Messaggi e commenti per Gianluigi Paragone - pagina 9

Messaggi presenti: 644

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Gianluigi Paragone.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Gianluigi Paragone

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Gianluigi Paragone. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Gianluigi Paragone.

Lunedì 6 settembre 2021 15:51:01

Caro Paragone, vengo subito al punto. Leggo le dichiarazioni di oggi di Speranza e di Mattarella e dico che il cerchio si sta stringendo intorno a noi "non allineati".
Speranza è incommentabile, e il Presidente? Recidivo e più violento. !
Sono sconcertata e riesco a giustificarlo solo se ipotizzo che sia, come la gran parte dei cittadini, manipolato ed in possesso di dati falsi se teniamo anche conto delle notizie provenienti da Israele.
Del resto la controinformazione gira sui social e non credo che ne faccia uso quindi ogni commento o insulto risulta inutile
Seguendo questa ipotesi, non credo troppo campata in aria, le chiedo: perché non si fa ricevere dal Presidente e, dati scientifici alla mano, non si fa portavoce delle nostre argomentazioni contro il G. P. e il vaccino?
Al punto in cui siamo non dobbiamo lasciare niente di intentato e provare a dialogare con chi è in testa al sistema, in un modo pacifico e sereno, non può che essere costruttivo. La prego, ci pensi.
Un caro saluto
Carmela Di Cicco

Lunedì 6 settembre 2021 15:10:25

.... ciao Gianluigi, sono un autista GTT del comune di Torino... in verita siamo un bel gruppo di colleghi contrari a fare da cavie e farsi innoculare questo farmaco sperimentale... nella eventualita che lo facciano obbligatorio, vorrei sono sapere da te se conosci o ci sono degli avvocati a cui rivolgerci... un grande grazie anticipato... e mi raccomando continua così... non vederti anche tu... in bocca al lupo per tutto....

Lunedì 6 settembre 2021 12:44:07

Misurazione della temperatura corporea


Buongiorno senatore, probabilmente la mia domanda avrà poco valore.
Da un anno e mezzo che misurano con i termometri a distanza la temperatura corporea.
Alcuni totem sono posizionati troppo alti, altri troppo bassi.. Non si sa mai a quale distanza occorre mettersi.
Di una settimana fa la notizia allucinante dei droni che sorvolando il litorale romano per sapere se si è oltrepassato il limite dei 37,5°.
Per l'utilizzo del termometro elettronico, si raccomanda di essere rilassati, di non aver bevuto o fumato. Di tenerlo a contatto senza fare movimenti.
Questi totem di cui sopra, "prendono" la temperatura senza tener conto di alcune cose: aver camminato, essere accaldati per una temperatura alta (da fuori a dentro), aver fumato o aver preso un caffè.
Questi totem come vengono tarati? Sono controllati?
Mi spiego: tra il misuratore e la persona c'è uno spazio che ha la sua temperatura. Questo margine come viene calcolato nel computo finale?
Grazie

Venerdì 3 settembre 2021 15:41:56

Gentile Sig. PARAGONE,
La ringrazio per l’attenzione riservatami, contrariamente a tutti i media che hanno sempre snobbato le mie lettere, probabilmente perché gli argomenti toccati, come quelli che seguono, era più opportuno evitarli.
Tutti (giornalisti, politici, ecc.) sbandierano la totale fiducia nella scienza, soprattutto i sedicenti scienziati, mentre la mia fiducia nella scienza è solo parziale poiché limitata dagli interessi economico-politici che ci stanno dietro.
Per quanto riguarda la credibilità degli scienziati stessi è molto prossima allo zero sia per motivi storici che squisitamente tecnici.
Un esempio storico:
chi si ricorda di un tale Ignaz SEMMELWEIS, medico ungherese inserito dall'UNESCO nel registro della Memoria del mondo?
Nel 1847 scoprì che, nelle cliniche ostetriche, l'alta incidenza di febbre puerperale (e decessi) poteva essere drasticamente ridotta mediante la disinfezione delle mani (bastava lavarsele con prodotti adeguati).
La comunità scientifica dell'epoca gli si scagliò contro e Semmelweis finì per essere ricoverato in manicomio dove morì di setticemia (infezione), e ci sono voluti più di quarant'anni prima che la sua scoperta venisse accettata e applicata in modo generalizzato.
Un paio di esempi tecnici:
Si è accorto qualcuno che le rappresentazioni grafiche sia 2D che 3D del virus Covid-19 sono una diversa dall'altra? Può essere che gli "scienziati" e i "media" fossero, fin dal principio, informati sulle varianti future o si sono semplicemente inventati le forme come anche con il colore dei dinosauri?
Si è accorto qualcuno che le mascherine anti contagio, non essendo ermetiche come una maschera da sub, hanno due componenti delle quali una è il "filtraggio" e l'altra è la "deflezione"? Intendo dire che a seconda della forma della mascherina e della faccia dell'indossatore buona parte del respiro/espiro sfugge al filtro.
Se no perché si appannano le lenti degli occhiali?
Probabilmente, forse, molti dei contagi sono imputabili alla sottovalutazione colpevole delle autorità del rischio connesso alla distanza ed alla "volumetria limite" di prossimità tra persone.
Mi avrebbe rincuorato molto vedere che scienziati, politici e giornalisti vari, visto che hanno una sconfinata fiducia nella scienza, dare, prima di sparare cumuli di stupidaggini, un'occhiata ai molti siti come:
htt ps: //-------. org/doi/full/10. 106 3/5. 001 5044
dove si vedono accurati calcoli CFD (computational fluid dynamics) sulle mascherine.
Spero che questi argomenti le siano di aiuto per confutare la massa enorme di idiozie che le vedo sputare addosso da molta parte degli ipocriti retribuiti che popolano i talk show.
Cordiali saluti

