Messaggi e commenti per Massimo Cacciari

Messaggi presenti: 36

Lascia un messaggio o un commento per Massimo Cacciari utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Giovedì 15 agosto 2019 12:05:01

Signor Cacciari,
Mi iscrissi al PCI nel 1963, sono stata attivista poi nel Manifesto e nella CGIL.
Molto Attiva, lavorando soprattutto nel coordinamento intercategoriale del territorio, per anni.
Questo per dirle che non sono leghista.

Leggo il suo appello agli intellettuali, così pregno della convinzione di essere membro di una categoria illuminata ed illuminante, gocciolante citazioni, a volte e civettuola nell'uso del latino, e mi viene la cag... lla.
Ma lei davvero pensa che, pontificando in un linguaggio incomprensibile alle masse che vorrebbe elevare (quanto e' Buono Lei), rivolgendosi a pochi eletti come lei, si suppone investiti di una missione, dopo essersi gratificato con la convinzione di aver fatto il suo dovere, una sola delle sue parole sia comprensibile ed apprezzata alle vecchiette che vivono con la minima, ai giovani che vogliono scappare, ai precari, a quelli come me che vedono la "sinistra " con erre moscia sbrodolarsi di sapere inconcludente e profumato di tartufo?
E le sbavanti donne dello spettacolo che urlano i loro sentimenti umanitari promigranti e non spendono una parola contro la mancanza di asili nido e i loro costi e altre bassezze che affliggono la plebe proletaria?
L'accoglienza ad oltranza non risolve i problemi dell' Africa, ne crea a noi, perche' COSTA, e se si vive in ristrettezze sentir parlare di diritti dei migranti fa girare i cabbasisi anche a chi non li ha, e magari non puo' andare dal dentista perche' non ha i soldi.
E il profumo della Nutella di Salvini, accessibile e noto a noi mortali, da' piu' fiducia di quello, ignoto, del tartufo di Alba.
Continuate pure a sbrodolarvi di parole e citazioni, questa pseudo sinistra-enigmistica che avete creato deve polverizzarsi da sola.
Solo allora potra' rinascere la passione di ribaltare troni, poltrone, cattedre, inciuci ed altari :peccato che forse non saro' piu' qui a vedere.
Oppure, magari, chissa'?

Giovanna Caruso

Mercoledì 14 agosto 2019 09:50:56

Gentile Massimo Cacciari,
Sono da tempo una sua estimatrice e la seguo nei suoi dibattiti ed interventi.
Ma il suo ultimo appello, forse perchè viviamo tutti la precarietà e la pochezza di questi momenti, mi è parso molto inconsistente.
Non si può a mio avviso parlare dell'uomo e dei suoi ideali se prima non si chiarisce che cosa è l'uomo.
E' l'evoluzione di un animale o è uno Spirito che deve realizzarsi?
Se è l'evoluzione di un animale, allora ciò che conta sono i suoi bisogni, più o meno alti, e la loro soddisfazione.
Se è uno Spirito incarnato, non si parla più di bisogni, ma di realizzare la propria umanità. E l'umanità non è mai sola, ha bisogno di tutti noi.
La chiesa e la scienza ci hanno resi impotenti, per l'una senza l'intervento divino siamo persi, per l'altra siamo determinati dalla natura e quindi senza possibilità di essere liberi.
Come la Terra è un puntino nell'universo, così noi siamo poco più di niente.
Ci troviamo perciò corrotti nel pensiero e nella volontà e ci rivolgiamo solo al fuori, mentre la nostra interiorità grida ben altro.
Abbiamo tutti fame di Spirito, ma abbiamo vergogna anche solo a parlarne.
Mi rivolgo perciò a Lei, che raccoglie tanto seguito e tanta stima, perchè esca allo scoperto e parli finalmente di questo Spirito, gli dia consistenza.
Inizi un dibattito aperto a tutti, non solo agli intellettuali.
Lo Spirito è ciò che accomuna tutti, ci rende uguali, si manifesta in odo assolutamente libero ed individuale nell'anima con atti ed azioni morali che realizzano, passo passo, la fratellanza in campo sociale.
Lo Spirito si realizza con l'esercizio della nostra libertà, prima nel pensiero e poi nelle azioni.
Se lo neghiamo, neghiamo la nostra umanità, non ancora realizzata, ma in divenire.
Dobbiamo chiamarLo, anelarLo, realizzarLo, dobbiamo mendicarlo, perchè senza di Esso non c'è
salvezza alcuna.
"Beati i mendicanti dello Spirito, perchè in sè stessi troveranno il Regno dei cieli" Vangelo di Matteo cap 5 - 3.
La ringrazio per l'attenzione.


