Messaggi e commenti per Enrico Mentana - pagina 10

Messaggi presenti: 565

Lascia un messaggio o un commento per Enrico Mentana utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Sabato 29 agosto 2020 09:39:22

Seguo il TG LA7 da parecchi anni. Lo considero il più equilibrato e di attenta conduzione. Il suo direttore (Lei, per intenderci) sa fare bene queste cose.
Veniamo al motivo di questo scritto. Il prossimo voto...
A breve distanza dal referendum nessuno ha approfondito l'aspetto sanitario dell'evento. Intendo dire: le cabine sono sanificate dopo ogni votazione? Lo stesso lo sono gli strumenti di voto? E gli operatori al voto sono protetti? E la gestione delle code di votanti?
Visti i tempi che corrono non credo che sia un problema da poco. Pensa di poter affrontare questo fatto o conta sull'organizzazione curata dal ministero dell'Interno?

Venerdì 28 agosto 2020 20:10:49

Buonasera Enrico!
Bella cravatta stasera al tg... ma... non c'entra un "cappero" con il bel vestito grigio... sorry

Martedì 18 agosto 2020 09:54:06

Signor: Mentana, mi deve aiutare perchè sono in pericolo.
Lei deve sputtanare tutti i miei parenti di tricase, corsano, lucugnano, s. eufemia e s. mauro pascoli.
Mi hanno maltrattato con invidie e gelosie fin da bambino.
Avevo tantissimi sogni e non c'è più pace.

Domenica 16 agosto 2020 20:08:03

Buonasera al Signor. Enrico Mentana. Anche se sono Milanista adoro Inter e la juve.
Vorrei talmente conoscerla, perchè il mio Papà, ha fatto una missione sulla Nave Zeffiro con lei o con la Lilli Cuper, negli anni ottanta perchè non venite a trovarlo?
abitiamo a Lama, Talsano in via ------- n 10 nei paraggi del Bar della Fenice. La stimo moltissimo con affetto e con simpatia.
Un immenso piacere Biagio Agosto, figlio di Giovanni Agosto.

Domenica 2 agosto 2020 10:53:17

Egregio dott. Mentana, vorrei sapere se c’è la possibilità di contattarvi riservatamente per segnalare una seria e sistemica disfunzione nella procedura di pronto intervento sul territorio delle forze dell’ordine, che promette di produrre conseguenze sempre più gravi.

Mercoledì 29 luglio 2020 16:17:59

Gentilissimi,

Con la presente inoltro un documento atto a salvaguardare i diritti dei docenti Precari. Tengo a ricordare che ancora troppe poche persone si rendono conto di quanto sia importante stabilizzare chi per anni ha sostenuto il sistema scolastico nazionale e ha tenuto a galla una nave che sta affondando, tappando più buchi possibili. Vi ringrazio in anticipo qualora ci dedicaste dello spazio affinché sia resa chiara la nostra condizione.

COMUNICATO STAMPA DIRETTIVO DOCENTI PRECARI REGIONE TOSCANA 27/7/2020

Siamo un gruppo di docenti precari della scuola secondaria della Regione Toscana e scriviamo questo comunicato in risposta alle dichiarazioni della Ministra della Pubblica Istruzione, Lucia Azzolina, alle quali non abbiamo avuto possibilità di contraddittorio. Il nostro gruppo ha scritto un documento che presenta modalità di reclutamento del personale docente concrete e rapide nel rispetto della Costituzione.

“Assumere i docenti precari è un nostro obiettivo, ma nel rispetto delle norme previste dalla Costituzione". Lucia Azzolina.

In risposta a tali dichiarazioni, ricordiamo alla Ministra che esistono direttive europee e norme Costituzionali che regolano le immissioni in ruolo nella pubblica amministrazione.

