Messaggi e commenti per Lilli Gruber - pagina 9

Messaggi presenti: 2.530

Lascia un messaggio o un commento per Lilli Gruber utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Lilli Gruber

Mercoledì 10 febbraio 2021 11:39:32

[Ogni giorno, come]

Premesso che non uso la televisione, a parte x programmi, come Reporter, (aime' la Gabbanelli non c'e' piu'). e Propaganda (aime' DaMilano, non dovrebbe "leggere", non e' la sua storia), da cui si evince, che qualche volta (spesso non sempre) seguo il suo "trasmettere", emozioni, nervosismi, imbarazzi ecc ecc", Per il resto, vagando nel mar dei sargassi delle emittenti, vi e' una pappa scotta, che mi ricorda il semolino degli ospedali, forse cio', il livello delle discussioni o i ragionamenti sono dettati dalla scadenza di discussioni o ragionamenti dei nostri politici, o diremo dei nostri votatori. Non mi escludo, ma dato che ben 72 anni mi porto appresso, non mi son fatto abbagliare dalle varie lucciole, e come un brontosauro (amati da Renzuccio) continuo imperterrito a votare a sx, ma da un pezzo anni 70 non di certo la sx di stato. Nel 1966, passammo, io e mio padre a leggere il manifesto, traducendocelo a vicenda, lasciando il "partito dai soli nell'avvenire" a raccontarsele.
Pensavo all'odierno "salvatore della patria", almeno x i suoi primi 100 giorni, al suo silenzio di istruzione gesuita, la calma, del" prima o poi devi venire da me, inutile urlacchiare, questa e' la minestra., e ringrazzia il cielo"
Tutto cio' mi passava nella mente, leggendo che sabato a firenze ci saranno -2 e + 2 un bilanciamento, un "azzeramento di "passioni", ridere? Certo Jannacci ci ha insegnato. per cui pensavo (e mi scuso dei termini forti) all'infamia dei nostri politici (e infamia degli elettori), di cui il Renzi e' il caposaldo, ma di merito li va riconosciuto che il re e' nudo lo ha dimostrato,. Bisognava far " fuori Conte" l'unico ostacolo al "piatto ricco mi ci ficco" (non che draghi sia una mammoletta, anzi), ma con cio' si poteva tentare l'assalto alla diligenza (ombre rosse), che tutti stanno facendo, rinnegando anche la mamma. in un modo che l'osceno e' la normalita'. Per cui abbiamo un Salvini che fra una settimana in patino sara' a salvare naufraghi, entreta' nelle case occupate e nei centri sociali, ad ascoltare le disperazione, non suonera' piu' ai campanelli, e non spendera' i 49 milioni dal sarto per le felpe. Il PD che dal 68 non hanno piu' capito piu' nulla, e vanno seguendo il vento, continuando a pensare e sognare quando "era il gra partito), i cinque stelle, i piu' grandi trasformisti, il grande Fregoli chiederebbe lezioni da loro, il Berlusconi come un vampiro si alza dal letto dell'ospedale con iniezioni di Gerovital per presenziare al banchetto di nozze (per i vari processi era indisposto), per il Renzi, talmente palese che 2 qualcuno" lo ha pagato, che passa la voglia di sputarli in faccia, e che dire della furbissima (una faina) della Meloni, stando all'opposizione guadagnera' molteplici poltrone che non a ora.. Piatto ricco mi ci ficco... tutti a smanettare intanto gli elettori capiranno... capiranno... capiranno., ci inventiamo la storiella del piano Marshall, cosi siamo a posto. Peccato perche' se fosse un piano Marshall questi verrebbero tutti ammanettati, e incatenati a nuove galere. Basta leggerlo cosa prevedeva, insomma le scrivo nulla di nuovo, quassu' da una collina di firenze (sud) in un eremitaggio, oltre a far di arte poco resta, scrivere? e' solo per aspettare che il colore prenda il suo aspetto mentale, scrivere aspettando (mai usato il fon) che i miei lunghi e folti capelli ancor btizzolati (alla faccia di Cacciari) si asciughino. Buo lavoro

Mercoledì 10 febbraio 2021 11:25:08

Mi sembra che l’obiettivo, imparziale e per niente renziano Verderami sia anche estremamente livoroso verso il PD ex DS e non anche verso le quinte colonne renziane ancora presenti nel partito e altresì anche molto suscettibile e vendicativo approfittando delle numerose apparizioni tv.
Vittorio

Mercoledì 10 febbraio 2021 10:19:10

[La Politica]

