Messaggi e commenti per Matteo Renzi

Messaggi presenti: 110

Lascia un messaggio o un commento per Matteo Renzi utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Mercoledì 30 ottobre 2019 20:24:16

Caro senatore, sto vedendo che anche i medicinali vogliono far usare bancomat o carta di credito, si sonodimenticati delle Postepay, come le ripeto se vado con l'impegnativa del medico con il mio codice fiscale, o compero medicinali do sempre il. mio codice fiscale, per noi anziani, pagare con il contante andrebbe meglio, non può esserci evasione fiscale provveda Lei.
Cordiali saluti.
Giuseppe

Mercoledì 30 ottobre 2019 07:35:38

Vedo che c'è la preoccupazione, nel caso si vada presto alle urne, che vinca la destra e si ipotizzano soluzioni affinché questo non avvenga. In pratica si ipotizzano soluzioni per arginare la democrazia, per evitare che il popolo manifesti la propria volontà e le proprie scelte e questo ha una sola definizione: DITTATURA. Mi pare che l'abitudine alle macchinazioni ed alla dittatura del PD, ai danni del popolo italiano, sia diventata un fatto normale mentre è una vergognosa strategia di potere in spregio alla democrazia. Matteo Renzi ha fatto bene ad allontanarsi dal pantano PD, ha voluto scegliere una strada più pulita anziché rimanere nel fango della dittatura. Il Pd è il partito delle tasse, per come giustamente lo ha definito Maria Elena Boschi, è il partito che con le strategie di potere determina parassitismo burocratico a scopi elettorali, magistratura che non funziona, pressione fiscale soffocante per mantenere sprechi e privilegi, recessione, disoccupazione, immigrazione senza regole e tanti altri aspetti negativi che logorano la nazione.

Lunedì 28 ottobre 2019 23:14:25

Sei sempre più inutile e pensi solo al tuo tornaconto. Credo proprio che tu sia una brutta persona

Lunedì 28 ottobre 2019 18:36:08

Sono un tuo simpatizzante. Vorrei segnalare un problema che credo riguardi molti italiani.

Ho aperto una partita iva in regime forfettario nel marzo 2019 sfruttando il fatto che il precedente limite di 30. 000 euro di reddito per i pensionati e' stato abolito dalla precedente legge di bilancio. Mi sono fatto un progetto di lavoro a 5 anni sapendo di poter usufruire di tale possibilita'.

Se passasse l'attuale manovra, sarei costretto a passare al regime ordinario o alla chiusura dell'attivita', visto che il mio giro d'affari e' di circa 10. 000 euro

Mi chiedo, e ti chiedo:

"Come e' possibile che a distanza di pochi mesi si provino a cambiare le regole, con lo stesso presidente del consiglio che le aveva da poco approvate? "

Chiedo gentilmente di poter dedicare qualche minuto al problema e, se possibile, dare battaglia nelle sedi opportune.

Grazie

Lunedì 28 ottobre 2019 12:22:52

Egregio Sig. Renzi, dopo aver letto le sue critiche al governo dopo la sconfitta del PD in Umbria, ancora le dico: perché non è rimasto nel PD, visto che lei ha idee chiare, nuove e fresche? Era chiaro che la sua uscita indeboliva il PD.
E ora? Pensa di avere lei la maggioranza invece della destra?
La saluto
Donella

Lunedì 28 ottobre 2019 08:15:42

Egr. Sig. Renzi,
ma non era meglio se rimaneva nel PD e, visto che lei ha senz'altro intuito, collaborava con questo partito affinché si affermasse fra la gente, dando poco spazio alla destra? Se ci fossero elezioni ora, le destra vincerebbe alla grande.
Ha per caso qualcosa in mente per evitarlo?
La saluto
Donella Burzi

