Messaggi e commenti per Silvio Berlusconi

Messaggi presenti: 346

Lascia un messaggio o un commento per Silvio Berlusconi utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Lunedì 13 gennaio 2020 18:42:13

Caro Presidente, sono l'avvocato Giuseppe Ferro con studio in Gibellina via --- ---, volevo scriverti utilizzando la penna e quindi a mano, ma ho pensato che non avresti mai letto ciò che ho da dirti.
Nel mio amato paese, Gibellina, che è l'unico comune al mondo definito un museo di arte contemporanea all'aperto, vi è una grande opera rimasta incompiuta (IL Teatro progettato da Pietro Gonzaga).
Mi piacerebbe tantissimo che venisse completato, ma questa mia speranza temo rimarrà vana in quanto non c'è nessun progetto finanziato per completare l'opera.
Ho pensato, quindi, di rivolgermi a te quale benefattore, tu già ci sei nella storia io grazie a questa iniziativa potrei rimanerci, quantomeno nella storia di Gibellina.
Completando l'opera con le tue energie economiche otterremmo sicuramente un riconoscimento, penso anche a livello nazionale, (anche planetario in quanto i visitatori sono di tutto il mondo) non solo, ma ogni visitatore rinnoverà la nostra iniziativa. È naturale che sarai ospite mio per poterti offrire gratitudine e spirito d'iniziativa.
U abbraccio Avv. Giuseppe Ferro cell. 331------- Gibellina via --- email: ---

Domenica 12 gennaio 2020 15:51:39

Carissimo presidente Berlusconi nella nostra città di Cerveteri.
C'è una famiglia, la mamma Silvia Sette e il papà genitori di Marco Francesco, affetti dal morbo di batten. devono affrontare delle terapie molto costose negli stati uniti. fino adesso sono stati raccolti 200. 000 euro ma nè occorrono minimo 400. 000. la onlus che si occupa della raccolta fondi (A- Ncl) gestita dalla dott. Mara Piccinato se volesse darle un aiuto, ne saremmo felici.

Sabato 11 gennaio 2020 13:45:24

Buongiorno Presidente,
Le ho inviato una raccomandata... Spero che Lei Presidente possa trovare il tempo per leggere la mia triste lettera e che possa prenderLa a cuore. Un abbraccio da una Sua affezionata fan.

Venerdì 10 gennaio 2020 16:00:10

Illustrissimo Cavalier Berlusconi mi rivolgo a Lei e solo a Lei perché nel bene e nel male ho sempre seguito la sua politica, sono un piccolo imprenditore incappato in una trappola bancaria che vorrei denunciare ma lo voglio fare con Lei perché questo è stato permesso dal nuovo governo e io sono una di quelle vittime e ora mi trovo con dei figli a vivere senza casa e fra un po dovrò darli in affido a qualcuno perché non so più come sfamarli, vi chiedo unngrande aiuto a sbloccare il tutto, non è possibile che ho un lavoro redditizio e ora non so più cosa fare e soprattutto sono spariti tutti i mei conoscenti e soprattutto quelli a cui ho aiutato in momenti di difficoltà,, Le chiedo immensamente di aiutarmi non chiedo soldi ma uma via d'uscita o magari che possa aiutate i miei figli, ho provato a chiedere lavoro anche ao cinesi a 4 euro all'ora nenache loro ti pensano, ma che Italia è questa Riscenda im campo spazziamo via questa immondizia politica lascio il mio numero aziendale 391------- spero veramente in un vostro aiuto.
I miei ossequi
Giuseppe C.

