Messaggi e commenti per Gianluigi Paragone

Messaggi presenti: 108

Lascia un messaggio o un commento per Gianluigi Paragone utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Martedì 7 aprile 2020 13:01:43

Egregio Pierluigi, innesto periodo non facile per tutti, a me è ospitato un. bel problema, da circa 2 anni ho a che fare con corruzione bancaria e corruzione della giustizia 1caso mutuo con usura risultato casa all all'asta 2 note di credito mandate a me da una finanziaria su un leasing di 80 mila euro, pagati 70 chiedo residuo da pagare estratti conto, la società dopo vari solleciti mi dicono che devo ancora loro 49 mila euro io mando i miei pagamento ma loro insistono per 49 mila, nel. frattrmpo passati 5 anni loro mi riprendono in mezzo finanziato un automarchet per la vendita di gastronomia valore 35 mila come detto sopra dopo 5 mesi del sequestro nel mezzo mi spediscono 38 mila euro di note credito, allorché io. e il. mio commercialista alleghiamo ogni nota di credito con una cambiale di pagamento ogni nota di credito una cambiale facciamo causa la prima sentenza il. giudice mi fa ragione emettendo un decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo nel frattempo loro fanno ricorso dicendo che si fosse
Sono sbagliati lo stesso giudice accogli la loro richiesta annullando il decreto il. contratto com la finanziaria e usuraio fatta perizia da un consulente del tribunale che giustizia in italia fatto ricorso ho udienza il. 5 maggio tribunale di macerata se dovesse andar male spero di no far conoscere come siamo messi in italia

Grazie infinite tutto documentato grazie ancora

Lunedì 6 aprile 2020 21:33:19

Buonasera sig Paragone parto dal presupposto che Siamo tutti più o meno nella stessa barca ma ciò e lo dico anche con un po’ di rabbia che nessuno parla (e questo succede sempre) di noi marittimi.
Si parla sempre di aziende operai commercianti vari
Noi siamo una categoria che è dimenticata sia dalle istituzioni che dai sindacati abbiamo dei contratti vergognosi visto che ogni volta che sbarchiamo ci viene dato tfr e quindi licenziati cosa che nessuno sa e anche il direttore Mario Giordano la settimana scorsa nella sua trasmissione ha detto di non saperne niente ed era infatti stupito.
Il nostro maggior lavoro e’d estate e questo ci permette di guadagnare e mettere poi qualcosa da parte per L inverno quando il lavoro diminuisce e le navi fermano perché poi se ne abbiamo diritto L unica cosa che possiamo fare e’la disoccupazione che si aggira sui 1000€ che tra mutui o affitti e’rimane ben poco per vivere.
Chi è fortunato se così si può dire va in malattia e quindi percepisce di più.
Sa sig Porro noi siamo abituati alla quarantena perché viviamo per mesi sulle navi io in particolare sui traghetti per noi non esistono domeniche, mangiamo dormiamo a bordo stando lontani dai nostri cari e siamo a disposizione h 24 perché possono succedere emergenze come ritardi o altro che sballano i nostri orari di riposo
Per noi la stagione e’saltata e sicuramente non partiranno tutte le navi e ciò vuol dire non fare i soliti 5/6 mesi di lavoro ma farne uno
Perché uno?
Per fare modo a tutti i marittimi di lavorare e quindi ci sarà una turnistica che vi permetterà di lavorare solo un mese più arriverà settembre e con lui periodo più morto e questo vuol dire navi ferme e ancora turnistica ma quest inverno sarà più difficile degli altri anni perché non avremmo lavorato tutti quei mesi e quindi soldi da parte pari a zero.
C è una legge del 98 gli armatori sono L unica categoria che non paga tasse con L obbligo di imbarcare gli italiani ma L unico che lo fa e’il gruppo Onorato gli altri armatori con escamotage e aiutano dei sindacati che ci guadagnano imbarcano gli extracomunitari facendoli lavorare come asini per pochi spiccioli.
Se prima ha permesso questo adesso non deve più farlo chi batte bandiera italiana e fa linee italiane anche se nel mezzo c è un porto straniero deve imbarcare gli italiani altrimenti comincino a pagare le tasse e addio agevolazioni
Deve farsi sentire lo Stato ma c è bisogno anche della tv che dia risalto a una categoria che è sempre dimenticata ma che almeno in questo caso deve essere presa in considerazione
https://www. google. it/amp/s/amaregaeta. wordpress. com/2017/04/03/i- nostri-armatori-non-pagano- tasse-assumano-gli-italiani/amp/
Grazie
Commissario