Buon giorno Signora Gruber,
Prima cosa vorrei complimentarmi per il suo programma serale che io seguo puntualmente ogni sera e alla sua eccezionale professionalità.
Vorrei far passare un messaggio ai politici specialmente uno di nome Salvini.
Hanno il vizio se così si può dire di riempirsi la bocca per quanto riguarda il Regno Unito dove ci ho abitato e lavorato per trent'anni.
Vorrei fare alcuni esempi: Il primo è che la pensione è pagata al momento all'età di 66 anni anche se tutti i contributi sono stati pagati.
Il reddito di cittadinanza laggiù esiste da anni cioè se non hai diritto alla disoccupazione ti versano un assegno chiamato Social Security c'è gente che non ha mai lavorato un minuto della loro vita e lo riceve ogni due settimane. Le cose in Inghilterra non vanno così bene come vogliono fare credere a noi Italiani e quanto riguarda all'assistenza Sanitaria lascia molto ma molto a desiderare. Potrei andare avanti con molti esempi Le vorrei chiedere se ne ha l'occasione, può dire loro di informarsi prima di fare dei commenti su quello che non sanno?
Grazie e mi scusi pe il disturbo Francesco Cellulare: 338-------

Mercoledì 10 febbraio 2021 08:23:11

Contrariamente a quanto è stato detto, il comportamento quasi affabile della Gruber con Salvini mi ha sorpreso non poco. Non si puo' dire lo stesso
PER CLAUDIA TEDESCHI che commenta:
“Salvini e altri personaggi simili irrispettosi … che si rivolgono alla parte dell’elettorato meno scolarizzato del paese» e continua: “non dovrebbero essere invitati a trasmissioni di livello culturale piu’ elevato». Chi la pensa come lei, cara Signora, non fa una critica, ma elargisce un giudizio gratuito che testimonia soltanto la sua arroganza. Incominci con lo “scolarizzarsi” lei imparando a rispettare le regole piu’ elementari della grammatica italiana: “La parte… scolarizzato”, ovvero “la parte meno scolarizzata dell’elettorato”. Quanto a Salvini, reagirei con identica indignazione qualora le sue righe fossero state indirizzate a Zingaretti, Bersani o D’Alema. Vede, chi ha distrutto la sinistra italiana sono proprio quelli che la pensano come lei. Quelli che sono venuti “dopo”, quelli che nella sinistra hanno visto e vedono solo una via facile per ottenere sussidi e vantaggi di ogni tipo ma soprattutto la possibilità di fare carriere folgoranti secondo il ben consolidato sistema di scambi noto a tutti. Non è necessariamente il suo caso, ma potrebbe esserlo. Come lei, la sinistra italiana ha completamente dimenticato i nobili e fondamentali ideali sociali che l’hanno fatta nascere e crescere come la lotta per la difesa dei diritti dei meno abbienti e l’uguaglianza fra individui basata sul RISPETTO RECIPROCO. La sinistra attuale guarda piuttosto ai quartieri alti. La sua trasformazione attira come una calamita gli arrivisti senza scrupoli che, una volta annoverati nel numero degli “eletti”, dimenticano presto le loro origini e guardano al “basso” con aria sdegnosa pretendendo addirittura circoli esclusivi. Che io sappia, uno dei compiti della sinistra dovrebbe essere quello di INTEGRARE, NON DI ESCLUDERE i meno fortunati e non di usarli solo come veicolo elettorale con promesse fasulle. Una SINISTRA CHE ABBIA CONSERVATO VALORI AUTENTICAMENTE DI SINISTRA dovrebbe sollecitare proprio coloro che non hanno avuto la possibilità di studiare a partecipare ai dibattiti, alle conferenze o ad ogni altra occasione informativa e formativa debitamente documentata per offrire la loro la possibilità di migliorarsi, di sapersi difendere e di imparare a fare scelte consapevoli e ragionate. Un’utopia oggi irrealizzabile perché lontana anni luce dal pensiero-guida di QUESTA sinistra che come lei, Signora, si ritiene “altamente scolarizzata” e intellettualmente “superiore”». E’ forse per questa ragione che si arroga il diritto di fare esattamente il contrario di quanto DOVREBBE. Rigetta i Salvini “ignoranti e zoticoni” e con lui quella parte del popolo alla quale invece dovrebbe rivolgersi e che DOVREBBE ASCOLTARE, MA CHE IGNORA. Come lei, Signora, muove critiche arroganti e meschine senza argomentarle mostrando soltanto il miserevole piacere di insultare che è tipico di chi, come la volpe di Esopo, non riuscendo a raggiungere l’uva dice che è acerba. L’ intelligenza e il livello culturale di una persona non si palesano con giudizi altezzosi che spesso riescono solo a tradire le origini di chi li esprime. La cultura e l’educazione, se appiccicaticce, saltano fuori sempre, in particolar modo nel momento in cui si inizia a sfoggiare con prosopopea il livello sociale raggiunto. Non sono pochi i politici di “alto livello” che