Messaggi e commenti per Milena Gabanelli

Messaggi presenti: 18

Lascia un messaggio o un commento per Milena Gabanelli utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Domenica 8 settembre 2019 22:42:44

Signora Gabbanelli,
Le scrivo per chiedere il suo aiuto in merito ad una truffa informatica capitata a mio suocero.
Il Signor Dario Funaro nel mese di maggio u. s. si è accorto di avere il proprio cellulare disattivato e pochi minuti dopo ha scoperto tramite internet banking che erano stati appena eseguiti dei bonifici istantanei di un totale di 45000 euro e che il suo conto corrente (imi san paolo) era stato deprivato di tutti i suoi risparmi. Il Signor Funaro ha subito chiamato il numero della banca per bloccare le operazioni e sporto denuncia alla polizia postale.
Recatosi in banca ha avuto l'assicurazione che avrebbe ricevuto indietro il denaro sul suo conto e che sarebbe stata effettuata una indagine per verificare se ci fossero state omissioni da parte della banca. Dopo aver ricevuto regolarmente i soldi, il Signor Funaro li ha investiti su obbligazioni vincolate della stessa banca mantenendo ovviamente un conto corrente aperto con la banca san paolo.
Pochi giorni fa ha ricevuto una lettera dalla banca che gli comunicava di aver bloccato il suo conto. Ora ha un passivo di oltre 40000 euro e non ha potuto neanche ricevere la pensione che gli spetta in quanto vittima di discriminazione razziale ebraica durante la seconda guerra mondiale.
Ora io e mia moglie (sua figlia) stiamo provvedendo al sostentamento suo e di sua moglie cercando di alleviarlo dalla vergogna che lo ha colpito una seconda volta dopo i tragici fatti vissuti durante l'ultima guerra.
Qualora lei lo ritenga opportuno, la prego di contattarmi via email. La mia famiglia è sconvolta ed impaurita ma cerca, anche chiedendo il suo aiuto di reagire con dignità a questa situazione vergognosa.

Con profonda stima le porgo un cordiale saluto

Nicola Ramundo

Lunedì 14 gennaio 2019 00:04:06

Salve, sono Delia Zaccaria e faccio parte d un gruppo di persone truffate dall'autosalone dei fratelli Antonini di Varedo. Abbiamo acquistato una vettura pagata per l'intero importo e non ci e' mai stata consegnata. sono state raggirate circa 150 persone e piu'.
Ci hanno fatto firmare un contratto pubblicitario che ci avrebbe garantito il rimborso della meta' somma versata esponendo una calamita con il logo dell'azienda sponsorizzante sull'autovettura.
I Sig.ri Antonini hanno messo in serie difficoltà economiche, famiglie già toccate dalla crisi Italiana,
Ci siamo rivolte a Mi manda Rai 3 e striscia la notizia telelombardia e ai giornali locali della zona per divulgare il piu' possibile la notizia cercando di avvertire piu' persone possibili visto che la legge non fa niente e Signori sono ancora operativi e aperti,
Abbiamo fatto denuncia a tutte le autorità di competenza, abbiamo preso un unico avvocato (circa 15 persone) sembra essere tutto fermo in procura a Monza, nessuno comunque fa niente e questa gente continua indisturbata.
Tutti i sabati andiamo a manifestare davanti all'autosalone e organizziamo un corteo per le vie di Varedo nella speranza che qualcuno ci dia retta anzi veniamo insultati da queste persone.
Chiediamo che se ne parli il piu' possibile, chiediamo gentilmente aiuto per noi e per gli altri a non cascare in questa trappola.
Mi scuso per questa richiesta e porgo distinti saluti nella speranza di avere un riscontro.
Delia Zaccaria
Cell. 347-------

Domenica 21 gennaio 2018 19:36:53

Ho sempre apprezzato il tuo giornalismo d'inchiesta per il mix di incisività, documentazione e argomentazione. Si sente molto la tua mancanza nel nuovo "Report" condotto da giornalisti senza il tuo carisma.

Sabato 3 dicembre 2016 15:35:39

Grande donna e coraggiosa giornalista una di quelle(poche) che non guarda in faccia nessuno. ci mancherai tanto. spero che ti rifarai viva con una nuova trasmissione. grazie per quanto ci hai dato

Giovedì 1 dicembre 2016 18:10:54

donna di grande coraggio, impavida... sempre pronta per le grandi battaglie contro malaffare, corruzione pubblica e privata..grande senso del dovere e dell'onestà,
in poche parole merce assai rara in questa nazione ormai finita, politicamente e moralemente, dove gli onesti hanno vita difficilissima.
un sincero e fervido augurio alla milena per i suoi prossimi impegni lavorati, dove ci saprà sempre dimostrare come si fa il vero "GIORNALISMO" e non come si fa spesso con più e con facilità "il GIORNALAIO" che riferisce e distorce quello che legge da altri...
AUGURISSIMI MILENA... ti siamo sempre grati per quanto hai fatto... e farai...
MARIO

Martedì 29 novembre 2016 18:11:01

Grazie signora Gabanelli ce ne fossero di giornalisti come lei,non ci abbandoni continui a fare questo lavoro perchè lo fa molto bene.Sono una sua grande ammiratrice,auguri per tutto

Giovedì 9 giugno 2016 01:24:39

Penso che sia arrivato il momento per iniziare a mettere a posto le cose. Le denunce hanno prodotto qualche scossa di terremoto, ma non hanno cambiato le cose.
Siamo stufi di tutte queste trasmissioni qua-qua-ra-qua dove tutti hanno ragione e intanto IO PAGO mentre la barca affonda.
L'Italia è matura per avere una cancelliera.
Chi volesse raccogliere fondi per la candidatura di Milena Gabanelli (sperando che accetti) io ci sono.

