Messaggi e commenti per Lilli Gruber - pagina 10

Messaggi presenti: 2.837

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Lilli Gruber.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Lilli Gruber

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Lilli Gruber. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Lilli Gruber.

Domenica 7 novembre 2021 23:37:42

Superiorità femminile


Oramai i riflettori sull'Afghanistan si sono spenti, cosa scontata, le notizie si aggiornano in
continuo. Ma la triste realtà non è assolutamente cambiata, questo sia per gli uomini che soprattutto
per le donne: tra le tante nefandezze che si sentono al riguardo, sarà forse per il fatto di avere una
figlia, ma quello che personalmente trovo più ripugnante è il vedere offrire delle ragazze
giovanissime come spose!
Questi comportamenti, che purtroppo non avvengono solo in Afghanistan, vengono 'giustificati'
da motivazioni religiose. Ma è la verità oppure c'è anche dell'altro? La storia è piena di esempi di
come la religione sia stata strumentalizzata da chi cerca consensi, potere ecc. ecc. Dalla caccia alle
streghe, alla guerra santa, al Dio è con noi di Hitler, questo fino ad oggi dove si arriva ad ostentare il
vangelo mentre si fa propaganda politica. Certo che esiste una bella differenza tra il credente che
serve la religione e lo sciacallo che si serve della religione! C'è però da chiedersi come mai una
parte degli uomini consideri le donne come esseri inferiori?
Mi permetto di fare delle valutazioni in base ad un'esperienza strettamente personale basata su 43
anni di lavoro in banca e con l'aggiunta anche dell'attività sindacale. Ho potuto riscontrare come i
giudizi più biechi nei riguardi delle donne fossero quasi sempre provenienti da uomini che, sia come
moralità che capacità lavorativa erano molto carenti, sembravano persone alla disperata ricerca di
una sorte di piedistallo per nascondere la propria pochezza, mentre ho potuto constatare come la
maggioranza delle persone oltremodo valide con le quali ho lavorato erano donne, la stessa cosa la
verificai durante gli anni della scuola. Delle cinque realtà bancarie nelle quali ho svolto la mia
attività, quelle dove si assumeva tramite concorso avevano una chiara maggioranza di dipendenti
donne. Estendendo il discorso anche sulla clientela avanti con gli anni, ho potuto riscontrare
una maggioranza ancora più netta, per noi maschi alquanto preoccupante, di pubblico femminile tra
quello più dinamico, in alcuni casi anche troppo...
Penso inoltre che non sia necessaria alcuna competenza finanziaria per constatare come,
l'esclusione delle donne dall'attività lavorativa, provochi un'evidente danno economico-sociale ad
una nazione.
Per chiudere, quanto alla volontà di escludere la platea femminile anche dagli studi, ritengo sia una
chiara dimostrazione di voler tenere nell'ignoranza chi potrebbe dimostrare che alla fine "il somaro
sei tu".
Ivano D'Angelo
Fisac/CGIL Torino
Torino 1/11/2021

Domenica 7 novembre 2021 12:21:24

Nel suo programma, giustamente, si parla molto del covid, mi farebbe piacere che lei approfondisse l'iter del vaccino messo appunto dall'Istituto Spallanzani insieme ad una azienda italiana. In particolare vorrei sapere se è vero e perchè la corte dei conti avrebbe bloccato il finanziamento per la fase finale della sperimentazione.
Parliamo tanto di aumentare i fondi per la ricerca scientifica e poi fermiamo la ricerca di un vaccino !
Grazie per quanto vorrà fare

Sabato 6 novembre 2021 15:31:10

Riflessione sulle monarchie


Buonasera. È un po' di tempo che il pensiero mi torna su questo tema; nel mondo ci sono ancora 44 monarchie, di cui alcune territorialmente vicine a noi come la Gran Bretagna, che, tra l'altro, può essere considerata una "strong monarchy". Il pensiero è: come mai in tanti paesi, Italia inclusa, ci si scanna per decidere chi sarà il capo dello stato e non si parla mai di stTi in cui la figura viene scelta per nascita? Come si può spiegare ai giovani, che devono sudare 7 camicie per farsi una strada nel mondo, una cosa del genere? Non ne sento mai parlare...

Giovedì 4 novembre 2021 20:54:25

Che peccato!