la rappresentano che si mostrano incapaci di mettere insieme un periodo ipotetico degno di rispetto o che fanno una gaffe dietro l’altra in situazioni delicate. Malgrado cio’, godono di una presenza costante in TV o di interviste sempre piu’ ripetitive e prive di contenuti che rilasciano a giornalisti di parte, felicissimi di apparire e di tenere sempre presenti alla memoria dei piu’ ingenui, creduloni e approfittatori le loro piccole persone. Ovviamente l’ignoranza non puo’ riconoscere l’ignoranza e dunque si apprezza per convenienza istintiva chi non merita di essere apprezzato. Dal piedistallo conquistato gli “arrivati” che la rappresentano riescono solo a criticare ripetitivamente i comportamenti degli avversari perché incapaci di confutarne le idee con argomenti validi. Restano terra terra limitandosi a elargire a piene mani, con inquadrature televisive convenute ad hoc, sorrisetti ironici e scuotimenti di capo prestabiliti. A questo ci hanno assuefatto i suoi rappresentanti. Quanto ai pochi di loro che si credono "intellettuali" solo perché hanno il tanto celebrato “pezzo di carta” di solito autentico, ma a volte ottenuto non si sa bene come, a volte dichiarato seppure inesistente, quando aprono la bocca sono convinti di profferire il Verbo. Purtroppo per loro, riescono solo a dimostrare di vivere in una torre di avorio completamente avulsi da una realtà che non vedono, o fingono di non vedere, riuscendo comunque e stranamente a mistificarla. Un vero intellettuale dovrebbe essere in grado non di appoggiare pedissequamente azioni sbagliate o idee inefficaci volendo far credere che le sta criticando. Una persona autenticamente colta si sentirebbe obbligata a spendere le sue capacità correggendo, suggerendo il nuovo, aiutando sé stessa e la sua parte a migliorarsi e a farsi apprezzare da partigiani e oppositori. Un vero intellettuale saprebbe soppesare i valori basilari della parte che caldeggia, saprebbe discernere e perfino cambiare idea. Se uno solo dei sedicenti intellettuali di sinistra lo facesse, si accorgerebbe che gli ideali in cui credeva sono spariti e che quelli attuali, ammesso che esistano, sono lontani anni luce dagli originari. Intestardirsi per principio non è sinonimo di intelligenza, né di fedeltà alle proprie idee, è solo presunzione, settarismo di convenienza, cecità voluta e fatua prosopopea. Anche una sola di queste caratterizzazioni è sufficiente a mostrare quanto realmente valga una persona. I mille “presidenti”, “segretari” dei rispettivi mille partitucoli della costellazione della sinistra italiana che litigano tutto l’anno, al momento del voto suonano l’adunata “antifascista” che definirei piuttosto “chiamata alla resistenza ad oltranza” non all’avversario politico, ma finalizzata al mantenimento di un potere raggiunto con metodi dubbiosamente “costituzionali”. I risicati voti che riescono a racimolare sono in gran parte frutto di connivenze, di scambi e di clientelismo che in Italia è diventato abitudine e ha portato i beneficiari ad odiare letteralmente quelli come Salvini che rischiano di far perdere loro la pagnotta caduta dal cielo grazie ad una piccola crocetta apposta su una scheda. Dunque si denigrano continuamente gli avversari come fa lei, cara signora. Al suo posto, invece di insultare la gente, mi sentirei umiliata assistendo all’apertamente incompetente, distruttivo e fortemente criticabile atteggiamento della mia parte che continua ad imporsi al potere e che ha dato al mondo un esempio degradante di scambio di voti contro poltrone senza neppure tentare di celarlo per un minimo di dignità. Se fossi in lei, indirizzerei le mie critiche risentite ai responsabili dello scempio del buon nome nel mondo del mio paese e non a un Salvini che, le ricordo, ha volontariamente lasciato la presa e che oggi sarebbe ancora al governo DI DIRITTO perché ELETTO. I suoi acrobati da circo baipassano le elezioni e si aggrappano alle poltrone per non sparire nel nulla. Pretendono di guidare il paese senza avere le competenze, la consapevolezza e il senso di responsabilità che dovrebbero contraddistinguere dei veri leaders politici. Hanno pero' un numero imprecisato di certezze tra le quali la prima è quella della loro "superiorità". In effetti, sono al potere da ben 11 anni e sono tanto sicuri del loro ottimo operato che evitano le elezioni come la peste. Hanno saputo dimostrare tanto ampiamente le loro elevatissime qualità che non ho bisogno di insultare nessuno per esprimere il mio malcontento. Le condizioni del paese dopo il lunghissimo permanere di tanti esseri "superiori" al governo… parlando da sole, lo fanno per me.

