Messaggi e commenti per Bianca Berlinguer - pagina 7

Messaggi presenti: 314

Lascia un messaggio o un commento per Bianca Berlinguer utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Martedì 21 aprile 2020 22:00:58

Cara Bianca,
sto ascpltando Corona in qsr preciso ostante e condivido cosa sta dicendo: verissimo il concetto delle primedonne: xche ' diamo i Nobel e poi non li interpelliamo al momento giusto? Es: Montagner, Olivieri, Montanaro, e altri che sn degli autentici LUMINARI? Mauro Corona, pur essendo uno scrittore, ha sensatamente centrato il problema. APPROFONDISCA seriamente il problema Coronavirus ascoltando chi conosce BENE la materia...

Martedì 21 aprile 2020 21:54:40

Brava bianca un trasmissione diversa da tutte le altre con Mauro corona. Un uomo che parla chiaro e si capire.

Sabato 18 aprile 2020 07:48:54

Buongiorno Bianca, sono un sessantenne che abita a Pozzolengo, un paese della provincia di Brescia. Io e mia moglie abbiamo passato da poco il covid19. Lei ha avuto bisogno dell' ospedale, io no L. ei sta seguendo l'iter dei tamponi. Io che non. sono stato in ospedale, no. Visto che ci hanno raccontato che questo virus non ha una data di sicura di fine malattia, mi trovo nella condizione di non sapere se sono guarito. Non è possibile che continuino a parlare di allargare i tamponi agli asintomatici e non possano dare una certezza ai cittadini che, come me, devono rientrare al lavoro e che nel mio caso dovrei dare aiuto a chi assiste mia madre allettata? Io non ho il coraggio di avvicinarmi. È una vergogna e in circolazione di persone nelle mie condizioni ne comosco parecchie, visto che i ricoveri, per fortuna sono una piccola minoranza rispetto a chi ha contratto. Io mi faccio scrupoli, credo che altri potrebbero preoccuparsi di meno, visto che la stessa ATS di zona ti dice che dal tal giorno, sei guarito, Seguendo questo criterio ci vorrà più tempo perché tutto finisca e più malati. Le chiedo di dare voce a questa mia richiesta. Mi faccia sentire tranquillo e di non farmi sentire un potenziale untore. Grazie, Claudio Pietropoli

Venerdì 17 aprile 2020 13:47:39

Leggo vedo sento …tutte le trassmissioni pseudopolitiche e in tutte si parla di milioni…miliardi di € di aiuti a tutti per tirare avanti … la cosa non riguarda me ne quelli come me, sono un pensionato al quale essendo ormai anziano non rimane che rimanere in casa, magari trovare anche questo mese € 40 in meno sulla pensione (4 mesi quattro quote di pensione differenti).. o al massimo prendermi il coronavirus per alleggerire le casse, sono un ottima soluzione per risanare, perché il tutto avverrebbe immediatamente, detto cio c’è ne stà una che mi stimola particolrmente, soprattutto perché sia i nostri politici, che tutti gli avventori di tutte le trasmissioni, nessuna esclusa, dicono che lo fanno per i nostri figli, per la generazione che verra, ecc. ecc,
E’il contributo dei € 600 per gli Autonomi con partita iva o professionisti che obligatoriamente per esercitare la professione debbono essere iscritti ad un ordine, ora ho notato che non si tiene conto di quanto questi.. e sono parecchi siano in difficltà soprattutto perché la maggior parte di questi sono i giovani mi riferisco a quei soggetti che svolgendo un lavoro subordinato Part-time non per loro volontà ma che gli permette di svolgere anche attivita professionale, pur lavorando sodo, e il doppio non riescono ad arrivare a fine mese, soprattutto in queste circostanze, e mentre da una parte i contributi previdenziali vengono ritirati automaticamente, senza poter usufruire di aiuti, dall’altra devono essere pagati tutti gli oneri, in assenza di entrate certe. Di aiuti queste persone non ne ricevono, come da documentazione cercata in giro :
“L'articolo 27 del D. L. n. 18/2020 prevede l'"Indennità professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa". Oltre ad essere titolari di partita IVA attiva al 23 febbraio 2020 o avere un rapporti di collaborazione coordinata e continuativa sempre alla data del 23 febbraio 2020, i destinatari del Bonus di 600 euro per professionisti e cococo devono essere iscritti alla Gestione Separata, ma non devono essere titolari di pensione e, soprattutto devono essere "non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie". L'allegato 1 del messaggio Inps n. 1288 del 20 marzo 2020, chiarisce che "non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria".
Questa dicitura vuol dire sicuramente che non hanno diritto al bonus di 600 euro tutti gli iscritti alla Gestione separata dell'Inps che hanno in essere un qualsiasi rapporto di lavoro dipendente (part-time, full-time, indeterminato, determinato, apprendistato, lavoro intermittente o a chiamata, somministrazione, ecc.), in quanto risultano a quel punto iscritti alla AGO, Assicurazione Generale Obbligatoria ed in particolare al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti FPLD, che è la forma di previdenza obbligatoria dei lavoratori dipendenti. ”
Quindi sono a chiedermi … perché magari non si è tienuto conto nell’elargire gli aiuti a chi ne ha più necessità, magari tenendo conto dei redditi pregressi, spese gestione attivita, carichi di famiglia, insomma prima a coloro e sono tanti e giovani che pur con tutte le difficolta del caso, cercano di tirare avanti con immense difficoltà.
Passando a noi pensionati magari se qualcuno si accorgesse che ci siamo. (o magari è meglio di no, perché potrebbe essere peggio)
Tanto dovevo, è vero che sono riflessioni o pensieri stupidi in un momento dove i grossi cervelloni ben pensanti non ne azzeccano una, e anzi si contraddicono tra loro.
Sperando finalmente che nelle vostre trasmissioni si parli di chi effettivamente se la passa male, e di non vedere i soliti volti sempre quelli che strillano e fanno finta di litigare ma che non hanno certamente i problemi di chi non riesce a sbarcare il lunario.
Anche se credo questa non interesserà a nessuno, ma tanto essendo anziano e costretto a stare in casa, ho del tempo libero mio “almeno quello “ seguiterò a leggere, vedere, valutare, e mandare, qualcuno a quel paese, magari in silenzio ma con tutto il cuore.

