Messaggi e commenti per Gianluigi Paragone - pagina 3

Messaggi presenti: 644

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Gianluigi Paragone.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Gianluigi Paragone

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Gianluigi Paragone. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Gianluigi Paragone.

Lunedì 22 novembre 2021 08:22:11

La stigmatizzazione dei non vaccinati non è gistificata


Gent. mo sign. Paragone, poichè è importante nel confrontarci sul grave problema della pandemia poter attingere a notizie serie e fondate, sperando di fare cosa utile le invio il link per un articolo di Lancet (la più importante rivista medica del mondo) che spiega che la stigmatizzazione dei non vaccinati non è gistificata ("COVID-19: stigmatising the unvaccinated is not justified") ht t / w. -------. com/jou rnals/lancet/artic le/PII-------
Se tale livello (scientifico) di basi ragionative le sembrasse utile, poichè lei ha probabilmente troppi impegni per seguire la letteratra scientifica, non avrei difficoltà a segnalarle altri scritti altrettanto autorevoli che: ridimensionano l'attribuzione di efficacia dei vaccini nella realtà generale; dimostrano che l'uso della mascherina è altrettanto o più efficace del vaccino, è una follia basare tutto lo sforzo solo su questo; la terza dose per tutti è di utilità molto opinabile; la vacinazione dei bambini può essere sconsigliabile. Grazie per l'attenzione. Francesco Casese.

Domenica 21 novembre 2021 11:09:01

Traffico sul confine sloveno


Buongiorno
Premetto che è uno dei pochi politici forse l'unico che stimo per quello che porta avanti e perché dà voce a chi non può farsi sentire, detto questo mi piacerebbe che si accendesse un faro sul confine sloveno (a noi sbarrato nel 2020) oggi aperto a 12000. frontalieri al giorno... ai quali non viene effettuato nessun controllo e poi l'emergenza (così dicono .) Arriverebbe dai portuali di Trieste??? Non da frontalieri sloveni che hanno un paese già in zona quasi rossa ma che provi o meno di gren pass vanno al lavoro ? Mentre qui in Italia dentro i nostri confini ci obbligano? Basta sono stufo
Grazie e scusi per la passione che ci ho messo ma la questione la sento dentro la sento da italiano, mia, da Trieste a Palermo

Sabato 20 novembre 2021 18:53:00

Turisti stranieri e chiusure per italiani


Buonasera, volevo fare una semplice domanda.
Sono una persona di 63 anni, non vaccinata.
In questi giorni si parla di chiudere in casa i non vaccinati.
Questi signori si ricordano che siamo una nazione dove vengono 200 milioni di turisti stranieri ? Considerando che noi siamo uno dei paesi con la più alta percentuale di vaccinati, vuol dire limitare notevolmente il numero di turisti per le prossime vacanze.
Il presidente della regione Liguria, per esempio, si immagina cosa significa ridurre afflusso dalla Francia ?
Lo domandi a chi lavora con il turismo.
Se invece pensano di chiudere in casa solo gli italiani, tranquilli, leggeremo bene il solito DPCM e nel caso ci siamo gli estremi per ricorrere credo che sicuramente ci saranno avvocati disposti ad una class action per chiedere di rispettare i diritti e rimborsare i danni.

Sabato 20 novembre 2021 09:47:43

Confronto dati contagi rispetto al periodo prevaccini


Gentilissimo senatore la seguo sempre tuttavia mi sorge un dubbio i contagiati della prima ondata molto numerosi, avendo acquisito immunita' naturale possono di conseguenza influenzare i dati della quarta ondata, in altre parole l'immunita conseguita in modo naturale porterebbe ad una diminuzione dei contagi indipendentemente dal vaccino? si puo chiedere una commissione medica che valuti questa tesi ? grazie e saluti

