Messaggi e commenti per Bianca Berlinguer - pagina 7

Messaggi presenti: 466

Lascia un messaggio o un commento per Bianca Berlinguer utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Bianca Berlinguer

Venerdì 4 dicembre 2020 08:40:02

Gentile Dottoressa Berlinguer
sono una assidua spettatrice della sua bellissima trasmissione.
Mi manca moltissimo Mauro Corona e la saggezza di un uomo che ha molto sofferto nella vita e per questo ha molto da insegnarci.
Ho letto quasi tutti i suoi libri e lo trovo un buon padre di famiglia oltre che un grande scrittore.
Ho origini umili come Mauro e capisco la sua voglia di riscatto.
Sono sicura che se tornera' in TV, si comportera' bene e sapra' porre freno alla sua sincera impulsivita'.
In attesa di rivedere al piu' presto Mauro Corona, voglia gradire i miei piu' sinceri auguri per le prossime festivita'.
Elena

Giovedì 3 dicembre 2020 11:35:34

Corona, Corona, Corona!!!
Quando ritorna? Quando lo risentiremo e rivedremo?

Giovedì 3 dicembre 2020 09:57:24

Mi manca la saggezza di Mauro Corona nella sua trasmissione e la prego di perdonarlo se qualche volta causa il suo carattere sanguigno la ha offesa. Lo faccia tornare visto che siamo a Natale e siamo tutti piu buoni. Meglio lui di tanti politici arroganti e maleducati che ospita nella sua trasmissione (Salvini è uno di questi) saluti

Mercoledì 2 dicembre 2020 12:21:34

Senza lungagnate inutili e pur chiedendo sempre il ritorno di Mauro Corona, amabile anche se un pò irto personaggio, democraticamente mi congratulo per la presenza
di Matteo Salvini, uno dei pochi politici non marxisti che apprezzo in quanto difende sempre gli italiani, Non apprezzo, invece, la presenza si Augias, ottenebrato dalle sue idee di sinistra. Peraltro, c'è spazio per tutti ! Adieu avv Pietro

Mercoledì 2 dicembre 2020 11:14:49

Cara Dottoressa Berlinguer, sono un Medico di Medicina Generale di Roma, ed ho assistito alla brutta comparsa della Dr. Onotri.
Fin dall'inizio dell'epidemia mi sono trovato a dover gestire la situazione cercando di dare il massimo con i pochi strumenti a disposizione. Ho seguito corsi specifici ed ho acquistato a mie spese i dpi necessari per svolgere al meglio il mio lavoro. Ho instaurato un colloquio, utilizzando la messaggistica mail, con tutti i miei pazienti, che ora sanno di avere un punto certo di riferimento. Ho gestito gli accessi in modo sicuro ed ho evitato gli assembramenti in studio anche durante la somministrazione dei vaccini (quelli che mi sono stati consegnati, circa metà dei promessi...). Collaboro continuamente con il distretto della mia ASL, ma solo da quando è stata istituita una struttura di raccordo.
Ascoltare le parole della Dottoressa Onofri mi offende e mi colpisce dolorosamente, ed avrei preferito che nel programma si fosse organizzato un contraddittorio con altri nostri rappresentanti (posso suggerirle il Prof Claudio Cricelli di Firenze, il Dr Pierluigi Bartoletti di Roma o il Dr Silvestro Scotti di Napoli).
Sicuramente, grazie a comportamenti sciagurati di molti, la mia professione non è più sugli scudi come una volta, ma questo è vero per i pazienti della Dr. ssa Onofri. Io ricevo continuamente complimenti ed incitazioni a far meglio dai miei. D'altra parte, per gli organi di comunicazione, fare di tutt'erba un fascio è una strada semplice ma che parla solo alla pancia delle persone. Un programma obiettivo ed utile promuoverebbe le buone pratiche invece di nasconderle.
Non parlo poi della visione professionale in generale, perchè chi si rivolge al giudice per avere risposte sui modi di agire professionali, ammette di non essere in grado di gestire i propri comportamenti.
Sono convinto che queste osservazioni saranno da Lei recepite, e che troverà un modo per cancellare la Dr. ssa Onotri dalla mente degli italiani.
Un caro saluto, buon lavoro.
Giulio Nati

Mercoledì 2 dicembre 2020 11:13:59

Gentile sig. ra Berlinguer
Mi scusi se oso a sugerirLe qualcosa. Mi sa che mai a nessuno dei suoi invitati abbiano parlato della nostra carta della nostra Costituzione e del significato di alcune parole indispensabili, quì sotto Le troverà.

