Messaggi e commenti per Corrado Formigli - pagina 13

Messaggi presenti: 466

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Corrado Formigli.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Corrado Formigli

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Corrado Formigli. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Corrado Formigli.

Giovedì 23 settembre 2021 22:32:00

Buonasera Formigli la seguo da tempo attentamente perché tratta argomenti importanti e seri... Però noto che il focus sullo smaltimento delle batterie delle macchine elettriche non si fa... ? !.. e a fine vita le auto elettriche inquineranno quanto se non di più delle attuali ! Spero vivamente che questo lato venga studiato attentamente, perché così sembra solo un altro modo di fare profitto e non di salvaguardare il pianeta. Non può essere tt elettrico. La ringrazio x l' attenzione e spero di vedere una sua puntata in merito. Rosy

Giovedì 23 settembre 2021 21:52:10

Processo trattativa Stato-Mafia


Dottore Formigli buonasera.
Premessa. Sono un imprenditore di Palermo che svolge anche una importante attività professionale, relatore neo convegno che assegnano i crediti formativi per gli iscritti agli ordini degli Avvocati e dei Dottori Commercialisti. Ho recentemente pubblicato un romanzo di denunzia dal titolo LA FINANZA MAFIOSA, con il quale scardino la connivente complicità tra banche e magistrati palesemente compromessi. Ricavi in beneficienza in favore di un Centro Oncologico Pediatrico, grazie a un contratto con la ONLIS Liberi di crescere.
Sono cresciuto in una famiglia importante per valori, senso di responsabilità, senso dello Stato.
Ho contrastato la mafia, quella vera, subendo anche minacce di morte, così come mio padre, noto cardiologo.
Vorrei sottoporle una riflessione sull’assoluzione odierna.
Premesso che il reato che è alla base del processo non è censito da alcun articolo del Codice Penale, che è frutto del combinato di due articoli…evento giuridico che assegna ai giudici di merito un ampio potere poco democratico. Questa la riflessione che con non poco stupore non ho mai sentito fare a nessuno, dico nessuno, giornalisti, media in genere.
Se è legittimo il processo, analoga sorte di imputazione doveva essere assegnata a coloro che negli anni di piombo trattarono con le Brigate Rosse, con la Banda della Magliana, etc.
Non può essere la natura della vittima o del carnefice a dirimere l’imputabilità di chi rappresenta lo Stato.

In un paese civile, e il nostro sotto certi aspetti non lo è, al cospetto di un fallimento ideologico e processuale, si prendono provvedimenti si chi ha costruito un “mostro giuridico”. Il Dottore Di Matteo lo conosco molto bene, è stato mio compagno di scuola sino all’esame di maturità, abbiamo anche studiato insieme all’università…resta una persona perbene ma…
Assoluzione non per non avere commesso il fatto…ma perché il fatto non costituisce reato, assume un valore dirompente che smonta la logica di una alienazione giuridico, politico processuale.
Distinti saluti.
Fabrizio Cuttitta

Giovedì 16 settembre 2021 22:04:04

Obbligo alla povertà se non ti vaccini


Buonasera, perché non consentite domande a chi ragiona e non porta la testa all’ammasso del pensiero unico.
Perché non valutate che comportamenti coerenti alla sicurezza (distanziamento mascherina igiene) sono più rispettosi della comunità di chi corre a vaccinarsi per andare ad ammucchiarsi allo stadio (che fa molto pil). Perché tanta tolleranza per i festeggiamenti per gli europei e colpevolizzazione per chi vuole vivere del proprio lavoro. Chi ha cervello pensante non si può fidare di ipocriti di tale livello.
Resilienza è adattarsi, il COVID ci offre occasione di ripensare IL MONDO: quel che riesce a fare l’umanità? Fare un TSO a tutti per mantenere il vizio di mangiare in pizzeria.

Martedì 14 settembre 2021 21:16:30

Gentile Dott. Corrado Formigli
Il green pass è una scelta che ad oggi non è ancora sufficiente. E' una misura intermedia tra la raccomandazione e l'obbligo vaccinale Per raggiungere la copertura vaccinale del 90% occorre avere più coraggio politico per promuovere l'obbligo vaccinale relativo e non assoluto, quest'ultimo coercitivo. Con l'obbligo vaccinale relativo coloro che per la loro professione devono vaccinarsi e rifiutano il vaccino dovrebbero essere allontanati dalle loro mansioni e sottoposti a sanzione pecuniaria. L'obbligo vaccinale rientra nella etica sociale.
Cordiali saluti Prof Nicola Taurozzi Primario Emerito

