Messaggi e commenti per Massimo Cacciari

Messaggi presenti: 117

Lascia un messaggio o un commento per Massimo Cacciari utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Venerdì 3 luglio 2020 22:03:11

Buongiorno Prof. Cacciari,
la seguo sempre da tanto tempo ed ho tanta ammirazione per lei, desidero scriverle per la prima volta per chiederle con gli strumenti che ha a disposizione di fermare questo governo dalla scellerata decisione di prorogare gli sfratti al 31 dicembre 2020 come da emendamenti nel decreto rilancio.

Sono un cassintegrato finito sul lastrico per aver affittato un piccolo appartamento ereditato dai miei genitori ad un inquilino che non ha i miei problemi economici e non mi paga da 11 mesi, ed il titolo di sfratto esecutivo che ho è diventato carta straccia.
Pago l'IMU e IRPEF per un reddito che non percepisco.
Questo è un attacco allo stato di diritto e alla tutela dei cittadini onesti.

Faccia qualcosa!!! faccia modificate questo emendamento folle!!!

Maurizio Leone

Mercoledì 1 luglio 2020 08:37:30

Carissimo Dottor Cacciari,

Volevo innanzitutto ringraziarla per i suoi interventi che illuminano l'Italia.

Mi chiamo Gabriella, ho 52 anni, mi sono lureata in Psicologia nel 1993 all'Università di Padova, sono andata in Francia dove ho ottenuto due lauree supplementari, una alla Sorbona e una all'Università di Lille dove ho ottenuto l'abilitazione di psicologa clinica. Ho poi fatto una scuola di psicoterapia sistemico-relazionale (Scuola Palo Alto) e ottenuto il titolo di psicoterapeuta. Ho passato il concorso della funzione pubblica nazionale e mi sono classificata seconda, lavorando per 23 anni all'ospedale universitario di Lille (reparti: Tossicodipendenze, bambini maltrattati, psichiatria, oncologia e cure palliative, carcere). Sono inoltre iscritta regolarmente all'albo degli psicologi della regione Hauts de France.
Ho deciso di tornare in Italia in seguito alla grave malattia di una persona della mia famiglia e ho chiesto il riconoscimento dei miei titoli. L'istruttoria doveva durare 4 mesi legali indicati sul sito del Ministero della Salute e oltre ad avere aspettato sei mesi (nel frattempo sono venuta in Italia durante il confinamento visto che avevo già tutto programmato, ho comprato un appartamento a Vicenza perché per essere iscritta all'albo degli psicologi del Veneto devo avere la residenza), ho ricevuto una lettera del Ministero della Salute dove mi si dice che non sono idonea. Sono quindi costretta a ritornare in Francia. Penso che l'Europa non esista e come dice lei, che la burocrazia, é la rovina di questo paese. Un' italiana che ha un esperienza clinica di 23 anni in un altro paese dovrebbe essere una ricchezza per l'Italia. La ringrazio per la sua cortese attenzione. Dott. ssa Gabriella Facci

Martedì 30 giugno 2020 21:39:54

Massimo cacciari sei rimasto l unico ad avere la testa pensante Sei grande Non mollare!!!

