Messaggi e commenti per Maurizio Landini - pagina 7

Messaggi presenti: 227

Lascia un messaggio o un commento per Maurizio Landini utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Domenica 17 maggio 2020 20:50:35

Buongiorno Segretario, la pressione legata all'emergenza ha spinto il governo a distribuire soldi a pioggia. conosco gente che non ha mai dichiarato redditi, ha il conto in banca che scoppia, ha continuato a lavorare in nero durante la pandemia e ora oltre ai bonus mensili di 600-1000 euro incasserà 10-20. 000 euro in base al fatturato di aprile 2019; questo mentre c'è gente a cui portano la spesa a casa perché da un giorno all'altro mancano i soldi per la spesa familiare e si vergogna a chiedere aiuto. Quello che mi sconcerta è l'assenza di qualsiasi voce critica da parte di media e leader al riguardo. cordiali saluti, Marco

Sabato 16 maggio 2020 19:55:13

Ciao Maurizio!
Mi chiamo Mirko dalla provincia di Mantova. Per anni ho avuto la tessera SLC in quanto lavoravo presso la Cartiera Burgo di NERVI.
Ora da sei anni faccio il metalmeccanico presso una famosa ditta di scale italiane:la FACAL..
Ora vengo al sodo:causa covid-19 in gran parte delle ditte (compresa la mia) vengono avanti riduzioni di stipendio e frodi allo Stato.
Gente in malattia che si vede tramutata le ore in CIG, lavori 8 ore, 3 vengono conteggiate cig; 2 settimane lavorate con straordinari compresi tramutate in 2 settimane di cig.
Io tra l'altro devo ancora ricevere i 200 euro dell'una tantum giugno '19 ccnl metalmeccanici.
Io voglio solo dire che stiamo perdendo salario e diritti alla velocità della luce, senza contare le truffe al nostro Stato, ormai sull'orlo della bancarotta! !
ATTENZIONE che se dormiamo poi la situazione può diventare PERICOLOSA per la nostra già debole DEMOCRAZIA.
Grazie.

Sabato 16 maggio 2020 09:10:45

Salve sono un lavoratore con contratto turismo pubblici esercizi. siamo la sola e ’unica categoria lasciata da sempre abbandonata, siamo per lo più lavoratori con contratti part time e da sempre, nessuno ci tutela, siamo abbandonati da tutti. Da sempre lavoriamo solo durante l’apertura delle scuole (cioè solo 8 mesi l’anno) ed in tutto il periodo estivo siamo senza lavoro, non possiamo accedere agli ammortizzatori sociali, niente disoccupazione, niente di niente, mentre tutti sono tutelati nei momenti di inattività, noi continuiamo a non percepire reddito per 4 mesi cadendo nel baratro più totale ogni estate! Adesso causa il coronavirus siamo davvero tutti alle pezze, come le anticipavo, siamo per lo più tutti lavoratori par time a pochissime ore e per sopravvivere cerchiamo di fare qualche ora di straordinario negli 8 mesi di lavoro che facciamo, quest’anno da marzo siamo fermi e per lo più stiamo ricevendo il FIS dalla nostra azienda che consiste nel 75% dello stipendio base. Come faremo noi ad andare avanti? Ricevere buste paga che vanno dai 150 ai 400/500 euro per i più fortunati per tornare da giugno nell’oblio e non percepire più nulla... non sappiamo più che fare e come vivere, la vita sta diventando sempre più pesante e a causa di questa malattia la nostra povertà assoluta è diventata fame assoluta... aiutateci non è giusto essere dimenticati da tutti anche noi abbiamo delle famiglie e dei bambini, le nostre famiglie perché sono diverse, perché sono abbandonate da tutti? non sappiamo proprio come poter andare avanti e vivere con questa miseria... aiutateci x favore

