Messaggi e commenti per Alberto Angela - pagina 8

Messaggi presenti: 694

Lascia un messaggio o un commento per Alberto Angela utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Alberto Angela

Domenica 21 marzo 2021 18:41:58

Canale Youtube di Divulgazione


Gentilissimo Dottor Angela,
immagino che non leggerà questo messaggio, ma voglio comunque tentare la sorte.
Mi piacerebbe presentarle un progetto che mi è molto caro, un canale YouTube di divulgazione storico-archeologica chiamato Humanistic Valley, che è in attività da circa un anno. E' molto valido, anche se per ora ancora piccolo, sostenuto solidamente dalla preparazione scientifica dei componenti e piacevole all'ascolto, oltre che alla vista. Sono certa che merita la sua attenzione, visto anche quanto forte è il debito che questo progetto ha nei suoi confronti. Lei ha illuminato giovani menti. Sarebbe bello potesse aiutare queste menti ad illuminarne di nuove in futuro. Allego il link del canale, sperando che possa e voglia vederlo, se non lei, almeno qualcun altro interessato: ht tps: //www. youtube. com/channel/UCT5gGvsrXac CC-P9siY6-cg
Ringraziandola per la lettura e per il suo lavoro, le porgo un cordiale e grato saluto,
Valentina

Giovedì 18 marzo 2021 10:56:19

[Epigenetica]

Buongiorno a lei e a suo padre,
Dagli Stati Uniti dove vivo vi seguo molto spesso. Vorrei tanto che parlaste di piu' di epigenetica e' il presente e il futuro della biologia e non solo. Vi ringrazio e vi auguro buon lavoro

Martedì 16 marzo 2021 12:16:55

[Andrea doria]

Buongiorno, scrivo su precisa richiesta di mia nonna Duccia, 96 anni appena compiuti... non perchè lei non sappia usare computer o telefoni (manda foto e video su whatsapp ed è sempre aggiornatissima su tutto), ma mi ha chiesto di occuparmi di questa cosa che le sta molto a cuore.
Riguarda la nave Andrea Doria.. a suo marito, Ruggero Rossi (morto ormai nel 1970) insieme ad altri due architetti era stata affidata la progettazione degli interni delle cabine dell'Andrea Doria.. mi nonna era presente al varo (ricorda perfettamente anche come era vestita. .) e ha disegni e foto degli interni di questa nave...
Ultimamente in TV ha visto delle puntate dedicate all'Andrea Doria tenute da Alberto Angela, ma la documentazione era molto scarsa.. lei avrebbe piacere di raccontare e mostrare tutto quello che ha e ha vissuto, non tanto per ricordare suo marito (dice che le bastano i suoi di ricordi. .) ma per motivi proprio storici...
Se fosse possibile e se questa cosa interessasse, lascio i miei recapiti, mia nonna è disponibile (sta vicino a Incisa- Firenze) e lo farebbe davvero con piacere
Lucia Rossi
347-------

Lunedì 15 marzo 2021 08:20:59

Buongiorno Alberto mi chiamo Nicola aggero e sono un ricercatore Ufologico e conduco un programma radio con un amico dove parliamo di Ufologia che si chiama Extravaganti e andiamo in onda su amica radio. Volevo chiederle se era disponibile per una breve intervista telefonica dove le chiederemo un suo parere sugli ufo.. per noi sarebbe un grande onore perchè siamo un programma nato da poco! attendo risposta

Martedì 9 marzo 2021 08:16:32

[Ricerca sull'inventore ed industriale Fiorentino g. Troisi]

Ha mai svolto una ricerca su Fiorentino g Troisi? Un articolo di giornale sulle sue invenzioni è presente anche al MAS di Ravenna

Domenica 7 marzo 2021 17:17:41

[18 anni in tempo di covid]

Gentile dr. Angela,
la disturbo per chiederle una grande cortesia, nonostante i suoi molteplici impegni. Una ragazza, che compie 18 anni il 19 di Marzo, e' una sua grandissima ammiratrice e, sono certa, che rimarrebbe entusiasta nel ricevere un suo augurio in un momento come questo, nel quale e' vietata qualsiasi forma di festeggiamento. Benedetta vive a Massa D'Albe in provincia di L'Aquila, frequenta il liceo, ha letto tutti i libri da lei pubblicati e non ha mai perso una sua trasmissione televisiva.
Nel ringraziarla della sua attenzione, le invio cordiali saluti

Mercoledì 3 marzo 2021 14:16:51

L'Impero di Traiano nell'antica Valacchia


Gentile Dott. Angela, buon giorno.

