Messaggi e commenti per Milena Gabanelli - pagina 3

Messaggi presenti: 470

Lascia un messaggio o un commento per Milena Gabanelli utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Milena Gabanelli

Lunedì 8 febbraio 2021 16:01:54

Napoli crolla, ma niente ristrutturazioni


Cara Milena
A Napoli siamo tristemente abituati a ricevere notizia di qualche crollo avvenuto per lo più a causa dell'incuria, vedi per ultimo il caso della Chiesa di Santa Maria del Rosario a piazza Cavour. Situazioni che spesso coinvolgono abitazioni private poco curate anche a causa della situazione di indigenza di chi vi abita. Una notizia rilanciata da alcuni giornali negli ultimi mesi non ha avuto secondo me l'eco che meriterebbe. Sempre a Napoli infatti l'archivio dei titoli edilizi degli edifici costruiti tra il 1900(millenovecento!) e il 2010 non sarebbe agibile, ragion per cui non accessibile da impiegati o tecnici che ne facciano richiesta. Tale condizione, che di per sé è paradossale poiché il privato che volesse ottenere o dimostrare l'agibilità della propria abitazione non può farlo a causa dell'inagibilità del comune (!), risulta ancora più grave dal momento che la stessa documentazione risulterebbe necessaria per lo svolgimento delle pratiche utili ai fini dell'ottenimento del bonus edilizio del 110% tanto sponsorizzato dal governo. Napoli, che ha spesso dimostrato di avere bisogno di un forte impegno di recupero dell'edilizia anche privata, è probabilmente l'unica città in Italia che non riuscirà a sfruttare uno strumento tanto importante come il bonus edilizio. Sarebbe interessante scoprire quale sia lo stato reale dell'archivio comunale e della documentazione che è lì conservata e quali siano le intenzioni di un'amministrazione forse troppo distratta da altre ragioni (o regioni?). ..
Di seguito i link di alcuni articoli che hanno parlato di questo problema:

https: //www. ilso le24or e. com/art/s uperbonu s-allarme-5 s-napoli-ca tasto-e-in accessib ile-ADN nK0r
https: //ww w. ilmat tino. it/napoli/c ronaca/pratich e_ediliz ie_arch ivio_del_c omune_di_napoli _interde tto-5651 199. h tml

Seguo sempre con interesse i tuoi servizi, un saluto affettuoso.

Sabato 6 febbraio 2021 11:09:43

[Competenze politici e formazione]

La ringrazio come sempre per dar voce anche in questo momento così critico a riflessioni ovvie.. come quella che non si capisce perché in tutti le professioni che richiedano responsabilità ci voglia almeno una laurea e una specialistica oltre che una professionalità confermata dall'esperienza e che per chi fa politica non sia necessario nessun titolo se non un fantasmatico rapporto fiduciario. Da sempre in Europa esiste la scuola della pubblica amministrazione da cui generalmente esce la classe dirigente che si occuperà del bene comune e di fare politica. Davvero bisognerebbe provvedere a mettere delle regole in questo campo minato. La ringrazio del bel video che spero smuova qualcosa. Buon lavoro!!!

Venerdì 5 febbraio 2021 11:25:15

Prestito in convenzione Inps con Intesa San Paolo: usura o bugia?


Buon giorno, le scrivo perchè non riesco a venire a capo di un intrigo che, le spiego in breve. Sono dipendente statale e lavoro da quasi 40 per il Ministero della Difesa come civile e sono impiegata. Noi impiegati civili abbiamo la possibilità di accedere al prestito presso Inps ex Inpdap con un tasso agevolato che si aggira intorno al 3, 00 % - 3, 50%. Negli ultimi anni Inps si avvale di collaboratori esterni che sono o banche o finanziarie. Purtroppo, io ho chiesto un prestito in convenzione Inps con Intesa San Paolo che garantendomi la convenzione mi ha clamorosamente presa in giro. Infatti mi ha ceduto il prestito al 7, 50%. A tutto oggi continuo a pagare un tasso da usura legalizzato. Vorrei risolvere questa diatriba immonda ma non faccio altro che trovarmi in mezzo a gineprai. Sono profondamente delusa e amareggiata le chiedo aiuto come posso agire per avere giustizia. Grazie e spero in una risposta. Buona giornata Cristiana Dioli.