Mercoledì 8 gennaio 2020 07:05:09

Egregio presidente Silvio Berlusconi,
Questa lettera vuole essere uno sfogo a Lei caro Presidente, che di vita sulle spalle ne ha vissuta.
Sono Barbara Filippini, ho 46 anni due figli maschi che cresco da sola, sono divorziata.
Faccio parte della schiera del vecchio stampo.... Quelle cresciute a mazzate e cene con latte e biscotti, con il salvadanaio a forma di porcellino.
Fin da piccina ho dovuto lottare con una madre egoista e arrabbiata con me, prima figlia venuta al mondo contro il suo volere, ogni pretesto era buono per picchiarmi e umiliarmi, in più facevani parte dei testimoni di Geova, questo implicava regole ferree e dettami estremamente rigidi, che badi bene, non rinnego, i forti valori morali derivano anche da quello che mi è stato insegnato.
Sta di fatto che per sfuggire a tutto questo a 20 anni mi sposo con un uomo che creera il mio declino. Più grande di me di 15, io vergine mi ritrovo con un orco che mi priva di ogni dignità morale, mi allontana da tutto e tutti mi toglie il lavoro, mi impedisce di rendermi indipendente, non guidavo nemmeno e non avevo neanche la patente, solo umiliazioni e due figli.
Mi allontana da tutti, nonna compresa... Alla sua morta mi impedisce nonostante le suppliche di partecipare al suo funerale, li scatta in me qualcosa e mi ribello.
Avevo 35 anni 2 figli nessun lavoro, nessuna patente, tanto meno l'auto, avevo perso gli anni più importanti che mi legavano al lavoro...
Non mi sono persa d'animo, ho lottato studiato, fatto patente, ho trovato lavoro in Svizzera lavoravo.. Lavoravo...
Un giorno rompo la spalla, e al terzo mese d infortunio lavorando come sarta fui lasciata, a casa, solito iter svizzero.... Faticosamente riprendo, studio di nuovo mi diplomo con il massimo dei voti in organizzazione deventi, apro un attività...
Era il mio sogno... Creare e donare felicità... Sono brava... Ma sono povera, e questo è un lavoro per ricchi, io ho solo sogni....
Nel frattempo, faccio mille cose per tenere insieme tutto, canto.... Passione che avevo già a 16 anni, poi faccio la, domestica, la sarta, la consulente moda sposa, la sguattera della, fiorista....
Gli ultimi due anni un declino.
Non sono più riuscita a pagare le tasse, libera professionista una pressione fiscale da paura, nessun aiuto nessun sostegno solo problemi da risolvere due figli e ora sono al collasso, al tracollo.... Non vivo più, ho lo stato che reclama le tasse, la banca che reclama lo scoperto in banca, in più la casa coniugale assegnata a me, sta cadendo a pezzi, non potendo pagare la manutenzione ordinaria in questi anni... A uno a uno stanno emergendo innumerevoli problemi, impianto idraulico elettrico... Sono senza lavatrice da, tempo....
Amici mi aiutano, chi mi porta la spesa, un figlio fa salti mortali per aiutarmi, ma più lavoretti precari non trova e si ritrova a spendere tutti i suoi miseri soldi per aiutare casa.
Non c'è la, faccio più presidente.
Ho tenuto botta fino a ora ora sono scoppiata.
Che cosa ho fatto di male per essere arrivata a questo.
Ho sempre lottato non mi sono arresa, non ho mai rubato, ho solo subito....
Voglio un lavoro decoroso per me e i miei figli che ci permetta di poterci sostenere, di pagare un affitto, e a dare via di qui.
Non voglio essere affittata nei cattivi pagatori, sono le 4.09 e sto scrivendo a Lei, da madre da donna, da, figlia... Da cittadina
Cosa posso fare caro presidente... NON C'È LA FACCIO PIÙ, non ho più nulla da vendere, non ho più nulla da tagliare.
Guido un vecchio panda, mi sono venduta tutta l'oro, sto chiedendo lavoro ovunque...
Io voglio lavorare, voglio chiudere l'attivita, il sogno è morto... Io sono morta... Sono stanca e morta...
Mi indichi una via caro presidente, mi illumini, io non voglio arrendermi ma non c'è la, faccio più.
La ringrazio per aver dedicato il suo tempo a leggere la mia, lettera.
Chiedo solo di non essere lasciata, sola, a combattere, in questo stato che ci ha devastato completamente togliendoci tutto.
Non ho più nulla e dal mio nulla con tutto il mio cuore la, ringrazio
Buon lavoro Presidente, si ricordi di noi
Barbara Filippini

Perdoni gli errori di sintassi e grammaticali, ma piangendo diventa difficile stare attenti alla, forma, so che lei capirà.
Grazie

Mercoledì 1 gennaio 2020 11:47:51

Buon giorno e possibile che in italia non funzioni più niente io ho famiglia non riesco più ad accedere al credito per una segnalazione crif di 25 euro e assurdo mi stanno mangiando tutto quello che ho costruito nella mia vita di sacrifici ho solo bisogno di 10. 000 euro mi aiuti x favore sono disperato

