Messaggi e commenti per Bruno Vespa - pagina 9

Messaggi presenti: 565

Lascia un messaggio o un commento per Bruno Vespa utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Bruno Vespa

Mercoledì 11 novembre 2020 10:17:10

Gentile Dottor Vespa, il problema vaccini antinfluenzali sta divertendo vergognoso, è introvabile nelle farmacie e per chi, come me, ha gravi problemi di salute e non rientra nella fascia delle categorie di età riservata alla campagna vaccinale ma ne ha bisogno diventa un incubo. A Milano ci sono centri dove il vaccino si paga dalle 65 alle 100 Euro... ma le farmacie ne sono sprovviste e anche ai medici di base le dosi arrivano con il contagocce. Mi chiedo se potrebbe dedicare una spazio a questo problema nella sua seguitissima trasmissione. Grazie e un cordiale saluto.

Mercoledì 11 novembre 2020 00:53:29

Buonasera Dott. Vespa. Nella puntata del 10 novembre si è parlato degli accediti arrivati in tempo record del bonus a fondo perduto del decreto rilancio. Ma le sembra corretto che ancora ci sono contribuenti che aspettano il fondo perduto del decreto rilancio?

Giovedì 22 ottobre 2020 21:43:00

Buonasera, sono in medico di base massimalista in un piccolo paese del Piemonte, lavoro in media 14 ora al giorno e sentire qualcuno che denigra il mio lavoro ed il mio impegno mi offende profondamente; sono indignata per essere stata giudicata ed offesa da un giornalista che non si è preso neanche il disturbo di approfondire accuse ingiuste ed infondate. Venga un giorno nel mio studio, quando vuole, non mi deve avvertire e lavoro un giorno con me; è sicuro che denigrare e svilire il lavoro altrui sia utile all' informazione? Silvia odisio Cuneo

Giovedì 22 ottobre 2020 21:42:50

In relazione alla sua teoria secondo cui i medici di famiglia non siano coinvolti nella gestione della pandemia vorrei sottolineare dei concetti elementari che un presunto giornalista dovrebbe conoscere prima di sparare sentenze: dall inizio della pandemia sono deceduti quasi 200 medici, all' incirca un terzo di questo sono medici di medicina generale. Tutto questo e' successo perché sprovvisti dei più elementari dispositivi di protezione, al punto da essere costretti ad acquistarli autonomamente, (e ciò comporta in ogni caso una scarsa protezione, dal momento che i dispositivi dovrebbero essere usa e getta e non sono ideati per essere riutilizzati all'infinito, ma questa è la realtà dei fatti). Inoltre, telefoni bollenti a causa di innumerevoli chiamate e messaggi, richieste di tamponi e segnalazioni a non finire, visite ambulatoriali, domiciliari ecc ecc.. Ancora, relativamente all'idea che i medici di famiglia dovrebbero attivarsi e lavorare di più, immagino che lei sappia che ad oggi non c'e' ancora un protocollo terapeutico standardizzato che abbia solide evidenze scientifiche e che i paucisintomatici possono essere gestiti tranquillamente con consulenze telefoniche, evitando inutili rischi di contagio.. piu di 200 medici morti, e tutto sembra normale (fossero morti 10 militari in missione sarebbe stato lutto nazionale per 20 anni).. Proverei vergogna a sputare sentenze e a promuovere tesi populistiche con il semplice scopo di parlare alla pancia delle persone, ma forse questo e' un sentimento che lei non conosce. Saluti

Giovedì 22 ottobre 2020 21:28:02

Egr. Dott Vespa,
Qualche giorno fa alcuni giornali e programmi televisivi si chiedevano come mai in Cina dve abbiamo un miliardo e 370 milioni di abitanti ora ci sono poche decine di casi di covid-19 dubitando dei dati... il sottoscritto ha lavorato e vissuto 2 anni a Shanghai e ieri parlando con amici e colleghi italiani e cinesi ho fatto la medesima domanda. Risposta. Tengono immediatamente sotto controllo eventuali focolai. A Qindao qualche settimana fa ci fu un focolaio e il governo in 5 gg fece ben 9 milioni di tamponi con esiti in uno o due ore! Ora non credo che ciò si possa fare anche in Italia ma da ciò a fare code infinite come sta accadendo ora a Roma o altre città dove poin il risultato arriva chissà quando di c’è ne corre. Cosa manca de è mancata una preparazione nel tracciamento che deve essere fatta con immediatezza. Purtroppo in Italia specie i politici e amministratori siamo molto bravi a parlare nella nostra “democraticità “ dove tutti devono dire la propria ma in quanto a fare siamo distanti anni luce.

