Messaggi e commenti per Bianca Berlinguer - pagina 4

Messaggi presenti: 674

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Bianca Berlinguer.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Bianca Berlinguer

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Bianca Berlinguer. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Bianca Berlinguer.

Mercoledì 23 marzo 2022 09:15:32

Discussioni! Lasci il tempo agli ospiti di poter rispondere


Gentile Bianca,
Al di là della simpatia Umana,
Dovrebbe lasciare il tempo agli ospiti di poter rispondere. A mio avviso, noi che siamo a casa, spesso non comprendiamo dino in fondo.
Ovviamente esiste il lato psicologico di condurre la trasmissione ed a volte l’ego di partecipare attivamente, fa perdere poi l’obiettivo che è quello di ascoltare una risposta. Il Prof. Orsini interrotto continuamente ed aveva anche ragione.. Compimenti per le domande non evase peccato.

Martedì 22 marzo 2022 22:14:01

L’appellativo per Putin


Egregia Bianca Berlinguer.
mi sembra assurdo chiamare Putin “Presidente” dato che è un dittatore, per giunta sanguinario.
Pertanto non dovrebbe chiamarlo “presidente”, ma se vuole essere diplomatica, anche se lui non lo è affatto, lo chiami solo Putin.
Le parole sono le idee, quindi contano.
Leonardo Zappa

Domenica 20 marzo 2022 20:42:49

I politici italiani


Tutti i politici italiani sono preoccupati per la nostra libertà, io non sono preoccupato, in quanto non ò una liberta da difendere. Tutti sono preoccupati perche se la russia vince la guerra c, è il rischio cfe dopo cominci a guardare verso di noi, a quel punto addio liberta. ma io voglio chiedere a questi politici, per voi la liberta che cosè farvi mettere le bombe atomiche in casa dagli americani, io in casa mia non voglio bombe atomiche, e neanche bombe convenzionali, io non ne voglio ne americane ne russe, avete capito.

Martedì 15 marzo 2022 15:42:39

Proposta di intervento/testimonianza come espatriato italiano a Mosca


Buongiorno,

mi piacerebbe contribuire ad un’informazione reale e oggettiva con la mia testimonianza di imprenditore italiano, espatriato a Mosca da vent’anni e con la passione per la scrittura ed il giornalismo.
Allego alcuni articoli scritti di recente sulla tematica dell'attuale conflitto in Ucraina, pubblicati dal quotidiano on-line "OggiTreviso".

ht t / w. oggit-------51

ht t-------git-------3793

Cordialmente
Manuel Tadiotto
345 -------

Venerdì 11 marzo 2022 20:50:43

Apocalypse now


Buonasera Dr. ssa Berlinguer.
Biden stasera annuncia una nuova serie di misure contro l'oppressore russo, ma nel contempo, come mi era parso di capire già nei giorni scorsi, chiarisce che, se anche questo nuovo "pacchetto" di sanzioni- come prevedo - non sortirà effetto, ebbene, niente e nessuno potrà fermare lo scoppio della terza guerra mondiale che, di fatto, ci estinguerebbe tutti. A questo punto, è inevitabile porsi il quesito "perché Zelensky non si arrende"? l'Ucraina, come abbiamo visto dalle terribili immagini delle città conquistate e distrutte dai russi, è ormai in tocchi. Piaccia o no, l'Ucraina almeno la guerra "d' armi" l'ha persa. A che scopo continuare a perseverare in una causa persa? che senso ha, ormai, dire "non ci arrenderemo mai" e persistere in un bagno di sangue che, di fatto, tocca particolarmente i civili innocenti e soprattutto i bambini? Quanto vale la libertà barattata con la carneficina? Zelensky mostrerebbe maggiore buonsenso nell'ammettere che la guerra è perduta, Inutile perseverare nelle imprese che, già fin dall'inizio, si configurano come impossibili. In fondo, lui resta di fatto il vincitore morale di questo genocidio che, comunque si concluderà, è solo il preludio alla caduta definitiva di Putin e del suo affossamento. Occorre rassegnarsi, mostrare maggiore buonsenso, la prudenza maggiore di chi può adoperarla. La causa ucraina non è detto sia definitivamente tramontata.. Io auspico migliori momenti in cui riportare alla ribalta l'ingresso nella UE dell'Ucraina. Ma se errare è umano, perseverare è diabolico. E' questo che dovrebbe tenere in maggiore considerazione Zelensky, se vuole continuare ad essere definito l'eroe della Resistenza ucraina. Grazie