Giovedì 18 novembre 2021 09:01:53

Salve Gianluigi, quando guardavo la tua trasmissione in Rai (non mi ricordo adesso come si chiamava) seguivo sempre la tua trasmissione e non mi piacevi tanto. E anche quando sei sceso in politica mi sei piaciuto molto d meno, Ma adesso dopo averti visto NON E' L'ARENA sulla LA7 del 17/11/2021 mi congratulo con te. Per me sei stata l'unica persona a contrastare con correttezza e da persona umana a uno di questi SCIENZIATI/BIOLOGI/DIVULGATORI SCIENTIFICI (io li chiamo SANTONI) che invece di spiegare alle persone che cosa è in virus, magari la provenienza e o altro (come fa PIERO ANGELA e altri professionisti come lui) ci siegano solo "VACCINI VACCINI VACCINI VACCINATEVI" non hanno altro da dirci. E molte altre persone si aggiungono ai NO-VAX e NEGAZIONISTI. Io comunque seguirò tutte le tue se posso e mi aguro per te di far scappare dalle trasmissioni televisive parecchi SANTONI (è mia personale considerazione) e non i veri SCIENZIATI/BIOLOGI/DIVULGATORI SCIENTIFICI che veramente convinceranno e a riflettere sulla vera realtà queste persone NO-VAX e NEGAZIONISTI. Scusami è un mio sfogo e che ne ho parecchi. Vai così sei forte e terrestre.

Martedì 16 novembre 2021 15:28:40

Documento Ufficiale del Senato che accusa di Conflitto d'interesse Politici e Personaggi delle Istituzioni Italiane del 15 Dicembre 2015


Buongiorno vorrei inoltrare alla vostra Redazione per mettere al corrente Gianluigi Paragone di un Documento Ufficiale del Senato in cui viene menzionato un Conflitto d'interesse da Parte di organi delle Istituzioni Politiche tra cui ex Ministra della Salute, Dirigenti del Consiglio di Amministrazione di AIFA tra cui l'ex Presidente Dell'AIFA Sergio Pecorelli Accusato di Conflitto d'interesse nel 2015, Ranieri Guerra Ex direttore generale dell'ufficio di Prevenzione del Ministero della Salute Italiana ed ex dirigente dell'OMS, Walter Ricciardi Commissario Straordinario dell'istituto Superiore della Sanità ed altri personaggi con incarichi Pubblici...

Sè qui sù questo documento del Sanato pubblicato il 15 Dicembre 2015

Sè non vi è un conflitto d'interesse tra alcuni membri del Consiglio di Amministrazione AIFA tra cui l'ex Presidente Dell'AIFA Sergio Pecorelli, la Ex Ministra della Salute Beatrice Lorenzin, Walter Ricciardi Commissario Straordinario dell' Istituto Superiore di Sanità e altri personaggi Politici e con incarichi Pubblici dal 2014 con le case Farmaceutiche accusate di Conflitto d'interesse nel 2015 guardacaso le stesse che producono i Vaccini Covid attuali e cioè GlaxoSmithKline Biologicals SA, Sanofi Pasteur MSD, Novartis, Crucell/Janssen e Pfizer menzionate nel Documento Ufficiale vuol dire che qualcuno o ha un vero problema Cognitivo o ci sono personaggi Politici e delle Istituzioni che ci stanno Mentendo perché hanno un conflitto d'interesse e non vogliono essere chiamati a processo per non finire in carcere per, Alto Tradimento art. 90 C. P., Associazione a Delinquere art. 416 C. P., Falso Ideologico art. 483 C. P., Truffa Aggravata hai danni dello Stato art. 640 C. P, Turbativa d'asta Art. 353 C. P. ecc... io non sò più cosa pensare 🤬

Il Documento in questione è il seguente

Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-04966 del 15 Dicembre 2015 nella seduta n. 533

La ringrazio Anticipatamente per tutto quello che sta facendo per il Popolo Italiano 🙏

