Messaggi e commenti per Matteo Salvini - pagina 10

Messaggi presenti: 4.232

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Matteo Salvini.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Matteo Salvini

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Matteo Salvini. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Matteo Salvini.

Mercoledì 2 febbraio 2022 10:58:27

Feltri ha fatto un analisi perfetta, aggiungo: Fini con la Tullia I, Salvini con la Verdini, queste donne, con questi cognomi non sono messe lì per caso, e tutto ruota in Umbria e Toscana dove la loggia massonica è radicata e lavora sotto traccia, riflettete a tutti i personaggi che abitano in quelle zone, comunque Salvini ha fatto tre errori imperdonabile, il primo ad entrare in questo governo, seconda a non votare la sfiducia a Speranza proposta dalla Meloni, il terzo questo del presidente, ma la colpa non è solo la sua dove erano gli altri leghisti al governo? Che vergogna vedere Fedriga la Tesei in processione da Mattarella, e forza Italia? Da vomito, a questi chi gli darà più credito?

Mercoledì 2 febbraio 2022 07:03:29

Salvini ha perso il tocco magico ed il contatto con l'elettorato


Inutile che si facciano dietrologie o si elaborino fantasiose teorie sull'operato di Salvini. Salvini dal Papeete ha perso il tocco magico ed il contatto con l'elettorato. Parla più di immigrazione incontrollata ? no ! Parla più di autonomia ? No. Avvalla ogni decisione del PD e del fidato "cane" 5 Stelle, perché ormai quel partito è il cane al guinzaglio del PD. Quando Letta disse che Salvini era irrilevante per il Governo pensavo ad una malignità, ma è la realtà. Letta ha sbancato il tavolo ed adesso abbiamo un Presidente che ha negato le urne e che ha fatto rieleggere se stesso da un Parlamento che, da almeno 3 anni, non rappresenta assolutamente in alcun modo la volontà dell'elettorato. Sono basito, alcune delle idee che volevo venissero realizzate votando Lega sono state fatte proprie solo da FdI, alcune, come l'autonomia, sono perse del tutto. Ma poichè "Piuttosto che nulla, meglio piuttosto" la scelta alle prossime elezioni è obbligata, direi un atto dovuto. peccato !.

Martedì 1 febbraio 2022 21:44:16

PER LA SIG.RA NADIA,
gent.ma signora Nadia se Salvini è arrivato ad una preferenza del 47% evidentemente gli elettori, me compresa, hanno creduto al suo programma elettorale, gli hanno regalato piena fiducia non sapendo quale sarebbe stato il risultato e quindi è piuttosto offensivo dire che si sale sul carro del vincitore ma come si dice errare è umano perseverare è diabolico. Salvini, mi ripeto, aveva già commesso un gravissimo errore facendo cadere il governo giallo-verde, ha avuto l'occasione di capire con chi aveva a che fare quindi due sono le cose senza girarci intorno o è duro di comprendonio oppure... avrà ceduto di fronte a qualche promessa. Da italiana innamorata della sua Nazione desidero la rinascita di questo paese unico al mondo sotto tutti i punti di vista e Salvini, che continua a genuflettersi ai piedi di chi ha distrutto. l' Italia, non mi da alcuna garanzia.
Cordiali saluti
Liliana

Martedì 1 febbraio 2022 18:15:01

Buonasera Sig.ri contrari a Salvini,
Comincio con il dire che la colpa non è di Salvini per come vanno le cose, in parte è colpa di chi cambia bandiera anche tra i Suoi elettori! Non si vince con un’altalena di voti continui e un leader non viene votato solo se VINCITORE!. SALVINI è partito con un 4% di voti ed è riuscito da solo ad arrivare prima al 37 e poi al 18%. Come si fa a prevedere una vittoria se si continua a cambiare bandiera? Certo che le ultime elezioni con i detti fedelissimi o alleati non hanno fatto scintille vedi Milano e Roma quindi? Colpa di Salvini? Eppure gli alleati non hanno vinto a Roma e Salvini non ha incolpato nessuno!!!. Abbiamo perso la possibilità di nominare un Presidente perché i voti sono sparsi ovunque. Non è colpa di Salvini se la maggior parte dei parlamentari ha preferito il cedolino e non un cambiamento stop! Votate Salvini sino a farlo diventare maggioranza nel paese e poi fatelo governare e poi decidete di cambiare se non piace, non criticate una Persona perbene e per nulla calcolatrice! Il difetto degli Italiani è: o vinci o me ne vado! Io preferirei non fare accordi con nessuno e vincere da solo e gestire il voto avuto dagli Italiani senza compromessi da condividere con altre forze politiche. Io sono io ma purtroppo nella politica è difficile raggiungere un traguardo del 50% più uno! Il partito della Coalizione non raggiunge nemmeno la metà dei voti della Lega e comunque la stessa coalizione unita non raggiunge la maggioranza nel Paese. E’ INUTILE DIRE SE MIO NONNO AVESSE AVUTO LE RUOTE SAREBBE STATO UNA CARIOLA! Fatevene una ragione!
Saluti

