Messaggi e commenti per Milena Gabanelli

Messaggi presenti: 34

Lascia un messaggio o un commento per Milena Gabanelli utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Mercoledì 19 febbraio 2020 06:26:53

Buongiorno mi piacerebbe che si occupasse del superamento del periodo di comporto nelle malattie oncologiche.
Perché molte persone si ritrovano senza stipendio, con una malattia da combattere e magari un mutuo da pagare. Grazie

Mercoledì 12 febbraio 2020 11:49:36

Vorrei parlare con la giornalista Milena Gabanelli per raccontare la mia odissea che sto vivendo tra banche e assicurazioni il mio recapito e 388------- grazie

Venerdì 31 gennaio 2020 16:11:10

Gentile Dottoressa, apprezzo da tanto tempo le sue inchieste e desidero sottoporre alla Sua attenzione un elemento distorsivo nella gestione delle imprese. In particolare sarebbe interessante conoscere (il Cerved potrebbe aiutare) quanti Presidenti e Amministratori Delegati sono ai vertici delle aziende pur avendo superato venerande età. Troverà sicuramente persone novantenni che a "loro insaputa" ricoprono tali cariche (fantocci usati ad hoc) e in più avremo il polso della maturità dei Consigli di Amministrazione alla faccia dei giovani e spesso esperti.
Grazie per aver letto questa mia
Dr Rosario Romano
Dirigente pensionato Telecom

Mercoledì 29 gennaio 2020 15:18:21

Gent. ma Dott. ssa Gabanelli,

Le scriviamo dal Poliambulatorio Specialistico La Torre che si occupa sotto la Direzione del Prof. Maurizio Grandi di studio e di ricerca sulle malattie ad alto impatto sociale: neoplasie, malattie autoimmuni, virali, ambientali.
(https://www. la-torre. it).
Oltre all'attività di ricerca e cura il centro si occupa di diffondere informazione libera ed indipendente, riguardo i temi di maggiore attualità attraverso la casa editrice La Torre.

Troverà nel sito tutto il panorama dei libri ad oggi pubblicati e alleghiamo il link diretto alla pagina di presentazione del libro " Droghe, ieri oggi domani".

Questo libro in particolare vorremmo inviarglielo in visione ; i contenuti potrebbero essere di suo interesse per eventuali spunti di approfondimento.
(https://www. la-torre. it/libri-di-maurizio-grandi)

La ragione del nostro messaggio è che stiamo per andare in stampa con un altro libro che tratterà da diversi punti di vista i primi Mille Giorni di Vita dei bambini (le mando il riferimento all'Istituto Superiore di Sanità per approfondimenti riguardo all'argomento: https://ufficiostampa. iss. it/? p=2291).

Tra la bibliografia avremmo intenzione di includere un articolo firmato da Lei, Mario Geverini e Simona Ravizza. Possiamo citarlo in bibliografia oppure se Lei volesse prendere visione dell'intero progetto del libro potrebbe fare oggetto di un capitolo a sé.
Tutta la prima parte tratta della difficile situazione attuale, maternità surrogata, uteri in affitto, procreazione assistita, banche del seme ed è in questa parte che pensavamo di includere l'articolo.

Restiamo in attesa di un suo contatto e disponibili a presentarLe l'intero libro in modo da poter valutare come utilizzare al meglio il Vostro pezzo.

Restiamo a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e informazione.

Grazie per l'attenzione

Cordiali saluti

Maurizio Grandi

La Torre - Torino

Martedì 28 gennaio 2020 13:15:59

Gent. ma Sig. ra Gabanelli,
vorrei sapere se mai si sia occupata dei numeri e delle mappe di densità dei riscaldamenti a combustibile fossile altamente inquinanti ancora in funzione, sia privati, sia delle pubbliche amministrazioni nelle varie tipologie.
Ringraziando in anticipo, porgo distinti saluti.