Riforme

Dalla trasmissione “A sua Immagine” di Domenica 15 novembre 2020, era in studio un vostro invitato, (non ricordo il nome), che ad un certo punto si era espresso dicendo: “Ci vorrebbe la Giustizia Sociale”. A mio parere sarebbe indispensabile spiegare il significato “Giustizia sociale”. Nel nostro paese la costituzione è molto chiara. “Articolo 3; Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e eguali davanti alla legge”.
“Articolo 4; La Repubblica riconosce a tutti i cittadini diritto al lavoro e promuove le condizioni che lo rendano effettivo”.
Il termine che abbiamo “Istituto Nazionale Previdenza Sociale”.
Queste quattro parole messe assieme associando la Giustizia sono molto chiare e importanti per vivere.
1) Nazionale; che è di portata a tutta la Nazione Italiana e perciò a tutto il popolo Italiano.
2) Sociale; Tendente a vivere in società, l’uomo è un animale-S. storico, di classe-S. Relativo all’ambiente umano, programma di rinnovamento, per lo più con riferimento alla tendenza ad un miglioramento delle condizioni di vita, propria specie, delle categorie lavoratrici. Relativo all’ambiente umano di cui si vive e all’ordine di esso, inerente, vita-S. Come inserimento alla Giustizia-S. Di ognuno.
3) Previdenza; L’abitudine di prendere in considerazione, prudentemente e tempestivamente, le necessità del futuro, un uomo di grande-P. L’azione svolta dallo Stato allo scopo di assicurare ai lavoratori un reddito minimo e l’assistenza necessaria, quando viene a trovarsi in condizioni di bisogno-P. Sociale.
4) Giustizia; Ecco che bisogna far entrare in campo la-G. Riflettendo sui tre precedenti punti, si potrebbe fare più SOCIALE.

La Nazione deve prevedere all’assistenza Sociale, cioè; nella società in cui si vive quando si entra a far parte dell’INPS. Vivere nella previdenza significa, essere alla pari nella Nazione in cui si vive. Nel nostro caso è L’Italia.
Quindi quando si fa una legge che determina un minimo di pensione per poter vivere nella Società in cui siamo, si dovrebbe fare anche un massimo di pensione, perché si entra a far parte della Società, e cioè in quella categoria.
Facciamo un altro esempio; una persona con degli obblighi e responsabilità siano pubbliche o private, è giusto che abbia uno stipendio adeguato alle sue capacità e alle responsabilità in cui sta lavorando in quel periodo di vita.
Ma quando ne esce e entra a far parte della Società Nazionale di Previdenza Sociale, sarebbe giusto che anche lui come tutti, avesse una pensione adeguata a vivere in quella Società in cui ora ne fa parte.
Per questo sarebbe giusto stabilire una pensione minima dignitosa e una pensione massima che non sia da ricchi. Perché si è arricchito quando aveva uno stipendio adeguato al suo lavoro, ora però sta vivendo in quella Società. Indifferentemente da quanto versato. Così potrà aiutare chi sta vivendo nel bisogno, e i poveri saranno molti di meno e non aumenteranno, si sta esercitando la Costituzione Italiana. Se si vuole una giustizia sociale, questo è il momento in cui avete il dovere di fare e, per questo siamo etichettati i populisti.
Ci sono troppe ingiustizie sulle pensioni che hanno assunto un ruolo scandaloso, in democrazia tutto deve essere equo, non fare delle leggi per aggirarli, fare degli imbrogli solo perché si è al potere pensando solo a se stessi e, non pensando al popolo che ti ha eletto per essere attento e cercare di soddisfare la sua volontà, di giustizia sociale ed economica.
Ma finché ci saranno queste ingiustizie non possiamo dichiararci. “Un popolo che esercita la Costituzione in maniera Democratica”.

Vorrei precisare e chiarire una parola che ogni tanto sento ripetere. Populisti; Che significa! Esercitare il volere del popolo.
L’Articolo 1 della Costituzione. Quindi fare il volere del popolo si è in linea con la Costituzione Italiana fondata sulla Democrazia.

Sarebbe l’inizio verso la giustizia e verso l’umanità, diceva il Santo padre: “non c’è pace senza giustizia”.

Mercoledì 2 dicembre 2020 09:44:32

Ancora Salvini? Che noia, discorsi placativi, senza una competenza vera.

Mercoledì 2 dicembre 2020 00:18:56

Vorrei che Lei dicesse alla sottosegretaria Zampa e al dott. Bassetti che ad oggi i medici deceduti per Covid sono 222, di cui 78 di medicina generale, ovvero 1, 77 su mille. Se gli altri 144 medici deceduti fossero tutti medici ospedalieri, sarebbero 1, 09 su mille. Quindi i medici di medicina generale deceduti sarebbero almeno il 60% in più. Mi scusi, ma è diventato insopportabile vedere che qualcuno viene tutti i giorni in televisione a fare il fighetto e straparlare contro i medici di base.

Martedì 1 dicembre 2020 23:23:39

Ma perché invitare Salvini? Non sa neanche gestire il contraddittorio, una volta pensavo che fosse un furbetto, da poco, ma un po'.. Invece ora mi rendo conto che è proprio solo stupido. e sentirlo sproloquiare disturba
Vi fa perdere audience!, Personalmente ho cambiato canale facendo zapping tra La 7 con Floris o
guardando per l ennesima volta Montalbano,
Che pazienza Augias, bontà sua

Martedì 1 dicembre 2020 22:39:34

Non ti sei accorta che hai messo uno un po leggerino a combattere Salvini?. .. al dila' dei contenuti, porta pazienza, ma Augias non centra nulla (detto in modo capibile non c'azzecca per nulla). .. gli devi sbattere contro altri... buona continuazione

Commenti Facebook