Domenica 29 dicembre 2019 15:32:56

On. le dottor presidente,
mi chiamo alessio ho 31 anni, titolare del tuttoditutto, le ho scritto due lettere tradizionali di auguri indirzzate ad arcore che le sono state recapitate rispettivamente il 21 e 24 dicembre, sicuramente con tutta la gente che le scrive non so se mai le leggerá, quindi provo anche qua. come ribadito nelle lettere ho provato ad allegare un pensierino ma come lo chanel non mi hanno fatto allegare neppure una miniboccetta del mio olio fresco di quest anno da assagiare. un po in miniatura mi considero un imprenditore come lei, e diversamente dalla massa non le scrivo per chiedere soldi che non rivedrá mai ma un prestito aziendale a 30gg e possibilmente una volta restituiti una partnership in modo da evitare di far moriere un'azienda che funziona da me creata ed inventata. non é giusto che uno stato debba vivere sulle spalle di noi imprenditori, se davano soldi a noi anziche bonus, creavamo lavoro invece essere costretti a licenziare, e non é giusto che non veniamo mai ascoltati quando siamo noi nel collettivo il motore di questo paese, cosa deve fare uno per ricevere in tempo ascolto, scrivere a tutte le principali testate giornalistiche ? [email protected] ? ? é allucinante in che mondo siamo finiti, io e tutta la mia famiglia intendo tutta da sempre dove c'era lei e dove abbiamo messo il voto, perche apparte le simpatie personali, si sa uno piu soldi ha, e meno ha bisogno di prenderli a te, come facciano a non arrivarci, mah, comunque per accrescere l audience potremo anche fare un tesseremento gratis obbligatorio a tutti i clienti in acquisto e svegliare un po di menti, potrebbe essre un idea, tantissimi auguri di buon anno a lei e tutta la famiglia

Sabato 28 dicembre 2019 11:22:50

Caro cavaliere, le voglio precisare che sono un vostro grande ammiratore. per prima cosa voglio farle i miei piu sinceri auguri di buone feste. la contatto perche mi trovo in una bruttissima situazione familiare, ho perso il lavoro ed ho una famiglia da sfamare. spero che visionate questo messaggio, e tenete in considerazione la mia critica situazione, nell'augurarle di nuovo tanti auguri, la saluto con un forte abbraccio. e forza italia!!!

Domenica 22 dicembre 2019 15:13:16

Buongiorno Signor Presidente, sono una donna di quasi 56 anni mi chiamo Angela Mandrone, io e mio marito nonostante tutto ci riteniamo due persone fortunate... (perché io lavoro) anche se mio marito da qualche anno non riesce a trovare lavoro, lui ha 57 anni. L'ultimo lavoro lo ha svolto per la Maserati per quasi tre anni... ha lavorato per una ditta che lavorava per conto della Maserati. È stato remunerato per pochi mesi, con la promessa che gli stipendi li avrebbe avuti soli in ritardo... ad oggi non ha visto un euro... circa 10 mesi fa abbiamo scoperto che non gli hanno mai versato i contributi... lui ha tanta voglia di lavorare... il tempo passa e lui si sente sempre più frustrato. Lui cerca un lavoro. Grazie

Domenica 22 dicembre 2019 09:24:22

Salve presidente io sono carmela da potenza Basilicata ho 39 anni due tumori al cervello e arrivato natale e non ho nulla ho due genitori da dare a mangiare vivo del reddito di cittadinanza sono disperata e piena di debiti non posso neppure andare dal neurologo ho mio padre infartuato e con la cirrosi epatica non posso contare su nessuno aiutatemi se potete vorrei tanto farla finita vivere in miseria e non poter dare un natale dignitoso a mio padre mi vergogno avere due meningioma e non poter andare da un neurologo perché una visita costa 250 euro non poter portare mio padre dal cardiologo perché non abbiamo un soldo io preferisco ammazzarmi presidente aiutatemi se potete vi abbraccio e vi auguro un felice natale se un giorno lo leggerete il mio messaggio forse io non ci sarò più buone feste

Commenti Facebook