Messaggi e commenti per Lilli Gruber - pagina 8

Messaggi presenti: 2.961

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Lilli Gruber.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Lilli Gruber

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Lilli Gruber. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Lilli Gruber.

Martedì 15 marzo 2022 21:12:42

Trasmissione otto e mezzo 15 marzo 2022: i comizi di Travaglio


Gentilissima Dossa Gruber,
per par condicio sarebbe opportuno consentire anche agli altri ospiti di replicare gli interventi di Travaglio, che sono comizi con collegamenti finanche non pertinenti alla tematica oggetto della trasmissione.
E’ una trasmissione di opinionisti non di propaganda.
La saluto cordialmente, apprezzando la maggior parte delle sue conduzioni.

Martedì 15 marzo 2022 21:10:52

Io sono sempre e comunque con Travaglio! ! Gli altri sono sempre due pesi e due misure... ! Basta con la giustificazione ad oltranza della nato che si è macchiata di crimini tremendi. Se l'Ucraina è stata aggredita ed è un paese sovrano, cosa erano l'iraq e l'Afghanistan? ?
basta, basta, basta.

Martedì 15 marzo 2022 20:55:39

Gentile signora gruber
La prego di riflettere sul farsi capofila di una grande manifestazione a kiev delle donne e degli uomini europei.
Grazie

Martedì 15 marzo 2022 13:09:57

La storia si ripete


Che strana la storia. Perfino gli stessi storici se la dimenticano. In Ucraina avviene quello che negli anni 50 avvenne in Cecoslovacchia e poi in Ungheria. I Kompagni ROSSI RUSSI invasero le suddette Nazioni massacrandro e soffocando nel sangue la voglia di democrazia di popoli FRATELLI. Solo che mentre oggi tutta l'Europa si schiera con gli UCRAINI ieri buona parte degli Europei si volto' dall'altra parte. Ci furono addirittura partiti Comunisti Europei, compreso il ns PCI, che elogiarono e difesero l'intervento sovietico. Come già detto tutti i dirigenti Comunisti difesero tacitamente o no il massacro. Il BIPRESIDENTE Napolitano disse: "Bene hanno fatti i Russi a massacrare i cecoslovacchi. Hanno impedito la terza guerra mondiale" Oggi nessuno storico, per definizione schierato sempre dalla stessa parte, QUELLA GIUSTA, ricorda i drammatici corsi di quegli anni.

Domenica 13 marzo 2022 16:52:57

Lucio Caracciolo


Mi congratulo con Lei e con la sua redazione per la partecipazione al programma del prof. Lucio Caracciolo. Sono queste le persone che danno a chi le ascolta qualcosa in più sia con la loro preparazione sia con i modi di esporre. Spero che possa diventare un Suo ospite costante.
Crdialmente
Ernesto Maffei

Sabato 12 marzo 2022 22:29:19

Osservazioni per Pasquino


Tutto interessante quanto da Lei scritto, tranne per la parte finale. Tante persone nel mondo hanno visto in Putin, uno spiraglio teso ad aprire ad una crescita piu' democratica della Russia. Lo abbiamo tutti visto partecipare a G7, G20, WTO e tanti consessi Internazionali e stringere la mano a Obama, Sarkosy, Letta, Salvini, Conte ecc accolto perfino dal Papa di recentissimo nel 2019. Ha in buona sostanza ingannato tutti. Adesso mostra il suo vero volto, non dimentichiamolo, parliamo sempre di un comunista del KGB e viene fuori il sanguinario Stalinista. Ebbene, come Lei sa, TUTTI i politici italiani, con votazione unanime alle Camere lo hanno condannato. Qualcuno continua a storcere il naso, con i se ed i ma tipici di QUELLI che si ritengono portatori della verità perché coesi, inclusivi, solidali, resilienti ecc Cioè di quelli che pur avendo tanti pregi, hanno un piccolo difetto: Si sono dimenticati della storia. Hanno, per esempio, dimenticato che il Presidente Napolitano, anzi il BIPresidente, allor quando i Kompagni RUSSI ROSSI invasero la Cecoslovacchia, trucidando nelle piazze i Fratelli Compagni, ebbe a dire, da giovane Deputato alla prima elezione: "Bene hanno fatto i Russi ad invadere la Cecoslovacchia, hanno evitato la terza guerra mondiale"Un obbrobrio sul sangue di tanti giovani trucidati, al quale il Bipresidente non pose mai rimedio. E quando lo votarono Presidente e BIpresidente, quelli che possiamo definire SODALI, non ricordarono e lo definirono PRESENTABILE, mentre invece hanno definito IMPRESENTABILI Frattini, Pera e Casellati per PELI NELL'UOVO. Ed allora in conclusione io dico: Meglio uno che condanna Putin quando questi mostra il suo vero volto, di uno-O TANTI-che NON HA MAI CONDANNATO FATTI SCRITTI COL SANGUE e a dispetto della Storia è stato "PREMIATO" ed eletto 2 volte Presidente