Giovedì 4 febbraio 2021 10:23:50

[Salute mentale]

Cara Milena, vorrei sottoporre alla tua attenzione il fatto che tutti i lavoratori, prima dell’assunzione, vengono sottoposti a tests psicologici per accertare la salute mentale. Eppure questo non c’è per i politici, i medici ed i magistrati. Guarda caso proprio quelli che hanno in mano la vita delle persone. Se uno spazzino o un bidello è pazzo è poco danno, non è così invece per altre categorie

Giovedì 4 febbraio 2021 09:17:43

Gentile Dott. ssa Gabanelli,
La ringrazio per il diuturno aggiornamento dei commenti. Le avevo scritto mesi fa a proposito della casta dei giornalisti e di quella dei militari ma non ho avuto, salvo mia disattenzione, alcun riscontro. Le avevo premesso stima e considerazione per la Sua competenza. Tuttavia ho avuto conferma che quella dei giornalisti, salvo rarissime eccezioni, è una casta più funesta di altre. Possibile che Lei, sempre pronta a sottolineare con la matita rossa, le manchevolezze di chicchessia e a scovare in profondità le magagne dell'universo mondo, non si sia mai chiesto come mai e con quali meccanismi, i media di ogni tipo (Rai, Tv private, giornali e giornaloni) siano infarciti di figli e parenti di giornalisti e come mai nei corpi militari si tramandino molto spesso i posti di padri in figlio? Sconveniente o scomodo approfondire? La capisco. Cordialmente ma amaramente Salvatore Cassetta

Mercoledì 3 febbraio 2021 10:35:03

Da Ottobre 2020 seguo il tg la7 perchè è diverso dalle altre testate giornalistiche ma allo stesso tempo incompleto perchè alla gente interessano i fatti e non i sondaggi
che hanno lo stesso valore dell' oroscopo, Ma le cose che preferisco di più sono: il dataroom e la Borsa (sono un piccolo risparmiatore), inoltre voglio dirti che da tempo che seguivo Report e mi è dispiaciuto non vederti più, certo se tu avessi un programma di approfondimento tutto tuo su la 7 lo seguirei volentieri.. Spero di
vederti spesso in tv,
ciao Gaetano
P. S. Io sono nato nel 60 e con questo voglio dirti che per me sei una bella donna, hai un bel viso!!!

Mercoledì 3 febbraio 2021 09:00:01

Video sul web: legge che regoli la candidatura al ruolo di ministro


Buongiorno dott. ssa Gabanelli. Ho visto il video in cui lei afferma che sarebbe giusto che ci fosse una legge che regoli la candidatura al ruolo di ministro a chi ha, innanzitutto un titolo di studio (laurea) e che abbia alle spalle un vissuto, delle responsabilità vicine alle istituzioni. Sono pienamente d'accordo con lei e penso molti italiani. Siamo stanchi di una classe politica inesperta, che si esprime come "la casalinga di Voghera "(con tutto rispetto) o l'uomo del bar (il qualunquista), facendo affermazioni senza prima essersi perlomeno documentato solo perché chi ti sta ascoltando non ha le possibilità o non è capace di
poter verificare se l'affermazione è vera o falsa. Come dice lei ci vorrebbe un referendum popolare e penso, visto quello che abbiamo passato e che passeremo ancora nei prossimi mesi, andremo a votare volentieri in molti. Grazie per il lavoro che svolge con tanta COMPETENZA

