Messaggi e commenti per Matteo Salvini

Messaggi presenti: 385

Lascia un messaggio o un commento per Matteo Salvini utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Mercoledì 19 giugno 2019 18:35:14

Buongiorno,
da più di 17 anni lavoro presso un'agenzia immobiliare, sono assunta come impiegata con delega di trattativa, lavoro full time ed ho una famiglia da accudire, in agenzia sono praticamente sempre da sola e mi occupo di tutto, dalle visite alla stipulazione e registrazione di preliminari ai controlli degli immobili,
avrei una domanda da porre...
non riesco a capire per quale motivo non viene semplificato il percorso per diventare agente immobiliare o almeno attuato l'art 18 legge 57 del 2001, ovvero il praticantato come opportunità di accesso a questa professione?
attualmente esiste il patentino Europeo, che darebbe la possibilità ad un agente immobiliare di un altro paese europeo di praticare la professione qui in Italia, ma in quasi tutti i paesi europei per diventare agente immobiliare non serve alcun corso a pagamento ed esame alla camera di commercio con relativi costi di iscrizione e allora mi chiedo perché un agente per esempio spagnolo può dedicarsi alla stessa professione in Italia ed io che sono italiana e faccio questo mestiere da 17 anni con dedizione e passione, per poterlo fare dovrei spendere circa 1. 000 euro oltre alle ore di lavoro perse e al tempo tolto a mia figlia per fare la stessa cosa e sperando tra l'altro di riuscire a passare l'esame al primo colpo, altrimenti sarei costretta a rifare tutto d'accapo perché il corso non varrebbe più, e viste le varie denunce da parte della stessa confcommercio (la percentuale dei promossi varia di molto a seconda che l'esame venga fatto a nord o sud dell'italia), considerando poi che gli esaminatori non sono agenti immobiliari ma per la maggior parte commercialisti...
E' stato tra l'altro abolito il ruolo degli agenti alla camera di commercio, però esiste ancora un esame per l'abilitazione, il tutto sembra un continuo controsenso...
ma che confusione!! !!
senza contare che se mi guardo bene attorno, chi è "agente patentato" non è in grado di provvedere nemmeno alla registrazione di un preliminare o di una locazione, cosa che ovviamente io con la pratica ho imparato a fare e faccio continuamente...
L'Europa richiama a percorsi semplici e/o di pratica, cerca di dare spazio alle nuove generazioni di lavoratori piuttosto eppure noi non riusciamo ad eliminare burocrazia e costi inutili e ad investire nella via più semplice per dare qualche possibilità a chi magari se lo merita.
Facciamo parte della comunità europea ma praticamente tutti possono iniziare questo mestiere, senza alcunchè, mentre noi (italiani) rimaniamo fermi a guardare e a far spendere soldi ai giovani inutilmente con percorsi prolissi senza dargli spazio e ostacolando la voglia di inserirsi nel mondo del lavoro in proprio, ma qual'è la differenza tra me e un mio coetaneo di un altro paese europeo? perchè lui può tentare e io no? per quale motivo i "vecchi" agenti immobiliari hanno così tanta paura della concorrenza più giovane?
vorrei tanto che rispondesse alle mie domande, confido che il cambiamento politico, che anche io ho voluto, possa portare ad ascoltare di più le richieste "popolari" come la mia e di tanti altri che si trovano nella mia posizione (basta guardare i forum dedicati) e rimango fiduciosamente in attesa di una sua risposta, anche se ho già inviato altre mail come questa che immagino saranno finite nel suo cestino senza alcuna spiegazione.
ringraziando per il tempo e l'attenzione dedicatami, le porgo cordiali saluti.
Serena

Mercoledì 19 giugno 2019 17:42:02

Sig. Ministro ho bisogno di parlare con lei sulla legge 68/99 come viene abolita qua' in Sicilia anche da parte delle istituzioni.
Cell. 327-------

Mercoledì 19 giugno 2019 17:00:52

Buongiorno matteo salvini mi chiamo laura vorrei poter parlare con lei il mio numero e 379------- sono leghista grazie