Martedì 31 maggio 2016 16:56:29

Sono una Sua ammiratrice e telespettatrice,voglio esprimerLe tutta la mia gratitudine per il Suo lavoro di informazione su argomenti che riguardano noi cittadini e consumatori;uniti a Lei voglio ringraziare anche tutti i giornalisti di Report siete in gamba e meritereste il premio Oscar della televisione.
Grazie per quanto fate per noi
Con stima Pina.

Venerdì 7 agosto 2015 18:47:13

Gentile Signora Milena Gabanelli, conosco il suo rigore civile e questo mi aiuta nel sottoporle una situazione sottovalutata dai media. Ancora una volta la Legge in Italia non è uguale per tutti. La stampa ufficiale e anche quella cosiddetta libera non biasimano il tentativo illegale dei nuovi nominati CdA RAI di tenersi ben stretta, al loro avvezzo fondoschiena, anche questa nuova poltrona che vorrebbero remunerata e a tempo indeterminato. La Legge Madia 114/2014 è chiara, ma sia chiara anche ai nominati "in stato di quiescenza". Senza se e senza ma, la loro carica DEVE (e non "dovrebbe") DURARE UN SOLO ANNO e SENZA STIPENDIO. da tempo ho esposto la questione ad ogni tipo di organo di informazione che però tratta in modo opaco l'argomento, che merita ancor più attenzione proprio in questi giorni. Mi passa per la mente un detto molto brutto e chiedo scusa per la citazione: è forse vero che "cane non mangia cane"? La mia ininfluente considerazione è di non riscontrare abbastanza rigore verso la situazione di un sistematica illegalità in Italia e ritengo questa mia presa di posizione "un dovere costi quello che costi". Con stima, Alberto Bolzani
p.s. Ritengo di avere avuto l'onore di essere uno dei pochi a godere della Legge Madia. Nominato nel 2012 dalla Amm. Com. di Milano con un primo mandato nel CdA di una gloriosa Fondazione Artistica milanese, poco fa mi è stato comunicato che la nomina non poteva essere riconfermata perché, essendo in "stato di quiescenza" avevo perduto ogni possibilità di essere entrare in organismi di Stato, Regione, Provincia, Comune ( forse tra le mie colpe l'avere accettato una nomina non retribuita). Ora non è nei miei poteri vedere chi e quanti abbiano goduto o sono sul punto di godere dello stesso privilegio, ma qualche giornalista di razza segugio, raffinata e intelligente può annusare Enti e Fondazioni milanesi e romane per stanare quanti ci stiano ancora bene acquattati e quanti abusivi ci stiano entrando.

allegato: lettera scritta ai giornalisti del Corriere il 4.6.2015. "ai Signori Giornalisti del Corriere, propongo questa divagazione attorno ad una Legge di Rottamazione in vigore dallo scorso anno: VitaNuova "tanto gentile e tanto onesta pare" con il bel volto botticelliano la ministra Madia Marianna ha deciso di rottamare mezza Italia. La sua Legge 114/2014 elimina tutti gli italiani pensionati (ma proprio tutti?!) e li estromette dalle strutture decisionali  o consultive della Repubblica Italiana. Forse Mattarella Sergio (classe 1941, quiescente dal 2008 ?) forse non ne era informato mentre nominava suo nuovo assistente Zampetti Ugo (in pensione dal dicembre 2014), il quale forse neppure lui ne era informato come pure forse ne erano all'oscuro i loro colleghi quiescenti? Tutti quanti non gradiranno di doversi preparare al trasferimento presso il benemerito Pio Albergo Trivulzio. Con i più cari saluti a Voi e a tutto il nostro Corrierone,
Alberto Bolzani   piazzale Bacone 10   20129 Milano  tel 336 662492

Lunedì 23 febbraio 2015 15:14:14

Cara Milena,
Le segnalo una vera e propria estorsione operata da una banca, che per adesso non nomino : nel marzo 2013 investo, su invito del direttore della filiale, mio vecchio conscente,€ 130.000 su fondi pioneer con la precisa intesa che da lì a pochi mesi avrei dismesso il capitale per aver già in corso un altro tipo d'impiego.
Maggio 2013 dismetto una parte del capitale investito.
Luglio 2013 la rimanente parte dello stesso capitale per un ammontare (presunto) di € 70.000 (a detta del funzionario sarebbero stati circa € 75.000 compèrensivi degli interessi maturati)-.
Con mia sorpresa mi vedo accreditare € 66milsa circa con una perdita secca sul capitale di circa 4.400 euro.
Alla richiesta vibrata di chiarimenti mi si dice che mi verranno risarciti € 1000 che poi sono stati 8oo senza che siano stati mai forniti chiarimenti in ordine a tale ammanco che considerato l'annuncio trionfante del funzionario circa gli interessi maturati sarebbe di circa 9.000 euro.
Non aggiungo altro ma disponibile ad ogni approfondimento se di interesse .

Commenti Facebook