Lunedì 8 febbraio 2021 21:31:07

[La forma è sostanza]

Gent. le dott. ssa Gruber, potrebbe fare sapere al dott. Marchetti, suo ospite stasera, che dovrebbe aggiornare il suo linguaggio; l'espressione: " medico della mutua" è decisamente superata. La dicitura corretta oggi è: Medico di Medicina Generale. Grazie e Buon Lavoro

Lunedì 8 febbraio 2021 21:18:05

Gentile Dottoressa Gruber, volevo comunicarle la distribuzione del mio libro "l'altra metà del pianeta Cinema- 100 donne sul grande schermo" editore Aiep- un viaggio nella storia del cinema incentrato sulla figura femminile sia nei classici stereotipi dell'immaginazione cinematografica (la spia, la femme fatale, la religiosa, la donna perduta per amore, ecc,) ma anche le donne dell'est, le afroamericane, le registe, le giornalistiche le suffragette, le pettegole di Hollywood, ecc. Un percorso che dimostra come il cinema ha saputo registrare l'evoluzione femminile nella società nonostante le battaglie che ancora devono essere vinte per arrivare ad una società civile e paritaria tra i sessi. Il libro è dedicato a "tutte le donne che nel mondo subiscono la violenza degli uomini". Grazie. Pierfranco Bianchetti

Domenica 7 febbraio 2021 19:06:45

Proposta di vaccinazione prioritaria a tutti i nonni indipendentemente dalla età


Gent. ma Sig. ra Lilli Gruber,
le chiedo scusa del disturbo permettendomi di chiederLe cortesemente di
fare sua la proposta in oggetto.

Sono un suo estimatore da quando Lei faceva il telegiornale e poi la corrispondente dalle zone di guerra., perciò Lei fa parte della famiglia e le vogliamo tanto bene, attualmente
tutte le sere con mia moglie l'ascoltiamo nella " la 7" nella trasmissione otto e mezzo.

Sono nonno di tre nipoti, due sono a Milano di cui Alessandro di 5 anni e Anna di due anni, e un nipote a Fano di 10 anni.

Ovviamente nella situazione che ci troviamo in tutto il nostro paese Italia con questa pandemia disastrosa i problemi sono tanti.

Quando tutto era normale io nonno e tanti nonni si contribuiva ad aiutare le famiglie dei nostri figli assistendo i nipoti in tutti modi, dall'accoglimento nella proprie abitazioni all'assistenza, all'accompagnamento a scuola, all' asilo nido alla loro sicurezza nei luoghi di svago.

Oggi tutto questo e difficile attuarlo!

Però si potrebbe contribuire ad dare un'impulso al movimento dei nonni creando le condizioni di sicurezza per normalizzare il contributo prezioso del lavoro dei nonni per le nostre famiglie e per questo dare una priorità assoluta alla vaccinazione di tutti i nonni.

Con i nonni vaccinati si rimette in moto una buona parte dei bravi costruttori di questo paese.

Nel ringraziarla per l'attenzione e nella speranza di una risposta cordialmente la saluto.

Giorgio Siviero

ps. ho scritto anche alla segreteria generale della sanità per cui le allego il testo.
spero comunque che LEI attraverso la sua trasmissione riesca a fare di più
della segreteria generale della sanità

Tenuto conto della gravità attuale per la pandemia in corso chiedo cortesemente ai responsabili della tutela della salute di dare priorità alla vaccinazione di tutti i nonni.
I nonni oggi sono la forza che attiva il movimento della vita familiare con l’assistenza ai propri nipoti dalla nascita fino alla maturità nella nostra società.

Se Lei è il segretario generale della sanità, Le chiedo gentilmente di fare sua la proposta al ministro SPERANZA di dare corso immediato alla vaccinazione di tutti i nonni.

L a ringrazio e se può mi risponda.

