Messaggi e commenti per Luca Zaia - pagina 7

Messaggi presenti: 1.832

Lascia un messaggio o un commento per Luca Zaia utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Mercoledì 23 settembre 2020 13:51:43

Buongiorno, nostro ANCORA PRESIDENTE. Volevo dirle che è confortante e alleviante per il mio spirito poterLa sapere a capo della nostra regione. Sono veneta da antiche generazioni, il mio cognome lo attesta. Sono veneta ma anche italiana e quindi mi appartiene brontolare contro le istituzioni, pensare che si potrebbe fare sempre meglio ma poi, quando tocco realtà in diverse altre regioni, mi fermo e penso... e concludo che sono fortunata a essere veneta. anche se oggi, per avere una visita privata per mia mamma, quasi novantenne, e dovendo aspettare tre mesi mi sono chiesta se quel che penso corrisponde alla realtà... So benissimo che i singoli casi non possono essere risolti ma la prego di una cosa.. davanti ai sogni che noi tutti condividiamo con Lei cerchi di metterci pure la realtà di tutti i problemi che ognuno di noi deve superare ogni giorno. Felici di vivere nel veneto, di essere vicino a lei nei suoi grandi ideali ed insieme nelle nostre battaglie di tutti i giorni.

Mercoledì 23 settembre 2020 13:49:15

Presidente, vogliamo replicare alle parole del "signor" Oliviero Toscani?
(Veneti popolo di ubriaconi e incivili)
Sono Veneta da generazioni, precisamente di VENEZIA, (più Veneta de cussi!!!), e non so te, ma io mi sono sentita profondamente offesa e umiliata da tali affermazioni. Mi auguro e mi aspetto una tua sollecita e incisiva reazione. Grazie e buon lavoro.
Da Antonella 66

Martedì 22 settembre 2020 13:01:25

Ho in grosso raffreddore, in po' di febbre e devo dare il tampone perché altrimenti non posso essere operata. Sono in coda da quasi due ore, con mascherina e con mio marito anche lui con mascherina poiché mi accompagna.
Credo che manchi almeno un'altra ora o ora e mezza se siamo fortunati.
Credo che non si possa riservare un trattamento simile ai cittadini.
Buona giornata e grazie se dovesse leggere.

Alle 12.. 51 a 50 metri dell'entrata ci hanno
detto che non ci sono più tamponi e fi tornare domani. Probabilmente non riuscirò as operarmi. È una cosa vergognosa.

Lunedì 21 settembre 2020 21:02:47

Complimenti anche se scontato, con una persona cosi' chi si candida contro dovrebbe vergognarsi, ZAIA il nostro vero presidente... votato dai cittadini

Lunedì 21 settembre 2020 21:02:28

Complimenti Presidente. La competenza, la professionalità e il buon senso, in una regione come il Veneto, pagano sempre. Continuo a sperare che lei sieda presto sulla poltrona del Governo. È l'unica possibilità. che abbiamo per diventare un paese credibile. Lei è il numero 1

Lunedì 21 settembre 2020 20:01:44

Egregio zaia,
sono felicissima traguardo ottenuto.
lo merita in toto.
bravi a tutti coloro che hanno votato un condottiero valoroso.
siamo al suo fianco fieri di essere veneti
grazie, con immesa stima e riconoscenza.
susanna grisolia
(mogliano veneto)

Lunedì 21 settembre 2020 17:28:15

Buongiorno Presidente. Immagino che sia impegnato per le votazioni, ma sicura della sua vittoria.. le scrivo affinché si riesca in qualche modo a porre fine alla questione tamponi ad ogni starnuto. Non è ammissibile essere chiamati da scuola per uno starnuto e sottoporre di conseguenza bambini, anche molto piccoli, al tampone, che ovviamente risulta negativo. Qui tutti cercano di tutelarsi... insegnanti, pediatri... E alla fine a rimetterci sono sempre i bambini. Ha idea dell'impatto che ha, emotivamente parlando, un tampone per uno starnuto su un bambino? Mi sembra che si sia persa la ragione e che ci si stia facendo guidare solo dalla paura. Tanto valeva lasciare chiusi gli asili.
Grazie per l'attenzione.

Lunedì 21 settembre 2020 16:31:10

Come volevasi dimostrare...
zaia, hai dato la polvere a tutti
ti xe na forza
ea nostra forza
x 5 anni sei ancora nostro
vai luca, l'impegno continua!!!