Lunedì 15 novembre 2021 22:09:32

La legge fantasma


Ringrazio il sign. Paragone per la sua visione più reale rispetto a tanti altri politici riguardo al tesserino verde. Rimane però fuori dai radar il dramma più grande di questo periodo. In primis la incostituzionalità della legge sul green pass lavorativo: tant'è che la stessa costituzione consente trattamenti sanitari collettivi obbligatori, a patto che abbiano una relativa sicurezza: si veda art. 32. Quindi come mai le vaccinazioni non sono state rese obbligatorie sin da subito? probabilm. il 32 articolo non può essere rispettato. si e' invece snaturato il 1°articolo. La procedura governativa italiana prevede, tra l'altro, che le vaccinazioni dovranno essere ripetute ; questo rischia di essere il preludio ad una continua- e quindi pericolosa - vaccinazione limitando il diritto ad una vita il piu'possibile naturale. Vi e'poi la impossibilita', con questo sistema, di poter scegliere la cura per il COVID. La guarigione senza vaccini e', fortunatamente per gli ospedali, possibile; sono sufficienti i farmaci da banco che se forniti durante i primi sintomi, sconfiggono il COVID. non si avrebbero ospedali affollati, costretti a ritardare cure per problemi gravi come il cancro ad esempio. Vi e'poi la cura del siero iperimmune sperimentata dal dott. de Donno sulla cui morte la procura mantovana aveva riaperto un'indagine per omicidio colposo. Non cercate fonti su internet peche' sono gia'state tolte (a parte quelle della prima indagine in cui si era quasi chiuso il caso per suicidio)

Giovedì 11 novembre 2021 22:24:47

Grazie per tutto quello che sta facendo ! Il green pass va tolto, Anche il presidente AiFa ha dichiarato che impossibile avere immunità gregge, Con il virus dobbiamo convivere.
Bisogna puntare sulle cure precoci assolutamente ! Ma i magistrati coraggiosi che difendono la Costituzione dove sono ? Ridate libertà ai lavoratori e studenti, la loro libertà é un diritto

Giovedì 4 novembre 2021 16:38:14

Solidarietà allo staff di Report – Grave minaccia per lo Stato di polizia e di censura a matrice antidemocratica e totalitarista