Sabato 12 marzo 2022 07:32:31

Il nuovo Hitler - Un virus, prima causa della II Guerra Mondiale


Il nuovo Hitler
Un virus, prima causa della II Guerra Mondiale,
si è insinuato con un effetto davvero micidiale
nella mente dello Zar Putin già predisposta,
perché avida di potere senza alcuna sosta.
Quel virus causa sterminio, distruzione;
uccide tanti innocenti senza distinzione.
A migliaia muoiono gli inermi cittadini;
il virus non risparmia neppure i bambini..
Alcuni ritengono Putin malato di mente:
per ciò che sta facendo, lo è certamente.
Non rispetta affatto il diritto internazionale,
nonostante lo condanni la politica mondiale.
Sostenuto da alcuni oligarchi, si è arricchito,
gli oppositori in catene, il popolo impoverito.
Nella storia tanti uomini feroci ci sono stati,
ma da Putin, tranne Hitler, sono superati.
A tutti gli uomini di pace ora chiediamo:
è possibile tutto il male cui assistiamo?
Nel III millennio ancora si può verificare
che un uomo solo possa tutti sopraffare?
Ignorare ogni diritto, ogni dignità calpestare,
minacciare l’Europa anche di attacco nucleare?
L’Ucraina è oggi uno Stato indipendente;
tale deve rimanere: lo vuole la sua gente.
In Italia la democrazia sa ancora funzionare;
eppure c’è chi Putin continua ad ammirare!

Pasquino, marzo 2022

Martedì 8 marzo 2022 00:08:31

La pietà e l'arroganza


Questa sera un eroico tennista ucraino milionario, chexha lasciato sicuri all'estero moglie e figli e si è arruolato per difendere il suo paese ha testimoniato, oltre alla sua ferrea volontà di combattere fino alla vittoria finale, anche la sua opinione sul nostro fragile paese, con un'esercito che a suo dire avrebbe resistito non più di dieci giorni. Ora, se un soggetto -ricco e famoso ma per sua stessa ammissione incapace di usare un fucile- ha tuttavia radicato tale convincimento, c'è da chiedersi quanto tale opinione sia diffusa tra i suoi connazionali. L'arroganza di razza è una brutta caratteristica: allontana e smorza lo spirito di solidarietà. Grazie a Severgnini che ha provato a riscattare la dignità calpestata dall'eroico ricco tennista ucraino.

Lunedì 7 marzo 2022 21:32:21

Il generale al programma del 7. 03. 22


Il generale al programma del 7. 03. 22


Assolutamente un militare cocciuto, senza alcun apertura con argomentazioni confusi

Lunedì 7 marzo 2022 19:05:05

Falsificatori dei fatti quotidiani


Dalla Stampa di Torino 5 luglio 2019. ! "Quando l’amico Putin dice che non dipende tutto dalla Russia è modesto – ha osservato al proposito il premier italiano Giuseppe Conte - per superare la vertenza può recitare un grande ruolo». I«Ci siamo abituati al fatto che la Russia debba fare per prima i passi in avanti, noi lo comprendiamo», ha risposto Vladimir Putin a chi gli chiedeva, nella conferenza stampa di chiusura, se fosse rimasto deluso dal fatto che Matteo Salvini durante la sua visita a Washington ha detto che la Russia deve fare ancora passi in avanti sull’Ucraina se ne vuole altrettanti sulle sanzioni. Il presidente russo poi ha aggiunto di essere «grato all’Italia» per la posizione assunta riguardo alla ripresa di «un regime di rapporti pieni» tra Russia e Ue. Questa è la verità STORICA sui rapporti SALVINI-PUTIN. Non ascoltate le consuete bugie dei FALSIFICATORI DEI" FATTI QUOTIDIANI"

Commenti Facebook