Messaggi e commenti per Maurizio Landini - pagina 2

Messaggi presenti: 407

Lascia un messaggio o un commento per Maurizio Landini utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Maurizio Landini

Giovedì 24 giugno 2021 08:26:23

[Briatore...]

Lui dice ma a chi si candida nemmeno
risponde e i requisiti ci sono... Delega come fare?

Domenica 20 giugno 2021 07:21:34

Al Segretario Nazionale CGIL Maurizio Landini

Carissimo Segretario Landini, da iscritta e delegata CGIL sento la necessità di inviarle due righe.
Non basta la solidarietà ed un comunicato di condanna, non basta lo sciopero generale indetto dalla CGIL CISL UIL di "tutti i dipendenti del sito".
Mi aspetto e pretendo dal mio sindacato un segnale forte, una mobilitazione nazionale, non solo per accendere i riflettori sulla drammatica vicenda avvenuta ieri, dove un operaio, un sindacalista ha perso la vita mentre rivendicava insieme ad altri diritti basilari.
Mi aspetto una mobilitazione di piazza, di quelle che in passato hanno fatto la storia, che accenda i riflettori sul mondo del lavoro del terzo millennio, dove con le sue dinamiche, le sue leggi, le sue priorità sta legalizzando lo sfruttamento ed in alcuni casi la schiavitù.
No caro Segretario, se pensiamo di cavarcela con un comunicato di routine ed un giorno di sciopero per i soli dipendenti del settore cui lavorava Abdil Belakhdin., non solo siamo al punto di non ritorno, siamo anche complici.

Cupelli Maria
Iscritta CGIL da oltre 40 anni.

Sabato 19 giugno 2021 08:52:27

Post di Tommaso Fattori:
Sono stati presi a mattonate in testa, a calci e a pugni perché non demordono. Perché scioperano ostinatamente davanti alla loro fabbrica, la Texprint, dove sono stati semischiavizzati e fatti lavorare 7 giorni su 7 fino a 12 ore al giorno, senza ferie né malattie. A Prato, nel 2021, nella ‘civile Toscana’ questi operai chiedono - pensate che ardire! - di poter lavorare 8 ore al dì per 5 giorni la settimana.

Questi operai pakistani e i loro sindacalisti Luca Toscano e Sarah Caudiero, con la loro caparbietà, fanno paura: se vincono, il colpo non arriverà solo ai proprietari della Texprint ma anche a tanta parte degli imprenditori del Macrolotto pratese, abituati a viaggiare in Porsche e Ferrari mentre nei loro capannoni ci sono moltitudini di mezzischiavi al lavoro.

E così un manipolo di picchiatori ha assaltato e smantellato il picchetto davanti alla TexPrint, mandando 3 operai in ospedale, distruggendo e rubando quel che gli è capitato sotto mano.

Fra gli squadristi pare che ci fossero i vertici della Texprint. Uno degli operai è infatti riuscito a filmare l’assalto (per questo gli è stato spezzato un dito) e nel video sembrano riconoscibili Hong Bo, amministratore e socio, e Zhang Sang Yu, “direttore” dell’azienda colpita da interdittiva antimafia proprio per i suoi rapporti con i clan della ‘ndrangheta e probabilmente vero padrone della Texprint. Nel video Zhang Sang Yu colpisce più volte uno degli operai con pugni in faccia.

Mi vergogno del pilatesco presidente della Regione Toscana, che fa allegramente finta di nulla, da mesi, e mi vergogno del sindaco di Prato che si tappa gli occhi e addirittura scappa davanti agli operai che vogliono incontrarlo. Il medesimo sindaco Biffoni che solo poco tempo fa era arrivato a sostenere che l’interdittiva antimafia alla Texprint, confermata prima dal Tar e ora dal Consiglio di Stato, fosse stata “ritirata”.

