Messaggi e commenti per Matteo Salvini - pagina 9

Messaggi presenti: 4.232

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Matteo Salvini.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Matteo Salvini

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Matteo Salvini. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Matteo Salvini.

Lunedì 7 febbraio 2022 16:54:23

Tutti sono utili... nessuno indispensabile


PER LA SIG. RA ANNA
Gent. ma signora Anna, probabilmente avrà pensato ad una svista in realtà a suggerire alla Meloni di fregarsene di Mediaset non sono stata io sebbene le dico sinceramente che condivido il pensiero della sig. ra Iliana o Liana, non ricordo. Fortunatamente Giorgia ha tante opzioni per divulgare il suo programma su altri canali, come si dice tutti sono utili nessuno indispensabile e ci sono canali televisivi indipendenti dalla casta che fanno informazione e non terrorismo mediatico. Detto questo, per fare cosa buona e giusta, Giorgia dovrebbe liberarsi sia del partitino di Berlusconi, quest'ultimo si è dimostrato proprio un "signore" e non dico altro ma deve anche eliminare che la palla al piede di Salvini che con scelte sbagliate e non giustificabili, ha bruciato l'opportunità di liberarci della sinistra che dopo ben dieci anni, nei quali ha agito per mettere in mano agli stranieri 'Italia e le sue eccellenze, sta continuando la svendita. Per quel che mi riguarda e come scrissi molti mesi fa su commenti e messaggi Meloni, l'unica alleanza che dovrebbe stringere è con Paragone.
Non pretendo che si condividano le mie idee ma certo un Berlusconi pieno di se che si abbassa a certi ricatti, evidentemente ha appreso molto in fretta la lezione e le scelte del governo basate appunto sul ricatto, un Salvini che dopo aver fatto cadere il governo giallo- verde ha prestato non una ma tutte e due le guance alla sinistra non sono certo sinonimo di fiducia.
Un caro saluto
Liliana

Lunedì 7 febbraio 2022 11:40:33

Per la Signora Liliana
"Giorgia fregatene, Mediaset ti caccia, etc.". Mi scusi se mi permetto si sottolineare che:
1. - Se vuole continuare ad avere ottimi sondaggi, GIORGIA NON DEVE AFFATO FREGARSENE. Dovrebbe solo cambiare atteggiamento e mostrasi piu' furba di Salvini e di Taiani smussando gli angoli e CONSOLIDANDO L'ALLEANZA;
2. - Nessuno puo' "cacciarla" visto che il suo è un partito forte e INDIPENDENTE.
Con simpatia.

Domenica 6 febbraio 2022 15:18:55

Ciao Matteo. Ti scrivo dalla bassa bresciana. Con la storia del vaccino vi siete bruciati migliaia di voti. In famiglia ho un figlia di 23 anni con dei problemi di salute seri. Per lei da 2 anni la vita è ferma per colpa del covid. Come se non bastasse per colpa della sua malattia. Mi aspettavo una presa di pisizione netta seria cattiva contro il green pass. O almeno battersi per renderlo non così pesante per chi ha problemi seri. La lega è in caduta libera e te ne renderai conto a breve.. i leghisti sono stradelusi. Non uso altri termini. Gradirei una risposta.

Sabato 5 febbraio 2022 16:45:16

Giorgia, ti cacciano da Mediaset? Fregatene, noi non vedremo più i programmi delle televisioni di Berlusconi. li vedrà la simpatica Ronzulli e tutte le altre Signore del suo partito, che insieme a Sileri ha dichiarato di dar la vita maledetta agli Italiani liberi edi rinchiuderli in gabbia come topi. Berlusconi inviti pure quelli che lo hanno mandato a pulire il sedere ai vecchietti.

Sabato 5 febbraio 2022 14:12:44

Una legge elettorale maggioritaria?


