Messaggi e commenti per Carlo Calenda

Messaggi presenti: 93

Lascia un messaggio o un commento per Carlo Calenda utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Mercoledì 23 settembre 2020 19:42:59

Caro Calenda, Il referendum è andato come tutti sappiamo, anche grazie ad una campagna informativa ridicola, in cui si focalizzava tutta la LEGGE sul taglio dei Parlamentari e basta, mentre tutto l'impianto della legge è ben più complicato e va ad investire questioni delicate, quali i vari cambiamenti alla nostra Costituzione, non più tutelati come lo erano prima... vabbè, ormai è fatta e speriamo bene.
A proposito invece delle elezioni REGIONALI, il risultato per la sinistra è stato pessimo, con un totale di 15 regioni in mano alla DESTRA, su un totale di 20. Invece il PD quasi canta vittoria! Probabilmente si aspettavano di andare peggio e si sono accontentati di non avere un tracollo totale, incredibile ma vero. I Partiti di Sinistra (OK, chiamiamoli così, per semplificare) apparentemente NON si pongono il problema del PERCHE' stiano avanzando Salvini e Meloni, e anche questo fa pensare, e molto. Qualche personaggio afferma che. a livello europeo, c'è un ritorno delle sinistre socialdemocratiche e che le spinte "populiste" si sono fermate; mi domando: DOVE ? Di sicuro non qui da noi, ed è molto probabile, in caso di crisi di governo e quindi di elezioni anticipate, che avremo Salvini come Primo Ministro. La cosa però non fa agitare troppo i vari uomini della Sinistra, Zingaretti in primis. Io credo e temo che lo sappiano benissimo, i nostri "saggi" di color rosa fumetto (rosso no di certo) che la realtà è proprio questa e che lascino così volutamente spazio alle destre dicendo o facendo capire al popolo "Vediamo cosa sanno fare... ". Allora, al di là del masochismo insito spesso nella sinistra, direi che un atteggiamento del genere è prima di tutto offensivo nei confronti di chi li vota ed inoltre è stupido, visto che non fanno niente di concreto per contrastare l'avanzata delle destre. Ma si sono domandati perchè la gente vota SALVINI o MELONI? No, temo che non se lo siano domandato, altrimenti direbbero e farebbero qualcosa di serio. Al di là dei problemi economici drammatici, gestiti in modo a dir poco dilettantistico, credo che un forte argomento sia la SICUREZZA pubblica. Vediamo e leggiamo tutti i gironi di episodi di cronaca nera che in altri Paesi avrebbero portato i colpevoli in carcere per molti anni, ma che qui da noi si risolvono con i canonici quattro anni di carcere domiciliare. Bene, Salvini e Co. giocano molto su questo, cioè sulla INADEGUATEZZA delle nostre leggi, ormai valide per il mondo di Walt Disney, ma non in un Paese che deve affrontare una criminalità sempre più agguerrita, e di questo la GENTE si accorge benissimo. Cosa aspettano il Governo e il Parlamento a cambiare queste leggi? Perchè l'opinione pubblica non conta niente? Allora è vero che aspettano che sia Salvini metterci le mani...
Grazie per l'attenzione
Cordiali saluti
Giuseppe Giovagnoni - Roma

Venerdì 18 settembre 2020 11:33:04

Gentilissimo Carlo Calenda, qualche ora fa le ho scritto un testo ; non si preoccupi di rispondermi perché ho già avuto le notizie sui responsabili del suo partito Azione, al quale volevo iscrivermi, a Corigliano Rossano
So chi sono, uno di questi Francesco Madeo provenienza 5stelle poi, ovunque si sia potuto girare, è stato contrario alla fusione dei due comuni in unica città. Questo mi basta, perché è un ragazzetto qualunque e senza professionalità
I valori che lei sostiene sono anche i miei ma se vi rivolgete a questa gente sul territorio non andate da nessuna parte
Grazie
Ombretta Gazzola Minnicelli