Martedì 23 giugno 2020 16:38:26

L'EUROPA CHE DIVENTA SVIZZERA

Questa situazione tragica e pericolosa, di carattere sanitaria ed economica, potrebbe offrire l'occasione ad un ripensamento, ad una presa di coscienza. Volando in alto immaginerei una Europa tipo Svizzera. Questa Europa che è stata concepita e fortemente desiderata da precursori illuminati quali Johan Willem Beyer con il "piano Beyen" che prevedeva, tra l'altro, l'unione doganale. Winston Churcill che lanciò gli "Stati Uniti d'Europa". Alcide De Gasperi che sosteneva "il Piano Schuman". Altiero Spinelli che si spendeva per i Trattati dell'Unione Europea.
Tenendo presente:
"La Fine del Potere", titolo del libro di Moisé Naìm, Mondadori, 2013.
Aristotele che disse. "il potere, la ricchezza e l'amicizia sono i tre componenti necessari per la felicità individuale".
Plauto (nell'opera Asinara): "lupus est homo homini".
Nietzsche che stigmatizza: "ogni essere umano tende al potere e anche quando serve tende ad essere padrone".
Sogno:
1) -Una Europa disarmata, cioè che non si prepara, eventualmente, ad sterminare esseri umani o a vendere armi.
2) -La eliminazione delle disuguaglianze. L'attrito tra ricchi e poveri si accentua sempre più. La tecnologia aiuta, enormemente, questo processo. Il sapere è globalizzato-. Tutto si sa, in tempo reale e gratis.
L'attrito tra ricchi e poveri tende a livellarsi naturalmente, volente o nolente, come l'acqua nei vasi comunicanti. A questo livellamento aspira non solo chi ha poco o niente ma anche chi già gode di un certo benessere.
E' diventato sempre più impossibile continuare a raccontare favole o notizie trite e/o "ad usum delphini". Agli inizi del '900 per far sì che l'Italia entrasse in guerra contro la Cina, Luigi Barzini, padre, scriveva da Pechino che i Cinesi avevano sgozzato il Capo della Legazione italiana a Pechino, Salvago Raggi, il quale a fronte della bufala inventata, continuerà la sua carriera come Ambasciatore in Africa.
3) - Un governo centrale per tutti gli stati che conserveranno ognuno la propria lingua, come i cantoni della Svizzera.
4) - L'unione doganale e fiscale. Chi esce dalla comunità dovrebbe provare di essere in regola con il fisco. Lo stesso dovrebbe fare anche chi si rivolge ad un pubblico servizio.
5) - Qualsiasi altro tipo di regolamento teso ad "una morale in cui si fondano un ideale di armonia interiore ed esteriore e la volontà di un costante impegno sociale" (Confucio).
6) -Se il tuo vicino sta bene stai bene pure tu.

Sono sogni che aleggiano in questo mondo abitato dall'essere umano titolare di una "stupidità infinita" (Einstein), nell'ambito della quale "L'imbecillità è una cosa seria" (è il titolo del libro di Maurizio Ferraris, ed. Il Mulino) e l'handicap che lo caratterizza è solo, parzialmente, oggetto di riabilitazione.
Montesilvano, 23 giugno 2020
Enrico Gambacorta (348 -------)

Martedì 9 giugno 2020 02:01:07

Ho letto sul Giornale alcuni passaggi della sua intervista ad Huffington Post.
Dopo averne dette di cotte e di crude contro i 5S (non solo nella intervista) perché hanno scaricato Salvini, lei, ha scritto:: "Avrei preferito che i Cinquestelle facessero autocritica, pentimento, conversione e perdono, Dante me lo ha insegnato",
Enorme contraddizione.. I 5S potrebbero risponderle: "Abbiamo fatto autocritica, ci siamo pentiti, ci siamo convertiti al punto che abbiamo scaricato Salvini. E non chiediamo perdono per averlo scaricato. La voluta, la cercata, la trovata"..
Io non ho votato 5 stelle.
A me sembra che da intellettuale quale era nel passato, lei diventato intellettualoide.
con affetto gmb

Martedì 2 giugno 2020 20:33:34

Chiaro. mo Prof. Cacciari.
mi permetto scriverLe per chiedere che cosa Lei pensi dell'atteggiamento mostrato dal Governo verso i docenti precari; terrei molto a ricevere un Suo parere; se Lei avesse modo e tempo, La pregherei di leggere il mio intervento in merito
(ecco il link utile:
http://www. infodocenti. it/ogni-docente- precario-e-un-individuo-operatore -di-civilta-non-una-comoda-macchina -par-time/ ).
RingraziandoLa sin da ora dell'attenzione, con stima,
Luca Ventricelli.

