Messaggi e commenti per Carlo Calenda - pagina 2

Messaggi presenti: 310

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Carlo Calenda.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Carlo Calenda

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Carlo Calenda. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Carlo Calenda.

Martedì 29 marzo 2022 12:47:18

Europa come garante del mito russo della Grande Madre


Gentile on Calenda, mi permetto di inviarle una mia riflessione sulla situazione della Russia. Spero che sia di suo interesse,
Cordiali saluti
Giulio Marra
Università di Ca' Foscari Venezia

Il punto di partenza deve essere l’espressione usata da Putin della Grande Madre Russia. Che cosa si nasconde dietro questa espressione che enuncia un mito? Credo che abbia a che fare con una situazione sociale e storica che vede una possibile disgregazione della Russia in due entità contrapposte: da un lato la Russia che guarda all’Europa e dall’altro la Russia asiatica, dove si trovano il gas e il petrolio. Da un lato sta l’Europa e dall’altro sta la Cina, che vede con interesse assoluto le risorse naturali della Russia.

Se si considera la situazione da questo punto di vista la posizione di Putin risulta molto problematica e culturalmente asfittica. La sua posizione si ispira a una idea “patriottica” della Russia, la Grande Madre Russia, che si fa risalire agli zar, ma Putin nell’attuale situazione è uno zar dimezzato, trovandosi in un soffocante cul de sac tra l’attrattiva europea e la competizione con la Cina.

Quale la forza della Grande Madre Russia? L’invasione dell’Ucraina è comprensibile come una esplosione irrazionale che evidenzia una crisi di pensiero e di parola, che cerca di cancellare un lato del problema, l’attrazione europea, ma ha la sua vera origine nel timore della Cina, che viene momentaneamente sanato con un patto di alleanza.

Chi, del mondo occidentale, ha l’incombenza di trattare con Putin e con il suo establishment deve tenere presente questa situazione storica di disfasia - situazione senza via d’uscita molto pericolosa; deve cercare di capire quali sono le paure di Putin e del suo establishment; e deve cercare di capire quali sono le soluzioni che Putin presume di poter trovare – finora significativamente di carattere bellico; e quindi suggerire delle auspicabili alternative, culturalmente e storicamente formulate. Questa è la vera sfida politica e storica. Il fallimento in Ucraina può innescare conseguenze poco prevedibili.

Solo se queste vengono comprese si può arrivare a una soluzione che potrebbe significare una nuova struttura negli equilibri mondiali. E’ in grado l’Europa di presentarsi come garante del mito russo della Grande Madre?

Sabato 12 marzo 2022 14:43:43

Incontro per Anzio


Buon pomeriggio dottor Calenda sono la dottoressa Cappuccini Michela e ho avuto il piacere di conoscere parte del nuovo direttivo come la signora grippo o il signor lobefaro però come ho fatto presente anche a loro prima di imbarcarmi in questa nuova famiglia ho bisogno di conoscere il capofamiglia o sia lei per capire se le nostre e idee politiche collimano per poter portare avanti questo nuovo partito anche nel mio comune o se cedere al corteggiamenti del PD. In attesa di un suo celere riscontro le porgo cordiali saluti e attendo sua disponibilità per questo incontro avendo le lasciato il mio riferimento email e avendo i sopraccitati anche i miei recapiti telefonici come anche il i collaboratori della dottoressa grippo in quanto anche a loro Ho lasciato un mio bigliettino da visita. Buon lavoro dottoressa Cappuccini

Giovedì 24 febbraio 2022 16:16:26

Parlate della Raggi in maniera spropositata. Ascoltate i Romani nostranani e scoprirete che è stata colei che ha risanato il bilancio comunale. Mi domando se con la nuova amministrazione sono sparito o cinghiali. la vecchia guardia e la vecchia politica non muore mai. Mi rendo conto che con Calenda convivono pachidermi e demoni.

Giovedì 24 febbraio 2022 15:00:47

Votazione per la Raggi a presidente di EXPO 2030


Caro Carlo,
certamente gli avvenimenti che stiamo vivendo sono di gran lunga piu' importanti rispetto alla votazione per la Raggi. Credo comunque che la vicenda vada chiarita in modo netto. Non e' sufficiente dire che i motivi che hanno portato alla dissociazione di Italia Viva sono altri, La domanda che esige una risposta e' un'altra. La Raggi e' stata votata da Azione? Se si con quali motivazioni ? E come si concilia con tutto il percorso di Azione? Sono un semplice iscritto ad Azione, ma al momento molto deluso da quello che ho potuto leggere.
Cordialmente,
Carlo De Martinis