Mercoledì 16 settembre 2020 11:51:54

La seguo con piacere. Il suo limite: essere è concreto cosa che purtroppo interessa a pochi.
Durante l'emergenza covid ho fatto proposte concrete per viaggiare con una certa sicurezza sui treni a lunga percorrenza ma nonostante l'apprezzamento del politecnico di milano la risposta è:: tanto presto ce ne liberiamo. Ho fatto anche proposte per la ristorazione ma la risposta è la stessa.
Insomma perchè darci da fare. Aspettiamo che passi.
Penso lo stesso valga per le sue condivisibili proposte ma che richiedono un impegno non commisurato ai voti che portano

Martedì 15 settembre 2020 16:45:43

Caro Calenda,
Scusa se mi sfogo con te, ma mi sembra che di politici disponibili ad ascoltare ce ne siano rimasti pochi. Almeno a te si può scrivere, nella speranza poi che i "filtri" non fermino troppi messaggi (compreso il mio).
Vorrei parlarti della vicenda dei nostri PESCATORI trattenuti in LIBIA, che io considero preoccupante.
Allora, come premessa, la Libia ha esteso in modo arbitrario le sue acque territoriali, portandole a 40 miglia nautiche, invece delle canoniche 12. Se ben ricordo, ci fu un episodio di qualche anno fa quando una portaerei americana entrò nel Golfo della Sirte, in acque internazionali, e due Sukohi libici, che volevano fare i gradassi, vennero abbattuti degli F 14 americani. Bene, le cose non sono cambiate affatto, anche dopo la caduta di Gheddafi, anzi, sono peggiorate. Almeno Gheddafi si accontentava dei soldi promessi da Berlusconi, mentre i due capetti libici attuali, Al Sarraj a Tripoli e Haftar a Benghazi, non si sa cosa vogliono (o meglio, ognuno vuole tutto il potere possibile). E noi? Facciamo come al solito la politica del "pesce in barile" organizzando riunioni in Italia, che non cavano un ragno dal buco, tranne regalare delle nostre motovedette che poi i libici utilizzano anche contro di noi. Sembrerebbe masochismo, o no? Ora è venuto fuori che Haftar, come scambio con i nostri pescatori, vuole la liberazione di quattro "calciatori" libici... peccato che siano già stati condannati a 30 anni di galera per gravi crimini commessi, incluso l'omicidio. Forse potremmo proporre di pagare un riscatto in denaro contante, sperando che serva a qualcosa.
Mi domando, se i pescatori fossero stati inglesi, americani o francesi, se Haftar avrebbe avuto la faccia tosta di proporre uno scambio del genere... non lo credo affatto. Sospetto che l'immagine del nostro Paese a livello internazionale sia scesa piuttosto in basso, se anche un rais locale si permette il lusso di sequestrare nostri cittadini, illudendosi (probabilmente a ragione) di cavarsela nel migliore dei modi. Sicuramente alla Farnesina avranno attivato la cosiddetta Unità di Crisi, con quale risultato? Meglio non chiedere, anche per non pregiudicare i colloqui in corso... dicono loro, cioè i diplomatici...
Io non mi considero né di destra né nostalgico, però, dovrebbe esserci un limite a tutto, o no?
Cosa farei io? Intanto farei richiesta all'ONU per far presente la prepotenza libica di estensione alle 40 miglia nautiche e poi, mentre al Palazzo di Vetro vanno nel panico, perchè devono convocare una riunione straordinaria... cosa farei?
1. Manderei un nostro gruppo di intervento (alias commando) in Libia, a liberare i nostri pescatori. I dettagli non li scrivo perchè farei il gioco del nemico...
2. Terrei nostri pattugliatori della Marina Militare nelle acque internazionali, a vigilare sui nostri pescherecci, dediti al loro lavoro.
Complicato? Non lo so, però una Nazione seria fa questo ed altro, e a volte occorre avere le "palle" per farsi rispettare. Sono idee fuori tempo? Può darsi, però non mi sembra neanche logico considerare le Forze Armate come una estensione della Protezione Civile e nella sfilata del 2 Giugno astenersi dal far vedere neanche un carro armato... e far sfilare i militari a piedi insieme alle crocerossine. Se guardiamo le parate militari che tuttora fanno in USA, Cina, Russia, c'è da impallidire, ma anche in Francia, non scherzano. Forse sto andando fuori tema, ma forse neanche tanto... se poi vogliamo diventare neutrali, basta dirlo e farlo (non so però come la prenderebbero gli americani...). Grazie per l'attenzione.
Cordiali saluti
Giuseppe Giovagnoni - Roma