Saluti un anziano PENSIONATO

Giovedì 16 aprile 2020 13:25:21

Gentilissima Bianca Berlinguer, mi chiamo Claudio Ramazzotti, ho 70 anni, e sono iscritto all'albo dei pubblicisti della Toscana... "ho un sogno".. In maniera del tutto GRATUITA vorrei effettuare un servizio (il progetto c'è l ho solo nella mia testa e da diverso tempo) su uno spaccato di vita quotidiana di Mauro Corona, nella sua Erto. Come è quel paese, come sono "fatte" le sue genti, cosa dicono la mattina appena alzate, che tipi di animali esistono in quella comunità, il barista, il medico, la commessa del genere alimentari, le forze dell'ordine, il medico (il barbiere no, poichè x Corona sarebbe un disoccupato) il paesaggio, ma soprattutto vorrei mettere in risalto il grado del culto dell'amicizia e dell'ospitalità che in quella realtà sarà certamente prponderante. Un saluto cordiale. Claudio Ramazzotti (Scarlino GR) 328 -------

Giovedì 16 aprile 2020 12:23:03

Carissimi della redazione... vi seguiamo da sempre... un plauso per il vs. Impegno in questo monento terribile. Sono un dipendente di una piccola azienda di milano (5 dipendenti) che ha sede operativa a piacenza e sono stato messo in cassa integrazione dal mio titolare, quindi sono finito nel marasma di cui voi sapete bene. E non so nemmeno se avrò ancora un lavoro a fine emergenza. Mia moglie è stata operata di carcinoma in novembre 2019 e sta facendo terapie e esami del caso.
Vi scrivo per una proposta e una domanda: La proposta - per riaprire le aziende (le medio grandi) e garantire sicurezza ai lavoratori non si potrebbe fare turni di lavoro part time in alternanza per il momento??? Questo a mio modesto parere aiuterebbe la sopravvivenza delle aziende e dei lavoratori e faciliterebbe la prevenzione dei contatti essendoci personale ridotto sia nei posti di lavoro che in circolazione. La domanda - Ho visto in tv molte persone (grandi) che, avendone possibilità, donano soldi o sono disposti a ridurre i loro compensi a favore dei piu bisognosi. Mi risulta che i ns politici abbiano ancora stipendio pieno... non sarebbe un buon esempio, invece che continuare a blaterare... donare un po' del proprio guadagno se vogliono, come dichiarano sui mesia, aiutare l'Italia??? Io in tv vedo solo volontari e povera gente che rischia la vita per aiutare gli altri. Senza citare tutti quelli che stanno lavorando per noi... E non dicano che sarebbe una goccia nel mare... quando si muore di sete, con una goccia alla volta ti disseti.
Chiedo scusa ma sono solo un piccolo semplice uomo.
Forza e coraggio. Grazie mille.