Lunedì 21 settembre 2020 14:04:24

Buongiorno sono la mamma di due bambine che frequentano l'asilo di Roe a Sedico (BL). Le scrivo perché trovo veramente assurdo mettere in difficoltà i genitori ogni volta che ci sono le votazioni.
Nel nostro caso è un asilo che non ha neppure una rampa per disabili, quando proprio di fronte c'è una struttura nuova. È stato un anno veramente difficile. Soprattutto per chi come me non ha nonni che mi possano aiutare. Sono stata assente dal lavoro per mesi e ora doverlo fare anche per cose a mio avviso risolvibili mi fa veramente arrabbiare. Emanuela Candeago

Domenica 20 settembre 2020 11:00:14

Buongiorno Presidente Luca Zaia,
come le avevo già scritto precedentemente senza alcuna risposta da parte sua, volevo richiamare l'attenzione riguardo al calvario che stanno passando i nostri cari parenti anziani e/o disabili rinchiusi da mesi nella case di riposo. Il lockdown per loro non è mai finito, murati in stanze senza respirare l'aria aperta e vedere il sole, che è una esigenza primaria come mangiare e dormire, ma ancora peggio completamente abbandonati e privati della cosa più importante: l'affetto dei familiari. Come ben saprà a noi familiari sono concessi solo trenta minuti la settimana, tempo insufficiente per riallacciare il rapporto che c'era prima della pandemia, trenta minuti vissuti in disperazione guardando l'orologio e contando i minuti... e tutto questo per il "loro bene". Ebbene signor Presidente, queste restrizioni li stanno portando con la depressione alla morte, queste restrizioni si sono trasformate in prigioni, in una gabbia che, se da un lato li protegge dal rischio covid, dall'altra lentamente li uccide psicologicamente con danni irreversibili.
Dell'anziano e/o disabile solo e depresso non interessa niente a nessuno.
Il tutto, signor Presidente, nel silenzio e nella totale disinformazione! Si, perché quando si racconta in giro la situazione nelle RSA, nessuno ne sa niente, si parla solo di discoteche e ristoranti e da un mese solo di banchi di scuola e stadi di calcio. Ormai è chiaro che il virus all'interno delle RSA viene portato dagli operatori sanitari e non dai parenti che fanno visita attraverso sbarre o separati da tavoli e che indossano le mascherine FFP2 con la massima protezione. Chi doveva controllare i protocolli di sicurezza non l'ha fatto. E' inammissibile che chi ci rimette siano gli ospiti ed i familiari. Le ricordo signor Presidente che molti anziani hanno lavorato una vita pagando i contributi e ora versano tutta la loro pensione anche per mantenere un sistema sanitario che li sta uccidendo. Il problema delle RSA è che non hanno personale a sufficienza. Gli operatori sanitari riescono con fatica ad eseguire tutte le mansioni, cambiare pannoloni, dargli da mangiare, tenerli puliti ecc. ., e devono farlo in fretta, figuriamoci se hanno il tempo di portarli a vedere i parenti. Ormai è nota dai giornali la cronica mancanza di personale (anche fino al 30%), situazione precedente la diffusione del COVID-19 e peggiorata dalla pandemia, motivo che rende difficile il lavoro degli operatori sanitari con le pietose conseguenze sopra riportate.
La lettera del garante è stata inviata ai Presidenti delle Regioni per segnalare il grave disagio ed isolamento degli anziani nelle case di riposo e la lesione dei loro diritti fondamentali.
Anche il Comunicato Stampa dell'Istituto Superiore di Sanità n° 46/2020 del 3 Settembre 2020 ribadisce la necessità, per la salute degli anziani nelle RSA, di creare le condizioni per rivedere in sicurezza i propri cari.
Non capisco ancora perché non è data a noi familiari la possibilità di fare i tamponi anche a nostre spese per incontrare con più frequenza e più a lungo i nostri cari.
Le mie ragioni e la mia proposta relativa ai tamponi sono state ascoltate e riportate in un articolo della Nuova Venezia, ricevendo ampi consensi e ampio sostegno dai familiari. Ormai siamo un gruppo numeroso, forte e compatto, desideroso di far valere i diritti nostri e dei nostri cari.
Distinti saluti
Elisabetta Duminuco

Commenti Facebook