Messaggi e commenti per Enrico Mentana - pagina 2

Messaggi presenti: 736

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Enrico Mentana.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Enrico Mentana

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Enrico Mentana. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Enrico Mentana.

Domenica 21 novembre 2021 11:23:51

Io sottoscritto Rodolfo Salvatore nato a Piacenza il 10/07/1957 da cittadino della
Repubblica italiana arrivo alla conclusione di espletare una denuncia formale al
Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio Mario
Draghi esecutivo di un governo eletto travalicando in questo modo con evidente
psicocrazia una volontà non espressa dalla Costituzione italiana entrambi il
Presidente Mattarella e il Presidente del Consiglio Draghi con tutto il Parlamento
avete ordito un sistema che non ha nulla a che fare con la democrazia ma
visibilmente delineato da “dittatocrazia palese” Mi rammarico come cittadino
italiano che non esistono organi di intervento su questi prinicipi fondamentali della
Costituzione drammaticamente elusi- L’articolo 32 della Costituzione cita il libero
arbitrio la scelta individuale di non accettare provvedimenti drastici che possono
essere in contrasto con malattie pregresse o semplicemente paure. Queste sono
scelte che determinano la singola vita di ognuno di noi e mai e poi mai dovrebbero
essere ridotte a semplicistiche denominazioni “no vax pro vax”. Voi stessi avete
giurato alla Costituzione italiana ma di fatto abiurandola. Tutta questa macchinosa
strumentalizzazione della pandemia ha concretamente deprivato della libertà di
diritto anche in una funzione primaria come il lavoro usando come gogna la spada
della vaccinazione obbligatoria per conservare il diritto di sostegno economico e
lavorativo. Ritengo quindi evidentemente palese la gravissima discriminazione
sociale “imposta” ad un popolo già in pesante difficoltà rimango comunque
costernato dalla totale aquiescenza di organismi preposti di magistratura per fare
da contrasto a questo stilicidio di imposizione perpetrata “al popolo” rendendolo di
fatto intriso di senso pratico di divisione e suffragato da un continuo e perenne stato
di terrore. Concludo questa mia personale denuncia specificando di non essere a
seguito di nessun organo partito politico o associazione culturale di nessun genere.
La mia è una scelta autodeterminata personale resa tale da una forma di
indignazione così potente da non poter accettare il vostro sistema distruttivo verso
la Costituzione. Io continuo a contemplarmi come cittadino italiano che rispetta la
legge ma non può accettarne l’usurpazione.
Rodolfo Salvatore
-------
cellulare 334-------

Venerdì 19 novembre 2021 19:18:02

Obbligo vaccino


Caro Enrico hai appena detto che si deve estendere a tutti l' obbligo vaccinale, per la salute pubblica. Allora è molto pericoloso anche accogliere ogni giorno africani senza sapere chi siano perché potrebbero avere gravi problemi sanitari o essere infiltrati Isis. Queste persone vengono prese e messe nelle nostre città così a caso e senza controlli. Non trovi che questo sia davvero pericoloso per la salute e la sicurezza pubblica? Io credo lo sia e anche molto. Perché al posto di accusare i non vaccinati di diffondere il vaccino non si comincia a pensare che le Big Pharma hanno fatto dei vaccini INEFFICACI ma per l' enorme affare che i vaccini rappresentano è vietato dirlo! Buona serata.
P. s. conosco più di una persona che dopo lo sciagurato vaccino ha avuto una ischemia, un 43enne invece ha avuto un infarto. Buon vaccino Enrico!

Mercoledì 17 novembre 2021 07:47:37

Presidenti di regione, NON "governatori"


Gentile Direttore Enrico Mentana,
quando sarà che i giornalisti - almeno loro - smetteranno di chiamare "governatori" i presidenti di regione? Continuano a farlo per pigrizia, ignoranza o malafede? Cordiali saluti, Claudio Maccherani, Perugia

Giovedì 11 novembre 2021 21:07:39

I truffatori del rdc hanno svaligiato la Bank of America? ?


Gentile direttore,
Sono credibili i filmati dei truffatori del reddito di cittadinanza che contano il bottino prelevato con le card (max €100/settimana) ?
No, perché lo avete mostrato al tg, come notizia più importante della serata.
Sono anche ben abbinati agli affondi delle destre contro la civile e progressiva misura.