Mercoledì 19 giugno 2019 12:29:16

Mi rivolgo direttamente al Ministro Salvini di cui sono sostenitrice, nonchè elettrice.
Il Ministro sarà a conoscenza della profonda indignazione che scuote molta parte del Paese in relazione all'annunciato programma di sperimentazione dell'Università di Torino, Dipartimento di Psicologia, che presume l'utilizzo di 6 macachi, provenienti dallo stabulario dell'Università di Parma, ai quali praticare un importante intervento alla corteccia visiva (definito dagli stessi "grave") con conseguente accecamento, immobilizzazione degli animali nel corso della sperimentazione con apporto di un evidente stato di indicibili sofferenze. Infine dopo 5 anni di questa sperimentazione (per meglio dire agghiacciante tortura su viventi che non possono difendersi) se ne provocherà il decesso. Nell'affermare che una tale barbarie nei confronti di tutti gli animali (considerati dalla scienza esseri senzienti e portatori di diritti) non è accettabile in Paese considerato civile, ricordo che per le scimmie antropomorfe come i macachi è stata accertata l'uguaglianza del 97, 5 del loro genoma con quello umano. Ministro, Lei che si è proclamato portavoce del cambiamento, Lei che ha dichiarato di difendere il benessere animale, La supplichiamo di intervenire affinchè le numerose accorate petizioni che stanno girando nel Paese per fermare questa barbarie e i cortei che si stanno svolgendo davanti alle Università di Parma e di Torino portino a scongiurare l'attuazione di questa efferatezza, paragonabile solo alle più vergognose nefandezze perpetrate nella storia umana. Gradiremmo un gentile riscontro. Grazie.

Mercoledì 19 giugno 2019 09:38:26

Caro Matteo quando fermeremo gli arei Ong che operano da Lampedusa?
Malta lo ha fatto... non possiamo anche noi?

Mercoledì 19 giugno 2019 09:28:44

OTTIMA IDEA FERDINANDO! Un euro ciascuno farebbe almeno 40 milioni di euro sotrraendo 20 milioni tra bambini e reticenti. Vai, Salvini! Invece di dare al celebre 455 5... per un'infinità di scopi, concentriamoci sulla nostra patra e aiutiamo il governo a tirarci fuori dal baratro. Io sono pronta.

Martedì 18 giugno 2019 13:21:10

Per Mario.
Caro mario, quanto ha descritto non fa una grinza, ma se ci abbandoniamo al pensiero che la speranza di una giusta riforma è un illusione, da per scontato, non solo che tutto il popolo italiano appartiene a una categoria di perdenti dominati dall'arroganza del potere, ma mette anche in dubbio che il nuovo governo non sia capace di riformare le leggi ingiuste, io sono positivo e le do fiducia, se poi mi sbaglio, questa volta cambio paese come anno fatto molti Italiani. Sono dell'opinione che le vittorie a difesa della nostra integrità si ottengono con lo spirito combattivo che richiede impegno esponenziale, purtroppo è una dote che appartiene a una minoranza, il resto soggiace nell'inerzia dominato dalla paura e dal proprio egoismo. La tassa è un fondamento costituzionale da rispettare, ma non deve essere smisurata da ledere e aggravare miseramente il cittadino e le imprese per far fronte a sprechi governativi e stipendi d'oro, in un clima da risanare saturo di parassiti velenosi.