Venerdì 15 maggio 2020 15:05:11

Buonasera Sig Landini per quanto riguarda il bonus colf badanti ho letto su internet che spetta solo a coloro che non sono conviventi e superano le 10 ore settimanali quindi chi come me ne fa solo 8 non ci rientra. Domanda:
Chi lavora di piu e quindi guadagna di piu ha diritto al bonus chi lavora meno e guadagna meno non ha diritto a nulla.
Spero di aver letto e capito male altrimenti c'è qualcosa che non va. Nella speranza di una risposta la saluto cordialmente
Cosetta Maggi

Lunedì 11 maggio 2020 11:04:52

Riforma pensioni. Buon giorno Segretari Landini, relativamente alla riforma pensioni vorrei segnalare di fare attenzione a tutti noi ex lavoratori licenziati durante la precedente crisi. Io ad esempio mi trovo ad avere 62 anni e 345 anni di contributi. Licenziato dall'ottobre 2012 e non ho più trovato lavoro. La Sicilia non eroga la indennita' di mobilità in deroga (ultima mensilità erogata è relativa a gennaio 2015). Credo che non possiamo affrontare una ulteriore crisi. Pertanto la invito a battersi con le altre Organizzazionii Sindacali per fare una proposta che possa consentire ai disoccupati di lunga durata con età superiore a 60 anni di poter andare in pensione con 60/61/62/63 anni e 25/30/35 anni di contributi. Sono realmente disperato. Inoltre anche in caso di invalidità (ho subito un intervento a cuore aperto), non possiamo accedere alla pensione INPS, non ci sono 3 anni di contributi negli ultimi 5 anni. La invito e la prego a riflettere e intervenire con la sua capacità, professionalita', umanità' e passione. Spero in un suo riscontro e impegno. Tenga conto che io sono un ex quadro della Confed. Italiana Agricoltori e capisco le difficoltà che si paventano in questo momento anche nella trattativa. Mi affido a lei con tutto il cuore. Le auguro buon lavoro e una buona giornata. Con sincero affetto, Andrea Salinitro. mobile 331 -------.

Venerdì 8 maggio 2020 15:18:16

Salve sono Gianluca Napoli ho 38 anni sono un lavoratore nel settore ceramico. intanto mi voglio congratulare con lei per il suo operato, vi ho sempre stimato come persona e su come avete portato avanti le idee della Cgil. sono iscritto da sempre alla nostra organizzazione e sono sempre stato fiero di farne parte. sono al secondo mandato come Rsu nell’azienda ceramica in cui lavoro. volevo sfogarmi su una questione (sono consapevole che ci sono cose più importanti in questo momento, ma credo che sia una cosa indispensabile per l’identità del nostro sindacato nato con Di Vittorio). siamo d’accordo che negli ultimi anni la sinistra ha commesso errori così gravi che non basta una vita per ripagarli (ci siamo capiti a cosa mi riferisco: Governo Renzi). nonostante tutto non accetto (e spero sia condiviso da lei) che molti dei nostri tesserati si dichiara leghista. credo che dobbiamo recuperare l’identità di quella sinistra storica (consapevole che non è facile). so che siamo in democrazia ma mi sento fuori luogo ora in questa organizzazione quando mi confronto con Compagni leghisti votanti per Salvini e Meloni; e quando si toccano i temi sull’immigrazione esce fuori la loro identità razzista. chiedo un suo parere in merito. Per quello che mi riguarda (anche se questo non e’ democratico e comporta costi notevoli all’organizzazione) questi tesserati (che non definisco Compagni) non sono degni di far parte della Cgil. mi scuso per il disturbo per queste questioni minori in questo periodo. in attesa di una sua risposta
Cordiali saluti
Gianluca Napoli

Giovedì 7 maggio 2020 12:54:04

Buongiorno Signor Landini,
la cerco dal 2009, da quando la incontrai di sfuggita a Piazza Alessandria, le ho scritto per oltre un decennio senza mai avere risposta, ed oggi intendo effettuare l'ultimo tentativo.
Sono iscritto alla Cigl da oltre 30 anni, ho avuto una causa di lavoro persa in maniera rocambolesca, ero assistito da un avvocato della Confederazione, ma oltre a ciò sono 35 anni che lotto contro il malaffare rappresentato dai poteri forti, è accaduto qualcosa di incredibile che mina le basi della democrazia e annienta totalmente il diritto di un lavoratore, sono assediato, al limite della resistenza, credo sia giusto che Lei conosca la torbida vicenda, mi dia una mano a me e alla verità.
Le chiedo semplicemente un breve incontro per donarle un libro "bomba".
Il mio telefono è 328 -------
La ringrazio per l'attenzione.
Danilo Manocchio