Martedì 14 settembre 2021 06:58:51

Vs servizio su correlazione vaccini e autismo


Buongiorno Corrado,
Vorrei segnalare che questo servizio estrapolato da una trasmissione di piazza pulita e che evidenziava come alcuni chiamamoli 'pediatri' mettono in correlazione vaccini ed autismo e le terapie che propongono sta circolando nella rete non per lo scopo per cui è stato fatto ma presumo da no vax per sottolineare i mali del- vaccini nei bambini e cosa un genitore deve subire.
Questo per segnalare che anche un ottimo giornalismo di inchiesta come il suo (trasmissione che peraltro avevo visto) viene fatto circolare pericolosamente nella rete, estrapolato dal contesto, per dire ora che il governo si sta orientando alla vaccinazione dei più giovani, genitori. Attenzione!
Personalmente mi è arrivata dalla Sicilia, da una persona che conosco e che so facente parte di quella schiera di persone no vax non per timore... mi sono giunte molte bufale, che io sistematimacamente poi elimino, ma stavolta ho voluto vedere il video ed ho scoperto che sfruttano anche il giornalismo di inchiesta a proprio uso e consumo,: quindi attenzione perché chi lo riceve e non è preparato, per non dire altro, venendo comunque da una fonte attendibile, la sua trasmissione, lo ritene veritiero senza capirne le motivazioni e.. le assurdità che emergono dell'intervista a questi definiamoli medici...
Ritengo che questi messaggi che giungono in rete siano ancora più pericolosi delle bufale, perché sono delle mezze verità
Un saluto e. Buon lavoro!

Lunedì 16 agosto 2021 23:05:54

No vax


Buonasera corrado, seguo sempre la tua trasmissione, volevo condividere con te queste mie riflessioni. Non tutti i non vaccinati sono no vax, piiuttosto attendono a vaccinarsi per cercare di ricevere un vaccino con una percentuale di protezione piu^ alta, e minori controindicazioni (es. le ultime su j. e j.) ., per il rispetto dell^uguaglianza sostanziale dei cittadini prevista in costituzione e non ultimo il vaccinando deve firmare la liberatoria ma non puo scegliere il vaccino. Perche^ non danno voce a queste persone nelle trasmissioni? Forse riusceremmo a capire e rimuovere gli ostacoli alle vaccinazioni. Un cordiale saluto --cuni roberto 340-------

Venerdì 30 luglio 2021 15:14:33

Buonasera, le scrivo un semplice messaggio per comunicarle la mia modesta opinione. Sto seguendo i vari dibattiti che conduce tra medici, virologi, giornalisti ecc... Le volevo fare i complimenti per il suo scarsissimo modo di condurre. Da voce solo a chi sostiene il pensiero di regime, sovrastando gli altri. Non c'è né rispetto né ascolto. Dall'altra parte le garantisco che una persona dotata di logica, si rende subito conto di chi mente e chi no. Perché se non ho carbone bagnato, lascio a tutti la possibilità di esprimersi anziché dire: basta con le stupidaggini e le scemenze. Veramente, è di una bassezza incredibile. TV di stato altro che libertà di espressione e di pensiero.

Giovedì 24 giugno 2021 21:06:39

Ciao Corrado!
Io sono un uomo di 56 anni mi chiamo Michelangelo Sarotto abito in provincia di Cuneo nel paese di Narzole affacciato sulle Langhe Albesi. Ti scrivo questa lettera per avere i contatti con te attraverso Internet. Tutti i giovedì sera ti seguo su La7 nel tuo programma "Piazza Pulita" che a me piace tantissimo. Vorresti diventare un mio nuovo amico x sempre? Accetti il mio invito d'amicizia? Ti ringrazio tanto.

Michelangelo Sarotto 346-------

Martedì 8 giugno 2021 21:33:32

Come vengono sprecati i soldi pubblici facendo credere di semplificare


Si promulgano leggi e decreti all'insegna della semplificazione. In realtà si complicano di fatto i processi e non si ottengono risultati utili. Chieda al Ministero (quello che era dei Lavori Pubblici) quanto si sta spendendo ad oggi in Opere Pubbliche. Non glielo sapranno dire nonostante ci sia una legge del 2011 che dovrebbe consentirglielo. Chieda cos'è l'AINOP e quale formidabile obiettivo permetterebbe di conseguire una volta messo in esercizio (nasce da una geniale intuizione di Toninelli in concomitanza al disastro del Ponte Morandi). Chieda a chi potrebbe servire, Cosa se ne potrebbe ricavare. Chieda quali sanzioni siano previste che chi non fornisce i dati (detti) necessari a questa e ad altre banche dati come ad esempio la BDAP. Chieda a cosa servono gli Osservatori Regionali del Contratti Pubblici quando c'è un unico punto di raccolta Nazionale in cui, comunque, tutti i dati ragionali devono pervenire (con tanto di applicazione interoperabile per la loro trasmissione). Chieda quali banche dati trattano le stesse informazioni sugli appalti, sovrapponendosi tra loro aumentando perciò gli adempimenti in periferia (oltre che le discrepanze). Chieda quali siano i "tempi medi di transito Amministrativo" delle opere, (che fan capire piuttosto bene quanto sia lenta la macchina amministrativa, che in presenza di un Codice degli Appalti di fatto incompleto (mancano ancor d'oggi gran parte decreti attuativi), non può che peggiorare - altro che semplificazioni!). E via di questo passo. Tutti sintomi di una sostanziale incapacità e insipienza in materia di gestione operativa dei fenomeni e dei processi (cui si aggiunge una inadeguata produzione legislativa). Con l'ennesimo decreto semplificazioni non si va da nessuna parte (anzi si rischia di peggiorare). Organizzi con la sua trasmissione una puntata sul tema. Provochi questa classe dirigente inadatta al compito cui è chiamata. Giusto per avere un'idea di cosa possa valere la questione, provi a farsi dire quanto costano alla collettività tutte queste "genialate" prive di risultati utili. Vedrà, sarà una bella sorpresa! (un mare di denaro pubblico speso per niente). Se le interessa capire dove e come rivolgere la sua attenzione mi contatti pure (335 -------). Da contribuente e cittadino sono veramente stufo di sentir raccontare favole su favole prive di ogni esito. Cari saluti