Lunedì 8 novembre 2021 20:35:13

Divide et impera


Rispondendo virtualmente a Giuseppe Brindisi - che ha commentato l'argomento nel suo TG serale ponendo l' emblematico interrogativo "non so cosa direbbe, Freccero, se sapesse che nelle città vengono eretti muri di cemento per isolare i ristoratori che se ne infischiano delle regole dettate non dalla legge, ma dal buonsenso comune, per contrastare l'avanzata dei contagi da covid. ! Non lo so e, francamente, me ne infischio di ciò che direbbe Freccero o chi per lui. Per certo SO, invece, ciò che accade nelle nostre città da quando, emulando come al solito le iniziative importate dall'estero, anche l'Italia, per non fare la figura dell'ultima della classe, dà il via libera alla gente affermando, tra pareri favorevoli e contrari, che la mascherina non serve all'aperto, che sì, possiamo tornare nei cinema e nei teatri purchè si rispettino le regole delle mani pulite (che stavolta non sono il team di Di Pietro) e del distanziamento sociale. Regole semplici, anche facili da rispettare se si tenesse conto tuttavia dell'indole riottosa, ribelle a qualsiasi regola, dell'italiano -tipo. Io posso infischiarmene di ciò che direbbe Freccero o chi per lui, ma non posso infischiarmene di ciò che vedo ogni giorno, da quando è iniziato quest'interminabile tour di giornate tutte uguali scandite sempre dalle medesime, pessime notizie. La gente SE NE FREGA. Se ne frega delle regole, delle precauzioni, del buonsenso, come farebbe un ragazzino ribelle ma anche un po' cretino. Per la strada, sono praticamente una degli ultimi che indossano comunque la mascherina e neppure quella chirurgica, ma la FFP2, difficile da sopportare perchè più pesante, e non solo quando entro nei negozi. Dove avviene di tutto un po'. Anche se gli stessi recano cartelli sulle vetrine con la scritta " accesso limitato max 2 persone" accade che spesso mi trovi quasi appiccicata alla schiena la persona CHE DOVREBBE SOSTARE FUORI ma che invece entra alitandomi addosso, complice l'esercente amico che non glielo impedisce. Che dire poi del bar, dove nessuno aspetta pazientemente il proprio turno e soprattutto, come fanno molti stranieri, e anche se il bancone è lungo 2 metri, ti si accalcano a 30 cm di distanza per chiacchierare, scegliere con estrema, lunga cura il cornetto da ingurgitare, fanno la zuppetta a due passi da te come ai tempi di Nanni Loy e del famoso "Specchio segreto". ? Senza parlare poi dei patiti dei cani, che entrano con disinvoltura nei pubblici esercizi slinguazzandoti le gambe, e guai a lamentarsene perchè i padroni si comportano, appunto, DA PADRONI, vale a dire: entro come mi pare, cane al seguito, niente museruola, guinzaglio lento e chissenefrega se la cosa non è proprio igienica o se la signora, pur amando gli animali come san francesco, ha però degli stessi timore. Ma l'esempio più eclatante viene dai cinema. Dopo parecchi mesi di titubanze e timori, ho deciso di tornare in uno dei luoghi che più amo - il cinema, appunto - e che ho DOVUTO disertare a causa delle restrizioni imposte dal covid. Naturalmente ho con me il green-pass, ma ciò che ho visto in un noto cinema romano ha qualcosa di estremamente idiota in sè. Mostro il pass al botteghino, lascio nome e recapito telefonico, pago, entro, cerca la fila col posto assegnatomi, mi siedo tranquilla e spengo il cellulare e intanto mi guardo intorno. Nonostante la sala sia abbastanza grande, nonostante abbia adottato la precauzione di andare al primo spettacolo proprio per evitare folla e assembramenti, la cassiera ha collocato me e le altre persone interessate alla visione del medesimo film... tutte raggruppate nelle file dietro la metà della sala che rimane ampiamente scoperta, e... vuota. Inizia il film, e come di prammatica, nulla è cambiato: i soliti maleducati dell'ultimissima ora che ti costringono ad alzarti più volte, i soliti flash dei telefonini nel buio che disturbato e accecano, le solite musichette idiote degli stessi che rimangono comunque accesi. Ma il peggio è dato dal fatto che, tranne me, che soffro e sudo sotto la mascherina per quasi 2 ore, tutti l'hanno abbassata, qualcuno l'ha persino tolta. 'cca nisciuno è fesso, direbbero a Napoli, e francamente mi sento presa in giro. Saremo pure tuti vaccinati, vabbè, ma cosa ne so, io, se qualcuno ha esibito un falso pass? e, peggio ancora: questa malattia è sconosciuta, non sappiamo ancora con precisione quanta efficacia abbiano i vaccini e per quanto tempo, io stessa ignoro se, anche dopo aver fatto le due dosi, abbia nel frattempo sviluppato gli anticorpi. Insomma, alzi la mano chi di noi, in questa situazione, sia veramente CERTO di qualcosa. E continuo a chiedermi a cosa servano le regole se NESSUNO si preoccupa di farle rispettare. Una volta, al, cinema, c'erano le mascherine che scortavano gli spettatori ai posti, che potevi chiamare se qualcuno t'infilava la mano lungo le cosce al buio, che allontanavano chi rompeva le scatole commentando tutto il film ad alta voce. E oggi? Oggi che la disoccupazione dilaga, NESSUNO (e ci avrei giurato, per questo ho aspettato tanto tempo per tornarci) assume qualche disoccupato disperato da piazzare dentro la sala di un cinema, di un teatro, di un ristorante affinchè controlli che "i gentili spettatori e magnatori, oltre a disattivare i propri cellulari, tengano ben sollevata la mascherina e non già sotto le narici, il peggio posto perchè il virus proprio da lì può entrare. No vax contro si vax e viceversa, dunque? Ma certamente. Il solito modo per non decidere NULLA, lasciando l'iniziativa ai singoli. E se poi qualcuno perde il posto perchè si ammala o, ancora peggio, ci lascia la pelle, ebbene, lo stato, come sempre, ne esce pulito e a chi tocca, tocca. E nun se 'ngrugna. Grazie, Dr. Mentana, ho compreso che non è lei a leggere i nostri post, ma magari, prima o poi...

