bisturi istituzionale risolutivo per riportare la Giustizia nei solchi della legalità e correttezza.
Si sente la mancanza di una guida più decisa e forte per risanare un settore vitale della vita democratica Italiana dopo decenni di palude dove non veniva praticata la Vera Giustizia ma solo interessi di partito e di correnti deviate.
Gli Italiani ragionino sul l'importanza di eleggere e mandare a rappresentarli persone di provata capacità di gestione di ogni situazione che si presenti, non più occasionali saputelli imbevuti di teorie rivoluzionarie ma senza la minima esperienza lavorativa e dirigenziale perché comandare è difficile con esperienza, figuriamoci senza !
Aiutooo

Venerdì 22 maggio 2020 17:02:33

Caro sig. Feltri vorrei che pubblicasse sul suo pregiato giornale questa riflessione :
mi fa piacere rivedere vecchi politici comunisti o estrema sinistra ricoprire fior di posti quali presidenti di fondazioni romane (Melandri) e consiglieri Inail (non mi ricordo il nome di questo di estrema sinistra) sempre a galla nulla li scuote.
chissa' se questi rappresentanti del popolo trovano a me 380 euro di pensione) e al figlio un posto di
lavoro altrettanto comodo.
la ringrazio un suo ammiratore gatto Michelangelo milano

Sabato 2 maggio 2020 16:54:29

Signor direttore, le volevo chiedere, come mai, che in tute le trasmissioni, che sento, non ho ancora sentito, alla presenza di qualche rappresentante del governo, spiegare che più aziende chiuderanno sono soldi in meno che entrano, naturalmente di tasse e di imps. Certo che ha questisignori non gliene frega nulla intanto lo stipendio lo percepisco lo stesso. La ringrazio per la disponibilità. Mi scuso per la mia ortografia ma sa non sono all'altezza dei nostri onorevoli...

Commenti Facebook