Martedì 1 febbraio 2022 17:26:02

PER LA SIG.RA ANNA
gent. ma signora Anna pur condividendo quasi totalmente le due affermazioni resto convinta che la mossa di Salvini non sia stata dettata semplicemente dal l'ingenuità anche perché la cosa sarebbe ancora più grave. Un paese non può essere governato da un sempliciotto mi scusi, governare un paese richiede grande senso di responsabilità specialmente una Nazione distrutta da governi di sinistra che di arrogano il diritto di rappresentarci senza essere stati eletti e che in dieci anni di governo hanno ridotto a lumicino le nostre eccellenze svendendo di tutto e di più e mettendoci nelle mani della sanguisuga Europa
Salvini aveva già avuto la prova di che pasta è fatta la sinistra quando facendo cadere il governo giallo- verde sperava di andare a elezioni anticipate. Mi dispiace veramente ma mi ha profondamente delusa
e sinceramente ha perso la mia fiducia e quella di tanti miei conoscenti. C'è una sola persona che tempo ammiro per la coerenza e guarda caso è una donna a conferma che abbiamo una marcia in più per coraggio, coerenza, lealtà e chi più ne ha più ne metta. Giorgia Meloni una grande donna.
La saluto cordialmente
Lilian

Martedì 1 febbraio 2022 16:49:00

Salvini è il momento del coraggio


Caro Salvini, io ho votato Lega alle ultime elezioni sperando in un cambiamento. In effetti un cambiamento c'è stato, ma in peggio perché il Parlamento e TUTTI i suoi componenti hanno delegato la propria dignità e peso politico ai DPCM.
Non voterò più Lega se non prenderete posizioni più decise a favore degli interessi e della dignità degli italiani che si sono stancati delle beghe fra partiti e partitini.
Sono necessari FATTI CONCRETI con molta attenzione al dettato Costituzionale che pare essere stato dimenticato o volutamente calpestato. Come potete accettare che la Polizia di Stato fracassi a manganellate la gente che manifesta pacificamente, addirittura ragazzi delle medie. E non considero la sciagurata confusione sanitaria, mediatica, sociale, scolastica in cui è scivolato il Paese per una emergenza gestita con modi da malavita organizzata (vedi acquisti sbagliati, mascherine dannose, presidi sanitari buttati via, milioni sprecati, farmaci salvavita vietati. vigile attesa del decesso, ecc)
E' giusto che chi si rende complice di simili nefandezze in qualche modo ne risponda, non foss'altro che perdendo voti come finalmente sta succedendo grazie alla presa di coscienza di tante persone di buon senso.
Signor Salvini, le auguro di essere ancora in grado di mettersi nei panni della gente "normale" come sembrava fosse capace di fare prima di essersi ingorgato nel calderone senza prospettive della politica italiana. La gente non ne può più di vedere la progressiva depauperazione e impoverimento della nostra bella Italia.
Reagisca, appoggi chi vuole il bene dell'Italia e non chi fonda il potere sulla menzogna, sull'inganno reso istituzionale, prendendosi un potere che è proprio del Parlamento e depredando il buon popolo italiano delle sue libertà costituzionali. Coraggio, coraggio

Martedì 1 febbraio 2022 15:30:29

Salvini nuovo oggetto di distrazione di massa


Carissima signora Anna ho apprezzato come sempre il suo intervento. Una sola puntualizzazione: prima che da Porro, Salvini ha detto le stesse precise parole, pochi minuti prima, a Porta a Porta. Naturalmente nessuna smentita da "gianni e pinotto" che erano soddisfatti del tranello teso all' INGENUO Salvini.
Ai sommi strateghi della c. d. sinistra non è sembrato vero poter sminuire l'immagine del leader leghista in maniera così semplice ed efficace; non potendo usare "bunga bunga", "olgettine", Ruby e via dicendo per sradicare il consenso di Salvini, hanno avuto tutto servito su un piatto d'argento.
Purtroppo anche molti suoi "fedeli" elettori ci sono cascati, anche perché gli "imparziali" opinionisti che, dall'altro giorno si adoperano per spiegare la disfatta del centro destra, accennando ai piccoli problemi del centro sinistra, sono riusciti a proiettare l'immagine più negativa possibile di Salvini che non può contare nemmeno sul fanatismo insopportabile ed estenuante come quello della Fusani.
Speriamo che i politici leali ed onesti riescano a riconquistare la fiducia degli elettori che, quando Mattarella lo consentirà, possano liberamente esprimere le loro preferenze