ASSOCIAZIONE AVVOCATURA DEGLI INFERMIERI
Siamo sconcertati e sbigottiti per le azioni di minaccia e di intimidazione provenienti dai parlamentari, che, appunto, dovrebbero parlamentare cioè confrontarsi e non minacciare e censurare, nonché da talune testate giornalistiche (e personaggi TV che spesso parlano liberamente senza temere censure) e anche da istituzioni di carattere democratico e che, almeno sulla carta, sostengono e promuovono il confronto civile delle diverse ideologie nonché la libertà di parola e, ancor più grave, anche dalle organizzazioni sindacali che lamentano, naturalmente quando gli fa comodo e intendono tutelare i propri interessi, libertà e libera manifestazione del pensiero, di manifestazione, e espressione della propria indefettibile dignità umana, quando devono resistere agli abusi datoriali.
Siamo sconcertati da questo dualismo un po’ paraculo, quando vediamo questi soggetti democratici e liberisti, attaccare violentemente la libertà del giornalismo di indagine, peraltro coerente con la verità e la continenza dei fatti.
Queste organizzazioni, ordinistiche, giornalistiche, mass-mediatiche in genere, si devono assumere le proprie responsabilità e non rinnegare quanto stanno operando per indottrinare la massa al fine di ingenerare un atto di fede vaccinale come non si è mai visto nella storia, allorquando, se avverrà, si scoprirà che il vaccino mRNA ha causato danni evitabili e che la panacea tanto sostenuta con vigore e intimidazioni da caccia alle streghe, si è rivelata fallace.
Il processo mediatico, incalzato da numerose organizzazioni filogovernative che, sulla carta, si professano indipendenti e apartitiche, scevre di qualsiasi confronto per evitare che si insinui il dubbio sulla fede farmaceutica, ricordano tanto il processo subito da Galileo Galilei, sostenitore della teoria copernicana eliocentrica sul moto dei corpi celesti in opposizione alla teoria geocentrica, sostenuta dalla Chiesa cattolica, che si concluse, in appena due mesi, con la condanna per “veemente sospetto di eresia” e con l’abiura forzata delle sue concezioni astronomiche.
Questi enti democratici chiedono, parimenti, l’abiuria di Report, come se il confronto di visioni “diverse” da quella unilaterale scelta dal governo, sia intollerabile e pericolosa e, perciò, da sopprimere.
Ma se la fede è forte, di cosa hanno paura queste persone?
Forse temono che la loro fede costruita su dottrine indimostrate ed anzi, confutate dalla cronaca quotidiana, crolli lasciandoli nella paura e nel panico.
Del resto, come sarebbe possibile ignorare il cluster al Sant’Eugenio di Roma, dove 120 sanitari sono stati posti in quarantena per un focolaio generato tra loro stessi, tutti vaccinati?
Ed anche il cluster dell’ospedale di Trento dove tre infermieri vaccinati hanno infettato i pazienti; quello dell’ospedale di Genova dove due infermieri e un O. S. S. sono risultati postivi e i parenti di un paziente morto di Covid hanno presentato querela per omicidio colposo; e poi l’ospedale di Savona dove un sanitario vaccinato ha diffuso il virus e all’ospedale di Lecce dove un pediatra ha infettato due bambini in reparto.
Tutti vaccinati!
Ma se il vaccino funziona, perché il vaccinato ha paura di venire a contatto con un non vaccinato?
Se è protetto, cosa teme?
Se il vaccino è efficace, perché deve essere ripetuto all’infinito?
Se il vaccino protegge, perché il Comitato Tecnico Scientifico del Ministero della Salute, nel report CTS 0010154-15/03/2021-DGPRE-DGPRE-P, ha precisato che il vaccinato deve essere considerato alla stregua di un non vaccinato e che il vaccinato continua a diffondere il virus non avendo, il vaccino, la proprietà di eliminare il virus dalle mucose e dai liquidi organici e che “Quindi, non è possibile al momento escludere un rischio di contagio anche in coloro che sono stati vaccinati”?
Se il vaccino immunizza perché il CTS ha scritto, nel succitato report, che “le misure di prevenzione e protezione da parte di persone vaccinate si rende ancor più necessaria alla luce dell’attuale situazione epidemiologica che vede la comparsa da circolazione di nuove varianti virali”?
Se non dobbiamo temere nulla, perché La Circolare della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute, prot. n. 0036254-11/08/2021-DGPRE-DGPRE-P, ha dichiarato che “i soggetti che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni e hanno contatti ad alto rischio (contatti stretti) di casi Covid-19, devono essere messi in quarantena, esattamente come i non vaccinati”?
Perché, continua la Circolare, “anche i contatti asintomatici, cioè non diagnosticati Covid-19, ma ad alto rischio, avuti con i soggetti che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni, possono rientrare in comunità dopo un periodo di quarantena di almeno 7 giorni dall’ultima esposizione al caso, al termine del quale risulti eseguito un test molecolare o antigenico con risultato negativo”?
Perché, di nuovo, “i contatti asintomatici a basso rischio di casi con infezione da SARS-CoV-2 identificati dalle autorità sanitarie, se hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni, non devono essere sottoposti a quarantena, ma devono continuare a mantenere le comuni misure igienico-sanitarie previste per contenere la diffusione del virus, quali indossare la mascherina, mantenere il distanziamento fisico, igienizzare frequentemente le mani, seguire buone pratiche di igiene respiratoria, ecc. ”?
Perché? Perché? Perché?
Report se lo chiede, sono giornalisti e se non se lo chiedessero, chi lo dovrebbe fare?
Da quando non siamo più un popolo che si fa domande e si accerta della verità prima di decidere cosa è meglio e cosa non lo è per il nostro benessere?
Allora il dubbio è legittimo e va sostenuto per il confronto e la ricerca del benessere.
Ma perché le istituzioni sono preoccupate che si facciano tante domande sul vaccino?
Forse perché l’unico modo per nascondere un fallimento vaccinale è far tacere chi afferma il contrario.
Chi osa contraddire la fede vaccinale viene subito messo alla gogna ed emarginato come eretico.
Questo però ci ricorda qualcosa che finora tutti avevamo criticato … EPPUR SI MUOVE!

Il Direttivo

Sabato 23 ottobre 2021 10:55:46

Discriminazione


Buon giorno. Volevo chiedere se è possibile essere contattato dalla vostra direzione o dal deputato Gianluigi per poter esporre un progetto a cui sto lavorando insieme ad alcuni avvocati per poter mettere fine a questo regime. Chiedo un contatto telefonico possibilmente perché il tema è molto complesso e la spiegazione richiede appunto un colloquio. Questa nuova possibilità verrà comunque divulgata, una volta messa a punto, a più personaggi pubblici per cercare di coinvolgere il maggior numero di persone. Mi auguro di ricevere un vostro contatto per poterci mettere d'accordo per comunicare a voce. grazie

Commenti Facebook