Mercoledì 15 aprile 2020 11:01:23

Come molti sanno la UE non è uno stato sovrano ma un contratti di natura economica a partire da Maastritht. Sulla moneta euro non vi è scritto pagabile al portatore, in quanto non è coperta da una riserva in oro come una moneta di stato. Sulla mota appare appena prima delle sigle B. C. E. il simbolo di copyright, simbolo che identifica la proprietà di diritto di natura privata. dire che la banconota è di diritto pubblico è una menzogna, anche perche la B. C. E. è una banca privata che non appartiene a nessun stato sovrano. Ma è formata da dai capitali privati delle banche degli stati membri, da notare che le riserve auree dei singoli stati non appartengono alle banche private che ci governano e che ci sottomettono a livello di dittatura economica. le riserve auree sono ancora di proprietà dei singoli stati. come quello Italiano che possiede 2560 tonnellate di riserve in oro, una delle più grandi al mondo 4° solo dopo U S A GERMANIA E GIAPPONE. L'Italia può ristampare di nuovo la lira e darne corso legale forzoso nessuno lo può vietare in quanto è coperta a garanzia dalle riserve auree. Come dopo aver messo in corso la lira, può vendere gli euro sul mercato internazionale. questo e il primo passo per svincolarsi e riacquistare parte della libertà, dal'' imperialismo dittatoriale del grande capitalismo questo credo sia il primo passo per costruire un Italia diversa. il potere deve socialmente ed economicamente appartenere ai lavoratori dipendenti e ai piccoli artigiani coloro che lavorano, non a chi frutta il loro lavoro, per questo e necessario che lo stato si riappropri delle grandi aziende produttive e di servizi quali la sanità e le infrastrutture. tuo padre Bianca DICEVA TUTTE LE LIBERTA' MENO UNA QUELLA DOVE UN ESSERE UMANO POSSA SFRUTTARE UN ALTRO ESSERE UMANO PERCHE QUESTA AZIONE ANNULLA TUTTE LE ALTRE LIBERTA'

Mercoledì 15 aprile 2020 00:25:26

Buonasera,
seguo Cartabianca dall'estero, nella puntata di questa sera ho visto tanta povera gente che vive per strada nei vostri servizi, ho visto ospiti anche uomini di chiesa, ma in questo brutto momento, le chiese non potrebbero ospitare, nelle strutture vuote, questa gente per la notte e dargli un tetto? ?
Sono grandi, tante e ben distribuite.
Pensateci.
Scusate e grazie!

Martedì 14 aprile 2020 23:39:17

Buonasera,
Seguo frequentemente la vostra trasmissione... ma questa sera ascoltando le cavolate che sta sparando il ministro Boccia sul fatto che basta un email o una telefonata per bloccare il mutuo prima casa mi sta montando su una forte rabbia nei confronti della nostra politica e dei nostri governanti che invece di tutelarci... parlano e fanno trasmissioni.. senza attuare nemmeno un quarto delle parole che propinano dappertutto in ogni trasmissione!!!
Magari fosse vero... che si può bloccare il mutuo!!! non dormo da un mese per il pensiero di come me la caverò...
È un mese che provo a bloccarlo con la mia banca UniCredit... e ormai sono proprio sfiduciata arrabbiata... mi sento abbandonata in mezzo a un mare di inutili parole...
Separata... quindi monoreddito.
Con grandi sacrifici e rinuncie 3 anni fa riesco ad acquistarmi un bilocale con mutuo UniCredit... era l'unica banca che me lo concedeva al 100% per 30 anni. tutto filava liscio... un lavoro come commessa in un ottica che mi permetteva di essere puntuale nei pagamenti... ora dopo questo tsunami che sta spazzando via tutto, compreso la sicurezza di stare in piedi nel prossimo futuro... ho chiesto il blocco del mutuo anche solo per 6 mesi... sono in cassa integrazione n deroga, alternandoli con il mio collega... quindi con l'80% dello stipendio che verrà pagato dall'insp... chissà quando...
. Non rientro di diritto nella fascia di chi può chiedere la sospensione del mutuo perché la cassa integrazione non è continuativa ed effettivamente non sono stata a casa per trenta giorni consecutivi ed effettivi... ma di che cosa stiamo parlando? ma come fanno a non saperlo come funziona veramente nella realtà... nella vita reale?
L'unica soluzione che mi propone la banca è: vediamo se riusciamo ad ottenere un fido o un finanziamento per poter risolvermi il problema... indebitarsi ulteriormente... poi intanto sul sito o in tele fanno pubblicità che ti sospendono il mutuo anche per la seconda casa fino a 250mila euro...
Arrabbiata e delusa di come tutti ci prendono in giro...
Scusate lo sfogo...
Ma di queste cose non ne parlate mai...

Martedì 14 aprile 2020 23:21:39

Mi chiedo con che autorevolezza ieri 13/4 alla bbc world service la sottosegretaria delministro della salute, Sandra Zampa si è permessa di dire che in Italia non si aprirà finché non ci sarà il vaccino. Nessuno in Italia ha finora detto Questo. L’ho Ascoltata esterrefatta, Ora Non so se sentirmi sconvolta o sconcertata. Non so più a cosa e a chi credere riguardo alla nostra situazione. Il coronavirus non sta facendo altro che scoprire il vaso di pandora.
Ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali salute.

Commenti Facebook