Prima di tutto, desidero congratularmi con Lei per le Sue e sempre molto interessanti trasmissioni e che purtroppo non sempre posso seguire.
Sarei lieta di sapere se Lei abbia già trattato dell’Impero Romano nella Dacia dell’imperatore Traiano. E’ probabile che io abbia perso questa Sua trasmissione e se già trasmessa, potrei sapere in quale data, cortesemente? La ringrazio.
Le spiego il motivo di questa domanda.
Mi sono chiesta più volte perché i Polacchi chiamino l’Italia Włochy e quale sia l’origine appunto del nome slavo, e indipendentemente da questo perché non ne abbia similmente conservato il nome “Italia” come in altre lingue europee che ne offrono una traduzione più comune. Per esempio in Germania e Svezia: Italien; in Italia e Spagna: Italia; e via via Italie, Italy.
Una prima spiegazione, ricevuta, ha fatto unicamente riferimento ai pastori valacchi e alle loro migrazioni (presumo più interne ai territori del Danubio o comunque all’interno dei confini dei territori dell’Est, dato che sembra che i Valacchi non siano mai giunti in Italia.
In caso contrario, chiedo di scusare la mia impreparazione.). Pur riconoscendomi digiuna in materia, non sono riuscita ad accontentarmi di questo primo elemento.
Piuttosto, mi è parso anche pertinente prendere come riferimento il Regno della Dacia Romana che comprendeva il territorio della Romania (ex Valacchia) e per questo potrei, forse, pensare che attraverso queste storiche conquiste, l’Italia e gli italiani abbiano acquisito il nome di Włochy (Italia) e Włoch (Italiano), attribuiti localmente con ogni probabilità dopo l’arrivo dell’imperatore Traiano, a seguito di due brillanti campagne 101 – 102 e 105 -107. (Lo suppongo non potendo esserne certa, proprio perché non sono affatto preparata in materia.) [Inoltre, sotto il dominio romano, la capitale della Dacia aveva assunto il nome Ulpia Traiana Sarmizegetusa. ] Si cita anche il sec. XVIII, quando si ebbe un ritorno del nome Dacia che riuniva i principati di Valacchia e Moldavia.
Pur avendo qualche elemento in più, fornito dal testo polacco del Centro Culturale Nazionale di Varsavia, ho notato che dei territori occupati dai Romani non si menziona nulla, e neppure a proposito di Valachia (dal latino) e così (storicamente) chiamata dagli stessi Rumeni. Non si parla neppure della contesa tra Polacchi e Ungheresi, interessati a questa regione storica della Romania (XIII sec.). Nello specifico, si parla di diverse etnie che hanno abitato la Valacchia.

Sarei davvero lieta di poterne sapere di più, nella certezza che Lei come ricercatore, sicuramente potrebbe fornire più dati.
La ringrazio sin d’ora per la cortese attenzione e nella speranza che Lei possa fornirmi qualche suggerimento, porgo i più cordiali saluti, rinnovando le mie congratulazioni per le Sue trasmissioni sempre molto interessanti.
Giuliana Piazza
P. s.: allego per correttezza, la documentazione del Narodowe Centrum Kultury di Varsavia: www. nck. pl (Centro Nazionale di Cultura), in lingua polacca e la relativa traduzione in italiano che ho curato personalmente, salvo errori e/o omissioni.

Il lockdown 2020 non mi ha permesso di spostarmi né in Italia né in Polonia per approfondire questo argomento presso ambienti appropriati come Biblioteche, Musei, ecc.. Avevo anche pensato di mettermi in contatto con il Museo all’aperto della Valacchia Rožnov pod Radhoštěm, Czechia, dove potrebbe esserci qualche riferimento in tal senso.
https: //nck. pl/proje kty-kul turalne/proje kty/ojcz ysty-doda j-do-ulubiony ch/ciekawost ki-jezykowe/dlaczego-wloc hy-a-ni e-it alia - Kategorie: etymologia, miejsca

PERCHE’ WŁOCHY E NON ITALIA?

Il nome dell’abitante del paese (Italia) – WŁOCH (Italiano) – una volta aveva la forma del N. pl. (Nominativo plurale) Włoszy (Italiani), e non come oggi: Włosi (Italiani).
La forma WŁOCHY (Italia) è la forma antica dell’accusativo del plurale stesso.
La stessa forma WŁOCH (Italiano) era il risultato del cambiamento della forma (oggi già inesistente) Wołch. (Wołoch abitante della Valacchia.)
Nella gran parte delle lingue è in uso il nome Italia, adottato il più delle volte direttamente dal latino o più tardi dall’italiano.
Perchè i nostri antenati non hanno adottato il nome Italia? A questa domanda non possiamo rispondere con certezza al cento per cento.
La forma e la costruzione del nome Włochy indica però che, i nostri antenati pensarono anche a due popoli diversi: Włochów (da Włoch) e Wołochów (allo stesso tempo è necessario osservare che l’ultimo nome, nel corso della storia, cambiò più di una volta il proprio campo semantico, con riferimento ai differenti popoli).
E’ anche possibile che con il nome Wołch i nostri antenati chiamassero anticamente ogni rappresentante delle lingue romanze, anche celtiche – come Niemcy (Germania) (o piuttosto: Germanie), la quale con il nome Walh definiva tutti quelli che usavano la lingua celtica, e più tardi anche la lingua romanza.
E’ abbastanza probabile che noi si abbia adottato il nome e il suo campo (semantico) proprio dai nostri vicini dell’ovest, e lo si abbia convertito conformandolo ai sistemi fonetici slavi, e che più tardi, questo nome sia passato da noi agli Ungheresi, che lo hanno adottato distinguendo però Włocha, Italian (Olasz in ungherese) da Wołocha, Valacco, (Oláh in ungherese). (Wołoch: abitante della Valacchia), e che per Włochy (Italia), dicano Olaszország (Italia, in ungherese).