Una legge elettorale maggioritaria? In italia esiste solo come idea-araba fenice, totalmente astratta. I politici la voteranno MAI per mantenere l'ingovernabilità e la possibilità di galleggiare e di riempire abbondantemente le loro fauci a scapito e dispetto degli italini. Continueranno ad aggrapparsi all'ancora della proporzionale salva-tutti, tranne la Meloni che verrà isolata, azzittita o semplicemente messa all'angolo. Ti stimo molto, Giorgia, svegliati e dedica le tue notevoli capacità di donna politica esperta a CEMENTARE IL CENTRO DESTRA, a dargli un assetto tale da rendere impossibile ogni accusa di fascismo. I voti li avete, la situazione è piu' che favorevole per riuscire finalmente a strappare il paese dalle grinfie della sinistra-ragnatela che come la vedova nera uccide l'Italia e la sua democrazia ma, "costituzionalmente". Puoi farlo, Rinunzia a scalzare Salvini che malgrado certi battibecchi è benvoluto dai suoi, insieme, tentate di recuperare Taiani e Toti e il gioco sarà fatto. Non è facile, ma TU PUOI farcela. Lascia che sia il popolo a decidere CHI vuole alla guida della coalizione. Rifletti, per le ottime qualità di Leader che hai dimostrato, avrai sicuramente la preferenza di tutti noi. Continuando l'assolo, ci perderai a favore di Salvini e a tutto danno dell'Italia perché i Signori e Padroni di questo paese non vi lasceranno MAI al governo per 5 anni, ripeteranno i giochini "costituzionale" dei quali sono maestri perché la vostra maggioranza risicata li consentirà.

Venerdì 4 febbraio 2022 10:34:19

Tutti "appesi"a Draghi!


È andata come è andata.. delusi sicuramente ma ora basta fare il gioco della sinistra. La maggioranza degli elettori é di centrodestra e chiede unitá. Basta giocare allo sfascio... Berlusconi vuole ricostruire il centro, Salvini vuole federare, Meloni vuole rifondare tutto... E basta con questo teatrino! ! Bisogna parlarsi, concordare una linea politica e andare avanti.. soli si perde, sicuro! ! Un' utopia sperare di vincere se si marciasse separati.. Draghi ha voluto un politico alla Presidenza della Repubblica e non un tecnico perché avanzava dei diritti pena la fine della legislatura e per scongiurare ciò, tutt, tranne una, hanno fatto "colombina, "! Forse la Belloni aveva qualche chance non essendo un politico ma Berlusconi si è opposto e quindi a quel punto... È stata una resa una ammissione di incapacità collettiva! Possibile che solo Draghi sia l'unico in grado di governare il Paese in questa fase difficile? Incredibile ma sembra sia così... Tutti incapaci e timorosi. Un consiglio? Atto di umiltà, scendere dal piedistallo, incontrarsi, ammettere i propri sbagli e lavorare per ricostruire. Giorgina ti stimo molto, lo sgarbo è stato grande, venire ignorate fa male e rabbia ma per il bene del Paese bisogna tornare insieme Soli si perde. Le Pen insegna... e anche la storia del centrodestra insegna... vi diamo la possibilità di governare, poi vi scontrate e la sinistra scaltra e opportunista torna al potere. Un pó di maturità per piacere... Matteo, Matteo... una signora non si lascia ad aspettare, bastava chiarire... ma non è mai tardi.