Nel ringraziarla dell’attenzione distintamente la saluto.

Giorgio Siviero

Domenica 7 febbraio 2021 09:33:54

Bloccare in anticipo significa diminuire la possibilità di ulteriori morti


Buon giorno, mi chiamo Saverio Riviello e sono lucano. Essendo un amante di numeri, mi permetto di segnalare ciò, nella speranza di spiegarmi bene e di non mostrare presunzione alcuna. La repubblica Ceca conta circa 1/6 degli abitanti dell'Italia, circa 1/8 degli abitanti della Germania. La repubblica Ceca presenta 1. 000. 000 contagiati circa da coronavirus. 1. 000. 000 per 6 da 6. 000. 000, come se in Italia ci fossero tanti casi, semplice proporzione. 1. 000. 000 per 8 fanno molto di più, (come se ci fossero 8. 000. 000 circa di casi. Molti contagi danno origine, anche se non nell'immediato, a tanti morti. Tanti contagi non permettono nemmeno di individuare per bene se il virus si è modificato. Bloccare in anticipo significa diminuire la possibilità di ulteriori morti. Verificate ciò che scrivo, ma fate in fretta.
Io amo la repubblica Ceca, e, soprattutto la Slovacchia dove ho vissuto per più di 1 anno. Se lei, o chi per lei, osserva i numeri della Ceca Comprende chiaramente che nell' ultima settimana la Ceca presenta 9. 000 casi giornalieri (9. 000x 6). Ho scritto ad altri suoi colleghi, ma evidentemente hanno altri problemi o motivazioni differenti. Lei
è molto più aperta mentalmente. Verifichi e passi all'azione, non Faccia ciò che non ha mai fatto: mettere la testa sotto la sabbia per la paura di affrontare i numeri. Con stima

Sabato 6 febbraio 2021 22:35:22

[Evasione fiscale]

Buonasera dottoressa Gruber. una delle tante cose che ammiro di Lei, è il suo schierarsi senza se e senza ma CONTRO L'EVASIONE FISCALE.

La DESTRA e MOLTI GIORNALISTI conservatori denunciano spesso COMMERCIANTI ED ARTIGIANI CHE DOPO 40 ANNI DI ATTIVITÀ percepiscono 800 euro di pensione.

Domanda: ma quanto POCO hanno sempre dichiarato? Mia madre, operaia, dopo 40 anni di fabbrica percepisce 1280 euro di pensione.
Operai ed impiegati hanno sempre mantenuto tutto il sistema.
QUANDO LO STATO FARÀ una LEGGE CHE FA SCARICARE TUTTO ANCHE AI DIPENDENTI IN MODO DA RENDERE CONVENIENTE LA RICHIESTA DELLA FATTURARE?

Sabato 6 febbraio 2021 22:17:09

[Consiglio per migliorare sua trasmissione]

Gent. Lilli Gruber
Vorrei gentilmente darle un consiglio per il suo Otto e mezzo., dato che ultimamente mi trovo spesso a decidere se guardarlo o No a seconda di chi sono gli intervudtati... e spesso cambio...
Invece di invitare i soliti nomi, per lo piu tradizionalisti nelle loro idee del mondo, della politica, dell'ambiente e della società, (salvo il geniale e super giornalista M.. Travaglio), i quali non sono né stimolanti né indicatori di una più ampia e saggia visione di vita, perché non invitare per esempio, personaggi come l'imprenditore Marco Piccolo (TV 2000) per esempio, che, con la sua professionalità e profondità umana, ti riempie lo studio di coinvolgimento, di entusiasmo, di visione per un nuovo sviluppo economico, ? E stesso discorso per la scelta di altri simili personaggi che possono dare ispirazione ai telespettatori, alla collettività, offrire valori e esempi di vita pratici,. per invogliare, specie le nuove generazioni, a fare lo stesso, a migliirardi, sia nel privato che nella società.,. E, ' ora di crescere tutti, signora Gruber. ! A cominciare da programmi televisivi che possano contribuire a una vera crescita di coscienza e consapevolezza da cui creare nuovi dovuti stili di vita, dato i tempi che corrono.

Altrimenti non ci rimane altro che spegnere la TV o cambiare canale per cercare quello che comincia a fare programmi interessanti e utili, capaci di. offrire alla gente un' informazione nuova, visionaria, di stimolo per un cambiamento personae e collettivo in meglio
Il. cambiamento è dovuto, ora ! !. Svegliamoci per aiutare noi stessi e gli altri.

Cordiali saluti
Nadia Cibruscola

Commenti Facebook