Martedì 1 febbraio 2022 13:15:42

Per i denigratori disinformati di Salvini


Prima di dare addosso a uno dei rari galantuomini della nostra politica, bisogna accertare i fatti e valutarne lo svolgimento. L'incontro di venerdi 28 gennaio si è tenuto tra LETTA, CONTE E SALVINI. SONO STATI CONTE E LETTA A PROPORRE LA Belloni. Lo ha detto Salvini pubblicamente da Porro a Quarta Repubblica e non sono arrivate telefonate di smentita. Il leader della Lega, che HA SOLO PECCATO DI INGENUITA’ fidandosi della parola dei suoi avversari – la fiducia in politica è quanto mai pericolosa ! - ha spiegato che, avendo compreso che il centro-sinistra sarebbe andato avanti ad oltranza fino alla scelta forzata di mattarella, ha ceduto ed ha accettato la belloni per evitare un ulteriore stallo nocivo per il paese. Convinto, a torto, della serietà della proposta, l’ha comunicata alla stampa mentre Conte faceva altrettanto. Secondo il suo racconto, NOTTETEMPO « qualcosa », forse il timore che l’elezione avvenisse realmente, ha CAMBIATO LE CARTE IN TAVOLA. Ci si chiede se l’idea sia mai esistita e se il comunicato di Conte sia stato fatto in buona fede o fosse una mossa predeterminata al fine di sminuire e ridicolizzare Salvini. Fatto sta che l'indomani mattina di buon ora i due lo hanno smentito facendogli fare la pessima figura che ha fatto. Nessuno ha toccato Conte che ha fatto esattamente la stessa figuraccia. E’ evidente che l’intera operazione salva poltrone, stipendi e potere è stata diabolicamente programmata a tavolino da mesi. Da qui, il categorico rifiuto di ogni proposta della destra e l’assenza totale di proposte da parte della sinistra, maestra dell’intrigo. Tutti insieme appassionatamente hanno turlupinato perfino Draghi facendogli credere che sarebbe stato eletto alla Presidenza della Repubblica.
La Cusani, una giornalista partigiana felice di QUESTA sinistra, ha commentato con un sorriso radioso la svolta finale dei cosiddetti « grandi » elettori definendola come la « festa della democrazia ». Ha ragione quando parla di « festa » ma, questa non è stata la festa DELLA democrazia, è stata la festa fatta ALLA democrazia. La piu’ che prevedibile rielezione di Mattarella, che a cose fatte pare tutti i commentatori avessero intuito, ma della quale nessuno ha fatto parola, è frutto dello sceneggiato mandato in onda per 5 giorni perché si credesse genuina l’impossibilità di trovare un accordo. Con tutto il rispetto per il Presidente, è stata la « festa degli stipendi » e delle recuperate poltrone che garantiscono il potere. come e della prosecuzione delle presidenze di sinistra. Il branco di lupi cementato alla poltrona che a sua volta è cementata ai palazzi ha avuto questa sola ed unica idea-guida. Destra o sinistra, fino a quando non capiremo che per smantellare questa organizzazione macchjavellica elezioni « normali » non bastano, i profittatori resteranno al potere indisturbati. Bisogna PUNIRLI DURAMENTE TOGLIENDO LORO LA POSSIBILITA’ DI IINVENTARSI SEMPRE NUOVI INCIUCI PUR DI CONSERVARE IL POTERE. Appena ci sarà consentito di accedere alle urne senza se, senza ma e SOPRATTUTTO SENZA OPPORTUNISMI dobbiamo dare compatti la nostra preferenza a uno schieramento alternativo, QUALUNQUE ESSO SIA, con percentuali tali da non permettere brogli di nessun tipo. Solo un voto-valanga puo’ mettere fine all’arroganza e alla prepotenza di questi signori che, sicuri della loro intangibilità, ci impongono cio’ che vogliono determinando il bello e il cattivo tempo nel paese, bello per loro, cattivo per noi. Una volta eletti i « nuovi », si ripeterà prontamente l’operazione « buttafuori » anche contro di loro qualora mostrassero di ripetere i giochini dei loro predecessori. La paura di perdere la gallina dalle uova d’oro ridurrà la loro ingordigia. E’ l’unica possibilità che ci resta: pensiamoci, anche se questo gli strateghi della nostra politica lo sanno benissimo e si faranno una legge elettorale ad hoc per mettere all’agolo chi vince le elezioni e com’è già accaduto, non riesce a governare. Ecco perché alle prossime elezioni SARA’ INDISPENSABILE UNA ECCEZIONALE, TRAVOLGENTE VALANGA DI VOTI.