Venerdì 11 marzo 2022 18:14:48

Si sentono tanti politici e anche tanti giornalisti gridare al lupo al lupo, riguardo alla guerra in ucraina. Ma se sentono tanto a rischio la sua libertà perché non imbracciano un fucile e vanno a difenderla. Invece da brave persone mandano le armi agli ucraini, e li mandano a morire per difendere la libertà dei porci occidentali. Quando qualche decennio fa ci fu la guerra nei balcani (non so se ve lo ricordate) e furono gli americani aiutati anche da noi italiani, a bombardare le città slave, e forse anche li ci sono stati dei morti (oppure le bombe americane non uccidono) ma tanto a voi non interessa se sono morti, quelle sono persone insignificanti. Allora non sbraitavi tanto. Che russia abbia invaso la ucraina non lo può mettere in dubbio nessuno, e si sa quando cè la guerra qualcuno muore. Siccome i rapporti di forza sono a favore dei russi, e lo dimostra il fatto che nonostante la grande resistenza degli ucraini i russi avanzano, e gli ucraini sono costretti a chiedere dei corridoi umanitari per evaquare i civili. Se vanno avanti cosi si fanno ammazzare tutti, allora perché non arrendersi. Adesso i politici occidentali, soprattutto europei stanno studiando il modo di rendersi indipendenti dal gas russo, ma fra quanto tempo. Se fossero persone con un po di dignita, dovrebbero non aquistarlo più gia da domani, ma poiche per il momento gli serve per fere funzionare le loro aziende, se ne fregano se gli ucraini muoiono. Con i proventi del gas i russi ci finanziano la guerra, non lo avte ancora capito.

Venerdì 11 marzo 2022 15:58:59

Poesie


Li stanno ammazzando
Non li stiamo aiutando
Ci siamo attaccati alla canna del gas della paura
Sono eroi
anche per noi
Siamo vili
E il cane KGB lo ha capito e se la ride
Mentre il vecchietto in America non ne azzecca una
ed è in lista d’attesa che qualche RSA lo accolga
Ma c’è poco da scherzare
li stiamo ammazzando
con la nostra indifferenza
di chiacchiere in diretta TV

11-03-2022

Ma Cristo non aveva liberato da due indemoniati 1600 demoni
che erano poi entrati nella mandria di maiali
che terrorizzati si erano gettati nel dirupo e affogati nel mare?
Devo rileggermi meglio il Vangelo! …
Dicono che stanno arrivando 16000 maiali taglia gole, stupra donne
in soccorso al cane KGB FSB
che come Hitler, manda i ragazzi di leva a morire al fronte che non sanno

Festa triste
Festa uccisa
Festa bombardata
No- fly zone non c’è
Possono bombardare
col ricatto della guerra nucleare
Possono sparare, violentare
Essere stupratori:
belve che non esistono in Natura

“La Primavera non è ancora arrivata
ma abbiate fiducia
arriverà”
Cit. Zelensky (il Profeta)

08-03-2022

Poi si diventa foto
Dopo le ecchimosi
Foto ricordo
coi volti rivolti, all’infinito
Ma l’infinito
non è una foto
Anche se vi è dentro
mentre va via
dalla camera oscura
Per entrare nei boschi
di pigne e di mine
cadenti
assorti di primule

28-02-2022

Nazisti che eleggono un Presidente Ebreo?
Ma dai!
Ehhh! Un bel casino
Per i miei Pomodori
che sono appena nati
tra mille variabili, nel letto caldo
che io controllo meglio che posso:
il freddo, la luce, l’aria, i ragguagli di mio padre
E se devo andar via, anche solo per un giorno
loro sono quasi perduti
Come quei bambini che nascono oggi; oggi in Ucraina
o in Russia, piuttosto che in Polonia, o in Crimea
Cazzo! Scusate: Avranno qualche diritto di vedere un Sole Buono! ?
Questo io vorrei, sarei felice
Del Diritto: di un Sole Buono
Io lo voglio! Lo reclamo
Per quei Bambini
Che non sono miei
Io sono un vecchio, finito
Che coltiva con amore dei Pomodori offerti
ad un Sole Buono
Che nonostante tutto
Mi ha voluto al mondo
Per fare quello
E’ poco, lo so!
Ma è il mio voto
Essermi votato
Ad, per, un Sole Buono
Scusate

