Messaggi e commenti per Enrico Mentana

Messaggi presenti: 211

Lascia un messaggio o un commento per Enrico Mentana utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Martedì 7 aprile 2020 08:15:01

Buon giorno, scusatemi inoltro link del video realizzato dai componenti della banda città di Bracigliano (Sa) realizzato a distanza per dare un ulteriore segnale di sensibilizzazione a restare a casa e soprattutto per ringraziare tutti quelli che si danno tanto da fare in questo particolare momento della nostra storia.
Certo di una vostra attenzione e con la speranza che fate andare in onda questo video, lascio il mio recapito telefonico per eventuali altre informazioni 348 -------

Cordiali saluti
Responsabile organizzativo
Renato Botta
P. s.
Purtroppo anche il mondo delle bande e delle feste patronali rischia il collasso visto già le innumerevoli defezioni ed annullamenti delle date in programma per l’imminente stagione artistica

https://www. youtube. com/watch? v=SI7mSuZWTTk

Lunedì 6 aprile 2020 22:47:56

Buongiorno sig. mentana sono una sua spettatrice che la segue ogni gg. volevo chiederle xchè non fate un cc corrente x le persone meno ambienti che in questo periodo non si possono permettere di nangiare? la ringrazio x l attenzione

Domenica 5 aprile 2020 19:42:58

Sono Dante Meschiari, un cantautore indipendente. Vi mando il video e la canzone che ho scritto "UNA LUCE NUOVA", il mio messaggio di fede e speranza al mondo.
La autorizzo a trasmetterla. (mio cell. 338/-------)
https://www. youtube. com/watch? v=EjgnWBpqi3I
grazie

Domenica 5 aprile 2020 19:33:12

Egregio Direttore
Oggi ho sentito che il NYT avrebbe finalmente rotto quel muro di incomprensibile omertà sulle responsabilità di questa devastante pandemia che sta mettendo in ginocchio l’intero pianeta. Ormai tutti hanno capito che il Covid-19 è stato diffuso fin da dicembre, da manager e turisti cinesi che, prediligendo quella parte di occidente dove amano fare business o turismo, hanno viaggiato indisturbatamente senza che nessuno intuisse e proibisse. Credo che molti adesso riconsidererebbero quella insensata apertura alla Cina, quegli imprenditori che hanno loro affidato le produzioni per risparmiare sui costi (ma mettendo sulla strada parecchi lavoratori) quei commercianti e artigiani che hanno loro venduto negozio e/o attività, etc. etc. I ricchi cinesi si sono comprati mezza Italia e molto probabilmente adesso completeranno facilmente l’opera. Certo i loro turisti hanno portato introiti ad un settore importante per l’Italia, guadagni ormai bruciati da danni di entità centinaia di volte superiori. Credo che questa tragica lezione faccia riflettere tutti sui presunti vantaggi di una globalizzazione selvaggia dei cui vantaggi ha beneficiato solo chi manovra l’economia speculativa. Adesso, sentendosi colpevoli di quanto succede, dalla Cina arrivano aiuti e persone sulla cui qualità o buone intenzioni è doveroso dubitare. L’Onu, l’EU e tutte le nazioni che subiscono le conseguenze di questa tragedia dovrebbero costringere il governo Cinese a risarcire almeno parte degli ingentissimi danni economici, per le migliaia e migliaia di vittime ormai non c’è più niente da fare.
Giovanni

Sabato 4 aprile 2020 15:17:04

Stralcio tratto dal "Secolo d'Italia":
L’ultima vergogna: 85mila immigrati in hotel e i senzatetto italiani abbandonati per strada
Ha fatto discutere la circolare del ministero dell’Interno che permette a tutti i migranti, anche a chi non ha il titolo di restare in Italia, in questi terribili momenti di emergenza. «Con la scusa del coronavirus, 85mila clandestini rimangono negli hotel per finti profughi, invece i nostri senzatetto restano per strada. Che Paese è il nostro che mantiene stranieri e abbandona gli italiani? È come un padre che invece di mantenere i figli suoi andasse a mantenere quelli dei vicini di casa e lasciasse i suoi morire di stenti, questo fa lo Stato Italiano ed è una vergogna». Come pubblicato su Watch, la community Facebook “Richiesta di risarcimento danni alle Ong” commenta l’articolo corredato da video del Giornale “Il virus nel girone dei disperati sempre più italiani per strada”. Per rendersi conto di qual è la situazione basta leggere il reportage.