La DIRETTIVA N 3 DEL 24/4/2018 (LINEE GUIDA SULLE PROCEDURE CONSORSUALI NELLA PA), infatti, recita quanto segue:

Tenuto conto delle metodologie di reclutamento previste dalla normativa vigente e in particolare dal D. P. R. n. 487 del 1994, il bando di concorso definisce innanzitutto, in relazione alla professionalità da reclutare, quale tipologia di concorso pubblico risulta più adatta tra:

a) concorso pubblico per esami;

b) concorso pubblico per titoli;

c) concorso pubblico per titoli ed esami;

d) corso-concorso;

e) selezione mediante lo svolgimento di prove volte all'accertamento della professionalità richiesta.

La Ministra conosce bene questo decreto tant’è che ne ha usufruito per entrare legittimamente in ruolo attraverso un CONCORSO PER TITOLI dopo aver conseguito la specializzazione tramite SSIS, ma attualmente la volontà politica è quella di svolgere concorsi per titoli ed esami, ben sapendo che questa non rappresenta l’unica modalità di reclutamento e sicuramente non è la risposta più rapida alle attuali esigenze del contesto scuola. Non accettiamo però che la Costituzione venga citata in maniera parziale e tendenziosa. In tempo di Covid-19 e cattedre vacanti di quasi 100. 000 unità, secondo noi il Ministero potrebbe valutare anche le altre procedure di reclutamento, le stesse di cui ha usufruito la Ministra, per garantire velocità di reclutamento, continuità didattica, ritorno in classe in sicurezza, organici al completo o quasi per agevolare l’inizio dell’anno scolastico 2020/2021 che al momento si prospetta pieno di interrogativi.

Ricordiamo inoltre che le modalità di reclutamento proposte all’interno del D. P. R. sopramenzionato e da noi proposte nel nostro documento sono già state utilizzate anche nell’anno scolastico 2011/2012, quando il PAS attivato ha permesso a molti docenti precari con tre anni di servizio di partecipare ad un percorso abilitante senza selezione in ingresso e quindi di accedere a graduatorie di seconda fascia dalle quali i colleghi hanno avuto successivamente accesso al ruolo tramite concorso NON selettivo 2018. O ancora, la ben nota Fase C del governo Renzi (2015) che ha permesso a circa 48. 000 docenti, precedentemente specializzatisi attraverso la SISS, di entrare in ruolo senza alcun tipo di concorso. L’obiezione potrebbe nascere sul punto della specializzazione ma non è forse lo stesso percorso fatto dai docenti che si sono specializzati sul sostegno durante il IV ciclo TFA che, al contrario dei colleghi più “fortunati” della fase C devono affrontare un nuovo concorso dopo averne già superato uno per accedere al percorso di specializzazione? O forse esistono docenti di serie A e di serie B?

Concludendo ricordiamo inoltre la Direttiva CE 70/1999 che denuncia l’ABUSO DI CONTRATTI A TERMINE DOPO 36 MESI DI SERVIZIO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE e la recentissima sentenza del Consiglio di Stato (n. 4167 Giugno 2020) che riconosce il ruolo abilitante dopo 3 anni di servizio.

DIRETTIVO DOCENTI PRECARI REGIONE TOSCANA

Martedì 28 luglio 2020 18:58:27

Buongiorno scrivo dopo aver sentito che il nostro governo vuole comprare due milioni di banchi per la scuola,
io sono una persona comune, ma stufa di essere presa in giro, non ho mai scritto a nessuno di queste o altre vicende,
scrivo a lei perchè la reputo da sempre una persona preparata e concreta.
Torniamo ai banchi, se hanno stimato che occorrono due miglioni di banchi, vuol dire che attualmente ci sono già questo numero di banchi, anche se non tutti singoli.
Dovendo fare dei turni per non affollare le classi, vuol dire che ci sono anche troppi banchi e credo che con un pizzico di calcolo si possano utilizzare quelli che ci sono,
spendendo i tre miliardi stanziati per assicurare connessioni internet a tutte le classi, lavagne interattive, attrezzature per i laboratori, materiale didattico e corsi per i docenti,
tutto questo stando seduti sui banchi che ci hanno visto crescere.

