Messaggi e commenti per Silvio Berlusconi

Messaggi presenti: 264

Lascia un messaggio o un commento per Silvio Berlusconi utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Sabato 21 settembre 2019 13:39:52

Onorevole Senatore della repubblica sono padre di 3 adolescenti sposato da 20 anni vivo in Sardegna sua cara isola per le vacanze. Mi trovo in una fase della mia esistenza veramente disperata. Mi stanno sbattendo per la strada con tutta la famiglia. E non riesco a trovare il coraggio di dirlo ai miei figli il mio sconforto ha raggiunto i massimi termini, ho provato a trovare qual si voglia soluzione ma la corrente è sempre troppo forte da rimanere regolarmente travolti. le porgo i miei sinceri saluti in attesa di un suo interesse grazie di cuore Presidente.

Sabato 21 settembre 2019 07:54:36

Buongiorno presidente ho seri problemi mi può aiutare
Se gli fa piacere sentirmi questa è la mia mail --- ---
Grazie presidente sono sempre con lei

Venerdì 20 settembre 2019 21:01:08

Salve signor Presidente sono di reggio calabria, volevo chiederle delle info, su e-mail privata, grazie tante

Venerdì 20 settembre 2019 20:25:44

Egregio presidente non credo che leggerà proprio la mia lettera, sono stato sempre curioso attivo ma molto sfortunato, si può essere caparbi artisti e positivi come lei ci ha sempre insegnato e dimostrato,, na ci vuole anche un pizzico di fortuna, per l'imprinting iniziale, le scrivo non per chiedere nullaa solo una informazione per me vitale, ora perché so che Mediaset sta crescendo molto, ho lavorato per alcuni anni per appalti maledetti rai totalmente a nero mi occupavo di trucco e parrucco televisivo, amo il mio lavoro amo l'arte ma sono stato costretto a chiudere con loro perché non esistevo lavorando massimo 10 giorni al mese mai allo stesso programma,, ora sono più grande e non credo più a nulla non ho più la voglia di credere in questo paese,, non ho mai avuto un contratto nella mia vita pur avendo svolto moltissimi lavori. ora mi trovo a 47 anni un professionista inutile e fallito vivendo se si può dire con mia madre di 87 anni, ho mandato dal 2013 più di 200 CV in tutte le reti e produzioni, lo so sono sfortunato ma credo ancora solo in qualche piccolo miracolo. le auguro una buona vita grazie distinti saluti Gianluca Mar

>
Giovedì 19 settembre 2019 03:33:38

Sto cercando di contattarla avrei bisogno urgente del suo aiuto mi chiamo Maria la prego mi aiuti son disperata

Mercoledì 18 settembre 2019 14:36:28

Caro Presidente, sono sconvolta per i burattini che abbiamo al Governo - io sono del popolo e mi domando cosa possiamo fare oltre a non poter votare! - ma lei che conosce le dinamiche non può far qualcosa per far saltare il banco? Abbiamo bisogno di un Paese che prosperi e non che vada in rovina, così come da anni sta precipitando nel buio più buio.
E' vero che non ha più l'età, ma forse vicino a lei c'è qualcuno che possa prendere in mano le redini di questo cavallo impazzito ? Grazie, con stima e affetto per la persona pià illuminata del Paese Italia che è lei.
Emmy

Mercoledì 18 settembre 2019 14:09:47

Buongiorno, mi chiamo Antonella, ho 58 anni e sono disperata. Ho lavorato con due grosse aziende in campo turistico per 28 anni come consulente viaggi d'affari, un lavoro che amavo profondamente ed al quale mi sono dedicata senza risparmiarmi
Nel 2009 ho ricevuto il trasferimento a Genova per seguire un nuovo progetto, trasferimento che non ho potuto onorare per gravi problemi familiari legati alla salute di mio padre ed io, figlia unica, non mi sono sentita di lasciare lui e mia madre, ormai ottantenni, da soli. Ho cercato, anche per vie legali, di ottenere il riavvicinamento ma senza esito. Tra le altre cose, un paio di mesi prima, avevo dato l'anticipo per una casa dove saremmo andati a vivere io ed il mio compagno (con il quale convivevo da 18 anni) ed i miei genitori, proprio per far fronte alle problematiche di cui ho parlato. Ho cercato di gestire la situazione ma nel 2013 è arrivato l'out out: andare a Milano (questa la mia nuova destinazione) o Licenziamento. Nel frattempo, a giugno del 2013, anche il mio compagno viene ricoverato in codice rosso per la rottura di 5 vene esofagee e, una volta dimesso, aveva bisogno di controlli endoscopici mensili più una attenta alimentazione. Potevo partire in questa situazione? Ho fatto una scelta d'amore e ovviamente sono stata licenziata.
Decidiamo di sposarci e presentiamo i documenti al comune, nel frattempo riprendiamo la famosa casa alla quale avevamo rinunciato nel 2009 ma, mio padre, su consiglio del medico, viene ricoverato per broncopolmonite ad ottobre, una cosa semplice ma in ospedale viene affetto da una infezione resistente agli antibiotici e a dicembre purtroppo muore. A causa di questo rimandiamo il matrimonio ma ci trasferiamo nella nuova casa (fine gennaio 2014), prendiamo il mutuo di cui lui è intestatario (e sul quale aveva fatto un'assicurazione in caso di morte pagata circa 11000 euro) ma i primi di marzo, per una polmonite, anche lui viene ricoverato e, dopo due giorni, muore per una trombosi. Io e mia madre in 3 mesi ci ritroviamo sole, io senza lavoro e lei con una pensione di reversibilità di circa 870 euro. Siamo andate avanti a pagare il mutuo e tutte le altre spese con i soldi della vendita della casa che avevamo prima di acquistare questa. Mi sono rivolta all'assicurazione ma mi è stato negato il risarcimento malgrado sia il medico di famiglia che lo specialista avessero dichiarato che causa della morte non era la patologia di cui soffriva (pollicitemia vera) ; ho fatto richiesta per la pensione di reversibilità ma non ne ho il diritto perché non sposata. Arriva il reddito di cittadinanza: presento la domanda e, malgrado io rientrassi nei canoni, mi viene respinta. Ho cercato in tutti i modi di parlare con qualcuno all'Inps per chiedere di riesaminare la domanda ma è stato praticamente impossibile, non ricevono e quindi niente.
Ovviamente, nel frattempo, ho cercato lavoro, in tutti i campi ed in tutte le mansioni, da operaia a commessa o impiegata ma noi, superati i 50 anni, siamo peggio degli appestati, a prescindere dalla professionalità, conoscenze tecniche, adattabilità alle varie situazioni.
Riepilogo:
Assicurazione sul mutuo: negata;
Pensione di reversibilità: negata;
Reddito di cittadinanza: respinto.
Occupazione: impossibile