Buonasera Drssa Gruber. Snche stasera saltero' la sua trasmissione. l, vistobla presenzs di MT. Sono poi dispiaciuto all'idea che il buon Carofiglio sarà messo in un angolo, costretto a rinunciare ad esprimere concetti compiuti -sempre utili per gli approfondimenti personali- e impegnato invsno a rintuzzare le sparate demagogiche di T. Peccato! Fossi in Carofiglio declinerei l'invito ogniqualvolta fosse presente quel simpatico fenomeno di giornalista. Buone cose

Martedì 2 novembre 2021 21:53:11

Mrs Grubber,
I’m writing you because for years I have the pleasure to watch you every day.
Today Nov 2nd, I was watching your program and I was very surprised to see you calling Mr J Bolsonaro with very bad words, the same as used by the left wing members in Brasil.
I’m Brazilian, living here in Switzerland for 17 years, with two sons and five grand children in Brasil.
I would like to ask you to contact your fellows correspondents and check if the bad words you have used, as ¨omofobico¨ ¨dictator¨ other severe terms.
I have to say that I’m a 76 years old man and I having wife, of course mother, sister and two grand daughters and I have to strongly disagree with all nasty words you have said.
The left wing in Brasil are not Europeans, they are left wings involved with narcs, high corruptions (probably they have performed the greatest robbery made in a country, a poor country).
There is not anything to talk good things about them.
During the Bolsonaro’s government after three years there is not a single case of corruption and the democracy and free speech and granted by the government.
The ones who are disobeying the Constitution for unbelievable can be, are the Supreme Court, all of them indicated by the left wing governments we have had during 12 very bad years.
I don’t want to argue with you, I’m just naming facts and I ask you to confirm these information with your mates in Brasil.
As a last information, Bolsonaro have sent to Italy, Cesare Battisti, 48 hours after his inauguration, once Lula has cowardly held him in spite of the Italian government requests.
If you want to answer me and ask more information, please do it to -------
I will more than happy to answer and feed you with information.
Best regards
Silvio Conchon
PS – Bolsonaro went with Mr Salvini to Pistoia making a homage to 450 dead Brazilians that gave their lives to help liberated Italia from the Nazis, Mr Mentana mentioned this with great respect today

Lunedì 1 novembre 2021 13:53:10

Grazie signora Anna

Carissima Anna mi onora molto la sua stima ed è reciproca Il suo grazioso appunto al mio ultimo messaggio è naturalmente perfetto.
In effetti rileggendolo ho colto la contraddizione che emergeva tra il mio evidente giudizio negativo nei confronti dei "giornalai" de La7 e l'attribuzione alla loro costante faziosità di sostituirsi al ruolo primario dei politici. Purtroppo quelli con la P maiuscola raramente sono presenti nei vari talk o nel caso vengono interrotti, dal conduttore "imparziale" di turno, nel momento più interessante.
La ringrazio per il suo intervento che mi ha consentito di ribadire con maggiore lucidità il mio solido punto di vista.
Cordiamente Giorgio

Lunedì 1 novembre 2021 08:51:47

Maiuscole e minuscole


Signor GIORGIO, la stimo molto e tuttavia una messa a punto su una probabile svista involontaria che mi è sembrato di leggere nel suo ultimo intervento mi sembra doverosa. La politica con la P maiuscola non la fanno giornalisti pretenziosi come la Gruber e il suo seguito. Queste persone praticano un giornalismo che ha dimenticato da un pezzo nella cantina dell’oblio la G maiuscola che fa onore alla loro professione. QUEL Giornalismo è fuori dalla portata di esserini prigionieri del microcosmo dell’ arrivismo e del comodo. I veri GRANDI non si schierano MAI pedissequamente: hanno le LORO idee e sanno come e quando farle valere.