Giovedì 3 febbraio 2022 15:56:32

Cara sig. ra Nadia
sicuramente è vero, nell'attuale situazione, che stando all'opposizione non si governa ma guardando positivamente verso una prospettiva futura si spera di tornare al voto quindi concentrare in quell'occasione i voti sulla Meloni è auspicabile affinché abbia una maggioranza tale (il 50%+1 sppunto) da poter decudere e incidere fortemente sulle scelte delle varie camere, vero è che se si torna ad una legge elettorale proporzionale decade tutto e non ci sarà governo in grado di governare e decidere all'unisono per il bene degli italiani e la rinascita della nostra Patria un tempo definito "Giardino d'Europa" oggi paragonabile sotto tanti punti di vista ad una discarica, un paese allo sbando in mano al più forte contro il quale in più occasioni la Lamorgese non ha inteso far intervenire le forze dell'ordine le stesse che invece sono state scagliate in tenuta antisommossa contro cortei pacifici di cittadini con bambini al seguito o contro studenti indifesi, UNA VERGOGNA. Per quanto riguarda il Quirinale credo che dopo decenni di presidenti di sinistra sarebbe stata il momento anche in nome della democrazia tanto ipocritamente decantatadi, cambiare con un Presidente VERAMENTE al di sopra delle parti. Mi chiedo come mai Carlo Nordio sia stato ostacolato dal salire al colle, un uomo di stato, un uomo di legge che ha combattuto contro la mafia, le brigate rosse e non solo... forse la sinistra temeva l'apertura del vaso di Pandora?
La scelta di convogliare i voti alle prossime elezioni verso la Meloni scaturisce dal fatto che oltre ad essere una leonessa nel difendere le sue condivisibili idee è l'UNICA per coerenza che invece non si è mai incontrata negli altri esponenti di partito sia di destra che di sinistra sempre pronti a scenfere a compromessi pur di restare a galla. Una cosa è certa, se la Meloni dovesse, una volta raggiunta una maggioranza schiacciante, inginocchiarsi al potere la prima cosa che farò sara quella di restituire la tessera elettorale. Giorgia Meloni è per quel che mi riguarda l'ultima spiaggia.
Un caro saluto

Giovedì 3 febbraio 2022 10:31:39

Buongiorno Sig. ra LILIANA,
Non pretendo che tutti siano d’accordo con me, ci mancherebbe altro! Ho visto solo come si vince e come si perde!. Senza voti perdi con i voti vinci!
Non si può rimanere sospesi a lungo in un Paese che a dir poco è sull’onda della nevrosi comune.
Ci sono problemi urgenti che devono essere risolti quindi non mi interessa molto di chi sale o scende dal Quirinale! L’errore di Salvini che Lei dice che ha commesso nel governo giallo- verde è la stessa questione che si è posta con i giallo- rossi! Non si può governare con idee completamente diverse tra loro. Salvini ora è al governo non decide da solo e purtroppo deve fare il bel tempo e sperare che ciò che chiede almeno in parte sia accettato da tutti. La On Meloni è una grande PERSONA, ESPERTA E CAPACE MA, all’opposizione, non si governa. Tutto diventa il contrario di tutto!. Non si governa con i sondaggi e non si governa con un punteggio che non sia il 50% più 1! Le idee rimangono idee ma i fatti sono questi.
Ricambio di cuore i miei migliori saluti

Mercoledì 2 febbraio 2022 14:54:31

Le guerre non si vincono battendo in ritirata


PER LA SIG.RA NADIA
Gent. ma sig.ra Nadia pur comprendendo il suo punto di vista mi dissocio perché se l'onestà è un grande punto di forza l'ingenuità è un grave punto di debolezza non accettabile se pensiamo che i politici decidono per le nostre vite e Salvini avrebbe dovuto alzare le antenne già al primo no della sinistra alla sua lista di candidati al Quirinale. Per quel che mi riguarda sarebbe dovuto andare avanti ad oltranza le guerre non si vincono battendo in ritirata. Quando si è circondati da belve si cerca di difendersi non si offre il proprio vorpo alle fauci delle belve, i gladiatori pur consapevoli della supremazua del leone non aspettavano inginocchiati di essere azzannati. Per quanto riguarda la strategia di indebolire i 5s cercando un accordo con Di Maio a mio modestissimo parere sarebbe l'ennesima stupidaggine avendo già avuto modo di conoscerlo per cui decise di far cadere il governo. Per non parlare che proprio i 5s. Conte e la sinistra tutta lo hanno mandato a processo sostenendo che quella del blocco navale era stata una sua iniziativa smentiti fortunatamente dalle prove grazie alle competenze dell'avvocato Buongiorno. Sarebbe un film già visto. Cmq nel rispetto delle proprie idee la saluto cordialmente
Liliana