Giovedì 10 settembre 2020 23:51:22

Buonasera Calenda
Lei mi piace, le sue posizioni collimano con le mie quasi sempre.
Ho intenzione di votare NO al referendum.
Per convincermi definitivamente ci vorrebbe una sua intenzione al taglio degli stipendi dei parlamentari.
Ok per mantenere gli attuali rappresentanti dei cittadini... ma vi vorrebbe una presi di posizione davvero decisa in merito a quanto sopra.
Sembrerebbe semplice.. basterebbe un -15% ma forse anche meno. Basta l'atto. e poi vedrà che moltissimi italiani sarebbero al suo fianco.
Anche perchè-diciamocelo- è davvero imbarazzante avere questi attuali rappresentanti del popolo (se ne salvano pochissimi sia in maggioranza che all'opposizione).
Forza Calenda, dica la parolina magica: TAGLIO dello stipendio a tutti i parlamentari!!!
Non è populismo... è... verismo (senza scomodare Verga)
Avrebbe la mia approvazione.
Cordialmente
Sergio Pirotta

Lunedì 31 agosto 2020 14:31:06

Caro Calenda, la considero uns persona seria ed intelligente, ma tutto cio' viene oscurato dalla supponenza che manifesta in ogno occasione. Le ricordo che per fare il grillo parlante bisogna essere certi che il percorso della nostra vita sia sempre stato libeare e trasparente. Le faccio un esempio: io le ho dato il voto alle elezioni europee, purtroppo dopo poco tempo lei e' andato via dal P. D. e ha fondato un partito. Non mi venga a dire che sono gli altri non coorenti, questi discorsi valgoni per per i creduloni e non per chi ama e segue la politica da sempre. Purtroppo un suo grsnde difetto e quello di credersi il migliore, metta l 'intelligenza che possiede al servizio del Paese e non faccia la guerra al P. D. che invece dovrebbe ringraziare. Lei non e' certamente di sinistra purtroppo ma non faccia battaglie che favoriscano Salvini e compagnia bella. Sperando di vederla sembra combattivo ma non arrogante, confido nel suo valore per aiutare il Paese ad uscire da una grave situazione. Distinti saluti, Fortunato Molinaroli