Senzatetto, l’intervento della Croce Rossa

Ecco la situazione dei senzatetto. «“State a casa” – scrive il Giornale – si legge sulle lenzuola appese dai balconi. Chissà cosa avrà pensato Concetta mentre lo leggeva dal basso verso l’alto. Stesa sul suo letto di cartone. “Sono qui dal due di marzo” ci racconta mentre i ragazzi della Croce Rossa Italiana le stendono una coperta sulle gambe. Per “qui” intende lo scalino di un bar chiuso a Largo Torre Argentina, Roma. “Ad aprile dovrò andarmene, riapriranno”, dice. Il proprietario di quell’attività sa bene già da tempo che non è così. A lei, che vive per strada senza essere travolta dall’ondata di notizie, rimane ancora quella speranza che tutto sia già finito e l’unica cosa a travolgerla in queste notti di inizio aprile è il freddo che ancora non lascia spazio alla primavera. Un vera congiura».
Sardine, l’ideona di Santori per combattere il virus: patrimoniale per tutti all’1 per cento (video)
I sindacati peggio del coronavirus. Non vogliono i voucher in agricoltura. Ma dove vivono?
Per i migranti vitto e alloggio
Intanto osserva la community “Richiesta di risarcimento danni alle Ong”, migliaia di immigrati rimangono in hotel. Vitto e alloggio pagato dagli italiani. Ci costa 100 milioni di euro al mese. Circa 1, 2 miliardi di euro all’anno. Il triplo di quanto questo governo ha destinato al bonus spesa per i poveri. Che poi, come già detto, finirà anche questo agli immigrati». E poi ancora: «Invece di rimpatriarli, anche perché sono un pericolo per la diffusione del virus, li tengono tutti negli hotel. Lo ha reso noto una circolare inviata ai prefetti dal Viminale con la scusa della prevenzione “della diffusione del virus Covid-19 nell’ambito del sistema di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale e dei centri di permanenza per il rimpatrio”».
Con la scusa del coronavirus, 85mila clandestini rimangono negli hotel per finti profughi, invece i nostri senzatetto restano per strada.
Che Paese è il nostro che mantiene stranieri e abbandona gli italiani? È come un padre che invece di mantenere i figli suoi andasse a mantenere quelli dei vicini di casa e lasciasse i suoi morire di stenti, questo fà lo Stato Italiano ed è una vergogna! !
CORONAVIRUS: “SEMPRE PIÙ ITALIANI PER STRADA”, 85MILA IMMIGRATI IN HOTEL
...
NO COMMENT!!! Garbiella

Sabato 4 aprile 2020 11:18:34

Caro Direttore buongiorno, Le avevo già scritto qualche giorno fa chiedendo e sperando in un giornalismo coraggioso che dicesse il giusto e. la verità ma non ho riscontrato nulla nelle quotidiane trasmissioni su La7. Anzi più ospiti a fare i professori e pronti alla polemica.
Ancora in questi tempi un giornale come Il Fatto Quotidiano non perde occasione di cercare con assoluta malizia gli errori, a loro dire, fatti da questo o da quello, ma basta... basta con questi modi che proprio adesso non hanno alcuna logica. Mi pare che non ci nessuno proprietario della verità e meno che meno certi giornali.

Saluti
Carlo

Venerdì 3 aprile 2020 23:46:42

Mi piace pensare alle tartarughe che depongono le uova senza più temere l'uomo. Mi piace pensare a uno Stato che antepone la salute dei suoi cittadini al dio denaro. Mi piace pensare alle nostre donne e ai nostri uomini in trincea che danno speranza o l'ultimo conforto ai martiri di un mostro che non sa neppure di essere tale. Mi piace pensare alla forza dei nostri bimbi che resistono tra le mura delle loro case divenute celle. Mi piace pensare alla generosità dei nostri giovani che combattono con (e per) gli anziani senza replicare alla superficialità di una fetta di mondo che non percepisce la loro paura. Mi piace pensare al coraggio di chi vive senza la certezza del domani, ma continua a progettare per una sorte migliore.
E tra tutti i miei pensieri, si alza la sofferenza nutrita dalla perdita di un tenero affetto. Il dolore logora, ma accarezzo il sorriso del mondo che sento vivo. Non si muore quando si lotta per la vita. Non si indossa la maschera del lutto finché il mondo avrà vita. Penso alle nuove pagine che scriveremo. Penso alla forza dell'unione simboleggiata da un uomo in una piazza che raccoglie il mondo. Penso alla nostra resistenza che svuoterà il trionfo della morte per vivere ogni attimo senza temere l'ultimo.

Venerdì 3 aprile 2020 20:25:09

Seguo le notizie che fornisce ogni sera sull’andamento della epidemia
Il numero dei nuovi contagi che viene fornito
E usato per commentare corrisponde ai nuovi contagi do aver sottratto i deceduti e i guariti
Non riflette l’andamento dell’epidemia, ma solo l’impatto sul sistema sanitario
Le faccio un esempio
Se un giorno ci fossero 10. 000 nuovi contagi
E contemporaneamente 10. 000 morti, i dati da lei forniti direbbero “ contagi = zero
E quindi epidemia finita”
Rappresentazione ben lontana dalla realtà!!!
Ringrazio per l’attenzione

Giovedì 2 aprile 2020 21:46:13

Salve,
noi napoletani non siamo vittimusti o ignoranti ma dobbiamo pur difenderci.
Visto che le piace giudicare tengo a dirle che presenta molto male il tg, proprietà di linguaggio poco scorrevole perché pieno di pause bocali: eh ah ecc.
Saluti.

Giovedì 2 aprile 2020 20:43:06

https://www. youtube.com/watch?v= sjea19C6L_w il discorso della sinistra tedesca pronunciato nel parlamento europeo
Non si potrebbe far sentire

Commenti Facebook