Mercoledì 2 febbraio 2022 12:54:48

In politica la buona fede non è praticabile


PER LA SIGNORA LILIANA
Non ho detto che Salvini sia un ingenuo, ho detto che ingenuamente, inteso come in buona fede, si è fidato di due persone come Letta e Conte. Ho anche sottolineato che in politica la buona fede non è praticabile. Vede, anche un Einstein puo’ essere turlupinato da un perfetto imbecille, furbo come una volpe e disonesto fino al midollo, per la semplice ragione che la persona onesta e corretta certe idee contorte e disoneste non riesce neppure ad immaginarle, dunque non potrà mai prevenirle. Ci sono passata ache io e so di cosa parlo. Come lei, faccio parte di coloro che ammirano la Meloni, purtroppo l'ambizione le sta facendo fare errori imperdonabil com'è accaduto già alle amministrative. L'ambizione sta facendo crollare Forza Italia. L’ambizione sta demolendo quella che era un'alleanza solida che si presentava compatta a rappresentare il Centro-Destra. Anche Toti ha fatto la sua parte solo per svariate ambizioni personali. L'ambizione offusca l'intelligenza e disgrega. Meloni, Taiani e Toti non hanno capito che per sconfiggere le menti macchiavelliche dI una sinistra disgregata, ma compatta nell'architettare astuzie vincenti, bisogna RESTARE UNITI. LO SPETTACOLO CHE DALLE AMMINISTRTIVE IN POI I TRE STANNO DANDO AGLI ITALIANI DISORIENTA E PORTERA' GIOCOFORZA ALLA DISPERSIONE DEI VOTI OTTENUTI FINO AD OGGI PROPRIO GRAZIE ALL' IMPRESSIONE DI UNIONE CHE RIUSCIVANO A DARE. Ambizioni e interessi personali verrebbero moderati solo con un severo sbarramento al 10%. Ma, si sa che i tacchini non festeggiano il Natale, dunque partitucoli che fanno lo 0, 1, l’1, il 2 o il 3% continueranno a proliferare e con loro la miriade di presidentucoli e segretarietti che trovano finanziamenti da gestire liberamente e restano a galla grazie ai tanti giornalisti compiacenti, arrivati alla ribalta non si sa come, che ne fanno « personalità » intervistandoli e invitandoli continuamente in TV a profferire i loro piccolo Verbo in miserevoli, squllide e ripetitive trasmissioni fatte di un nulla integrale. Prima degli ultimi avvenimenti avevamo due greggi senza pastore né cani, adesso ne abbiamo tre con 36 pastori sprovvisti di cani e, in certi casi, perfino di gregge. La differenza tra la senza dubbio abilissima Meloni e il « sempliciotto » Salvini sta nel fatto che quest’ultimo, nella sua « semplicità » ha capito che da solo non va da nessuna parte, sta cercando di avvicinarsi ai 5 Stelle di Conte per sottrarli al PD e ridurne la forza. La Meloni questo pare non lo abbia capito impegnata com’è a fare il molto poco abile gioco di assolo. L'"ingenuo" Salvini sta tentando di smussare gli spigoli che fanno male alla coalizione e di addolcire la Meloni la cui presunzione la porterà a ritrovarsi parcheggiata in un angolo da una futura, quanto sicura, legge elettorale propozionale intesa a favorire ammucchiate di ogni tipo, l'ingovernabilità, i brigli per agguantare il potere e il caos nel quale sguazzano a loro agio. In attesa degli eventi, la Meloni sta chiaramente mirando a spodestare Salvini per soffiargli il posto di leader del centro-destra. Peccato, fino a sei mesi fa l’avrei votata senza esitazione, adesso votero’ l’onestà, la semplicità e la correttezza di Salvini del quale molti italiani pare abbiano dimenticato che si è fatto processare pur di proteggere il suo paese quando ne aveva la possibilità e cio’ senza ordinare blocchi navali e nel rispetto dei veri bisognosi di aiuto medico e civile. Sono i fatti che contano, i toni forti e perentori restano fiato sprecato destinato a sperdersi nel vento delle chiacchiere dell’astuzia.

Commenti Facebook