Messaggi e commenti per Alberto Angela - pagina 11

Messaggi presenti: 419

Lascia un messaggio o un commento per Alberto Angela utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Lunedì 6 gennaio 2020 15:25:20

Ciao. Ho visto la puntata di "Meraviglie" su Capri. Ti avviso che esiste la parola "gay" e che non è una parolaccia. Sentendo descrivere Fersen di villa Lysis facevi dei contorsionismi linguistici per descriverlo, che mi hanno imbarazzato. Essendo io gay, non mi sento così "eccentrico", come dicevi tu. E non strizzo l'occhio a Lord Byron. Un po più di coraggio e modernità nel parlare dei gay. Grazie. Continuerò a seguire le tue trasmissioni.

Lunedì 6 gennaio 2020 09:06:34

Gentile Alberto Angela,
La trasmissione su Capri del 4 gennaio è stata molto emozionante e direi bellissima nelle immagini inedite. In particolare per la nostra associazione di volontariato è stato molto gratificante vedere due siti di tale importanza e bellezza, come Parco Astarita e Villa Lysis, in una trasmissione culturale di grande livello. Deve sapere che la nostra associazione è stata l'artefice del recupero di questi due siti. Abbiamo lavorato duramente per tre anni in questi luoghi abbandonati (si ha capito bene, abbandonati) per riportarli allo splendore che meritano. In sinergia con l'amministrazione comunale siamo riusciti in questo progetto visionario, armati solo di amore e volontà. I risultati si sono visti: circa 50. 000 visitatori in tre anni e la sua trasmissione delle " meraviglie" è stata la ciliegina sulla torta, guarnita da altre storie e immagini della nostra straordinaria isola. Grazie per averci regalato questa emozione per noi gratificante di tutti gli sforzi fatti.
Antonino Gargiulo
Presidente Associazione
Caprieanchemia

Domenica 5 gennaio 2020 16:40:08

Gentile Alberto Angela, bellissimo il programma del 4 gennaio! Segnalo solamente un dubbio. Mi è sembrato che ci fosse una confusione tra il conte svedese von Fersen amante di Maria Antonietta con Jacques Fersen proprietario di villa Lysis. Forse non ho inteso bene il suo discorso ma mi hanno colpito alcune inevitabili incongruenze cronologiche. Un cordiale saluto Maria Cristina Silvera

Domenica 5 gennaio 2020 14:35:33

Sono una Tua Ammiratrice e mi permetto di scriVerle per chiederVi un consiglio; nei viaggi fatti in Italia la mia curiosità si focalizza sulle Case Antiche o Edifici Antichi, ed io penso che ogni casa di quel epoca per esempio 1500-600-700 ect... ect... hanno una Storia. Vi chiedo per seguire un percorso di questo tipo se esiste una figura Professionale, o appoggiarsi a terzi e per allargare le mie Vedute se avete Disponibilità a darmi Indirizzi per procurarmi Materiale Guida che mi permette di avere Riferimenti. Sicuro di una Vs. Disponibiltà ciao Lorenza!

Domenica 5 gennaio 2020 13:24:47

Dott. Angela buongiorno, la contatto in primo luogo per farle le mie piu' Vive congratulazioni per la nuova serie di puntate, che svelano e portano a conoscenza di tutti (casomai c'è ne fosse ancora bisogno), la straordinaria bellezza delle "meraviglie " di cui letteralmente pullula il nostro paese, siano esse naturalistiche o artistiche, ma non voglio dilungarmi, e vengo al motivo che mi ha spinto a scriverle, anche se essendo un grande estimatore di lei e di suo padre, vorrei dirle e chiederle tante cose a proposito del nostro patrimonio culturale e naturalistico. Ma torniamo a noi. Facendo riferimento al servizio sulle fontane e acquedotti dell'antica Roma, e nello specifico quello sull'acquedotto Vergine, io credo che una MERAVIGLIA come questa arrivata intatta e funzionante fino ai giorni nostri, dovrebbe essere controllata, tutelata e curata, come una reliquia, visto che sul pianeta terra non credo ci sia qualcosa di simile In nessun altro posto, e invece mi trovo a constatare tutti i giorni che tutta questa attenzione non c'e', in quanto abitando nel quartiere della Rustica(nelle vicinanze delle sorgenti), passo appunto tutti i giorni in Via Salviati, dove l'acquedotto per un tratto passa quasi in superficie, e fiancheggia la strada, che essendo periferica e poco transitata, viene usata dai soliti "idioti" come discarica, i quali gettano rifiuti di ogni genere proprio a ridosso della copertura dell' acquedotto, che non essendo protetto in maniera adeguata, secondo potrebbe sicuramente subire infiltrazioni o altri danni da questa situazione. Scusandomi per la lunghezza del racconto, voglio chiederle, sia come cittadino romano nonche' come amante dell'arte e della cultura in generale, un suo interessamento o un sopralluogo per far sì che la nostra amministrazione comunale informata da una personalita' Sicuramente attendibile come lei possa mettere rimedio a questa situazione adir poco indecente. La ringrazio per il tempo dedicatomi, e spero in una sua eventuale risposta. Saluti e buona Epifania.

