Messaggi e commenti per Gianrico Carofiglio - pagina 10

Messaggi presenti: 356

Lascia un messaggio o un commento per Gianrico Carofiglio utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Gianrico Carofiglio

Sabato 19 dicembre 2020 19:14:35

Grande, grande, grande, diceva una canzone di Mina che dedicò a lei per la capacita' che ha ogni volta di stupirmi, non mi sono mai imbattuta in un pensiero così libero e indipendente come il suo. La prego di istituire appena possibile una scuola di pensiero libero come il suo, poiche' alle giovani generazioni rattrista l'idea che venendo meno lei possa esaurirsi questa incredibile genesi di pensiero

Sabato 19 dicembre 2020 17:58:57

Salvini è come quei compagni di scuola a cui avevi passato il compito...


Non so a che ora io abbia scritto in relazione al triste primato che ci era stato"gentilmente" concesso circa i morti da coronavirus ogni 100.000 abitanti che ho letto della nostra nuova posizione aggiornata. È VERGOGNOSO che vengano pubblicate notizie da parte dei nostri ENORMI IGNORANTI GIORNALISTI DI TUTTE LE PARTI POLITICHE. La notizia ovviamente rendeva felici tutti quegli scribacchini che ultimamente affollano le reti fininvest, che per fortuna dell'Italia sono passati tutti alla lega, rendendo sempre più Berlusconi uno statista. Io sono di centro centro-centrodestra, ma ho vergogna dei quasi certi ex amici di tragitto. Meglio non votare. Domando gentilmente al Dr. Carofiglio: dovesse incontrare in tv Salvini, gli chieda di riparlare dei mini bot. Io non sono intelligente ma so perché i minibot erano ILLEGALI. Ero un bravo commerciale in banca. Salvini è come quei compagni di scuola a cui avevi passato il compito di matematica (perché semplicemente ciuccio) ma che poi quando veniva interrogato dal professore alla lavagna sullo stesso compito, solo dati cambiati, non era in grado di confermare l'8 che il professore era stato costretto di mettergli
allo scritto. Lui parla, ripeto, non DICE, solo che a distanza di 11 minuti, non ricorda di aver detto. Non so se sbaglio ma da ciò che avviene sta giocando, il suo pupillo, su più tavoli con carte diverse, in lingue diverse, senza parlarne alcuna. Per fortuna è sulla via del ritorno al 15%.

Sabato 19 dicembre 2020 13:35:11

Deve farlo per la verità


Buon giorno. Se una persona mi dice che mia madre o mia sorella, la sera mettono le calze a rete, vanno sul lungo mare e salgono su tutte le macchine che le invitano, io verifico prima se ci sono per davvero le calze a rete e successivamente mi reco sul lungo mare per verificare se è vero ciò che mi è stato detto. La "PRESTIGIOSA? " JOHNS HOPKINS UNIVERSITY ha affermato in data odierna che l'Italia presenta il numero maggiore al mondo di morti per coronavirus ogni 100. 000 abitanti, tutti i media sono contenti e lo scrivono. Nessuno si è preoccupato di verificarne la veridicità. CHE DELIZIA. Del resto l'importante è parlare male di noi stessi. Io sono un FALLIMENTO CULTURALE, e nonostante ciò mi permetto di scrivere una sola cosa: LA MIA PATRIA conta circa 60. 360. 000 abitanti. Ad oggi i numeri dicono che purtroppo i morti per coronavirus sono circa 67. 900, rapporto 112 ogni 100. 000 abitanti. Il Belgio conta una popolazione di circa 11. 460. 000 a fronte di 18. 455 morti di coronavirus. La percentuale è molto superiore. Che importa a noi verrà data la medaglia d'oro. Questi sono i giornalisti italiani: LA VERGOGNA DELLA CONOSCENZA. Resta inteso che qualora io avessi scritto una cavolata, sarei ben lieto che mi venisse addebitata. Dott. Carofiglio, per favore, rimanga orgogliosamente un terrone pugliese. Io sono orgogliosamente un terrone lucano. Verifichi ciò e passi all'attacco. Lei ha potere contrattuale. Deve farlo per la verità