Mercoledì 3 febbraio 2021 00:23:05

Chiarimento sui laureati


Gentile Milena Gabanelli, seguo da sempre il suo impegno giornalistico, fin da quando, alla Rai, conduceva Report apprezzandola costantemente, fatto sinceramente, innegabilmente naturale.. Recentemente però mi è capitato di vedere nel web, un video in cui, discorrendo con un signore che non conosco e con lei consenziente, denunciava questa "anomalia" tutta italiana di attribuire incarichi governativi, o comunque di rilievo pubblico, a soggetti senza meriti, e, soprattutto, senza titoli accademici. Conoscendola, sono rimasto disorientato da quelle affermazioni. Le premetto che sono un infelice e deluso militante di "sinistra", anche amministratore, quindi non ho nulla da difendere del quadro politico contingente. Mi è venuto da chiedermi, però, se lei e il, suo interlocutore non abbiate dato uno sguardo alle macerie lasciate dai cosiddetti esperti laureati in grisaglia, magari bocconiani e "masterizzati" vari che hanno guidato questo Paese finora, togliendoci ogni parvenza di dignità e di speranza con la loro politica di vile sperequazione sociale, soprattutto nella distribuzione della ricchezza, che indubbiamente abbonda in Italia. Se ricordo bene fu proprio lei a scoprire un ex presidente INPS, accentratore di innumerevoli cariche, con la consorte peraltro, senza che avesse uno straccio di titolo, guarda caso. E ce ne sono a volontà, cosiddetti manager, pubblici e privati (ma non capisco la differenza), le cui inattività e incapacità erano inversamente proporzionali alla crescita del loro conto in banca, quasi sempre all'estero per non correre troppi rischi. Preferisco di gran lunga i "ragazzi"che, sostituendosi a noi "comunisti", e facendosi carico dei reali dolori di pancia della povera gente, che dovrebbe comunque aprire gli occhi e la mente, hanno fatto l'unica cosa che, per fortuna, l'Italia ancora garantisce, cioè darsi alla politica quella con la P, che è qualcosa di molto diverso, lei mi insegna, dalla strutture amministrativa dello Stato che ha il compito precipuo di controllo della congrua, corretta applicazione di quanto deciso in sede programmatoria istituzionale.. Nessuno può negare ad un operatore ecologico, operaio o contadino di esprimersi sulla programmazione della vita propria e delle generazioni future; appunto, programmazione, secondo i criteri di di esperienza, ma soprattutto di onestà, che non sono qualità prive di significato. Sicuramente lei capirà il mio pensiero, un pò contorto, ma sincero e frutto di spontanea riflessione. credo opportuna. Specialmente se si considera che il nostro beneamato Paese credo sia agli ultimi posti in Europa per numero di laureati.. Guardi i medici, in questo tempo più necessari del pane, le cui facoltà restano chiuse perche le lobby che governano sanno che la torta è grande e il numero esiguo degli invitati conviene. Essendole più consono il linguaggio giornalistico rispetto al mio modesto lessico, mi permetto di segnalarle l'articolo di Salvatore Cannavò dal Fatto Quotidian0 del 24 Dicembre 2020 dal titolo "Il curruculum e la democrazia" che sicuramente meglio, esprime il mio pensiero. Mi piacerebbe parlare con lei anche di finanziamento pubblico dei Giornali in nome di una pluralità dell'informazione davvero discutibile, se non anacronistica..
Ma credo di essermi dilungato troppo, e per questo le chiedo di perdonarmi, anche perchè suo coetaneo (3 Luglio 1954) inviandole i miei più cordiali saluti e con la stima di sempre.. Magari in trepida attesa di un riscontro che mi renderebbe felice.

Martedì 2 febbraio 2021 12:50:02

Bonus regione Lombardia


Buongiorno Milena. Questa è la mail che ho mandato sl sito bandi regione Lombardia.
Signori/e del sito dei bandi Regione Lombardia. Non c'è niente di politico in quello che scrivo, sia chiaro. Porto l'esempio del bando SìLombardia, avviso 2 bis (bonus di 1000 euro per chi, come me, è in sofferenza economica). Faccio solo notare che costringete i cittadini a dotarsi di strumenti complicatissimi: potranno andare bene per un'azienda, ma per un semplice cittadino, magari anziano - e con una scarsa capacità di usare i nuovi mezzi telematici - è un vero calvario, un labirinto. E intanto potrebbe rimetterci dei soldi senza alcuna sicurezza di ricevere l'aiuto richiesto. Chi l'ha pensata e per quale motivo?
Potreste mettervi nei panni del cittadino che in questo momento può trovarsi in vera difficoltà?
E agevolare l'accesso a queste forme di aiuto?
Cos'è? Un percorso a ostacoli per cui arriva al traguardo il più resistente, o performante?
https: //odg. mi. it/att ualita/bonus-da-1-000-eur o-di-regione-lomb ardia-per-giorn alisti-freela nce-con-par tita-iva-individuale-codice-at eco-90-03-01-dispon ibile-da-lunedi-1-h-15-a-ven erdi-5-febbraio/
Metto in copia alcuni colleghi nel caso a loro interessasse.
Distini saluti
Fabio Fioravanti
Odg Lombardia

Martedì 2 febbraio 2021 08:01:12

Buongiorno Milena,
sono Antonio Rubino, il direttore del Gruppo PugliaPress, il terzo gruppo editoriale pugliese. Avrei il piacere di averla come ospite per 10/15' sulla nostra piattaforma PugliaPress TV e successivamente pubblicare il suo intervento sul ns. quotidiano on line e la rivista free press distribuita in tutta la Puglia, tra le 18: 00 alla 19: 00. Il numero della ns redazione è 080. ------- ed il mio cellulare è 335-------. L'intervista la faremmo attraverso Streamyard, le invierei il link per collegarsi da qualsiasi dispositivo, magari se mi manda un messaggio su whatsapp. Spero di sentirla. A. R.

Commenti Facebook