Lunedì 6 aprile 2020 20:43:39

Buonasera Onorevole,
ma é un caso che la sera prima della riunione dell'euro gruppo si esaltino i provvedimenti per le imprese (nienti prestiti per famiglie e professionisti e niente Rem), che pochi giorni fa é stata creata un'istituzione che controllerà i social, che su Canale 5 si intervista Gentiloni, questa sera alle 20. 15, e non gli si chieda nulla sul Mes e che oggi la Merkel dice che il Mes aiuterà i popoli.
Ci aiuti siamo con lei

Lunedì 6 aprile 2020 16:56:03

Buonasera Gianluigi, comprendo che quando una catastrofe accade per la prima volta ci coglie totalmente impreparati e a singhiozzo si prendano provvedimenti per aiutare la popolazione anche economicamente ma ad oggi nessuno ha pensato a coloro che hanno terminato la Naspi e non hanno alcun reddito, dato che il reddito di cittadinanza richiede requisiti particolari. Chi non ha lavoro non potrà trovarne uno per chissà quanto tempo. Oltretutto l'importo della Naspi diminuisce di mese in mese, come fosse colpa del disoccupato (magari in età avanzata) se nessuno lo vuole assumere. Questa è la fascia di persone più in difficoltà e non è accettabile che il governo non se ne sia ancora fatto carico. Grazie e buon lavoro.

Lunedì 6 aprile 2020 14:19:54

Buongiorno, sono uno dei tanti gestori di impianti sportivi, chiusi alla fine di febbraio
(una delle prime attività e probabilmente una delle ultime a riaprire con problemi di distanza che comporterà problemi di non facile soluzione, e con azzeramento del fatturato) oggi i tg parlano che il governo garantirà le aziende che chiederanno prestiti. Dicono tassi bassi ma tempi di rientro brevi... 6 anni??? Pazzesco, questo vuol dire ammazzare chiudere un settore che a livello Lombardo da solo muove 1 milione di persone spostando il Pil di 1/5%.
Per rimanere in piedi e pagare nuovo finanziamento questo dovrebbe essere spalmato in 15-20 anni. Se non addirittura il 50% a fondo perso.
Grazie per l’attenazione
Marcello

Lunedì 6 aprile 2020 13:26:52

Gentilmente le chiedo chi ha la seconda casa e non si può recare mare o montagna che sia che paga tasse altissime è regolare tutto questo? Imu al massimo bollette luce senza consumo più di 50 euro poi ancora gas rifiuti e altro. Non si potrebbe avere chiedo una riduzione almeno dell I M U chiedo a lei che sta facendo una battaglia delle bollette che ingrassano solo qualcuno e il sig Renzi con il suo governo che inserì per questa ingiustizia. Confido in lei perché la reputo una persona giusta la ringrazio e la saluto

Lunedì 6 aprile 2020 13:26:37

Come oggetto: LIBERATECI DA QUESTI INCOMPETENTI:
Ho apprezzato il tuo intervento di ieri sera alla TV però avrei preferito che avresti detto quanto da me osservato ;

in merito a questo caos che hanno combinato di come fare la richiesta del contributo Covid-19 per le partite Iva:

VI PROSPETTO UNA SOLUZIONE DA POTER PROPORRE A CHI CI GOVERNA

visto che il 90% dei possessori di partite IVA hanno in C/C
visto che chi possiede un c/c è conosciuto dalla banca sua filiale

non sarebbe più semplice far presentare ai soggetti partite iva beneficiari del contributo una autocertificazione ad oc
alla banca, la quale che conosce il cliente ed ha già la sua partita iva quindi può fare subito un primo controllo (salvo la verifica successiva da parte dello stato)
istantaneamente mette a disposizione la somma, senza che possa essere utilizzata per altri scopi dalla banca
nel caso il soggetto abbia qualche pendenze, l'autocertificazione può essere presentata anche via Mail,
in questo modo si snellisce, si evita l'ingorgo, il soggetto può subito utilizzare la somma o prelevando o con carta di credito ecc. ecc.