Giovedì 7 maggio 2020 09:45:15

Egr. Maurizio landini, il 20 aprile le ho scritto speravo in una risposta ma purtroppo mi debbo ricredere nel vedervi sempre con un tono minaccioso nel comunicare ma forse solo per portare a voi qualcosa non per gli operai per gli iscritti siete una delusione totale e la persona si vede anche nell'educazione del rispondere ad una missiva, ma ciò non interessa a voi una volta arrivato allo scranno maggiore di un vertice ce solo appagamento. Nicola Mastrangelo delusissimo di personaggi che attanagliano la CGIL e che ciò non sono i valori che ha insegnato Di Vittorio.

Mercoledì 6 maggio 2020 19:20:49

Buonasera, sono Ettore di anni 60 della prov. di Napoli, dal giugno 2019 percepisco la Naspi (per anni due). Dal 23 marzo '20 al 16 aprile '20 mi sono ammalato di Covid19 e curato presso l'ospedale Cotugno di Napoli. Con "meraviglia e sorpresa" ho appreso che per quanto sopra il sussidio Naspi, per il periodo del ricovero, non viene retribuito. In tutti i decreti emanati per il Covid19, non è stato previsto nessun sussidio alternativo per la situazione esposta?
In attesa di una cortese risposta, cordiali saluti.

Mercoledì 6 maggio 2020 16:19:21

Buongiorno Signor Landini, io non avevo... ma da qualche anno sto cercando lavoro, ho quasi 56 anni, e solo il diploma di scuola media, e nessuno mi assume, anche pur dicendo alle ditte a cui cerco lavoro, io gli dica che pur di essere assunto sono disposto a rinunciare ai permessi retribuiti alla tredicesima e al TFR "la liquidazione", tutti mi dicono che non si puo perchè sono dei diritti, ma Signor Landini mi dice io cosa ne faccio dei diritti del lavoro conquistati dai sindacati se manca il diritto principale quello del lavoro, senza un lavoro i diritti non valgono nulla, è poi meglio avere la possibilita di scegliere cosi una persona puo avere qualche possibilita in piu per trovare lavoro,. .. qualcuno puo dire che cosi si crea una concorrenza sleale, ma gli sgravi fiscali che ci sono per la categoria protetta" che è giusto questo diritto", ma gli sgravi fiscali per i giovani, gli sgravi fiscali per i laureati, gli sgravi fiscali per certi lavoratori di ditte che hanno perso il lavoro, non ce disparita in quesi casi ?.

... un giorno Signor Landini lo vista in televisione ed il presentatore gli domandava cosa ne pensava dell'attuale governo e lei rispondeva che il sindacato non si occupa di politica ma di portare avante le richieste ecc. dei lavoratori, mi puo rispondera a questa domanda ? Voi dirigenti del sindacato che per me non siete affatto stupidi ma siete grandemente furbi, sapete benissimo che per decidere le cose in italia è la politica, e Voi invece da mattina a sera criticate solamente, e non vi byttate in politica "cosi potreste mettere in pratica le... " perchè anche Voi come la politica non siete in grado di creare lavoro e risolvere i vari problemi dei lavoratori, e poi secondo me Voi tra Voi dirigenti del sindacato "che siete ben pagati" e la poltica, ce un accordo che Voi dei sindacati avete un buon tornaconto economico basta che non entrate in politica, in questo modo Voi potete continuare solamente a criticare senza rischiare nulla e fate quando succedoni certi fatti da tenuta sociale "buttate sabbia negli occhi" cosi potete tenere buoni i lavoratori, ma invece incominciare a creare lavoro per tutti ? Grazie

Commenti Facebook