Mercoledì 9 dicembre 2020 14:36:02

Buongiorno,
Vorrei sapere le modalità per contattare Gianrico Carofiglio al fine di chiedere disponibilità per la presentazione del suo libro durante una videoconferenza sulla piattaforma Zoom.
Grazie

Mercoledì 9 dicembre 2020 09:19:57

Buon giorno " fratelli tedeschi". Mi chiamo Saverio Riviello e vivo in
Germania. Vorrei di cuore ringraziare per l' articolo che la vostra
testata giornalistica ha dedicato alla mia amata patria. Andando in giro

con Amazon, consegno pacchi, ho la possibilità di scambiare umori,
simpatie, divertimenti ed anche lacrime con tantissime persone tedesche.

Le vostre donne sono più colte, più umane, e più forti dei vostri
uomini ; i quali sembrano duri ma hanno solo la maschera. Il grande
Luigi Pirandello, italiano anche lui e premio Nobel. Siamo popoli
completamente diversi, noi anteponiamo a tutto: LA SALUTE E l'AMORE
UNIVERSALE, voi il business. Non so cosa se ne faranno dei soldi i
vostri imprenditori e politici quando -per fortuna- moriranno anche
loro. Il mio papà è stato prigioniere in Germania durante la seconda
guerra mondiale, mi ha sempre detto: LA GUERRA È GUERRA MA I TEDESCHI
SONO BRAVI. PURTROPPO NON PARLO TEDESCO, cerco di impararlo ogni
giorno, se rimarrò qui, spero ancora in vita, ci riusciro'. Vi invito a

mettervi davanti allo specchio e a pronunciare: guten morgen e
successivamente: buon giorno. Il vostro volto sarà serioso parlando in
tedesco ed allegro parlando in italiano. Ecco perché nessun altro
popolo
saprà mai divertirsi come il popolo italiano. Sappiamo giocare su tutto

perché: ITALIANI SI NASCE. Grazie per la gentilezza dell' articolo,
davvero ho pianto tantissimo"fratelli teutonici"
Questo è il messaggio che un italiano che ama il mondo tutto ha inviato
al Bild per
ringraziare per l' articolo di solidarietà espressa all' Italia ed agli

italiani. Relativamente invece alla vostra testata vi è da dire che chi

ha scritto contro la solidarietà Europea all' Italia è solo un
monotono.
NON HA FANTASIA, del resto è tedesco. Chi ruba in Europa sono le case
automobilistiche tedesche, fornendo solo dati falsi; chi ha rubato ad un

italiano la paternità di E= MC2 è la Germania. Il meraviglioso
Einstein
che è un ENORME, l' ha copiata da un italiano. Ci date sempre di
mafiosi, forse nemmeno l'1% lo è, in Germania invece durante la vostra
"GUIDA " solo l' 1 % non lo era. Forse la speranza di chi ha scritto l'
articolo -augurandomi non sia donna-è che un virus da laboratorio possa

distruggere la meravigliosa Italia. Gli italiani sopravviveranno e
diventeranno più forti di prima. Noi siamo meravigliosi perché: SIAMO

SEMPLICEMENTE ITALIANI. Prima di parlare dovreste pagare i debiti
economici ed umani, guardi il film: the woman in gold.
Credo non vi piaccia più il parmigiano: vi siete convertiti al gouda (
avrò scritto male, il formaggio olandese) che ultimamente parla la
vostra stessa lingua; evidentemente l' Olanda è divenuto il vostro
paradiso fiscale. Pur essendo d'accordo tecnicamente sul differenziale
dei tassi da pagare per l' emissione degli Eurobond-credo vi
infastidisca di più il fatto che il primo a parlarne sia stato il
magnifico Giulio Tremonti. Dicevo dunque che è questo un momento
particolare
per il mondo intero. Così come ha magistralmente detto il vostro
presidente, non la signora Merkel che forse ha pensieri personali, è
questo un momento in cui si DEVE
ESSERE SOLIDALI CON TUTTI, dopo, se mai ci sarà un dopo per la razza
umana (come diceva il grande Albert Einstein) le cose si risolveranno
diversamente, ma dopo. Dimenticavo: com'è che volevate vendere quella
spazzatura di Deutch Bank ad Unicredit? Il popolo tedesco- che
sicuramente non è rappresentato dal cafone che ha scritto l' articolo-
è
un popolo meraviglioso. Lei che ha scritto l' articolo non appartiene
ne' al popolo dei fratelli tedeschi né tantomeno al popolo italiano.
Einen schönen Tag noch.