potrebbe essere questa una soluzione di rapida effettuazione ?
allora penso che il tutto sia stato ben organizzato per creare caos e rimandare l'erogazione dei soldi,
penso più a una campagna elettorale e a una ancora presa in giro degli italiani.
tu come la vedi ?
un tuo simpatizzante
Cesare D'Ambrosio

Domenica 5 aprile 2020 23:48:54

Buonasera senatore, le dica cortesemente a David Parenzo che io tra 2 mesi non so cosa mettere sul tavolo a cada mia a pranzo e a cena perchè mi finisce la disoccupazione e nessuno mi prendetâ a lavorare perché giá in tempo di pace non so trova figuriamoci in questa gierra.

Domenica 5 aprile 2020 10:12:15

Buongiorno Onorevole Paragone,
ciò che lei ha comunicato via email mi allarma. Può avere un solo significato. E cioè che i paesi dissidenti da un piano comune europeo, proposto dall'Italia, abbiano compreso che il predominio dei barbari stia giungendo al termine, per cui questo è l’ultimo tentativo di rapina che è possibile mettere in atto per implementare le loro finanze.
Quello che mi fa specie è il comportamento del Presidente della Repubblica: anziché vigilare sull’andamento corretto del Parlamento, tace, è assente e, forse, assentisce..
Questo pone alcuni problemi.
1. Il serissimo dubbio, anzi la quasi certezza, che coloro che vogliono sottoscrivere il MES siano al soldo di Germania, Francia, Olanda, ecc.
2. La necessità di rifondare l’Europa con i Paesi del Sud Europa (Francia esclusa). in modo di opporre un’altra visione più umana e solidale di questa Pseudo Europa.
3. La ricerca di Alleati che possano aiutarci ad opporci a questa rapina. Per Alleati io intendo la Cina, la Russia ed altri Paesi che abbiano la volontà e l’intento di presenza più “civile”.
4. La necessità di proporre un referendum telematico, sull’eventuale uscita da questa tipologia di Europa (anche se non ufficiale) che sia comunicata al Presidente della Repubblica, in modo che Egli abbia la necessaria giustificazione a procedere nel ridimensionamento del rapporto di forze parlamentari.
5. La revisione dei rapporti di forza tra l’inesistente maggioranza e la prevalente opposizione tramite un Governo di Necessità Nazionale che infici le delinquenziali iniziative dell’attuale Governo (dimostratosi incapace nella gestione del presente con sceneggiate volte, soprattutto, ad assicurarsi una futura sperata presenza sulla scena politica italiana e europea, ma pronto a tradire la propria Patria).
6. Prevedere e attuare un modo per svuotare [in sicurezza di esclusiva proprietà (dei titolari) dei denari giacenti nelle varie Banche] i conti correnti in modo che, qualora non sia tempisticamente possibile impedire questo tradimento, almeno non si trovino denari da rapinare.

Forse questo è un programma complesso e di difficile attuazione, ma se nulla si fa, nulla si ottiene. Forse potrebbe essere utile coinvolgere le opposizioni in modo da avere più forza.

Con un caro rispettoso abbraccio,
dott. Stefano Bertone
via -------, 2
25015 Desenzano del Garda

Domenica 5 aprile 2020 09:16:31

Gianluigi, Buongiorno ti ringrazio per quello che stai facendo per salvare questo paese dai danni
che potrebbe fare e che purtroppo ha già fatto l'Europa.
Volevo chiederti una cortesia puoi indicarmi qualche indirizzo e-mail di politici a cui scrivere che nella maniera più assoluta non VOGLIO che venga firmata alcuna tipologia di MES o di PRESTITO dall'EUROPA! !
Ti ringrazio, un saluto.
Gabriele Parente

Commenti Facebook