Giovedì 23 gennaio 2020 19:37:01

Dipendente Poste Italiane costretto ad andare in pensione con quota 100. Appena maturato i requisiti dopo 20 giorni mi hanno trasferito d'ufficio senza motivo in altra sede e sostituito con altro dipendente pari mansioni e livello. Faccio presente di avere 62 e a questa età e davvero un trauma. Tutto questo a Piacenza

Lunedì 20 gennaio 2020 21:15:34

Carissima Milena
sicuramente sarai a conoscenza della devastazione in atto delle nostre alberature sia cittadine che forestali, da qualche anno si stanno abbattendo boschi anche in Riserva Naturali che rientrano nella massima protezione. Esempi ce ne sono tantissimi, noi come Comitato (Comitato Salviamo le riserve naturali) vorremmo farti conoscere la realtà del luogo magico che avevamo vicino casa, rientra nella Riserva Naturale Statale del Litorale Rimano istituita nel 1996 con D. L. 29 marzo 1996, non è mai stato presentato un piano di gestione e neanche individuato un ente, in via provvisoria la tutela fu affidata a due comuni, nei quali insiste la Riserva, Roma e Fiumicino. È stata, ovviamente, gestita in modo approssimativo e rilasciati permessi poco chiari di edificazione e uso turistico. Le vorrei parlare della porzione di essa denominata Tenuta Procoio di cui 59 ettari con massimo vincolo di tutela. La tenuta in totale di 350 ettari di proprietà della famiglia Aldobrandini, a settembre del 2019 viene interessata da un progetto di "utilizzazione forestale e messa in sicurezza antincendio", un piano molto invasivo mai messo in atto in una zona così delicata con un ecosistema unico.
Ad oggi sono stati tagliati migliaia di lecci, centinaia di pini asportato il sottobosco e ucciso animali che vivevano in essa, l'esbosco è stato compiuto con mezzi pesanti gommati e cingolati, è stato arato completamente tutto il terreno e compromesso per sempre l'ecosistema esistente.
Le ditte che vi hanno lavorato commerciano in legno e non sono proprio i più adatti, gli operai spesso hanno lavorato senza protezioni. I carabinieri forestali hanno consegnato dopo tre mesi un'informativa al magistrato, ma i lavori non sono mai stati bloccati...

se interessata le invierei tutti i documenti.

Lunedì 20 gennaio 2020 20:52:29

Buona sera Dottoressa,
innanzitutto complimenti per i Suoi servizi giornalistici estremamente chiari ed interessanti.
Facendo seguito alla puntata di Data Room andata in onda questa sera 20/01/2020 su TGLa7, La contatto per proporLe un argomento affine a quanto ho sentito oggi, su cui io ed altri miei corregionali ci siamo fatti molteplici domande:
- come mai la tratta autostradale Aosta-Torino è la più cara d'Italia?
- è possibile che in una tratta così breve ci siano così tanti cantieri?
Probabilmente Lei avrà già proposto quest'argomento, ma qualora non fosse già stato fatto, mi piacerebbe molto seguire in un prossimo futuro un'indagine legata all'argomento che Le ho proposto che possa andare in onda su Data Room.
AugurandoLe una buona serata, porgo i miei più cordiali saluti.

Alessio Cavalieri

Sabato 18 gennaio 2020 18:10:56

Si continua a morire sulle strisce pedonali. Siamo sicuri che la legge che dà la precedenza ai pedoni sia giusta? A me hanno sempre insegnato: guarda a sinistra e a destra e se la strada è libera, attraversa. Abito in un paese del Nord con i portici e spesso capita e che vedi uscire prima la carrozzina e poi il cretino del genitore che la spinge, così da non dare il tempo di frenare. Altri col telefonino sull'orecchio attraversano senza guardare, perchè tanto hanno la precedenza non sapendo che all'ospedale ci vanno loro, quando va bene. Visto l'aumento degli incidenti non sarebbe il caso di tornare ai vecchi insegnamenti? Grazie

Lunedì 13 gennaio 2020 13:42:28

È possibile prendere un caffè con lei dove lei riterrà ' più comodo incluso il suo ufficio per uno scambio di "opinioni "su la corruzione tra privati che diventa reato SOLO SU QUERELA DI PARTE ed un mega caso "pratico" di cui "tutti sanno ma nessuno dice niente" e che richiederebbe interventi
mi chiamo
---
via --- ---
335-------
ps sto cercando di sviluppare una "strategia" perché si parli e si azioni su questo argomento.
cordialità.

Commenti Facebook