Giovedì 22 ottobre 2020 20:52:00

Sono un medico di medicina generale. Uno di quelli he secondo lei non visitano i malati ecc. Ma lei non sa che ieri come oggi il SSN non mi fornisce alcun dispositivo di sicurezza personale perché io sono un medico convenzionato non un dipendente. Lei non sa che per salvarela vita mia e quella della mia segretaria ho speso migliaia di euro per l'acquisto di questi DPI. Lei non sa che nel periodo del lookdown io ero al mio posto di lavoro e rispondevo ai miei pazienti quando gli specialisti ambulatoriali e ospedalieri avevano chiuso gli ambulatori. Lei non sa che in quel periodo mi sono sentita lasciata sola, solissima dallo stato. Quello stato che adesso vuole la mia collaborazione ma non mi offre sicurezza lavorativa.. Capisco che in questo periodo nessuno si può sentire al sicuro ma il rispetto delle minime forme essenziali di precauzione può evitare di trasformare noi medici in inutili e stupidi martiri. I test antigenici non si possono fare nei nostri ambulatori perché troppo piccoli, inadeguati. Che le asp ci fornissero locali e dispositivi per lavorare in sicurezza così come lavorano gli altri sanitari impegnati ad eseguire tamponi. Che ci fornissero vetture per eseguire le domiciliari e poterci poi svestire in locali idonei. Lei lo sa che il momento della svestizione è ad altissimo rischio di contaminazione se non è eseguito secondo modalità corrette in ambienti adeguati? Certo che non lo sa, altrimenti non pretendere be che io vada a lavorare facendo il Kamikaze. Voglio lavorare ma con le stesse garanzie di cui usufruiscono gli altri lavoratori nel campo della sanità. Perché noi medici di medicina generale non siamo carne da macello e neanche capri espiatori per nascondere le colpe di altre figure che sono i veri responsabili di queste esplosione pandemiva. La inviterei a venire a lavorare nel mio studio per verificare come è quanto lavoro ricevendo i miei pazienti tutti i giorni, rispondendo al telefono, trasmettendo mail a destra e a manca, e spesso andando a domicilio a casa dei cronici anche quando sono febbrili e andare a visitarli è molto rischioso. Venga nel mio ambulatorio prima di dire che i medici di base non lavorano. Venga nel io studio a verificare. Venga. Poi forse dirà altre cose. Buona sera

Giovedì 22 ottobre 2020 19:38:00

È vergognoso sentire queste considerazioni basate su ignoranza e disinformazione sulla ti pubblica
. Quanti politici e giornalisti sono morti per COVID-19. Vergognatevi!!!

Giovedì 22 ottobre 2020 16:47:40

Caro dr. Vespa spero che abbia letto e meditato su quanto scrivono i colleghi medici di famiglia. Evidentemente è difficile rendersi conto di una situazione non vivendola sul campo. La maggior parte di noi non vede la famiglia per tutta la settimana proprio a causa del lavoro rispetto a tante altre categorie che dopo le loro 8 ore chiudono tutto e si dedicano ad altro. Ha fatto un passo falso con Brunetta che allo stesso modo non conosce nulla di una situazione che è ormai al collasso. Spero che possa fare un comunicato o una trasmissione riparativa a concetti falsi e diffamatori che sono venuti fuori. Grazie

Giovedì 22 ottobre 2020 15:07:18

Caro Bruno Vespa, come medico di famiglia la invito a venire al lavoro con me per una sola giornata. Dopo mezz’ora di studio si renderà conto di quello che facciamo !!! Se poi ha 12 ore a disposizione, sarà disposto a saltare il pranzo e a volte anche ad andare al bagno, avrà una visione ancora più completa della nostra “giornata tipo“. Cordiali saluti Dott. ssa Elena Paderni

Giovedì 22 ottobre 2020 14:49:53

La sua affermazione sui medici di famiglia circa il fatto di visitare i malati covid è diffamatoria e priva di qualsiasi senso di responsabilità!!!
Non chiamateci eroi e non permettetevi di fare affermazioni false e gratuite!

Commenti Facebook