27-02-2022
Un Sole Buono

Eraldo Dionese / -------

Martedì 8 marzo 2022 23:55:25

Let's put war out of history


Dear Bianca Berlinguer read the following important message.. Let's put war out of history
Russia during negotiations with Ukraine set 4 conditions to immediately end the invasion. Kremlin spokesman Dmitry Peskov (among the oligarchs sanctioned by the EU) revealed Moscow's demands to Kiev, a few hours before the two delegations met for the third meeting of the negotiations. Firstly, the cessation of military operations: the Ukrainian army must lay down its arms and stop fighting.
Secondly, the recognition of Crimea as Russian territory. Putin wants official annexation of the peninsula disputed since 2014. In addition, Moscow demands that Kiev recognise the independence of the separatist republics of Donetsk and Lugansk in the Donbass. Last but not least, Ukraine will have to revise its constitution and make itself neutral. No membership of the European Union or NATO, therefore. On this last point, Ukraine has already made it known that it is willing to negotiate, meeting Putin's demands. Scholz had already guaranteed that NATO membership in Ukraine was not on the agenda.
The solution by applying international law and the democratic method:
1) both contenders cease military operations with UN legality check ;
2) popular referendum of the Ukrainian people either limited to the disputed territories of Crimea on independence, or annexation to Ukraine or annexation to Russia under UN supervision of legality;
3) popular referendum on the independence of the separatist republics of Donetsk and Lugansk in the Donbass or their accession to Ukrainian sovereignty or Russian sovereignty of the inhabitants of the Donbass under UN legality control;
4) Neutrality of repudiation of the war of Ukraine to be included in the Constitution and
economic commitment of Russia to help Ukraine in the reconstruction of Ukrainian cities
Cordially
dr. Physicist Mario Zorzetto
Treviso, Italy
Se lo condividi Fai il miglior uso nel coinvolgere ONU e il Presidente della Commissione europea... temo che Putin sia un sanguinario

Lunedì 7 marzo 2022 16:41:31

Fermezza ma anche dialogo per disinnescare la guerra


Buongiorno,

In primo luogo voglio unirmi con la massima decisione alle voci di coloro che esortano i governi occidentali a non fomentare in alcun modo un escalation dello scontro con la Russia: quindi, no secco ed irrevocabile a qualsiasi ipotesi di entrata in guerra, nemmeno sotto forma di creazione di una no fly zone, che SICURAMENTE SCATENEREBBE un conflitto SENZA PRECEDENTI. Invece: ok alle sanzioni, in modo fermo e compatto, ma senza chiudere le porta al dialogo con Putin, ne’ tanto meno alimentando la narrazione di una Russia da isolare e umiliare nelle sue radici culturali e nei suoi valori. E’ indispensabile fare proprio il contrario, invece: cioe’, distinguere nettamente l’attuale aggressione, da tutta la nobile e rispettabilissima storia del popolo e della cultura russa.

In secondo luogo, mi richiamo al commento del Sig. Renato di qualche giorno fa. Credo che l'aggressione della Russia all'Ucraina, gravissima e assolutamente da condannare e contrastare, abbia pero' radici profonde nell'insopportabile arroganza e incoerenza del blocco occidentale, ed in particolare degli USA, che hanno fatto di tutto per dare il cattivo esempio: guerre, ma anche embraghi con cui popolazioni inermi sono state affamate e in alcuni casi ridotte allo stremo, con la scusa di esportare la democrazia. Salvo non interessarsi affatto delle situazioni prive di interessi economici.
Quindi, per riprendere il dialogo, penso occorra un atteggiamento in qualche modo anche di umiltà e di autocritica da parte occidentale.

In terzo luogo, credo non si debba soffiare sul fuoco di notizie (o pseudo notizie) sempre catastrofiche: attacco alle centrali atomiche al deliberato scopo di provocare incidenti nucleari, quando invece le forze russe si sono limitate ad attaccare gli edifici direzionali per prenderne il controllo; invasione di Svezia e/o Finlandia… Ma quando mai! E’ assolutamente assurdo e controproducente immaginare scenari di questo tipo: non fa che alimentare isterie e odi.

In quarto luogo: che si lanci alle parti una proposta concreta di mediazione, con il coinvolgimento di leader di granitica esperienza e collaudatissime capacità, come Angela Merkel: ma che importa se – come dicono alcuni – sarebbe per certi versi un po’ piu’ vicina agli interessi della Russia, anziche’ a quelli dell’Ucraina? Ma si è mai visto un mediatore di un’imparzialità assoluta? Quando mai. Si provi dunque seriamente a coinvolgere una persona del calibro della Merkel! !

Auspico vivamente che non solo questo forum, ma soprattutto la Sua trasmissione possa contribuire a svolgere un ruolo positivo, evidenziando in qualche modo le considerazioni di cui sopra.

Un saluto cordiale

Giancarlo

Lunedì 7 marzo 2022 11:19:58

Commenti per il sig Giacomo


Buongiorno Sig Giacomo,
vorrei precisare che pochi stupidi parlano male dei Russi e pochi stupidi parlano male degli Ucraini, molte persone apprezzano il presidente Ucraino. compresa io anche se non sono nessuno ma ho una dote[. rifletto.
Una mia riflessione è: non mi piacciono le minacce o quelle che sembrano tali che lei fa derivare dalla potenza dei Russi
la seconda riflessione è che gli atteggiamenti di divisione che lei esprime sono quelli che portano all'inimicizia dei popoli e, come risultato finale, alle guerre di sopraffazione.
I russi sono un grande popolo e l'hanno dimostrato in tante occasioni e i loro FRATELLI Ucraini lo sono altrettanto.
Sono convinta che, lasciati LIBERI di scegliere, berrebbero un buon bicchiere di vino insieme.
Cordiali saluti

Commenti Facebook