Io e mia madre sopravviviamo con la sua pensione di circa Euro 870 mensili: un mese paghiamo una bolletta ed un altro paghiamo l'altra altrimenti non mangiamo.
Da marzo non sto pagando più il mutuo (780/800 euro mensili) e, per evitare che la casa vada all'asta, l'ho messa in vendita senza sapere dove andremo poi.
A volte sono così disperata che mi verrebbe voglia di non vivere più ma poi pensò a chi lascio, mia madre, la persona più importante per me al mondo, e che, tutto sommato, la vita va vissuta.
Ci sarà mai una soluzione per me?

Grazie di cuore per l'attenzione

>
Mercoledì 18 settembre 2019 00:06:43

Buona sera, mi chiamo Giovanna, volevo chiederle un'informazione riguardo il decreto concretezza.
Io lavoro fuori dalla mia regione, ed ora dopo tanti anni non ho nessuna possibilità di tornare a casa.
Perché hanno abolito mobilità volontaria, non è più obbligatorio espletare la mobilità prima del concorso, la possibilità di esaurire le graduatorie di mobilità in atto.
La possibilità delle aziende del blocco prima di fare le mobilità.
La mia domanda è le persone che lavorano da tanti anni fuori e che aspettano la mobilità per scendere, adesso non hanno nessuna possibilità e come possiamo rientrare nelle nostre case, dai nostri familiari, magari anziani, o con altri problemi.
Trovare una soluzione, magari il decreto correttezza che riprende l'obbligo sia di esaurire le graduatorie di mobilità e sia di farle uscire prima dei concorsi.
Aiutateci!!! Attendo vostre risposte, grazie mille.

Martedì 17 settembre 2019 11:42:56

Buon giorno, le scrivo per sapere se è possibile fare qualcosa. Racconto io sono affetto da un tumore celebrale, operato 3 volte, in punti diversi. Negli anni sono succedute terapie 3 Di Gamma Knife. Con perdite di parte dell'occhio. Arrivo al dunque io abito in un paese Manduria (TA) dove non esistono strade con lunghi percorsi percorribili a piedi, o cmq fouting. Le dico che la vita è molto complicata non avendo mezzi di trasporto per muoversi. Chiaramente lei dirà che ci posso fare io, ma le dico anche che sono convinto che un briciolo di sabbia per lo sviluppo del paese servirebbe ad trovare della farina che si indurisce se messa in forno, con sviluppo. Ha la faccio sorridere'' Ho fatto una chiamata a Roma al Ministero Sri Beni Culturali, non sono stati in grado di dirmi se esiste un a libro, itinerario che indichi le strade Francigena Del Sud Italia in particolare. Una vergogna, ma che stanno a fare se chiedi non ti sanno neanche dire se si o no...

Martedì 17 settembre 2019 10:46:27

Carissimo presidente sono un ragazzo di 35 anni
con un piccolo sogno nel cassetto
lavoro sodo da quando ne avevo 16
per non far mancare nulla alla mia famiglia
prima ai miei genitori e ora che sono sposato e ho una bellissima bimba cerco di non far mancare nulla a loro
il mio sogno anche se scontato e avere una casa mia
ci stiamo provando ma appena dico che non ho soldi da da dare avanti o ce solo il mio stipendio mi bloccano subito anche se lavoro 12/13 ore al giorno e non vedere sempre la mia famiglia
vorrei chiedere a lei una mano
avendomi fatto gia' sognare da bambino con il milan spero in un altro sogno da lei realizzato la ringrazio un saluto fiorenza carmine

Commenti Facebook