1 Włocha, in polacco. è sia il genitivo sia l’accusativo del maschile personale Włoch (Italiano). Nel riportare la parola in lingua polacca, mantengo il caso declinato all’’accusativo: Włocha. Pertanto, non è da considerarsi come definizione aggiuntiva a quelle menzionate nel testo, ma come declinazione del nome Włoch, l’abitante del Paese. Idem per Wołocha (Valacco: Wołoch abitante della Valacchia).

Ojczysty – dodaj do ulubionych / Ciekawostki językowe
DLACZEGO WŁOCHY, A NIE
ITALIA?
Nazwa mieszkańca kraju – WŁOCH – miała
kiedyś formę M. l. mn. o postaci Włoszy, a nie
jak dziś: Włosi. Forma WŁOCHY to dawny
biernik owej formy liczby mnogiej. Sama forma
WŁOCH powstała jako wynik przestawki
w formie (dziś już nieistniejącej) *Wołch.
W znacznej części języków funkcjonuje nazwa
Italia, przejęta najczęściej bezpośrednio z łaciny
lub później z włoskiego. Dlaczego nasi
przodkowie nie zapożyczyli nazwy Italia? Na to
pytanie nie możemy odpowiedzieć
ze stuprocentową pewnością. Postać i budowa
nazwy Włochy wskazuje jednak na to, że nasi
przodkowie pomylili dwa – różne przecież –
plemiona: Włochów i Wołochów (przy czym
należy zaznaczyć, że ostatnia nazwa
na przestrzeni dziejów zmieniała kilkakrotnie
swój zakres znaczeniowy, odnosząc się
do różnych ludów). Możliwe też, że mianem
*Wołch nasi przodkowie nazywali niegdyś
każdego przedstawiciela plemion romańskich,
a także celtyckich – tak jak Niemcy (czy raczej:
Germanie), którzy mianem Walh określali
wszystkich posługujących się językiem
celtyckim, a później także – romańskim. Jest
dość prawdopodobne, że nazwę i jej zakres
zapożyczyliśmy właśnie od naszych zachodnich
sąsiadów, przekształciliśmy zgodnie
ze słowiańskim systemem fonetycznym,
a później od nas nazwę tę zapożyczyli Węgrzy,
którzy odróżniają jednak Włocha (Olasz)
od Wołocha (Oláh), a na Włochy mówią
Olaszország.

Lunedì 1 marzo 2021 17:17:30

Gentile Alberto Angela, il presente messaggio per ringraziarla infinitamente per le bellissime trasmissioni che ci offre! Siamo sempre molto felici io e mio marito Tommaso quando possiamo trascorrere una serata all"insegna della cultura da Lei proposta con tanta competenza ma anche con un linguaggio semplice e accattivante. Siamo a proporle un itinerario storico a noi molto a cuore in quanto amanti dell'isola d'Elba. A Portoferraio vi sono i resti dell'antica villa romana del 30 a, C circa appartenuta ad un pretore di nome Marco Valerio Messalla. Secondo il nostro modesto parere tale patrimonio non è per niente valorizzato. Pensavamo che magari Lei potrebbe essere interessato ad un approfondimento per future trasmissioni. Fra l'altro nell'arcipelago toscane vi sono tante altre ville romane da scoprire e conoscere meglio. La mia è solo una proposta naturalmente. Le saremmo grati infinitamente. In ogni modo... grazie di tutto! È veramente prezioso il lavoro che offre a tutti noi italiani. Con riconoscenza e stima. Paola e Tommaso Pistelli

Venerdì 26 febbraio 2021 21:37:34

[Tomba etrusca]

Salve, ho motivo di sapere per certo la collocazione di una tomba etrusca mai aperta. A chi devo rivolgermi?
Grazie dell'attenzione,
Cristiana Marocco
333-------

Martedì 23 febbraio 2021 22:09:17

Mio nipote Pietro compirà 16 anni ed è un grande appassionato di storia e di mare. Legge tantissimo e segue Lei e suo padre. Ci farebbe piacere se potessimo farvi incontrare come regalo. Noi abitiamo a La Spezia ma siamo disposti a spostarci per fargli una sorpresa. Grazie comunque anche se non sarà possibile. Cordiali saluti

Commenti Facebook