Giovedì 4 novembre 2021 15:34:08

Buonasera signor Mentana,
la whirpool oggi ha mandato le prime lettere di licenziamento e nessun politico e nessuna trasmissione (anche di LA7) ne parla.
Sono tutti concentrati sulle dichiarazioni dei politici salvini/giorgetti, ma potrebbe trattarsi di chiunque. Tutte trasmissioni di pettegolezzi, ad esempio chi ha mangiato con chi e che cosa!
Una specie di uomini e donne.
Almeno là si ride, qua viene lo sconforto.
Se anche i conduttori delle cosiddette trasmissioni serie dessero più importanza alle cose fatte o da fare, probabilmente si potrebbe pretendere da chi è stato eletto un atteggiamento più serio.
Poche chiacchiere e più fatti.
La politica, così, è cosa facile.
Buona serata
Giovanna Donati

Mercoledì 3 novembre 2021 11:31:52

Buon giorno, a completamente del ragionamenteo del sig. : Edoardo Lenzini, voglio aggoingere che un albero viene piantato piccolo, per diventare efficace nell'assorbimento della CO2 occorrono anni, in alcuni casi decenni. Questo non significa che non devono essere piantati nuovi alberi, anzi ben vengano nuove piantumazioni! Significa, semplicemente, che questa è un'altra mistificazione.

Martedì 2 novembre 2021 10:49:31

Frottole sulla transizione ecologica


Vorrei segnalare, in aggiunta a quanto ho detto in passato, come molte affermazioni giornalistiche siano prive di REALTA', l'ultima l'ho sentita stamattina 2 Nov. a Coffee Break, vostra rubrica. Ha fatto notare Chicco Testa, (Un Tecnico come apprezzo io) calcolatrice alla mano, che è una Fiaba quella di "Piantare 1000 Miliardi di Alberi prima del famoso 2050 per compensare le Emissioni di CO2", infatti da Oggi al 2050 mancano 28 Anni (il 2021 è già finito) pari a 28 x 365 = 10 222 giorni. Arrotondiamo a 10 000 per semplicità. 1000 000 000 000 = Mille Miliardi diviso 10 000 (si tolgono 4 zeri) risultato a 8 zeri = 100 000 000 = 100 Milioni di Alberi da Piantare OGNI GIORNO feste comprese... E DOVE li mettiamo? Poi rilevo che nella parte Orientale della Pianura Padana, dove vivo, negli ultimi 50 anni ho visto SISTEMATICAMENTE DISTRUGGERE, nelle Campagne coltivate Ogni Forma di Alberi, sia ad Alto fusto che soprattutto i Filari di Salici lungo i fossati, per eliminare l' OMBRA ed aumentare il prodotto di cereali, che spesso Adesso NON arrivano a Maturazione ma Seccano prima per Siccità Estiva...