Martedì 18 giugno 2019 07:29:39

La speranza di abolire l'IMU o di affievolirla credo che sia una illusione. Le tasse in Italia non sono un corrispettivo dei servizi come in altri paesi dell'Europa e del mondo, se fossero un corrispettivo dei servizi dovrebbero essere venti volte meno rispetto agli altri paesi dove i servizi erogati dallo stato sono quasi impeccabili, in Italia i servizi sono fortemente carenti e nel sud quasi inesistenti. Le tasse in Italia servono par mantenere sprechi e privilegi della politica e della burocrazia collegata alla politica, una burocrazia inefficiente e parassitaria, molto cara al PD a scopi elettorali, alla burocrazia inefficiente e parassitaria fa parte pure quella parte di magistratura politicizzata a sinistra. Mario Monti sosteneva che l'enorme aggravio di tasse introdotto serviva come misura straordinaria per tirare fuori l'Italia dal precipizio economico dei conti pubblici, altrimenti il fallimento del paese sarebbe stato inevitabile. Bene, sono passati più di otto anni ed i conti pubblici peggiorano, il PIL non cresce, la disoccupazione aumenta, le imprese fallisco e chiudono, le famiglie fanno enormi sacrifici per andare avanti, in questa situazione c'è da chiedersi in che cosa è stata salvata l'Italia dal governo Monti ? È stata salvata solo la classe politica rimasta indenne ed aggrappata al potere, il popolo è stato ulteriormente condannato ad una agonia economica perenne. Se vogliamo essere sinceri la colpa non 'e della Commissione Europea che chiede austerità in base alle regole sottoscritte pure dall'Italia, ma del popolo italiano che non si ribella con massicce manifestazioni di piazza e nelle strade di tutta Italia. Un giornalista inglese scrisse in relazione alla pressione fiscale italiana che la grande meraviglia è che il popolo italiano non si rivolta contro un fisco così iniquo e predatorio. Gli italiani siamo veramente un popolo di pecore pronte solo a dare la lana per poi essere bastonati e scorticati vivi. L'Operazione Mario Monti serviva solo ad apparecchiare la tavola al PD che poi avrebbe per come ha banchettato con una infinità di tasse in più e molti Italiani continuano ancora a votare PD con le fette di prosciutto sugli occhi.

Martedì 18 giugno 2019 03:38:41

Buona sera Ministro Salvini, si sono ancora io che desidero possibilmente ricevere una sua personale risposta in merito a i miei commenti, non si meravigli se persisterò in mancanza di riscontro, credo in Dio e nella giusta giustizia, le voglio descrivere una parabola in Luca 18: C'era in una città un giudice, che non temeva Dio e non aveva riguardo per nessuno. In quella città c'era anche un vedova, che andava da lui e gli diceva: Fammi giustizia contro il mio avversario. Per un certo tempo il giudice non volle ma poi disse a se: Anche se non temo Dio e non ho rispetto di nessuno, poi che questa vedova è cosi molesta le farò giustizia per che non venga continuamente a importunarmi. Ovviamente l'esempio del giudice infedele non riveste certo il suo ruolo in quanto lei si sta già battendo per una giusta giustizia nell'interesse comune, ma non esclude la mia perseveranza di una risposta. Ritorno a ribadire l'argomento IMU una tassa introdotta come soluzione salva Italia per risanare un debito che non anno fatto i contribuenti e per giunta è servito a finanziare i buchi del Monte dei Paschi di Siena erogando la bellezza 3, 9 miliardi di Euro, mentre le scelte avventate dei vertici della banca venivano oscurate con l'aiuto del governo Monti, poi i rubinetti alle imprese e famiglie vennero chiusi dando un ulteriore spina alla recessione. Questa è stata la filosofia del governo Monti ; difendere i ceti oligarchici contro il popolo, proprio come i dittatori dell'antica Roma. In sostanza il popolo italiano è stato ancora derubato per sanare l'incompetenza mascherata da false giustificazioni, nient'altro che il frutto di un sistema manipolato di stampo mafioso. Riprendendo in esame l'IMU sugli immobili di natura commerciale su cui grava una tassa che a definirla capestro è un elogio, figuriamoci per gli immobili sfitti senza reddito, forse essere rapinati a mano armata farebbe meno male. A questo punto in nome di tutti gli italiani compreso me stesso le chiedo per giusta giustizia di ridurre l'IMU su fondi affittati, a riguardo dei fondi commerciali sfitti da molto tempo i cui proprietari anno pagato comunque la tassa nonostante le difficoltà economiche, sarebbe giusto eliminarla nei casi di assenza di reddito, per chi ha pagato forzatamente senza reddito obbligherei l'ex governo monti a indennizzare il mal tolto, che poi è finito a tamponare le buche degli altri. Ringrazio per l'attenzione nell'interesse comune.

Lunedì 17 giugno 2019 09:12:23

Buongiorno signor ministro, vorrei avere l 'opportunità di parlare con lei, riguardo alla mia situazione attuale difficile. Grazie buona giornata.

Commenti Facebook