Messaggi e commenti per Matteo Renzi - pagina 8

Messaggi presenti: 451

Lascia un messaggio o un commento per Matteo Renzi utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Martedì 22 dicembre 2020 23:02:07

Se veramente ci tieni agli italiani togli la spina


Caro Renzi, sono passati pochi giorni e già vediamo che le braghe calano come al solito. Forse pensi che continuando a farti infinocchiare dai massaggi degli elettori del Pd che hanno il terrore di andare al voto, tu riuscirai a recuperare consenso. Forse ti sei dimenticato che sono stati proprio loro a ridurti al lumicino, pensi forse che continuando con questa politica di logoramento conquisterai più voti. Non vedi che questi, pur di restare al governo, sono disposti ad allearsi con I fuori di testa dei 5 stelle. Voi forse renderti complice di questo disastro. Ormai Conte si è montato la testa, si sta trasformando come un Tramp all’italiana, ogni provvedimento pasai con un voto di fiducia o peggio con dcpm.. Questo vuol dire che il parlamento non esiste più, lui è i suoi amici inseriti nelle sue commissioni di esperti, fanno tutto quello che vogliono operando esclusivamente per il loro futuro politico, fregandosene di tutti voi e degli italiani. Se veramente ci tieni agli italiani togli la spina, mentre sei in tempo, guarda che a breve, scatterenno i licenziamenti, la gente sarà infuriata a tal punto che diventerà pericoloso tenerla sotto scacco. Ci domandiamo se un anno e mezzo di stipendio da parlamentare valga per voi così tanto da mettere in gioco il futuro dei nostri figli e nipoti.

Martedì 22 dicembre 2020 17:55:53

Pentito di averlo votato


Egr. Sig. Renzi, con la presente per comunicarle, da elettore del PD, di essermi amaramente pentito di averlo votato.
Mai mi sarei aspettato che una persona che è stata eletta con i voti degli elettori del PD non solo appena eletto (similmente a Calenda) esca dal PD fondando un nuovo partito, ma addirittura minacci infantilmente irresponsabilmente una crisi di governo in un momento così notoriamente difficile da superare.
Ma non doveva poi lasciare la politica?
Mi auguro che molti altri la pensino come me.

Martedì 22 dicembre 2020 13:55:40

Che nausea! Spero che Conte si candidi alle prossime elezioni


Sig. Renzi,
spero che il Presidente Conte faccia la crisi e si arrivi ad un governo che la tenga fuori, con le sue minestre.
Sarebbe bello se si arrivasse ad un governo che, tenendola fuori, le impedirebbe di avere poltrone, avere visibilità, avere parole per la distribuzione dei 200 miliardi, ecc.
Sarebbe una grande soddisfazione. Potrebbe ritrovarsi come l'altro suo simile stratega Salvini.
Spero anche che il Presidente Conte si candidi alle prossime elezioni (e sono sicuro che avrebbe tanti consensi), in modo da assottigliare la percentuale di certi partitini che TUTTA l'Italia non sopporta più.
Basta con i "furbi", o pseudo tali.
Inoltre, con la riduzione dei parlamentari spero che tanti parassiti vadano a casa.
Meglio politici che sbagliano, in buona fede, come Conte ed altri, che certi furbetti che in momento così tragico stanno facendo i loro piccoli conti personali.
Le auguro, in questo momento, di avere le mie stesse preoccupazioni, piuttosto che pensare, tra l'altro in questi particolari giorni, a tramare capovolgimento di governo.
Disgustato la saluto.