Un saluto Marco

Domenica 26 luglio 2020 08:01:37

Buonasera,

Buonasera Enrico,
La contatto come responsabile di un'Associazione no-profit di organizzazione eventi nel territorio di San Casciano val di pesa (FI).
Stiamo organizzando il festival estivo che si svolgerà nel mese di settembre (da giovedì 3 a domenica 6 settembre 2020) e ci piacerebbe inserire nel programma una serata che possa vederla come protagonista.
Sarò sincera nel dirle che stiamo ancora elaborando il programma della manifestazione ma, tra le varie idee, stiamo elaborando una serata totalmente dedicata al format dell'intervista live. So che è tutto molto generico e capirò benissimo se non prenderà minimamente in considerazione questa email.
Martedì sera avremo come staff la riunione per strutturare questa serata nei suoi dettagli e quindi ho comunque voluto provare a contattarla.
Qui sotto troverete il link al sito della nostra festa con i progetti che da sempre sosteniamo.

https: //www. festadelvolontariatosancascianese. it/

IL NOSTRO EVENTO

La "Festa del Volontariato Sancascinese" rappresenta l'evento benefico più importante, da un punto di vista numerico, sulla provincia di Firenze: unisce tutte le associazioni di volontariato, Onlus e No-Profit, ed è la prima in Italia per il numero di associazioni aderenti. Patrocinata dal Comune San Casciano val di pesa e dalla Città Metropolitana, la nostra manifestazione ha come obiettivo quello di raccogliere fondi per uno o più progetti di solidarietà che vengono selezionati annualmente dal Comitato della Festa. Al momento non abbiamo ancora deciso quali saranno i progetti designati, visto il periodo difficile, ma presto verranno selezionati. Intanto, se può interessarti, sul nostro sito (https: //www. festadelvolontariatosancascianese. it/) sono comunque presenti tutti i progetti passati.
LOCATION:

L'evento si svolge in un parco pubblico (Parco Dante Tacci "Il Poggione) con capienza di 2500 persone. Il nostro palco è una struttura fissa 10x6 quasi del tutto coperta. Vista l'emergenza abbiamo valutato che la capienza a sedere risulta di 300 persone con la possibilità di far pagare un biglietto di ingresso. Ad ogni modo, Rimango a disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento.

Grazie ancora!
Giulia Belloni - Responsabile eventi Festa del Volontariato - 339-------

Sabato 25 luglio 2020 14:55:38

Gentile conduttore, nel caso nella sua trasmissione ci sia un intervento della ministra dell'istruzione, vorrei che lei le porgesse una domanda su quale sarà il nostro futuro professionale. Sono un'assistente all'autonomia ed alla comunicazione, una dei 55. ooo, e lavoro a scuola da 15 anni. Non molti conoscono quale importante ruolo educativo, di mediazione noi svolgiamo per i nostri utenti, bambini e ragazzi affetti da diverse forme di disabilità. Purtroppo sono 28 anni che dal punto di vista contrattuale versiamo in una condizione di precarietà assoluta, dovuta al fatto che la gestione del nostro lavoro è in mano agli enti locali che lo danno in appalto a cooperative che in molti casi se lo aggiudicano a ribasso. Non abbiamo ammortizzatori sociali, le ferie ed i permessi non sono sufficienti nemmeno per coprire le festività natalizie e pasquali, lavoriamo a cottimo! Se il bambino è assente noi non veniamo pagati! Il 15 luglio scorso è stata presentata una proposta di legge da parte della first è della Fand per la nostra internalizzazione al MIUR. Ciò consentirebbe di far avere ai nostri utenti un servizio più consono e qualificato e a noi lavoratori un riconoscimento contrattuale ed economico dignitoso, oltre che un modo per uniformare a livello nazionale il nostro profilo professionale. Dunque la prego di porgere alla ministra, a nostro nome, quali provvedimenti intenda adottare nei nostri riguardi.
La ringrazio anticipatamente se vorrà sostenere la nostra causa.
Distinti saluti
MARIANI SILVIA

Lunedì 20 luglio 2020 21:18:20

Buona sera direttore mi permetto di segnalarle un disguido (mi auguro) nella pubblicazione dei dati della regione Lombardia oggi 20 Luglio: la somma dei contagi per provincia (48) non corrisponde al totale dichiarato in regione (56).

Commenti Facebook