Giovedì 17 giugno 2021 19:12:02

Signore Presente lavoro in metalmeccanica tramite una agenzia interinale sono carpentiere 4 livello agenzia mi da 10, 50 cad ora. Domanda che dritti o? Al di fori di paga oraria non percepisco più niente ne ferri, ne tredicesima. ne tfr. Sono andato a chiedere tfr mia detto che è tutto in busta paga è normale? "agenzia e inscritta in Austria però lavoro in Italia. Vi prego datemi un consiglio Grazie Presidente

Mercoledì 16 giugno 2021 08:35:55

Trovo semplicemente indecente l'atteggiamento della CGIL nei confronti della riforma pensionistica. Vi sottomettete continuamente ad un governo che da sempre massacra i lavoratori. Perchè non fate niente per portare un pò di equità? Oltre che per i licenziamenti lo sciopero dovrebbe essere fatto per stabilire una volta per tutte equilibrio nelle pensioni! Oppure tutti siete stati a scuola da Bonanni. La Camusso a suo tempo non mosse un dito contro Monti/Fornero e voi fate lo stesso. Al diavolo le varie quote, basta, o 60 anni per tutti o quota 41. Comincino a pagare quelli che non hanno mai fatto nulla, come molti di voi.

Martedì 15 giugno 2021 10:25:23

Mi associo ai Signori Polito Fr. (Catanzaro) e Giannocaro V. perché mi trovo nella vostra stessa situazione... cioè 60 anni di età e 39 di contributi, senza lavoro e anche senza speranza di poterne ritrovare uno. Anche io ho scritto a varie Istituzioni ma una risposta non è mai arrivata. Notiamo, purtroppo, che si sono dimenticati di questa fascia di lavoratori e non sentiamo notizie che stanno pensando alla nostra categoria. So per certo che in altri paesi Europei funziona diversamente ma noi ci allineiamo sempre a l'Europa ma in questo caso non ci riusciamo... Vi faccio un grande in bocca al lupo a tutti e facciamoci sentire in modo civile ovviamente.

Martedì 15 giugno 2021 01:15:30

Concorso straordinario docenti 2020


Sono Giannoccaro Vito, docente precario da ormai 12 anni. Ho sostenuto la prova del concorso straordinario docenti 2020, vedendola come ormai l'ultima possibilità per la tanto agognata stabilizzazione.

Proprio oggi consultando le graduatorie definitive di merito ho appreso che il mio nome non figura, quindi non ho superato il concorso.

Non riesco ad esprimere l'amarezza e lo sgomento per aver visto svanire l'ultima possibilità! e si l'ultima perché sa a 55 anni la prospettiva di rimanere senza un lavoro o di continuare a doversi accontentare di uno spezzone di orario, toglie ogni dignità !

Per dodici anni ho servito lo stato assicurando un servizio fondamentale e adesso? non son più buono ad insegnare?

La stessa Corte suprema d'Europa sancì il diritto dei precari ad essere stabilizzati ma a voi sembra non importare nulla!

Ciò che é stato fatto a tutti i precari storici esclusi è a dir poco un'ingiustizia che toglie ogni speranza! che bisogno ci stava di fare un concorso, sarebbe stato molto più equo stabilizzare i precari e poi fare tutti i concorsi per i neolaureati.
Mi chiedo: che cosa ha fatto il sindacato per evitare una simile ingiustizia?
Un sindacato che consente tutto ciò non difende i diritti dei lavoratori!

Esprimo il mio più profondo sdegno per tutto ciò! non si gioca con la vita della gente!

Lunedì 14 giugno 2021 21:04:17

[Lettera]

Buonasera Dr. Landini.
La volevo informare della lettera inviata al Presidente della Repubblica Italiana e relativa risposta (che non immaginavo) dal Segretariato Generale Della Presidenza della Repubblica, con procollo SGRP Del 26. 02. 2021 001813P, che ha rimesso il mio scritto all'attenzione e alle valutazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Gradirei che si faccia spunto di un Suo proficuo interessamento con i legislatori, per migliaia di lavoratori che si trovano nella mia situazione e che se ne aggiungeranno in seguito, specialmente dopo questa pandemia. GRAZIE.