Martedì 25 agosto 2020 10:50:44

Buongiorno dott. Calenda, rispetto alla media dei politici Italiani, la considero tra quelli con un po piu' di buon senso, tuttavia, riguardo il prossimo referendum, sulla riduzione dei parlamentari e senatori so che Lei e' contrario, Invece va fatta, e le spiego le mie ragioni. Innanzitutto non possiamo permetterci una pletora di politicanti da strapazzo e opportunisti corrotti piu' grande degli stati uniti d'america, (dai nazionali a tutti gli amministratori regionali inutili e corrotti nelle loro gestioni ognuno a modo suo) dopo di che se va' modificata la legge proporzionale sulla rappresentanza FATELA SUBITO, anziche' sponsorizzare il NO nel nome che cosi verrebbe meno la democrazia di rappresentanza. Gli Italiani sono stufi, questo non e' populismo o sfasciare il paese per far vincere le destre, LA POLITICA E nella stragrande maggioranza e i loro politici IN ITALIA sono inadeguati per competenze e serieta' morale, corrotti e corruttibili, in politica ci si buttano solo per gli stipendi e benefit che non volete mollare. il paese e' da ricostruire a cominciare PRIMA di tutto da voi, NOI VOGLIAMO EFFICENZA, ONESTA MORALE PER IL BENE COMUNE DEL PAESE, NON PER QUESTA O QUELLA CATEGORIA VELOCITA nelle risposte ai cittadini dalla macchina burocratica statale, e il tutto aumentando controlli e massimo rigore penale per i corrotti e corruttori, mafie di ogni genere, banchieri delinquenti, basta assistenzialismo a pioggia, red. di cittad. rem. bonus e buoni spesa. Vogliamo imprenditori sani non opportunisti spesso collusi con il malaffare a scaricare costi sulla collettivita' di un paese, 234000 aziende di furbetti a beneficiare dei bonus a
FONDO PERDUTO causa del covid, e magari lasciando fuori quelli veramente in difficolta', ma onesti. Non vogliamo cialtroni come RENZI e la Bellanova per garantire extracomunitari nei campi per la raccolta, e favorire gli sbarchi per favorire imprenditori agricoli o multinazionali dei pomodori, e adesso anche al nord per la raccolta del prosecco di Valdobbiadene, E IN TUTTE LE ALTRE CULTURE Lei e' stato ministro al Mise, contratti regolari stagionali alla luce del sole, con tanto di buste paga regolari e contributi versati, (altro che Voucher, con i voucher dovremmo retribuire voi politici da Renzi alla Bellanova, DAI PARLAMENTARI AI SENATORI A VITA che permettete questo) oppure si espropriano i terreni a questi delinquenti, cosi come si fa con le mafie, gli imprenditori agricoli NON SONO DIVERSI O PIU' BELLI DEGLI ALTRI, O si estirpa questo cancro e il lavoro nero o questo paese non si risollevera' Mai, Invece di preoccuparvi delle votazioni adesso per le poltrone, occupatevi delle riforme di questo paese, anche quelle a costo zero, perche' non vi confrontate in tv dove i cittadini sentano quali riforme ogni partito propone, questa sarebbe gia' un inizio invece di fare talk show elettorali. riforme, GIUSTIZIA(penale e civile processi seri non per 20/30/40 anni' e certezza delle pene, senza sconti, fino all'ultimo giorno) SCUOLA, TUTTI I GRADI, LA RICERCA, RICONVERSIONE INDUSTRIALE VERDE E sopprattutto degli IMPRENDITORI, ERGASTOLO PER RESPONSABILI REGIONALI e territoriali per dissesto dei territori e per qualsiasi forma abusivismo, corruzione, e abuso d'ufficio. INFRASTRUTTURE come autostrade e ferroviario al sud, rete idrica nel mezzogiorno, altro che ponte sullo stretto, RIDUZIONE INQUINAMENTO CON SERVIZI PUBBLICI EFFICENTI E FUNZIONALI, VIA IL CONTANTE, TRACCIABILITA DI TUTTO, (chi e' onesto non ha nulla da nascondere) COSI SI ELIMINA IL NERO E 150 MILIARDI DI EVASIONE FISCALE all'anno. VA DIVISO il sistema bancario in Investimenti e solo risparmio (cosi eliminiamo i delinquetti furbetti dei crolli bancari). VA FATTA LA SEPARAZIONE DELLE CASSE DELL'INPS l'assistenza dalla previdenza cosi la finiamo di fare da BANCOMAT DELLO STATO. PER VOI PARLAMENTARI, SENATORI E PRESIDENTI DI REGIONE MAX 5000 euro al mese, niente portaborse e auto blu, rimborsi trasferte, alloggi e/o altri benefit di sorta, usate mezzi pubblici statali treni aerei autobus e tram gratuiti. A TUTTI I LIVELLI CHI E' SCOPERTO INQUISITO, COLLUSO CON IL MALAFFARE, ABUSO D'UFFICIO O INTERESSI PROPRI VA CONDANNATO E IMMEDIATAMENTE RADIATO A VITA DALLA GESTIONE DEL BENE COMUNE IN OGNI STRUTTURA GOVERNATIVA, REGIONALE E COMUNALE E TERRITORIALE.
CARO EX MINISTRO CALENDA cominciate anche solo da questi primi pochi seggerimenti e vedra' che l'Italia iniziera' ad essere migliore e piu'seria onesta e credibile agli occhi di tutto il mondo, Buon Lavoro