Lunedì 1 novembre 2021 21:21:56

Transizione ecologica falsata da menzogne


Egregio Dott. Mentana, scrivo perchè da Anni ascolto le sue dichiarazioni ed informazioni, Sempre orientate alla Onestà Intellettuale ed Equilibrio. Stasera 01 Nov. l'ho ascoltata colloquiare con la Gabanelli, e come sento dire da molti giorni, sol Clima e Problematiche vengono snocciolati dei Pareri Fantasiosi assolutamente lontani dalla Realtà. Poichè ho passato 40 anni di Professione di Ingegnere all'inizio nella Industria, poi nel mondo scolastico e con studi di Termotecnica su Risparmi Energetici e Progettazione di Macchine, nonchè di vita vissuta nel settore energetico, mi tremano le vene a sentire tanti Errori di Quantità e Qualità nel discutere i problemi. Solo un esempio, la Gabanelli ha Sentenziato che le Rinnovabili "costano la metà del gas naturale". E' una Balla colossale, perchè il Gas viene attualmente venduto al dettaglio attorno a 30 centesimi/Normal Metro cubo in bolletta, e POI si aggiungono quasi altri 60 centesimi /N. mc per Oneri vari che sono un FURTO dello Stato ai consumatori, in parte per finanziare Altri, in parte le Stesse Rinnovabili, che sono una Zecca del sangue del consumatore non rinnov. Poi Tutti quelli che hanno studiato SERIAMENTE l'Energetica (NON i Giornalisti Tuttologi!). Sanno che un Impianto di Produzione di Energia Elettrica SPRECA almeno i quattro quinti ovvero l'80% della Energia Termica per averla. come dire, 5 Kilowattore di Calore fatto dal Fuoco producono 1 Kilowattore di Elettrica. E il fotovoltaico produce Molto Meno. Da 1 metro quadrato di pannello solare, su cui arrivano 1200 Watt di Sole, uscirà, se Tutto va bene 200 Watt di Elettrica, ma solo finchè il sole è intenso, sennò meno, fino a Zero quando c'è poca luce. E solo finchè non si scassa, dopo una decina dì anni, E per produrlo si sono sprecati Migliaia di Kilowattore a fondere e raffinare il Silicio, a scavare miniere di metalli rari, insomma è una cosa preziosa e LIMITATA. Dice Battaglia in televisione: se tutte le Nazioni Vip (NO l'Italia sotto sviluppata scientificamente) raddoppiassero in pochi anni TUTTE le Centrali Nucleari Esistenti, NON si ridurrebbe la CO2 prodotta al Mondo del 5 % ! E allora? I Politici stanno raccontando delle Fiabe Irrealizzabili! Con quali Mezzi Militari si controlla il Mondo ? Con Carri Armati da 80 Tonn. Incrociatori, Sottomarini mossi da Batterie comprate al Supermercato? Non c'è al mondo abbastanza Rame da costruire Avvolgimenti di fili Elettrici per i Motori Automobilistici x 1 Miliardo di persone... il Rame poi serve per fare i Bossoli dei Fucili, le piste dei circuiti Stampati di Pc. Telefoni, Bossoli e Camicie dei Proiettili... nessun metallo è più Prezioso x la Supremazia Militare... ridicolo privarsene per vendere baracchine elettriche, monopattini, ecc. Io cerco di riportare sul giusto piano le cose, (sono in pensione ma...), quindi scoccio uno intelligente come Lei per obiettare che le cose non quadrano affatto. Auguri di ogni Bene. E. Lenzini

Domenica 31 ottobre 2021 09:52:24

Mentana inriconoscibile

Caro direttore lei come tutti quelli ch e passano da mamma Rai all7, sembrate degli automi telecomandi. Io non sono un fan della Rai, ma non potevo credere che lei, Gruber, Giletti, formilli, myrta e Panella, diventasse ridicoli. Mi auguro che almeno lei si ravveda.
Rosario

Commenti Facebook