Mercoledì 9 dicembre 2020 09:16:56

Buon giorno. Tutto deve essere contestualizzato, altrimenti il sapore è diverso. È come mangiare un frutto fuori stagione, non ha lo stesso sapore di quando si mangia nel suo "momento", perché ha dentro di sé la completezza. Scrivo ciò perché vorrei successivamente inoltrare ciò che ho scritto a due tabloid tedeschi nella fase cruenta, iniziale, del coronavirus. Ero prigioniero in Germania, colpa del virus, nel frattempo in Italia - sfilavano- i camion dell' esercito con tante bare. Io ero solo e mio figlio piangeva al telefono: TEMEVA CHE MAI PIÙ CI SAREMMO VISTI E BACIATI. Che sofferenza. Uscì prima un articolo del Bild di affetto, quante lacrime, ripeto, si comprendono certe cose solo con la contestualizzazione, poi, successivamente un altro articolo del Welt, che parlava solo dell' eventualità che molti aiuti sarebbero andati alle mafie italiane. Vi chiedo scusa per il disturbo ma ho scritto al Welt. Successivamente invio ciò che ho scritto. Perdonatemi e, se potete, comprendetemi, è solo sofferenza e pianti per chi non poteva scendere dai suoi cari.

Martedì 8 dicembre 2020 13:27:56

Buon giorno. Ho scritto più volte, tante altre mi sono trattenuto dal farlo, perché non ho mai ricevuto nessuna risposta. Mi domando, e, lo domando a chi si occupa di una eventuale possibilità di ricevere una risposta: a cosa è finalizzata questa piattaforma? Forse alla "creazione" di un contenitore al quale attingere, da parte del "principale" Carofiglio, qualora trovasse qualcosa di interessante per SE? Avevo chiesto che si potesse procedere ad un interessamento da parte del dottor Carofiglio (ha potere contrattuale) per " combattere" a livello internazionale - più facile- circa il riconoscimento della paternità della Formula E=MC2 a favore di chi per primo l'ha messa su, un italiano nel 1903. Il magnifico Einstein l' ha pubblicata nel 1905, quando tra l'altro era impegnatissimo all' ufficio brevetti in Svizzera. Dicevo più facile a livello internazionale perché, sebbene ultimamente un tabloid inglese sia tornato sui suoi passi, andando addirittura contro l' appoggio che l' inghilterra aveva dato, tanto tempo addietro, al riconoscimento a favore dell'immenso Einstein. Chi si è opposto ultimamente è stato uno o più matematici italiani contrari. Forse perché chi ha per primo pubblicato la formula, ripeto 2 anni prima di Einstein, E=MV2, non era laureato in matematica ma in altro. Io ho letto tale rigetto come gelosia. I giornalisti anglosassoni sono bravissimi, i nostri sono molto attaccati al potere politico momentaneo, pertanto non capiscono volutamente, o non hanno il coraggio, forse scarseggiano di attributi, di mostrare professionalità equamente distante da chi ci governa. Ho letto una vecchia affermazione del new York times: IL MONDO È DIVISO IN DUE PARTE. IN UNA VI SONO GLI ITALIANI, NELL' ALTRA TUTTI QUELLI CHE VORREBBERO ESSERLO. HO PIANTO DI GIOIA. Armiamoci Carofiglio, lei può scendere in campo ed aiutare l' italianità a riprendersi ciò che le appartiene. Non cada nelle stupidaggini di rispondere a Salvini, farà solo il suo gioco. Non ti curare (scusi il tu) di chi non ha competenza e conoscenza. Il mondo, la vita, l' AMORE UNIVERSALE, sono un' altra cosa. CORAGGIO, non abbiamo niente da perdere ma potremmo...
Grazie