Giovedì 20 agosto 2020 17:14:27

Buongiorno dott. Calenda,

Sono un suo fan e, compatibilmente con i miei impegni, cerco di seguirla in tutte le trasmissioni nelle quali e’ invitato.
Mi permetta di presentarmi: mi chiamo Mario Cepparulo, medico, specialista in malattie infettive, un PhD in ricerca clinica, un master in HTA e con 8 anni di esperienza lavorativa all’estero, con responsabilità’ dei cosiddetti mercati emergenti (tutti i paesi del BRIC-MT, eccetto la Cina), per aziende farmaceutiche multinazionali. Da circa due anni sono tornato in Italia.

Mi chiedevo se, data la mia esperienza nel settore medico, sia nel settore pubblico (tra l’altro, prima di entrare nel mondo farmaceutico con un’esperienza ormai ventennale, ho fatto il medico pratico per circa 10 anni: ufficiale medico prima, specializzando a tempo pieno poi, ho lavorato nell’universita' durante il mio PhD ed inoltre sono stato medico di Guardia Medica ed infine Medico di Medicina Generale. Come vede, un’esperienza professionale a 360 gradi) che privato, potessi far parte del suo gruppo di lavoro della sanità’. Vorrei cercare di fare qualcosa per il mio paese: credo che potrei contribuire fattivamente a proporre idee e programmi per migliorare il SSN.

Gradirei molto, tra l’altro, poter fare la sua conoscenza e contribuire al successo di Azione.

Ringraziandola anticipatamente del suo feedback, le porgo
cordiali saluti

Mario Cepparulo

Giovedì 20 agosto 2020 10:07:03

Caro Calenda,
Scusami lo sfogo, ma ti considero uno dei pochi politici italiani degni di rispetto, quindi faccio con te la seguente riflessione:
- Considerando i tanti episodi di cronaca, più o meno nera, in cui si evidenzia sia la inadeguatezza delle nostre leggi, sia la inefficienza della struttura giudicante (alias Magistratura), l'OPINIONE PUBBLICA spesso cerca di farsi sentire, protestando sui social media (ormai la piazza non va più molto di moda). Ebbene, a fronte di queste lamentele, cosa accade? un bel NIENTE, o meglio, ogni tanto qualcuno si dice d'accordo sul fatto che le cose andrebbero migliorate e/o cambiate... però, poi non si vedono iniziative concrete. Quindi, ed esempio, ogni anno assistiamo, durante l'inaugurazione dell'anno giudiziario, al "minuetto" del locale Procuratore Generale (o chi per lui), che si lamenta della lentezza della nostra giustizia... e poi? Niente, i giudici non fanno sciopero per protesta, i parlamentari si fanno i cavoletti loro, etc. A volte mi chiedo se tutto ciò non faccia parte di un piano organizzato, per mandare al governo la DESTRA... non so se questo discorso possa essere considerato "complottista", però sta di fatto che è molto più difficile governare che non starsene seduti in parlamento all'opposizione, dicendo "Vediamo questi qua cosa sono capaci di fare! ". Ricordo ancora il buon Bertinotti, come esempio... Il tutto in un Paese in cui il debito pubblico continua a salire, l'economia ristagna e tutto il resto... dire che stiamo piuttosto "inguaiati" è dire poco.
Grazie per l'attenzione. Un cordiale saluto. Giuseppe Giovagnoni

Mercoledì 19 agosto 2020 15:47:26

Buongiorno Onorevole Calenda,
appena terminato di leggere "i mostri" ne ho comprato altre due copie e le ho regalate a due persone alle quali ho tentato, senza successo, di spiegare alcuni meccanismi costituzionali.
Nel suo libro, oltre a rappresentare con lucidità e sintesi la situazione politica italiana ed Europea, descrive, con un linguaggio comprensibile ma puntuale, la "procedura" della politica.
Mi sarebbe davvero piaciuto ascoltarla quando recentemente è venuto a Bergamo, ma non sono riuscita ad organizzarmi.
Buon proseguimento e complimenti.
Raffaella

Commenti Facebook