Domenica 20 dicembre 2020 15:20:50

Non ci faccia governare da Salvini


Egregio Renzi,
basta con questa continua tensione che mette nella maggioranza cui appartiene!!! Non pensa che in un periodo eccezionale serve collaborazione tra le forze che guidano il Paese? Certamente ogni forza deve portare i propri programmi e alla fine in una vera democrazia si giunge sempre a una sintesi che è una forma di compromesso necessario per una stabilità di governo.
Basta protagonismo che fa solo del male al Paese, Salvini & C. gioiscono ognivolta che parla contro.
Se farà cadere il Governo il suo partito non entrerà neanche in Parlamento, la gente comune è ormai insofferente al suo modo di fare; collabori in modo positivo invece con gli alleati di Governo nelle sedi appropriate e non in Senato!!!
Non ci faccia governare da Salvini 6 C., sarebbero impresentabili in Europa, Conte con tutti i difetti che può avere rappresenta degnamente l'Italia.
Si faccia un esame di coscienza proprio in questi giorni che precedono il Natale.

Orsola Rangoni

Sabato 19 dicembre 2020 17:44:14

Caro Senatore, in mezzo a tante critiche vedo che c'è ancora qualcuno che apprezza e condivide le sue idee.
I suoi modi non piacciono molto. La gente preferisce essere presa in giro, Non per niente la demagogia ha avuto tanto successo nell'ultimo trentennio.
A differenza di una diffusa opinione pubblica che lo critica anche aspramente per la decisione con la quale ha avanzato le sue ultime richieste al Capo del governo, non credo affatto che lei intenda aprire una crisi "al buio". In questo momento sarebbe un grosso errore, ma lei questo lo sa meglio di me.
Però, a quella manica di sprovveduti ed improvvisati con la quale lei ha a che fare ogni giorno, credo che una "scossa", ogni tanto, faccia bene a dargliela!
Roberto

Sabato 19 dicembre 2020 16:31:56

Letterina di Natale a Matteo Renzi


Caro Matteo,

come solevamo fare noi, bimbi, nati durante la guerra, ti scrivo una letterina di Natale

Non sono mai stato, invero, un tuo fan, quando eri al vertice del mondo politico italiano, perché guidavi un partito zeppo di vetro-comunisti.

Da giovane ho visitato, vissuto e anche lavorato, in paesi europei sottoposti al giogo oppressivo del comunismo sovietico e ho convissuto con il massacro morale ed economico delle umiliate popolazioni europee dell’est.

Ho vissuto intensamente e di persona la liberazione di Praga, l’entusiasmo, la gioia, di milioni di esseri umani alla fuga ingloriosa dell’esercito di oppressione comunista dalla Cecoslovacchia.

Mi sono unito a Te e a Italia Viva, appena hai avuto il coraggio di uscire dal PD e portare avanti, fra mille difficoltà, un nuovo discorso liberal-democratico per la creazione di una centralità Riformista e Liberale, in Italia.

Un percorso difficile, cercato da tanti e mai riuscito per l’interesse di molti a mantenere questo finto bipolarismo che finisce per privilegiare, in ambedue gli schieramenti, le fazioni più estreme, più massimaliste.

Con la gioventù dei miei oltre 15 lustri di età, sto cercando, umilmente, di supportare, localmente, con la voce dei miei Blog, la tua politica che si muove fra mille difficoltà ed incessanti e vili attacchi alla tua persona.

Hanno paura di te, Matteo! Temono la tua visione politica, le tue capacità di sintesi, la tua ferrea volontà.

Il coraggio e la chiarezza delle tue ultime uscite sul Governo Conte, sono state eccezionali per validità e tempismo, ci hanno fatto sentire orgogliosi di far parte di Italia Viva, ti fanno onore e confermano che sei un “animale politico” di razza.

Tieni duro, non mollare, non accettare compromessi a meno che non siano vitali per l’Italia.

Nella mia lunga militanza socialista ha conosciuto Pertini e lavorato a fianco di Giacomo Mancini e Bettino Craxi e devo dirti, senza alcuna piaggeria piccolo- borghese, che mi ricordi loro, per la preveggenza politica e la capacità di gestione.

Anche loro hanno pagato un prezzo altissimo al fatto di essere veri Statisti, per una logica aberrante che guida la politica italiana: se uno è troppo bravo e non si può battere con la politica, si utilizza quella parte della Magistratura militante e leninista, sempre disponibile a fare il lavoro sporco, per il moralismo d’accatto degli stolti.