Martedì 8 giugno 2021 16:16:21

Il male prodotto, prima o poi, lo si riceve indietro


È una storia di amarezza, di disperazione, di sofferenza, di rimpianto, e di profonda rabbia...
quella che ho deciso di diffondere in rete.
Sono un maestro di arti marziali, abituato da tempo a un forte controllo mentale ed emotivo. Malgrado questo, la dolorosa perdita della mia amatissima compagna di vita Anna, mi ha totalmente destabilizzato, una mancanza che mi ha lacerato interiormente... allora ho cercato un anestetico alla sofferenza, facendo del bene, pensando più agli altri che a me stesso.
C'è una infermiera marocchina, qui a Milano, NAJAT ESSALLAMI, alle prese con una situazione familiare pesante e difficile, che io, come assistente volontario, (con un assegno sociale sotto i 500 euro), guidato SOLO da una disinteressata generosità, ho aiutato e sostenuto in ogni forma e modo, soprattutto economicamente, x più di tre anni.
X aiutare lei, e TUTTA la sua famiglia, dal mese di gennaio 2016, al maggio 2019, sono usciti dal mio conto più di 20. 000 euro... !!!
Quasi tutti I miei risparmi...
RISULTATO: spariti...
Tutto quello che ho fatto x loro è stato considerato ZERO... !!!
Come se non ci fossimo mai conosciuti...
Se fossi morto di COVID-19 non se ne sarebbero neanche accorti...
MALEDETTI INGRATI... !!!
Ecco un esempio, tra i tanti, di come ci ringraziano dopo averli accolti nel nostro paese...
X non parlare dei quotidiani fatti di cronaca legati ad aggressioni, furti, stupri, e violenze alla persona di ogni tipo... !!!
Dopo aver tenuto alta l'immagine della solidarietà, e della spinta umanitaria di noi italiani, x gente che non meritava neanche un buongiorno al mattino, adesso mi trovo sulla soglia della povertà...
Ho il cuore sospeso in una bolla di angoscia, e la mente che fluttua tra le onde dell'incertezza più nera... !!! (X delle normative assurde e impietose, mi è stato negato l'assegno integrativo di 780 euro previsto x gli over 67). ..
Oggi nel mio animo non c'è più un briciolo di autostima, di dignità... Sono avvolto da una vergogna così mortificante, che ho persino pensato di togliermi la vita...
Se ci fosse una legge che punisce le persone false, ingrate, menefreghiste, e senza il minimo rispetto, (perché tutto questo quell'infermiera è stata con Me), sarebbe già in galera da un pezzo, ma purtroppo questa legge non c'è...
E non ci sarebbe andata neanche se, quando mi ha proposto un matrimonio combinato con una sua cugina che sta in Marocco, (reato configurato nell'articolo 12 T. U. della legge sull'immigrazione), io avessi deciso di denunciarla, perché ci sarebbe stata solo la mia parola contro la sua, non essendoci nessun riscontro testimoniale.
Questa infermiera si deve però ricordare che anche il loro Dio vede ogni cosa, e saprà sicuramente tenerne conto...
E se pensa di mettersi a posto con l'anima e la coscienza, digiunando un mese all'anno nel Ramadan, si sbaglia, perché anche il loro Dio condanna gli ipocriti...
Ma questa signora deve soprattutto sapere che c'è sempre la legge del KARMA, dove ogni cosa è interconnessa in un intreccio di legami causa-effetto.
Il KARMA inteso come una dimensione in cui il concetto di giustizia è collegato alla legge di compensazione, x cui a ogni azione, corrisponde sempre una reazione.
Quindi, questa infermiera tenga bene in mente che il male prodotto, prima o poi, lo si riceve indietro...

Ho deciso di scriverle perché vorrei tanto rendere pubblica questa mia disastrosa esperienza x far sapere, a più gente possibile, che cosa può succedere a chi, come me, ha fatto del gran bene alle persone sbagliate senza chiedere in cambio nemmeno un caffè...

Maestro Massimo Boninsegna
348 -------

Commenti Facebook