Messaggi e commenti per Bianca Berlinguer

Messaggi presenti: 512

Lascia un messaggio o un commento per Bianca Berlinguer utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Bianca Berlinguer

Venerdì 16 aprile 2021 09:21:56

Gentile redazione CartaBianca e dott. Bianca Berlinguer,
sono una docente di lingue straniere (inglese e francese) presso i licei di Vicenza.
Appena é scattato il terzo lockdown nelle scuole superiori, ho pensato che vedere sul computer schermate di lettere che pulsano, ragazzi che spengono telecamere, che fanno DAD dal loro letto, in stanze totalmente prive di luce, o dall'ospedale (abbiamo avuto ricoveri) ha smosso un'idea-progetto NEW MODERN RESPONSIBLE FAMILY.
Si trattava di creare in DAD gruppi reali fra studenti accomunati dagli stessi interessi e da una certa empatia.
Formatisi i gruppi, ho dato ad ognuno la possibilità di decidere (nella massima libertà e rispetto) un ruolo (padre, madre, figlio, amici), un genere (ragazzi e ragazze hanno deciso un sesso diverso), lavoro, attività, città, paese, in cui vivere ed iniziare una convivenza nel pieno rispetto di regole (era interessata anche l'educazione civica come materia trasversale).
La convivenza ha avuto un graduale progresso diviso in tappe via via più complesse: dalla divisione delle attività domestiche, pulizia casa, pagare bollette, al seguire i figli nei compiti, affrontare i colloqui con i professori, il mobbing al lavoro, il bullismo dei figli, (adottati o impersonati da loro stessi).
Il tutto in inglese, alternato da momenti di spiegazione in italiano.
Il lavoro dei 170 studenti è stato scritto su PDF con immagini allegate di questa Famiglia virtuale, delle loro case con indirizzo preciso cercato su Google Map, di uffici di lavoro esistenti con tanto di nomi e sedi e stipendi mensili reali.
Si sono introdotti non solo concetti di condivisione, convivenza, problem-solving, team-working, ma anche di Share Economy.
La coesione e la partecipazione è stata inaspettata: si sono calati nei panni e nei ruoli che sentivano più adesi alle loro personalità, sono emerse fragilità nascoste (dai disturbi alimentare, alla dismorfofobia, al non senso dello studio e della scuola).
Sono riuscita a trasformare il virtuale in una reale finestra sul futuro (bloccato violentemente dal covid).
I genitori contenti e sollevati nel vedere i figli animati da passione, e loro che, nonostante la prima parte del progetto gioco sia conclusa, si ritrovano a casa o alla fermata del tram a parlare e discutere della loro Famiglia virtuale e dei nuovi possibili progetti.
prof. ssa Delia Fraccaro

Giovedì 15 aprile 2021 14:31:57

Il mondo del lavoro sta mettendo in competizione fasce generazionali, io proporrei quanto segue; dilazionare la pensione nel tempo tramite una riduzione di orario di lavoro legata all'età e ai contributi versati dal dipendente; si otterrebbero i seguenti benefici;
1) - spazio di lavoro ai giovani
2) - opportunità per il settore produttivo di sfruttare al massimo sia la vitalità del giovane che l'esperienza dell'anziano (non poca cosa confidando sulla qualità del made in Itali)
3) - emersione del lavoro nero perché i benefici sarebbero superiori all'evadere

Mercoledì 14 aprile 2021 14:29:26

Il centodestra chiede le dimissioni del ministro Speranza, questo poteva andare bene al tempo del governo Conte, ma adesso che ancche loro sono parte attivadel governo, anzi forza preponderante, cosa vogliono. Dimostrano di capire molto poco.

Martedì 13 aprile 2021 23:14:48

[Opinione prof Bassetti]

Vorrei chiedere al professore se i medici devono uniformarsi alle raccomandazioni delle autorità regolatorie sanitarie. Credo che da medico propongo un trattamento sanitario sulla base della valutazione rischio beneficio tenuto conto delle indicazioni delle suddette autorità regolatorie

Martedì 13 aprile 2021 22:39:51

Ma come è possibile gentile signora Berlinguer che lei non riesca a liquidare e zittire con una domanda secca e incisiva Salvini, come questa sera quando ha attaccato per l’ennesima volta il ministro Speranza, con cui lui governa oltre tutto, veramente un uomo di niente il Salvini! ! per fortuna esiste il telecomando per cambiare immediatamente programma! !