Interrompo le mie elucubrazioni, per venire alle motivazioni della mia letterina.

Due sono le mie considerazioni su Italia Viva, che ti illustro, con umiltà, ma con la speranza di essere utile, di portare un piccolo mattone alla causa.

La prima riguarda la tua figura. Tu devi essere il Segretario di Italia Viva o il Presidente, se ritieni opportuno di avere due figure, Presidente e Segretario.

La chiarezza, la convinzione, il diritto di essere il capo va avanti ad ogni sofisma, se non ti voglio al tavolo con loro, fai saltare il tavolo.

Ciò premesso, mi piacerebbe di vedere un tuo più forte impegno per tentare di riunire in un unico partito, tutte le forze riformiste e liberali, superando il concetto del partito del Leader.

Il mio sogno che tu dia vita ad una grande “Costituente Riformista”

punto di riferimento, senza remore e veti, di figure politiche che già esistono, dalla Bonino a Calenda, ai “prudenti” rimasti nel PD, ai tanti gruppuscoli cattolici orfani della DC, agli eredi di Berlusconi ma, soprattutto, aperta a persone nuove, che si vogliano impegnare alla causa Riformista e Liberale.

Italia Viva ha poco senso, se rimane solo una costola uscita dal PD.

Sono in molti ad aver provato a costruire questo polo e tutti hanno fallito o si sono tirati indietro, come l’editore Cairo, che per questo ti vuole “così bene”.

Tutti sanno che se c’è un politico che può riuscire dove tanti hanno fallito sei Tu: per cui non puoi tradire tutti noi, ti devi impegnare, ci devi riuscire, nonostante le avversità del momento e le Idi di Marzo che, con costanza, cercano di perpetrare i tuoi nemici e anche qualche amico.

La seconda preoccupazione è che tu non commetta l’errore, già fatto da altri, di sottovalutare la politica locale.

Molti cittadini sostengono nelle loro scelte politiche chi si impegna nel risolvere i problemi di tutti i giorni, delle comunità civiche locali.

La Politica nazionale conta, ma i voti si prendono anche con l’impegno nelle regioni, province, comuni e quartieri.

Dobbiamo costruire un partito tradizionale, con sezioni, assemblee?

NO! ! Va realizzata una forma organizzativa 4. 0 che faccia essere presente Italia Viva sui problemi del territorio e che veicoli le istanze più importanti al partito nazionale.

Mutuerei dall’antica Roma, prima repubblicana poi imperiale, la figura del “praefectus” responsabile di un territorio, coadiuvato da "praefecti vicarius" da lui scelti e che a lui rispondono, per seguire territori più piccoli, i comuni e quartieri.

Una rete piramidale di uomini di fiducia: tuoi, ma anche di gradimento locale, che curino la presenza politica di Italia Viva sul territorio, ne coltivino le adesioni, punto di riferimento per gli iscritti ed esecutori e diffusori delle indicazioni nazionali, sul web e di presenza e che siano anche veicolo di informazione, dal locale al nazionale.

Si deve costruire per ogni quartiere, comune, provincia e regione, una linea politico- programmatica, originale, nostra, frutto di un lavoro comune.

Tutte queste cose dette sono per me molto importanti, da fare subito, ma su tutto è sempre predominante un rapporto vivo e partecipato con il “Capo”, uno di noi.

Al riguardo ti racconto di Bettino Craxi: Nei dieci anni che ho fatto il Segretario del PSI nella Provincia di Lucca, ogni mese, Bettino Craxi, telefonava a me e a tutti gli altri segretari provinciali.

Si informava sui problemi locali o del partito, domandava il parere su alcune posizioni nazionali.

Un quarto d’ora, al massimo, una volta al mese, con tutti i segretari provinciali del PSI.

Una banalità, ma che dava entusiasmo, saldava un rapporto fra centro e periferia, rendeva Bettino uno di noi e, se esistevano dei problemi locali seri, era l’occasione per conoscerli e affrontarli.