Sabato 5 dicembre 2020 18:38:47

Gentilissimo, sono una docente del Liceo "Giacomo Leopardi" di Recanati e sono la referente di progetto di formazione docenti di una rete di sedici scuole. Quest'anno stiamo lavorando alla tematica "Il diritto di esprimersi" ed abbiamo organizzato una serie di incontri. I primi due sono stati con il prof. Patota dell'Università di Siena. Siamo molto interessanti al suo libro "Dalla gentilezza al coraggio" e vorremmo averla come nostro relatore per una conferenza che sarà online. Come possiamo contattarla? Ulteriori informazioni sul nostro lavoro sono reperibili sul sito della nostra scuola https: //sites. google. com/liceor ecanati. org/docenti-f ormazione/lettere/forma zione-2020-2021? authuser=1
In attesa di un gradito riscontro, le porgo cordiali saluti Giuseppina Montironi

Martedì 24 novembre 2020 18:33:57

Gentilissimo Dottor Carofiglio, Le scrivo come ad un autore di romanzi intelligenti e contemporanei ma anche come ad un uomo di legge e interessato alla storia della legge. Ho recentemente ripubblicato con la casa editrice Florence UniversitY Press di Firenze il resoconto di un processo di mafia che si svolse in Assise a Firenze nel 1902.
Si tratta del famoso processo Palizzolo che vide coinvolto nell'uccisione dell'ex sindaco di Palermo, Emanuele Notarbartolo, proprio un deputato, Raffaele Palizzolo. Il resoconto di questa ultima fase del processo che vide tutti assolti, mandante e sicari, fu scritta da una coraggiosissima giornalista, Anna Franchi, minacciata più volte di morte. Il suo testo ha come titolo " Mafia e Giustizia, a proposito del processo Palizzolo ". Io ho ritrovato all'Archivio di Stato di Firenze tutto il faldone relativo al processo ed ho allargato il resoconto della Franchi attraverso una documentazione molto più estesa. Il mio Testo si intitola: " L' Ultimo canto del cigno. A proposito del delitto Palizzolo ". Credo che questo episodio della nostra storia giudiziaria debba avere il suo giusto riconoscimento Domani è una giornata particolare per le donne. Non solo per quelle che sono morte ma anche per quelle che, a rischio della vita, non hanno avuto paura della verità. Se pensa che questa vicenda le possa interessare, mi dica dove posso spedire il libro. con tutta la mia stima e grazie per l'attenzione Elisabetta De Troja

Martedì 24 novembre 2020 15:44:14

Ho appena terminato la lettura dell'ennesimo suo libro, Della gentilezza e del coraggio. Mi è piaciuto per la solita straordinaria proprietà del linguaggio e per la saggezza dei contenuti. Tuttavia mi permetto di evidenziare che a mio sommesso parere nel capitolo Coraggio e paure quando si parla della frequente incongruenza tra paura e pericolo si fa l'esempio delle migrazioni ma si omette di dare importanza all'individuazione del soggetto percettore della paura e del pericolo. Un povero diavolo che fatica a sbarcare il lunario e sopravvive con lavoretti precari e poco retribuiti ha paura dei migranti che per lui rappresentano un reale pericolo di perdita del lavoro perché accetteranno condizioni ancora peggiori, e forse gli sottrarranno la posizione nella graduatoria per l'assegnazione delle case popolari perché hanno dieci figli e così via. Per lui i migranti sono un reale pericolo mentre per i benestanti sono un semplice fastidio come una mosca intorno al tavolino dell'aperitivo a bordo piscina ma daranno loro la giustificazione per abboccare ai messaggi politici in malafede delle destre. Questo esempio evidenzia un madornale errore della sinistra che si rifiuta di capire che i migranti sono un pericolo per la povera gente e questo fatto rende non inverosimile la battuta della Meloni con maglietta rossa, Rolex e attico a New York.

Commenti Facebook