Giovedì 24 ottobre 2019 17:51:39

Salve Matteo. Visto che in questi giorni si parla di flat tax sulle partite IVA, ti espongo un problema che secondo me nessuno ha evidenziato mai.
Sono un libero professionista, e secondo me con le flat tax o meglio regime forfettario c'è un grosso problema di concorrenza sleale. Se un mio concorrente in forfettario fa una fattura da 1000 euro, la fa senza IVA: io per essere concorrenziale con lui devo scontare l'IVA al mio cliente, quindi devo lavorare circa al 20% in meno rispetto ad uno in flat tax, e non mi sembra giusto che per aiutare certi soggetti economici come le "flat tax" si vadano a penalizzarne altri, già tartassati per molti altri versi. Già le flat tax sono agevolate in molti modi, mi sembra scorretto dagli anche un vantaggio concorrenziale di questo tipo.
Senza contare che lo Stato ci rimette in toto l'IVA sulle loro prestazioni (o quasi, visto che loro non deducono l'IVA sulle loro spese, ma trattandosi di regime dei minimi saranno cifre marginali. Si potrebbe al limite rimodulare la redditività presunta sulla percentuale del fatturato per compensare la cosa).
In ogni caso, secondo me sarebbe possibile obbligare ad evidenziare l'IVA al 22% come faccio io, e per mantenere la semplicità gestionale delle "flat tax", semplicemente imporre che la fattura sia pagata con bonifico, in cui la banca trattiene direttamente l'IVA e la gira allo Stato. In tal modo, il totale che il cliente paga è lo stesso per me e per il mio concorrente in "flat tax" e non ci sono più problemi di concorrenza, il professionista in flat tax incassa la stessa cifra di prima e non ha problemi gestionali aggiuntivi, lo Stato si incassa l'IVA che prima non incassava, e penso che le casse dello stato ringrazino.
Non sono un commercialista quindi magari ho detto delle grandi castronerie, ma a me sembra una soluzione equa per tutti...
Per favore, fammi sapere cosa ne pensi, e soprattutto porta all'attenzione di tutti questo problema.
Ciao, continua così.

Roberto Battocletti

Giovedì 24 ottobre 2019 12:12:53

Caro Matteo
Sono sempre stato un tuo estimatore e ti ho sempre votato, ma ora ti sei dimostrato essere una persona che non affronta la situazioni critiche all'interno del suo partito. Le cose non vanno come dici tu? Bene lotta anche pubblicamente per affrontarle. Discuti, dai comizi, denuncia per T V ciò che non ti va bene
Ma che brutto fondare un altro partitino. Tu cosa hai fatto in 8 anni per stravolgere il PD, sei stato il segretario. Non ti ascoltavano? Denuncia la situazione in segreteria, in T V, lotta, ma che cavolata fondare l'ennesimo partitino. Dovevi lottare x trasformare il PD e renderlo vivo, attuale, vicino ai problemi della gente. Invece.. che cazz... a hai fatti. Ci hai deluso. Ed io, come altri milioni di persone continuerò a votare PD. Tu eri la ns risorsa ora non sei nessuno. O solo uno dei tanti inutili e dannosi ambiziosi a caccia di notorietà e di inutili contestazioni. Ma cosa vuoi contare con il 3%. Sei uscito dal PD potevi essere la speranza di milioni di iscritti o simpatizzanti, ora sei e resterai uno dei tanti. Ma che testa di c.. Che peccato, che delusione. Dovevi restare e lottare, troppo comodo criticare e date la colpa agli altri. Ma tu in questi anni dovrei? Che tristezza la tua mossa eri la ns speranza, sei la ns delusione. Farai la fine del partitino dell'altra testina di Bersani. Un altro signor nessuno! Che delusione, che tristezza! La tua una mossa da vecchi, ma da te chi sei sarebbe mai aspettato. Addio signor NESSUNO.

Sabato 19 ottobre 2019 15:43:18

Caro Matteo, mi chiamo Romoli Alfredo, sono un ottantaduenne di Roma. Nonostante tutte le rimostranze, i tradimenti e le cattiverie da gente inutile che hai ricevuto, ti prego accetta questo sprone di essere sempre come sei, perché tu sei al di sopra di questi vili. Un caro saluto di Buon augurio per la nuova avventura. Un caro abbraccio da Alfredo.

Sabato 19 ottobre 2019 11:59:51

PER PATRIZIA
Gentile signora Patrizia, la capisco e condivido il suo momento. Penso che l'ONOREVOLE Renzi non avendo mai lavorato sul serio ma solo fatto il politico parlatore, bighellonando qua e là a spese dei cittadini, non sappia nemmeno cosa vuol dire lavorare e nemmeno cosa vuol dire aspettare con ansia la meritata pensione. Compatiamolo ma continuiamo a scrivere tutti anche se servirà a poco, per protestare contro questo eventuale e inutile ennesimo cambio di rotta delle pensioni.

Commenti Facebook