Luigi A.

Domenica 5 gennaio 2020 11:36:28

Buongiorno! Mi chiamo Stefania Astarita e sono la pronipote di Mario Astarita, che realizzò a Capri il Parco omonimo, poi donato allo Stato nel 1979. A nome dell'intera famiglia, la ringrazio davvero con tutto il cuore per aver deciso di dedicare la prima puntata delle Meraviglie 2020 all'opera che impegnò il mio prozio per tutta la vita, cifra del suo legame a quella Capri solitaria e poetica che svetta a Villa Jovis. Appassionato di archeologia, studioso e collezionista di primo piano, Mario scelse Capri fin dagli anni 20 come sua dimora. Lì affidò a E. Cerio i progetti di due case: la villa di via Marina Piccola, Casa del Solitario, e La Falconetta, adiacente al parco, strategica per seguire i lavori che lo impegnarono proprio per plasmare la natura di quel lembo struggente di paesaggio. Alla Falconetta ospitò artisti del calibro di Roger Peyrefitte, che proprio lì scrisse "L'esule di Capri", sulla storia di Fersen e di villa Lysis. Mario Astarita fu consulente dei Musei Vaticani e donò al papa Paolo VI, nel 1967 un'imponente collezione di ceramiche antiche, greche ed etrusche, che si possono ammirare nella sala del Museo Gregoriano Etrusco a lui dedicata. Insomma, la sua è una storia poco conosciuta ma davvero molto affascinante! Ed è per questo che La ringrazio ancora infinitamente per aver contribuito a onorarne la memoria.
Distinti saluti
Stefania Astarita

Sabato 4 gennaio 2020 23:06:03

Buonasera... scrivo dal Molise... volevo segnalare per la realizzazione dei vostri programmi, luoghi del Molise come Altilia, Pietrabbondante, Castel San Vincenzo, museo paleolitico di Isernia. Grazie.

Sabato 4 gennaio 2020 15:23:11

Buongiorno Dott. Alberto Angela
so che le verranno recapitati migliaia, se non milioni, di questi messaggi ma spero di essere fortunato se per una sua particolare trasmissione venisse a visitare la "Cappella sistina della Lombardia": la Certosa di Milano in via Garegnano 28 dove ha iniziato la sua opera il Caravaggio con il suo 1° maestro Simone Peterzano. Questa Certosa è un gioiello nascosto con ben 3 cicli pittorici. I miei complimenti per le sue trasmissioni si sprecano.
Colgo l'occasione per inviare i migliori auguri di buon anno.
Egisto Guarnieri

Giovedì 2 gennaio 2020 16:12:00

Salve sono Emiliano, un amico e grande estimatore di Carmine Umberto Leonetti.
Con questo messaggio, tengo a mettere a conoscenza codesta redazione, e in modo particolare Alberto Angela di questa persona, Umberto, bravo pittore copiatore, conoscitore, e valente critico di opere del gran Maestro Leonardo Da Vinci. Gli farebbe senz'altro piacere un Vostro interesse. Grazie tel. 331-------

Sabato 28 dicembre 2019 14:11:30

Siamo un associazione culturale,, "Cara, vecchia Scalea" siamo nell'alto Tirreno cosentino, da Papasidero sito grotta del Romita, Scalea Santa Maria del Cedro, denominati città di Laos, con scavi, Tortora, con vari scavi e ritrovamenti, Aieta, tutti seguiti dal prof Mollo della università di Messina, entusiasti della ns iniziativa, sicuri di un Suo interessamento, aspettiamo con fiducia. Ass. "Cara, vecchia Scaea" Pino Cardillo

Commenti Facebook