LETTERA ALL’ONOREVOLE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. -raccomandata a. r. n. 15001861729-2 del 16. 02. 2021
Gent. mo Onorevole Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, Salute.
Chi Le scrive è un padre di famiglia che con 40 anni di contributi - 60 anni di eta’ – disoccupato-monoreddito – senza nessun sussidio-vorrebbe andare in pensione.
Ho inviato tante e-mail a istituzioni sia politiche che sindacali spiegando la mia situazione, sicuramente simile, se non la stessa di tanti lavoratori ex dipendenti privati, ai quali a causa di fallimenti aziendali ci troviamo in queste situazione.
Mio malgrado, tuttora non ho ricevuto nessun cenno di riscontro o solidarieta’.
Mi appello a Lei Egregio Presidente:, il legislatore che ha fatto la legge forse non ha pensato ? Per chi ha 38 anni di contributi e 62 anni puo’andare in pensione (quota 100) mentre noi che ne abbiamo 60 anni di eta’ - 40 anni di contributi – disoccupati – monoredditi – senza sussidio, non possiamo andare in pensione perche’ non abbiamo l’eta’.
E’ paradossale.
Si pensava che con la nuova riforma pensionistica ci avessero pensato.
Avrei preferito avere ancora il posto di lavoro, avere uno stipendio, facendo una vita dignitosa, e andare in pensione a tempo dovuto.
Ci vogliono portare alla poverta’ dopo 40 anni di contributi (comprensivi figurativi NASPI) a 60 anni di eta’?
La prego, intervenga Lei, e i legislatori che hanno competenza.
Certo di un Suo interessamento, La ringrazio anticipatamente e con l’occasione Le porgo distinti saluti.
Il buon Dio la protegga sempre.
POLITO FRANCESCO – CATANZARO – TEL. 339 -------
Catanzaro, 16. 02. 2021

Domenica 13 giugno 2021 13:17:35

[Richiesta incontro]

Gentilissimo segretario mando un email al giorno alla sua segreterie senza nemmeno ricevere una risposta, comprendo i vari impegni ma essendo un compagno storico che ha sempre creduto nella Cgil, ma che aime ha incontrato lungo il proprio cammino persone non proprio sane, vorrei chiedere gentilmente un incontro le allego le email inviata più volte alla sua segreteria
Sperando di ricevere una risposta le porgo cordiali saluti

Buongiorno
Mi presento il mio nome è alexander Mantegna compagno dal 94, sono stato fino al 2018 un dipendente Cgil, poiché ho aderito alla Cgil perché ho sempre creduto nei valori purtroppo aime mi sono capitate delle situazioni molto particolari che mi hanno portato a lasciare la Cgil. Poiché avevo scelto Cgil perché ci credevo ho deciso per pur avendo ricevuto diverse proposte di non passare mai ne a cisl ne a Uil, oggi scrivo questa email proprio per l’amore che provo per questa organizzazione, sono stato contattato per raccontare la mia storia in alcune trasmissioni di carattere nazionale, ma essendo convinto che non sia il sistema migliore e portando enorme stima al segretario attuale Maurizio landini che ho avuto modo di conoscere personalmente in diverse occasioni quando era segretario fiom ho deciso di scrivere questa email prima di qualsiasi altra decisione per chiedere un incontro personale al fine di rappresentare ciò che è successo, per dimostrare a me stesso che la parte di Cgil che ho incontrato non è la Cgil che tutti noi vogliamo, spero di essere contattato nel frattempo porgo i miei più sinceri saluti
Alexander Mantegna

Sabato 12 giugno 2021 21:14:03

[Premio Produzione Cascina Costa Leonardo Divisione Elicotteri]

-------
Buonasera sono la moglie di un dipendente. le scrivo per descriverle la situazione inerente al Premio di Produzione che sarà ridotto al 45%. Purtroppo le notizie che arrivano in merito all’incontro intercorso tra le parti Sindacali e i vertici Aziendali non sono confortanti. Dopo varie richieste di chiarimenti, l'azienda non si esprime e c'è la possibilità di non erogazione del 45% del PdR portandoci così a dover rinunciare a quasi metà del premio.

Considerando l’impegno profuso dai dipendenti in termini di disponibilità e sacrificio in un periodo di pandemia globale, ritengo inaccettabile il mancato riconoscimento di quanto fatto da ognuno dei dipendenti e non è accettabile perdere il premio a causa di dati finanziari definiti a Gennaio 2020 prima della pandemia che chiaramente sono cambiati visto le problematiche arrivate poi con il Covid. Le chiedo se può intervenire e per questo motivo, di rivedere i dati dopo l'arrivo del Covid.
Ci sembra ragionevole, non chiediamo altro.

Cascina Costa non vuole e non deve accettare passivamente una decisione che graverà sulle tasche di ogni singolo lavoratore e di conseguenza alle famiglie.

Ringraziandola per l'interessamento
Cordiali saluti
Vittoria Anna Talia
Michele Mazza

Commenti Facebook