Domenica 31 ottobre 2021 17:30:19

Buonasera.
Sicuramente si tratta di una richiesta “disperata”, comunque ci provo.
Sono Gianfranco Costini, responsabile dell’Associazione culturale “Per Annone” www. -------. it, le chiedo la disponibilità di un incontro pubblico, se passa da queste parti: Annone Veneto si trova poco distante dal casello dell’autostrada A4 VE-TS.
Avrà modo, anche se ha sedi decisamente più prestigiose, di presentare il suo nuovo libro.
Da dieci anni “Per Annone” organizza un evento con personalità di vario genere. I precedenti ospiti sono stati: Mauro Corona, Bruno Pizzul, Gian Antonio Stella, Vittorino Andreoli, Antonio Caprarica, Luca Mercalli, Paolo Crepet, Andrea Vitali, Enrico Galliano, Beppe Conte.
L’incontro verrebbe organizzato presso la “Sala grande” di Villa Paladin (via Postumia 12), che è sede delle “Cantine Paladin” www. -------. it
Come data si indicherebbe un giorno di fine novembre, anche nel pomeriggio del sabato (comunque si rimane subordinati ai suoi impegni): purtroppo siamo in fortissimo ritardo causa la situazione che stiamo tutti vivendo.
In attesa di risposta, si rimane a disposizione per eventuali precisazioni e si ringrazia finora per la sua disponibilità e cortesia.

Cordiali saluti

Gianfranco Costini
c. o. “Per Annone”

tel. 339 ------- - 0422 -------

Sabato 30 ottobre 2021 14:51:08

È vero: non se ne puo più


Tanto di "Cappello" a Marina che non risparmia le giuste critiche a quel falso mito della Lilli. Come tanti rappresentanti della sinistra la nostra cara Gruber pensa che tutti la seguano o meglio la devono seguire con umile ossequio, compresi gli onnipresenti ospiti. Sempre gli stessi e allineati al pensiero unico stabilito da La7 e i suoi "imparziali" giornalai, pardon giornalisti.
L'unica consolazione è che non paghiamo il canone e che possiamo ancora usare il telecomando e passare a canali che non si prefiggono l'obbiettivo "malcelato" di lavarci il cervello. Ma che tristezza capire che la politica con la P maiuscola la fanno questi personaggi di discutibile professionalità.
Un caro saluto a Marina e a chi sa distinguere tra onestà intellettuale e perversa faziosità.

Sabato 30 ottobre 2021 12:02:43

MMT - Nuova teoria monetaria


Trovo il giornalismo economico italiano troppo allineato sui principi economici classici che portano, ad esempio, di parlare continuamente di debito pubblico come se il bilancio di uno stato fosse identico a quello di una famiglia o di una azienda. Cosa che poteva anche essere ai tempi di Quintino Sella ed Einaudi, ma che oggi con lo stravolgimento della finanza internazionale che opera in modo globale, il bilancio di uno stato va inteso un pò diversamente. Bisogna infatti tener conto della funzione sociale di uno stato unitamente alla sovranità monetaria alla quale l'Italia, entrando in Europa, ha abdicato a differenza di altri stati che non l'hanno fatto, per es. Svezia, tutt'ora, ed Inghilterra, quest'ultima già prima della brexit ! Andrebbe maggiormente diffusa, con frequenti dibattiti televisivi, la moderna teoria monetaria apparsa negli USA con il nome MMT (Modern Monetary Theory) e riassunta abbastanza bene nel testo "il Mito del Deficit" di Stephanie Kelton. Molto sinteticamente questa teoria mira a mantenere al minimo possibile disoccupazione ed inflazione. E la disoccupazione la fa in un modo molto interessante: in occasione di congiunture economiche lo stato assume tutti i disoccupati (ad un salario inferiore, ma sempre dignitoso) per lavori utili allo stato ed alla società. E lo stato come genera la moneta o i "soldi" per questi stipendi? Semplicemente stampando moneta o dandola come moneta elettronica, in modo da non ridurre i consumi interni. Mantenere i consumi interni in questi frangenti è già un primo buon risultato sia economico che sociale che consente di meglio affrontare la bilancia commerciale con l'estero (che è il vero problema). Si pensi un attimo a questo: cosa mai potrebbe succedere di negativo se lo Stato aiutasse momentaneamente i disoccupati elargendo uno stipendio (naturalmente in cambio di lavoro) sotto forma di moneta elettronica spendibile ovunque? Per uno Stato moderno che funzioni senza sprechi, questa moneta elettronica non è debito in quanto vi è un recupero dalla nascita di nuove attività che contribuiscono a far restare lo Stato sempre a galla. Paolo Spinoglio

Commenti Facebook