Venerdì 3 settembre 2021 08:37:58

Buongiorno signor Paragone, avrei la necessità di parlare con lei. Sono una mamma. Dovrei dirle alcune cose inerente al vaccino e greenpass. La seguo per questo ho contattato lei. Grazie infinitamente. In attesa. Claudia

Giovedì 2 settembre 2021 14:35:18

Green pass e tamponi salivari


Buongiorno innanzi tutto, la seguo da sempre sia da quando erra in RAIi sia quando era su LA 7.. Gent. mo ho visto anche il suo video sui tamponi salivari, assieme al video Franco Corbelli. Per quanto abbia condiviso il suo video molto chiaro l, La gente (lo so usare il termine "la gente" è molto generico, non lo conosce abbastanza. Le chiedo se fosse possibile (tenendo conto delle ultime notizie riguardo al TAR Lazio e delle NON individuate incostituzionalità' del Green Pass se fosse possibile informare tutti i lavoratori della scuola a prescindere dal profilo siano essi docenti o personale ATA, della Sua ben precisa motivazione, riguardo il COSTO del tampone e meglio ancora come Lei riporta nel video, l'uso del tampone salivare mediante un volantino informativo da affiggere in tutte le scuole, magari nelle bacheche riservate o meglio ancora nelle segreterie delle scuole di ogni ordine e grado. Io nel mio piccolo sono a sua disposizione, mi presento sono e mi chiamo Leonardo Domanico, come da email e sono un tecnico di laboratorio (personale ATA e lavoro in scuola di secondo grado a Bari., magari qualcuno con la Sua informativa affissa nelle scuole, si sveglia ed evita la 3à dose Le chiedo inoltre di dirmi se esistono delle sedi di IItalexit in Bari. Cordiali Saluti in attesa di un suo messaggio di risposta

Giovedì 2 settembre 2021 13:07:08

Buongiorno dott. Paragone

avrei bisogno di una risposta in merito all'obbligatorietà del green pass per i dipendenti privati. Il datore di lavoro (nel mio caso settore Finanziario) io dipendente con contratto Commercio può chiedermi di esibire il green pass?

Grazie mille

Giovedì 2 settembre 2021 12:07:56

Pandemia la risposta che i pro vax eludono


Premetto che sono favorevole alle vaccinazioni avendole fatte tutte dal 1947 all’ultima antinfluenzale perché detti vaccini erano stati testati con i protocolli previsti e rendevano e rendevano e rendono immuni. Al contrario, non mi sono fatto e non mi farò inoculare i farmaci antiCovid19 sia perché sono farmaci sia, soprattutto, perché non hanno varato un Database Internazionale per il tracciamento sul quale registrare chi viene vaccinato, gli eventuali effetti collaterali che insorgono, gli esiti dei tamponi da effettuare post inoculazione, con la rilevazione di chi risulta positivo dopo essere stato vaccinato (poiché sono ancora portatori di pandemia), i tipi di cura erogati a chi è rilevato come infetto eccetera, nonché registrare a chi viene eseguito un tampone e/o un test sierologico.
Un DATABASE che non viola la privacy dei cittadini e che consente di avere a disposizione dati aggiornati in tempo reale per far conoscere in modo oggettivo sia l’andamento della pandemia sia la valenza dei vaccini.
Ripetono continuamente VACCINATEVI ma eludono di chiedere il tempestivo allestimento del suddetto database?
Visto tra l’altro che per il Green Pass lo hanno fatto al volo, perché non lo vogliono allestire per avere dati aggiornati e verificabili?
Ai cosiddetti PRO VAX chiedere sempre per iniziare solo la suddetta domanda e vediamo se e/o come rispondono.
Il testo completo aprendo https: //www. -------. it/P DF/pandemia_ tab_cx/00%20P ANDEMIA%20anali si%20e%20sol uzioni. pd f
Pier Luigi Ciolli

Giovedì 2 settembre 2021 11:03:05

Le abbiamo inviato via mail degli aggiornamenti importanti sulla pandemia e le saremmo grati di un suo parere.
grazie per l'attenzione e a leggerla.

Giovedì 2 settembre 2021 09:38:15

SAD - Socialismo a Distanza


Gentile Sig. PARAGONE,
Ho assistito ieri sera alla ennesima indecente aggressione corale alla sua persona durante la trasmissione Zona Bianca su Rete 4.
Al di là del fatto che ritengo il valore giornalistico di gente come la Sig. ra Fusani inferiore ad un’unghia del mignolo di un piede di un Montanelli, anche da morto, la vedo come il più fulgido esempio della decadenza irreversibile dei media, dei politici e “esperti” italiani.
Credo si possa sintetizzare la situazione con l’acronimo SAD, Socialismo a Distanza, nel senso che tutti questi “esseri ciarlanti” si sacrificano per i cittadini e ci mettono tranquillamente la faccia perché il deretano in ballo è sempre quello di qualcun altro.
Ho anche avuto notizia che Lei corre per il ruolo di Sindaco di Milano.
Vorrei ricordarle che, in merito al recente incendio del grattacielo, sono diventati obbligatori negli stands in fiera a Milano solo i materiali ignifughi, ignifugabili o a lenta combustione fin dal 1975.
Glielo dico per certo perché all’epoca, ancorché poco più che ventenne, gestivo l’allestimento dei padiglioni in fiera dell’azienda per cui lavoravo.
Mi sembra quantomeno curioso che le stesse regole non vengano applicate alle strutture residenziali.
Cordiali saluti

Commenti Facebook