Messaggi e commenti per Lilli Gruber - pagina 11

Messaggi presenti: 2.837

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Lilli Gruber.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Lilli Gruber

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Lilli Gruber. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Lilli Gruber.

Venerdì 29 ottobre 2021 21:13:00

Non se ne può più


Cara Lilly Gruber hai fatto veramente 2 palle con sto Draghi... ma basta hai rotto, ma non ti vergogni? Una cosa che odio degli italiani è l’atteggiamento ruffiano verso chi è potente e tu se proprio il prototipo di questa razza che ci ha rovinato... un’altra cosa ti volevo dire... l’altra sera con il Ministro Di Maio sei stata maleducata e arrogante, un atteggiamento scandaloso. Che ti piaccia o no è un ministro della Repubblica e va rispettato, fossi stata in lui me ne sarei andato... la tua trasmissione ormai è inguardabile e anche tu... chi ti credi di essere ?

Venerdì 29 ottobre 2021 20:43:17

8 e mezzo


Anche stasera c'è Travaglio... cambio canale!

Venerdì 29 ottobre 2021 18:05:17

Commento ai due messaggi: rispettose e irrispettosa


Non bisogna esprimere la propria bile, o piaggeria, ma un'opinione che sia di critica e mai offensiva della persona alla quale la critica è rivolta. Per quanto concerne il giudizio professionale sulla Gruber: giusto criticarla quando si ritiene che lo meriti, nel caso ecceda nel suo ruolo, ma pure elogiarla quando affronta temi di diritti civili riferiti alla persona, specie alle donne, posizioni non molto diffuse nel nostro paese, neppure tra le donne. Posizione dunque meritoria che denota una sensibilità ed una mentalità rispettosa delle diversità. La mia critica era semplicemente rivolta ad un atteggiamento della Gruber che mi sembrerebbe opportuno correggesse perché non perda la credibilità che merita... avercene di giornaliste come la Gruber (l'importante è non rischiare la piaggeria verso i grandi, leggi Draghi, e l'aggressività verso i "piccoli" ospiti vedi Di Maio, Di Battista, persona, quest'ultima, della quale non condivido quasi nulla.

Giovedì 28 ottobre 2021 18:31:25

Per sempre grato


Sig. ra Gruber, giornalista rispettosa che non interrompe mai i " SUOi INTERVISTATI" per nulla arrogante, imparziale come pochi.
Giornalista che a fine giornata può sicuramente guardarsi allo specchio orgogliosa di quello che è riuscita a dare a tutti noi con la sua nobile professione. Tutte le volte che è in onda non riesco a cambiare canale, solo così riesco a sentirmi orgoglioso di abitare in una parte del pianeta dove grazie a tanti giornalisti come la sig. ra Gruber, occupiamo una posizione di tutto rispetto nella classifica mondiale dell'informazione. Complimenti!

Mercoledì 27 ottobre 2021 21:36:21

Critica


Lei e una donna irrispettosa, non so come si permette di chiedere a un suo ospite se e omosessuale. Dovrebbe vergognarsi di come fa il suo lavoro di giornalista. Del resto ha già un precedente con la boschi con domande stupide tipo il baciarsi in strada e poi è stata colta in fragrante proprio lei a sbaciucchiarsi col suo francesino neanche fosse una ventenne.

Mercoledì 27 ottobre 2021 20:25:44

Prossima elezione presidente repubblica


Gentile Lilli Gruber,
Propongo la deputata Sandra Zampa "for President"? Competente ed equilibrata, che ne pensa?
Cordialità

Mercoledì 27 ottobre 2021 19:08:20

Nel mio commento alla puntata di ieri 26 ottobre 2021, quella con Di Maio, ho dimenticato di sottolineare un aspetto a conferma dell'opinione da me espressa nel commento precedente. Alla domanda della Gruber sulle accuse di omosessualità subite dal ministro Di Maio, lo stesso risponde (o meglio tenta di rispondere perché continuamente interrotto e rimbrottato come uno scolaretto) di aver subito delle offese indegne. La signora Gruber non chiede ma afferma: "le pareva il caso di citare la questione nella sua autobiografia visto che siamo nel 2021? " Anno di grazia nel quale notoriamente "abbiamo raggiunto una emancipazione tale da rendere superfluo persino parlarne". Fortunatamente Giannini nella sua replica ha affermato realisticamente il contrario, ossia che il problema esiste e che bene ha fatto Di Maio ha scriverne.

