Messaggi e commenti per Pierluigi Diaco - pagina 2

Messaggi presenti: 40

Lascia un messaggio o un commento per Pierluigi Diaco utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Lunedì 29 giugno 2020 14:12:17

Ho mia nonna che ti vede tutti i giorni, gli piace molto come lavori, oggi ti ha sentito per radio e hai detto che hai piantato 2 piante e lei ha detto che la prossima volta devi chiamare lei che ama molto la natura, cordiali saluti ❤

Giovedì 25 giugno 2020 15:44:25

Grazie.. semplicemente grazie.. porti te stesso e di questo ti ringrazio porti il rispetto verso l'altro porti classe umanità porti la dignità e la bellezza dei sentimenti veri... è un piacere passare il pomeriggio con te.. namaste meravigliosa anima bella

Mercoledì 24 giugno 2020 21:07:20

Egregio Sig. Diaco, oggi 24. 06. 2020 ho ascoltato il suo commento sulle parole d’incoraggiamento di Papa Francesco a Zanardi, ebbene ne ho dedotto di trovarmi al cospetto di tre Persone che nella loro diversità manifestano la loro grandezza e riflettono quella di nostro Signore. Sono un credente e suo ammiratore, oggi il mio volto è stato rigato da una lacrima profondamente commossa. Grazie del mite utilizzo del servizio pubblico, della delicatezza con il quale si rapporta a chi si relazione con lei.
Francesco

Mercoledì 24 giugno 2020 00:18:34

Caro Pierluigi,
mi chiamo Nunzia sono napoletana e ormai vivo a Londra da quasi 20 anni ormai... Volevo complimentarmi con te per la trasmissione io e te. eh si in vostra compagnia.. imi regalo un oretta di serenita e di autentica nostalgia!!! La rubrica di Katia rRcciarelli mi piace molto ma mi chiedo, simulando una richiesta alla posta del cuore se c'e un rimedio all in... finito amore per la propria terra... io dopo 20 anni non l ho ancora trovato... " E' na passion cchiu forte e na caten... "
Grazie ancora con stima ed affetto
Nunzia

Martedì 23 giugno 2020 14:39:18

Trovo maleducato farsi intervistare in uno studio televisivo (e non in spiaggia) indossando occhiali scuri da sole. Di cattivo gusto, Jo Squillo

Venerdì 19 giugno 2020 16:30:40

Mi piace tanto il pensionato che alberga in te... da sempre, come dicevi ieri
Viviamo in un mondo di apparenze e superficialità!
Fortuna il tuo programma! Semplice, che ancora raccoglie cose semplici ma belle, importanti..
. Rispettoso ed educato...
Fortunati i tuoi ospiti... Ciao e grazie Maria Letizia

Martedì 16 giugno 2020 16:27:56

Ciao Pierluigi, quando posso guardo sempre io e te.
Poco fa, in diretta, intervistando Sgarbi, hai detto a un certo punto, riferendoti a qualcuno (non so chi, scusa ma ero distratta), suo figlio “adottivo“… Perché? Un figlio è un figlio e basta! Se non necessario, come potrebbe essere nel caso in cui se ne racconta la sua storia, perché etichettarlo? Allora quando parliamo di figli biologici per par condicio bisognerebbe specificarlo? E stessa cosa vale anche per i genitori. I genitori sono genitori e basta! I genitori adottivi non sono cosa diversa di quello che sono per i figli i genitori biologici. Mi auguro che tu come tanti altri e soprattutto in TV facciate più attenzione a queste espressioni che possono pesare non poco su chi non è ancora maturo per percepirne le differenze con la dovuta normalità. E approfitto per dirne un'altra, forse anche più grave, ma che preciso non ho mai sentito da te, e mi riferisco a quando si dice, parlando di adozione, la “vera“ madre. Ma perché, allora una madre che adotta non è vera? Pensate a un bambino che ascolta quante domande potrebbe farsi. Se il suo amichetto è stato adottato penserebbe: allora "quella" non è la sua vera madre? E state pur certi, alla prima occasione lo direbbe a quel suo amichetto e a tutti gli altri. Basterebbe dire la donna che lo ha fatto nascere, che lo ha partorito… Attenzione è anche scorretto dire la “madre naturale”. Ma allora chi cresce un figlio nato da un'altra donna è una “madre artificiale”? Insomma, sicuramente l'argomento a me tocca da vicino e la mia sensibilità potrebbe essere più sviluppata. Ma se ci si ferma un attimo a pensarci, si potrebbero evitare alcune spiacevoli conseguenze di chi non ha scelto di essere adottato ma è stato naturalmente e felicemente adottato. Grazie.

Martedì 16 giugno 2020 15:30:17

Gent. mo Sig. Diaco, mi presento: Roberto Scafidi, sono nato a Novi Ligure, ove tutt'ora abito, nel 1995 / 96 ho avuto il piacere di presentare a genova concerto di Max Pezzali e altri personaggi dello spettacolo nazionale. Mio sono permesso di inviarLe questa E-mail per capire se: Nelle Sue possibiltà organizzative, conoscendo quanto sia Appassionato alla lirica, ci possa essere il modo e la maniera di inaugurare adeguatamente, e con la minor spesa possibile, Il Teatro Lirico Romualdo Marengo sito in Novi Ligure, Completamente ristrutturato e pronto a riprendere la funzione trainante nel comparto dell? opera Lirica Italiana, tenendo in considerazione che la nostra città ha sempre avuto una grande stima nel settore della lirica.
P. S. Il Teatro nacque come una magnifica copia del Tempio della musica lirica di Milano, hanno cantato quasi tutti i migliori cantanti della lirica, e purtroppo per un malaugurato incidente vocale, " banale stonatura " Beniamino Giglio venne ampiamente fischiato!
Restando in attesa di un Sua cordiale risposta, Le porgo i più cordiali saluti, grazie Roberto Scafdi.

Domenica 14 giugno 2020 11:54:42

Ciao Pierluigi, come va? Son un tuo fan e mi complimento con Te per Tutto! Mi chiamo Fabio! Mi piacerebbe conoscerti di persona! E' possibile? !

Venerdì 12 giugno 2020 19:13:11

Pierluigi, per anni una vita d'inferno. Butta via il Toradol. Relpax è un farmaco che stronca l'attacco emicranico fino ad annientare per sempre il suo ritorno. Sono stata ricoverata presso una clinica dove sono stata disintossicata dai miliardi di farmaci inutilmente ingeriti. Poi mi hanno dato un medicinale per affrontare gli attacchi. Farmaco che qualche tempo mi è stato sostituito con un altro di più recente realizzazione. È eccellente. Addirittura ultimamente non ne ho più bisogno, anche se lo porto sempre con me perché non riesco a credere di essere guarita. Ripeto. RELPAX. Auguri.

Commenti Facebook