Domenica 30 gennaio 2022 19:32:49

Matteo e la "leale ingenuità"


Buonasera Sign. ra. Liliana... finalmente il blog è tornato attivo dopo mesi inspiegabilmente rimasto out... Sono delusa, anche arrabbiata, ma riconosco a Matteo una lealtà verso i suoi avversari e anche alleati che altri non hanno... È stato un ingenuo e in politica l'ingenuità è sinonimo ahimè di debolezza e scarso acume nelle scelte e nelle dichiarazioni. Berlusconi nel fare un passo Indietro per la sua candidatura avrebbe votato solo per la rielezione di Mattarella. A lui non piace perdere e del Paese, del centrodestra che si schianta non importa alcunché arrivando addirittura a boicottare l'elezione della Presidente Casellati di FI! L'accordo in seconda battuta sulla Belloni era fatto ma il padre ignobile che bacchetta i due "ragazzini"Meloni e Matteo, dall'ospedale dove è ricoverato fa arrivare il suo niet forte e chiaro, spalanca le porte a Mattarella offrendo cosí un assist a Letta al quale non sembra vero piazzare ancora una volta un uomo alla Presidenza che certo di destra non è. Vergogna! ! Matteo non doveva cedere e invece ha offerto l'altra guancia e a questo punto anche la testa! ! Non è un voltagabbana ma neanche un navigante della politica, pecca di ingenuità e questo è un problema per un leader... Sinceramente non so cosa augurarmi.. bisognerebbe sbattere fuori Berlusconi con il suo codazzo di centristi ma senza loro le elezioni non si vincono contro l'armata Brancaleone della sinistra peró credo sia difficile in caso di vittoria governare per il cambiamento con questi personaggi! ! nsomma un vero dilemma. Matteo dovrebbe ascoltare e seguire la linea della Meloni e lasciare al palo Giorgietti e i governatori schiavi del sistema e dei giochi di Palazzo. Un saluto con affetto Sign. ra Liliana.

Domenica 30 gennaio 2022 15:12:53

Dalla padella nella brace


PER LA SIG. RA MARIA SAVELLONI
Cara Maria, spero prenda finalmente atto di chi è Salvini, un voltagabbana o un enuco... scelga lei. Da tanto tempo, se ricorda, ho messo in discussione l'operato di Salvini che dopo aver conquistato la stima e la fiducia degli italiani se l'è giocata facendo cadere il governo giallo-verde solo e semplicemente per ambizione smoderata illudendosi di poter portare gli italiani al voto, cosa che la sinistra non avrebbe mai permesso dato l'alto numero di consensi che aveva nel paese, solo un ingenuo poteva crederci ma uno Stato non può essere gestito da persone credulone se vogliamo dargli il beneficio dell'ingenuità. Questo ultimo insensato accordo con la sinistra ce lo poteva risparmiare. Come la sinistra avrebbe dovuto andare avanti ad oltranza invece di scendere a compromessi il che mi fa pensare che non si tratti di ingenuità. Siamo caduti dalla padella nella brace perché adesso il banchiere si arroccherà ancor più il diritto di decidere da solo mettendoci definitivamente in mano alla UE perché se caso mai non ne fosse venuta a conoscenza il sig. re di cui sopra si è incontrato con Macron per discutere nuovamente dello spettro del MES, credo che ricordi la fine della Grecia. Come le dissi in passato l'unica con gli attributi è una donna: Giorgia Meloni, che da tempo ha tutta la mia stima, e che farebbe bene a scrollarsi di dosso sia il fardello di Salvini che quello di quel partititino chiamato FI e unire le sue forze con quelle di Gian Luigi Paragone. Salvini sei finito per tua scelta, non sperare più nel voto degli italiani, forse faresti più bella figura a dimetterti. Sei stato una delusione forse se avresti resistito sarebbe caduto il governo e saremmo finalmente, dopo 10 anni, andati ad elezioni anticipate. Mi auguro che in futuro gli italiani possano decidere il Capo dello Stato si eviterà così di assistere ad un vergognoso teatrino, una sceneggiata pietosa.
Cara Maria un saluto affettuoso

Commenti Facebook