Martedì 26 ottobre 2021 21:31:12

L’intervista a Di Maio


Ho ascoltato e visto la puntata con Di Maio. Quando intervista persone blasonate e dotate di un alone “autorevole” Lilli Gruber mantiene un equilibrio avvolte persino ossequioso. Quasi sempre però scade nell’arrogante sufficienza se si tratta di politici con meno “pelo sullo stomaco”: interrompe, si sovrappone all’ospite lo rimbrotta come se avesse davanti uno scolaretto che molto educatamente non la contrasta mentre dovrebbe richiamarla a fare la giornalista che fa domande e lascia compiere il ragionamento all’ospite (Di Maio in questo caso).

Martedì 26 ottobre 2021 21:10:50

Buonasera dottoressa Gruber. Sto ascoltando l'intervista con il ministro Di Maio. Il tema che Lei sta affrontando questa sera è molto importante. Ma vorrei essere presente in studio x riferire al ministro che mia moglie ha lavorato 24 anni con un contratto (ultimi 11 anni) a part-time dal 1998 al 2009 come lsu senza che l'Inps abbia versato un contributo (solo figurativo) pertanto è stata collocata a riposo senza percepire un euro di pensione, xké il coefficiente maturato (€ 344 00) non raggiungiunge la soglia della pensione minima (€ 515, 00). Invitate anche persone normali che possono rispondere a lui come anche all'altro che non ha mai lavorato nella sua vita (Salvini) anche il più assenteista dei deputati insieme alla Meloni. Io ho lavorato 44 anni è percepisco al netto delle ritenute € 1300, 00. Di cosa parliamo. Mi sto perdendo mia moglie xké pensa sempre che non percepisce nulla.
Cordialmente
346-------

Martedì 26 ottobre 2021 11:05:27

Presentazione del libro "La guerra dentro" all'università Insubria


Gent. ma Lilli Gruber,
mi chiamo Nieves Arribas, lavoro come docente di lingua e cultura spagnola all'Università dell'Insubria (sede di Como) e sono la coordinatrice della sezione "Minoranze e cultura" del Centro di ricerca sulle minoranre (CERM ht t / w. -------. it/siti-tematici-o-federati/centri-di-ricerca/centro-di-ricerca-sulle-minoranze-cerm-centre-research) della stessa università.
Le scrivo perché sto organizzando un convegno (marzo 2022) sul lavoro degli interpreti e dei mediatori nei conflitti bellici, specialmente la guerra civile spagnola e sarei veramente molto onorata se Lei potesse venire a parlare del Suo libro "La guerra dentro" che è proprio nel tema delle gironate che mi piacrebbe poter offrire a studenti e cittadinanza. Se è interessata potrei mandarle la sintesi del progetto nel quale hanno già confirmato la presenza Jesús Baigorri Jalón (autore dello studio "Lenguas entre dos fuegos. Intérpretes en la guerra civil española"), Enrique Santos Unamuno (professore all'università di Extremadura che parlerà di Ilsa Kulcsar, tradutrice vienese che lavorava come inteprete nella guerra civile spagnola e autrice di "In der Telefonica" publicato prima nel giornale Arbeiter-Zeitung e adesso tradotto in spangolo col titolo "Telefonica") e Lucía Ruiz Rosendo (professoressa per la formazione di interpreti nel Comité Internacional Cruz Roja e ONU).
Grazie in anticipo di aver letto questo messaggio, spero proprio poter inviarle il progetto, prima di salutarla volevo dirle che apprezzo tanto come svolge il suo lavoro e l'ammiro molto, un cordialissimo saluto,
Nieves

Commenti Facebook