Sabato 30 maggio 2020 11:30:13

RESTAURATIO AB IMIS FUNDAMENTIS (F. Bacone)

Nell'attuale tragica situazione mondiale invocherei un riflessione, una presa di coscienza per idealizzare un cambiamento strutturale per l'essere umano che nasce "tabula rasa" e cresce, nel bene e nel male, secondo la formazione che avrà dato a se stesso con gli infiniti stimoli ricevuti ed accettati dalla società. Le conseguenze estreme sono alcuni assassini da un a parte e alcune brave persone dall'altra.
Ciò premesso, l'attuale società andrebbe così rivoluzionata:
1) Abolire la guerra, ritenuta oggi normale, con tutti i suoi effetti diretti e collaterali. La riconversione delle industrie degli armamenti. Il famoso Papa Pio Nono (oggetto anche lui delle Pasquinate, una in nota) che chiedeva ad un Ministro inglese di mettere fine agli eccidi ed alle nefandezze causate dalla guerra, ebbe questa risposta: "Sua Santità la guerra è la guerra". Oggi ho chiesto ad una persona, di apparente buon senso, perché la guerra ? "Caro, la guerra è la guerra", è stata la risposta. Perché sradicare persone dalle proprie famiglie e mandarle ad uccidere consimili sconosciuti? E perché colpire anche gli ospedali? Risposta: "sono gli effetti collaterali". E pensare che io che non ho mai creduto al diavolo...
La guerra è da bandire, come vuole anche la costituzione italiana, dalla faccia della terra. Di conseguenza da rigettare il detto romano: "Si vis pacem para bellum" poiché costituisce il presupposto della guerra.
Se gli ignari poveri sapessero la quantità di denaro dissipato per fabbricare le armi! Quelle armi che, certamente, non servono per innaffiare fiori ma, bensì, per sterminare milioni di persone. "O tempora o mores! (Cicerone).
2) Come sistemare gli assassini. Chi ammazza una persona è condannato all'ergastolo, chi provoca uno sterminio, se risultato vincitore, viene osannato.
Chi è dedito alla morte altrui o ad essa attenta va messo in condizioni di non nuocere più.
3) - La democrazia, questo tipo di democrazia, si è auto esaurita. Platone diceva che al comando, alla guida dei popoli deve essere preposto chi è competente e di buona volontà. Da tener presente che dall'aggregato o dalla somma di mille persone incompetenti, difficilmente, emerge una persona competente.
4) - La ripartizione delle risorse. Il fattori della produzione sono le attrezzature, il capitale umano e l'attività imprenditoriale. Solo di quest'ultima attività non viene stabilita il limite della remunerazione. Ciò fa sì che il profitto possa essere illimitato e, quindi, consentire un accumulo della ricchezza che genera una vita da nababbi, da permettere l'uso sfrenato di essa, che, nelle nostre parti, si concretizza, per esempio, in una settimana d'inverno a Cortina D'Ampezzo dove si va per vedere e farsi vedere o in un panfilo ancorato a Porto Cervo in Sardegna per galleggiare sulle miserie altrui. E la solidarietà? Non vi alberga.
5) - L'etica (l'ethos) ? Fondiamo una società su "un armonia interiore ed esteriore con la volontà di un costante impegno sociale", (Confucio).
6) -Siamo ospiti di questo pianeta e godiamo della sua ospitalità. Ci ha dato la vita e la sopravvivenza, con la sinfonia dei suoi sapori, odori, emozioni, sentimenti ed amori. Ricambiamo. Alla fine, la vita è uno scambio. La riconoscenza è dovuta e da galantuomini.
Conclusioni. Se il tuo vicino sta bene starai bene pure tu.
Teniamo presente. "memento, homo, quia pulvis es, et in pulverem reverteris" (Bibbia (Genesi III, 19).
E ricordiamo il nostro Padre Dante: "Nati non foste e a viver come bruti ma per seguir virtute e conoscenza".
Montesilvano, 9 maggio 2020
Enrico Gambacorta (348 -------)

Nota: PIO? NO, NO, MA STAI FERRETTI

Venerdì 29 maggio 2020 10:13:03

Buongiorno Professor Massimo Cacciari 
sono Renato Restelli, artista scrittore storico di Rovereto