Oscar Wilde soleva dire “… Non inventare assolutamente niente è un atto di genio puro e, in un'epoca commerciale come la nostra, indica un considerevole coraggio fisico…”

Invio a tutta la tua famiglia e a te, i miei migliori auguri di buone feste e soprattutto di un radioso Anno Nuovo, che veda sorger quel “Sol dell’Avvenire”, che accomuna Filippo Turati e Felice Cascione.

Francesco Colucci

Venerdì 18 dicembre 2020 20:41:26

Grande fenomeno sono un pensionato. Tu che per il momento sei il GRANDE PUPARO e muovi le varie cordicelle a tuo piacimento cerca di far sospendere fino al 6 gennaio le estrazioni di lotto e superenalotto e l vendita dei gratta e vinci. Con 5 euro di gratta e vinci si compra mezzo chilo di tritato e fai polpette al sugo e se vuoi fai un primo e un secondo x sei persone. Fiducioso x un eventuale risposta La saluto cordialmente. Premetto che rimarrò sempre un fedelissimo BERLUSCONIANO qualsiasi risposta LEI mi darà.

Giovedì 17 dicembre 2020 22:39:09

Gentile Matteo, posso essere tuo padre, o fatto dal manovale all’imprenditore per 50 anni e mai mi sono trovato, tranne nel periodo del governo Monti, con una situazione come questa. Ormai siamo all’ inizio di una dittatura che nascondendosi dietro la pandemia sta assumendo ogni giorno di più i pieni poteri. Nessuno ha il coraggio e la voglia di mandarli a casa, il collante del potere e della poltrona è troppo grande. Caro Matteo, per me vista l’età non ha grande importanza, ma visto che tu sei padre ed io nonno cosa dirai ai nostri ragazzi dell’Italia che gli state preparando. Non pensi che sia ora di finirla con le finte minacce che non arrivano a niente, devi staccare la spina, forse racimolerai qualche voto in più (sicuramente il mio) nel caso contrario la gente penserà che anche questa volta si è trattato di un bluff per cercare visibilità e qualche mancetta sottobanco, ma aumenterà di molto insofferenza nei tuoi confronti. Questa volta è veramente l’ultima, non basteranno i prossimi
anni di legislatura per farti recuperare credibilità. Come vedi anche gli ultra settantenni si stanno muovendo e usano i mezzi tecnologici, si documentano e gestiscono buona parte della risorse per questa Italia che molti di voi sta distruggendo. Spero che tu abbia il coraggio e vada fino in fondo, tantissima gente non aspetta altro.

Giovedì 17 dicembre 2020 22:29:47

Mentre noi scriviamo, il governo fa il rimpasto. Addirittura forse vedremo sulla poltrona del governo colui che ha finito di rovinare la sanita: zingaretti.
Renzi avrà le sue poltrone e noi italiani saremo FINITI. Proprio ora a Dritto e Rovescio si parla delle feste. In Germania ci si può muovere, in Francia ci si può muovere, in Svezia ci si può muovere ma con attenzione e non ci sono divieti, stessa cosa in Inghilterra e in Italia... TUTTI CARCERATI. Ma che razza di gente è questa. E' allucinante come sta gente sta gestendo il paese. Ci braccheranno con droni, agenti e addirittura volontari. In nessun paese d'Europa si vede quello che stanno facendo questi Incapaci. SVEGLIAMOCI !!! ci stanno togliendo la libertà per la loro assurda incapacità BASTA !!! Credo che ribellarsi sia una cosa sacrosanta.

Giovedì 17 dicembre 2020 17:05:42

Caro Mancini,
Si vede proprio che ci stai bene con questo governo inconcludente ed amante dei colpi di fiducia, dei commissari, dello spreco dei soldi pubblici, di el massacro del popolo e così via.
Lo sai che i pescatori prigionieri in Libia sono liberi da quel di ed è stato reso solo oggi perché Conte e Di Maio si prendessero qualche applauso ed i meriti che non hanno?
Salutoni. Siete la vergogna nel mondo.

Commenti Facebook