Martedì 13 aprile 2021 19:55:46

La soluzione anticovid? Un vaccino che protegga dal vaccino


Buonasera Dr. ssa Berlinguer.
E' ufficiale: dopo l'"incriminazione" del vaccino AstraZeneca con l'accusa di provocare, anche se non a tutti-tutti, emorragie cerebrali "sospette", si procede con l'eliminazione, anche, del Johnson's & Johnson's che, così affermano i tiggì, è stato ritirato dall'azienda produttrice - caspita! - a causa del medesimo sospetto che incombe sul vaccino AstraZeneca: può provocare emorragie cerebrali sospette. E così, anche il vaccino più atteso dagli italiani, quello che avrebbe consentito di togliersi l'impiccio mediante una sola inoculazione, viene, guarda caso, messo al palo con la medesima infamante accusa seminando il terrore tra la gente che, giustamente sconcertata da questa ridda di voci e successive smentite, prende le distanze proprio dal farsi vaccinare. Come dar loro torto? E' vergognoso che ogni sera, in apertura delle sempre catastrofiche notizie sulla pandemia, (che, almeno lei, non "cresce e non crepa" dal momento che la famosa "curva" è più o meno ferma al medesimo punto di ogni sera precedente), probabilmente per meri interessi di concorrenza sleale tra le case farmaceutiche, vengano diramate voci più che allarmanti proprio su ciò che virologi e governo ci consigliano di fare: Vaccinarci. Ed è inutile che encomiabili professori si sgolino a ripetere che la morte per vaccino è nettamente inferiore a quella provocata da una TAC con mezzo di contrasto. Ma chissenefrega, verrebbe da rispondere, la morte "per vaccino" non dovrebbe proprio verificarsi dal momento che il vaccino serve a prevenirla, la morte per covid. E' lapalissiano. Sicuramente domani o dopodomani, inutile dirlo, giungeranno le rassicurazioni dall'EMA e dell'AIFA a garantirci che no, anche il vaccino Johnson's è assolutamente SICURO come l'AstraZeneca, ma intanto il panico è stato disseminato, l'incertezza tra la popolazione anche, l'aumento dei NO-VAX pure, e tutto ciò, in un momento di grande confusione e di panico generalizzato, dove l'Italia è come sempre il fanalino di coda anche per le vaccinazioni, è deleterio, controproducente, destabilizzante. Se i vaccini non sono stati ancora sufficientemente testati, era allora inutile metterli in circolazione provocando ulteriori morti. Abbiamo perduto un anno solo stando a guardare mentre si sarebbe potuta richiedere a tutti gli interessati un'analisi del sangue che indicasse con maggior chiarezza chi di noi pùò essere maggiormente a rischio rispetto ad altri di sviluppare una trombosi in seguito all'inoculazione di determinate sostanze. Ma no, abbiamo preferito fare gli spettatori. L'AstraZeneca, ancora una volta, ne uscirà con l'etichetta di il vaccino più sicuro ed efficace (tanto, cosa sono 30 morti rispetto a ecc. ecc. ecc?) E intanto, ai morti per covid si aggiungono i morti per vaccino anticovid. Bisognerebbe consigliare gli scienziati di mettere a punto un ulteriore vaccino che ci protegga dal vaccino. E intanto la gente che fa? Quello che farebbe chiunque voglia salvarsi la pelle dagli esperimenti: rinunciare proprio al vaccino. Chissà che qualcuno non ne tenga conto, anche in sede d'informazione "corretta" e non già "deviante". Grazie

Venerdì 9 aprile 2021 11:03:02

Ospiti a Cartabianca


Buongiorno cara signora apprezzo tanto il suo lavoro ma vorrei dirle che sentire gli interventi del signor Briatore è... doloroso. Così pure per Sgarbi, a mio avviso... come si può tenere in cosi alto conto l'opinione di chi dichiara di non conoscere nemmeno il prezzo di un litro di latte? Questo vorrei chiedere: perché allora non invitare ogni tanto gente comune per ascoltare la loro opinione? Maestre dell'asilo, commesse, impiegati, operai, studenti... possibile che siano meno dignitosi dei signori sopra citati? Grazie, con stima e affetto. Margherita Pastorini da Mondovì

Mercoledì 7 aprile 2021 12:21:19

Elena ha un gran cuore ed è una combattente, non solo per la causa di sua mamma, ma per la causa di tutti quelli che hanno lo stesso problema. Questa situazione deve essere risolta prima possibile per non discriminare e per dare una protezione a tutti i malati di demenza o Alzheimer.

Mercoledì 7 aprile 2021 05:14:07

[Imprenditore editoriale]

Con rispetto del sig de biase e della sua opinione, la mia e' totalmente diversa ma non la conoscete per cui non serve affibbiarmi appellativi con il ragionamento se non e' zuppa e' pan bagnato, parte da altri presupposti e vanno su altra direzione...
grazie

Mercoledì 7 aprile 2021 04:18:49

[Lavoratori del turismo]

Gentilissima Bianca, la seguo con tanto interesse dal messico. Apprezzo molto il taglio della sua trasmissione ed i suoi ospiti. Mi sono solo stupita, molto, nelle interviste fatte ai cittadini su cosa desiderano fare quando tutto finira’, la risposta generale e’ stata “ passeggiare, viaggiare, al mare ect ect. “ ma nessuno parla di tornare a lavorare? Ma in italia ho l’impressione che tutti siano: pensionati, dipendenti, stipendiati. Por favor ma si puo’ parlare un po’ di noi, guide, assistenti turistico, tour leader. Siamo inesistenti. Il turismo non era una delle nostre forze. Grazie mille ancora e buon lavoro

Commenti Facebook