con piacere le scrivo per chiedere la sua disponibilità a partecipare ad un breve evento culturale online, si tratta un iniziativa culturale importante, poco prima del lockdown ho ultimato una mia opera sul lavoro in Trentino Alto Adige, un volume storico e artistico che narra le vicende umane legate al lavoro, forgiate dagli eventi della vita, racconta i sacrifici quotidiani spesi per costruire il futuro che ora appartiene a tutta la società, attraverso il lavoro, ho narrato la storia delle più significative realtà lavorative del Trentino Alto Adige ed a ognuno ho dedicato un'opera.
Oggi più che mai sappiamo che c'è bisogno di tenere alto lo spirito e la voglia di fare che contraddistingue da sempre il nostro popolo, ed in questo periodo particolare ed anche di restrizioni per l'arte e la cultura, vorrei proporre un semplice simposio online tramite le mie pagine social, quelle di alcuni musei d'arte contemporanea italiani e qualsiasi canale adatto ad allargare al massimo la divulgazione, sto lavorando per coinvolgere un critico d'arte di livello internazionale il Prof. Daverio ha dato la sua disponibilità e sto attendendo la sua comunicazione sulla data in cui è libero, ci terrei particolarmente data la stima che nutro nei suoi confronti alla sua partecipazione,  

L'idea in questo momento di restrizioni sarebbe come base di partenza presentare la mia opera e poi lasciare spazio agli opinionisti e ai critici per parlare della tematica dell'arte, del lavoro...   
Questa potrebbe essere una buona occasione per offrire alla popolazione costretta a casa un momento di coinvolgimento e riflessione incentrata sulle nostre radici per guardare al futuro e raccogliere le forze per uscire da questa difficoltà.  

Rimango a disposizione e le lascio i miei contatti

Sono disponibile al telefono ed eventualmente il mio curatore: 329 -------
Allego la copertina del volume ed alcuni capitoli estratti dallo stesso

La ringrazio e saluto cordialmente
Renato Restelli
http://www. renatorestelli. it/? pagina=Artistahttps://de. wikipedia. org/wiki/Renato_Restelli

Lunedì 18 maggio 2020 01:00:40

Caro Professore Massimo Cacciari, sappiamo tutti che oggi da soli possiamo vincere una battaglia, ma perderemo la guerra..
Ma perché secondo lei, almeno gli intellettuali del mondo intero, non ripetono, come un mantra, tutti i giorni, con ogni mezzo d'informazione, una soluzione valida per cercare di salvare il genere umano?
Non sarebbe forse sufficiente che 4 leader: USA, Cina, Russia e Europa (marionette del capitale e "auto-rappresentanti" di un 1/3 della popolazione mondiale), adottassero il semplice decalogo sottoscritto, come vaccino contro la pandemia "Diodenaro"?
Un virus creato dal mondo economico/ finanziario, a favore di oligarchie capitaliste, a svantaggio dei poveri e delle classi medie del pianeta.
Invenzione letale, la cui mutazione attuale permette, a degli inresponsabili, la distruzione dell'equilibrio biologico, fondamentale alla vita umana sulla Terra. Quindi.. :
1. Abolire borse, mercati azionari e paradisi
fiscali
2. Abolire il costo del denaro, oltre l'onere
dell'attività bancaria
3. Istituzione di una nuova Banca mondiale con
emissione di un moneta geolocalizzata
4. Estrazione, senza diritti di proprietà, e
distribuzione delle risorse energetiche,
collegate alla produzione di beni di
consumo ecologicigici nel rispetto della
sostenibilità globale
5. Stabilire prezzo minimo/massimo per ogni
bene di consumo
6. Intervento formativo dei paesi avanzati
presso le popolazioni sotto il livello
d'autosufficienza alimentare e di controllo
nascite
7. Abolizione e disarmo delle forze militari nei
paesi in via di sviluppo, previa ripartizione e
inserimento di presidi militari dei paesi
avanzati, a garanzia della sicurezza, durante
il periodo di pacificazione dei territori
8. Abolizione della produzione e vendita di
ulteriori armamenti militari
9. Istituzione di un welfare "umano" per tutti i
lavoratori
10. Istituzione di un limite massimo, ai redditi
personali elevati
Interpretazione del mondo attuale, secondo l'unica e antica regola etica di reciprocità che, fin da tempi biblici, gli esseri umani non sono riusciti ancora ad interiorizzare, "Non fare ad altri quello che non vorresti fosse fatto a te"
Buona serata
PS
Grazie, per un suo commento

Sabato 16 maggio 2020 21:10:54

Buona sera non hai pensato come e' che sui biglietti dei dollari. che e'una forte economia ci sia scritto in GOD we trust ? Dime..

Commenti Facebook