Fiammetta Galeazzi

della propria umanità.
E l'umanità non è mai sola,

Martedì 13 agosto 2019 11:04:43

Caro Massimo Cacciari, ho letto con molto interesse il suo appello «intellettuali di tutto il mondo unitevi». Sento l'eco di quel nuovo Umanesimo di cui, da oltre 100 anni, parla Rudolf Steiner, il pensatore massimo dei nostri tempi e che la nostra cultura si ostina a ignorare o a vivere con imbarazzo. Se le nuove generazioni meritano ciò di cui lei parla, è ora che sappiano! basta con questi compromessi intellettuali che non servono a niente! Abbia il coraggio almeno lei di dare delle indicazioni culturali precise ai giovani e alla gente perché legga, sappia ciò che uno Steiner ha detto sull'economia, sul sociale, sull'uomo, e finalmente pensi con la sua testa, allora sì che potrà fondare qualcosa di nuovo! Come diceva Steiner, non possiamo dire «cara stufa, scalda! » e non darle la legna... Lei ha visibilità sufficiente perché la sua voce abbia la potenza di un boato che scuote, e invece si limita a bisbigliare qualcosa... No, questo non serve, gli intellettuali se ne fanno un baffo delle sue parole, la gente, invece, vuole pane, pane, pane per il suo spirito, per la sua mente! E allora, almeno lei, a questa Italia sempre più in balia dell'ignoranza, abbia la forza ALMENO di farlo conoscere questo nome: Rudolf Steiner. Gli intellettuali si vergognano di pronunciare questo nome, hanno paura di perdere la loro sedia, ma il fatto è che qui stiamo perdendo la nostra umanità! Spero, se non in una risposta, almeno in una riflessione in cuor suo. Cordialmente Letizia Omodeo

Lunedì 12 agosto 2019 18:39:07

Veda se trova qualcosa di utile. Cordialità. G. V.

Lunedì 12 agosto 2019 10:29:10

Gent. mo dott. Cacciari
chiarissimo il suo appello agli intellettuali di tutto il mondo di unirsi.
Lucida l'analisi che Lei fa della situazione politica italiana.
Alcuni tratti li troverà nel mio libro appena pubblicato, in cui denuncio un paese che va al contrario.
Dopo aver denunciato alla Banca d'Italia la revoca brutale di tutte le linee di credito da parte delle due banche di fiducia, dopo aver denunciato all'Autorità Giudiziaria le minacce di azioni esecutive subìte, l'estorsione del credito, dopo aver interpellato il Consiglio Superiore della Magistratura nella persona del mio Presidente dott. Sergio Mattarella, dopo aver interessato la Prefettura, nulla è accaduto solo silenzio: nessuno vede, nessuno parla, nessuno sente.
Da pochi giorni è stato pubblicato L'ITALIA AL CONTRARIO: una storia vera che racconta di Lavoro-Banche-Giustizia-e di una vendita all'asta illegittima e senza alcun titolo esecutivo valido, perpetrata dalle due banche di fiducia, nei confronti della Ditta Individuale Basile Felice e che mi potrebbe vedere tra pochi giorni essere messo fuori di casa ingiustamente, con un'ordinanza di sgombero notificatomi dal Delegato alla vendita, prima del decreto di trasferimento del bene da parte del giudice esecutivo(probabilmente primo caso italiano).
Felice Basile

Mercoledì 7 agosto 2019 09:04:53

Egregio professore, senza razzismo culturale nè falsa umiltà, ma solo per ragionare, le chiedo gentilmente cosa pensa sul perché sia obbligatorio avere la patente per guidare un veicolo o una barca, un treno o una gru, mentre per votare no? Nemmeno saper leggere, nemmeno conoscere cosa sia un parlamento o la Costituzione... ecc.. Forse è una domanda che nasce dall'amarezza di vedere un Paese che rifiuta la cultura, anche solo un minimo di cultura e gioca al chi grida più forte.

Giovedì 4 luglio 2019 15:57:29

Tutti i giovani preparati vanno in francia, gemania, inghilterra stati uniti a altri paesi lasciando in agonia il nostro paese impregnato di odio razziale e sentimenti irrazionali ed eversivi alimentato da politici ignoranti. Non te la prendere egregio professore in quanto tu non appartieni a questo squallido gregge. firmato un tuo ammiratore.

Giovedì 4 luglio 2019 13:17:22

Ma a lei chi ha pagato lo stipendio di sindaco, docente universitario e parlamentare?
Nelle sue funzioni non ha mai dovuto attenersi a un codice etico? Quello per indenderci, che vieta di sparlare del datore di lavoro?
Di quale umanità parla, se, alla sua età, non ha ancora imparato a distinguere tra emotività e umanità?
E sopratutto, che tipo di pensiero esercita, se non ha neanche imparato a rispettare quello degli altri?
Sa, molti di questi "altri", le pagano stipendio, vitalizio e pensione.
Non esiste umanità senza rispetto e riconoscenza.
Un'ultima domanda. Ha visto il video che Silvana De Mari le decica su you tube?
Per intenderci, la signora è un'intellettuale. Usa argomenti, non offese, ricatti e manipolazioni. Questo tutti lo sanno fare, pure lei.

Sabato 29 giugno 2019 15:46:02

Cacciari fai schifo.. Come del Rio orfini e company. Il pd sta crepando per merito di gente come voi e Salvini ringrazia. Anche la ZOCCOLA capitana con voi fa parte dell'essenza della merda.

Giovedì 27 giugno 2019 19:06:52

Dott. Cacciari, è inutile compiacersi sotto i baffi, come fanno molti a sinistra, per questa bravata del capitana tedesca, questo episodio della Sea Watch porterà un'altro mezzo milioni di voti a Salvini.
Solo un capo del governo pazzo, poteva pensare di far entrare 200 mila immigrati irregolari l'anno (per un pò di elasticità sui conti e con la compiacenza della Merkel) in un paese come l'Italia grande 300. 000 Kmq e poi pensare che la cosa non avrebbe avuto conseguenze politiche.

E' inutile fare dibattiti e tanti bla bla dalla Grueber assieme all'esimio Padellarto, il PD non si riprenderà più, il PD è un morto che cammina.

Buona serata.
Michele.

Commenti Facebook