Giovedì 24 febbraio 2022 09:11:53

Mi dispiace Caro on. Calenda che anciora appoggiate la ex sindaca.
A questo punti ti ho votato come sindaco ma se continuo a esserci la sig a Raggi non tui voto mai piu.
E sono in parecchi che la oensano cone me.
Cari saluti

Martedì 22 febbraio 2022 11:44:14

Ucraina


Buongiorno, nel silenzio dei partiti italiani e dei loro leaders, mi sembrerebbe opportuno che il nuovo partito di Centro, sicuramente Atlantico ed europeista, battesse un chiaro colpo contro la politica espansionista e militarista di Putin e dei suoi ricatti ai paesi europei. L’attuale timidezza a sinistra è purtroppo legata al mito dell’URSS quale faro della rivoluzione marxista. Nella cosiddetta destra e’ invece il richiamo della foresta sovranista verso persone e paesi autocratici. Sarebbe pertanto una boccata di ossigeno che Azione facesse sentire la sua voce nel merito senza rincorrere nell’italico cerchiobottismo. È vero che la politica estera è tema di scarsissima attenzione nel ns paese ma a maggior ragione Azione dovrebbe differenziarsi. Grazie per la vs attenzione

Giovedì 17 febbraio 2022 12:42:41

Caro sindaco ti scrivo per evidenziarti alcuni aspetti della ns città che avviliscono noi cittadini che viviamo secondo le regole e nel rispetto della comunità. Come tanti cittadini romani che hanno scelto di vivere in zone tranquille nel verde cerchiamo di mantenere il ns quartiere pulito, tagliamo l’erba nei marciapiedi puliamo i tombini, ci autotassiamo per tagliare l’erba nelle aree pubbliche e cerchiamo di rispettare la raccolta differenziata. E su tale argomento si evidenzia l’incapacità del gruppo dirigente dell Ama che ancora oggi non ha capito che non funziona nè mai funzionerà se la raccolta non avviene puntualmente secondo calendario. Perchè non prevedere lungo le strade contenitori per la plastica, la carta, e affiancarli alle campane del vetro che vengono vuotate con regolarità evitando la raccolta porta a porta nei piccoli condomini ? ? I dirigenti Ama si sono chiesti perché molti secchioni lungo strada spesso sono vuoti e l’immondizia è a terra ? Spesso chi va a depositare l’immondizia, specialmente se anziano, non ha la forza di sollevare il coperchio agendo sul pedale e rifiuta per igiene il sollevamento manuale Parliamo ora dei contenitori porta a porta, l’Ama sa perfettamente quanti residenti ci sono nelle numerose villette presenti nella prima periferia romana ma non hanno ipotizzato contenitori idonei a contenere i rifiuti. Il meglio l’ama lo ha dimostrato durante il periodo della pandemia con tutti i negozi chiusi che non producevano rifiuti invece di attivare una decisiva pulizia della città hanno riprogrammato la raccolta, riducendola nelle zone residenziali ove i rifiuti aumentavano enormemente essendo tutta la popolazione chiusa in casa. Ultima invenzione Ama divieto di portare i rifiuti nelle isole ecologiche ove bivacca il personale Ama. Se non si è pagata la Tari è vietato incentivando quindi, da parte dei morosi, l’abbandono del materiale lungo le strade o affianco ai cassonetti. L’evasione si combatte diversamente
In altri paesi le isole ecologiche sono accessibili con il codice fiscale che apre il cancello, si entra con l’auto, si deposita il materiale nei contenitori indicati con un solo sorvegliante o al massimo 2 che controllano perché è loro vietato aiutare il cittadino. Il tutto registrato con telecamere. Ultima novità, speriamo fasulla, utilizzare gli addetti Ama come cosulenti del cittadino in prossimità dei cassonetti. Consiglio utilizzare i droni per identificare le discariche abusive e chi abbandona i rifiuti.
In tutta la citta sono spariti i contenitori ove gettare i piccoli rifiuti e le deiezioni canine che ritroviamo lungo i marciapiedi giustamente imbustate che in teoria dovremmo riportare a casa come indifferenziata. Si vedono poche persone che camminare con il cane al guinzaglio e bustine di feci canine in mano, specialmente i proprietari di molossoidi le abbandonano per strada. Ultima osservazione nella mia via giace abbandonato, da un mese, un materasso per letto familiare. Nella stessa via giornalmente transitano circa 7 mezzi Ama addetti alla raccolta rifiuti, nessuno si è mai fermato a raccoglierlo. E’ evidente che il personale Ama è poco interessato al decoro urbano e pensare che per essere assunti hanno cercato ovunque raccomandazioni e nel periodo di pandemia hanno ricevuto puntualmente lo stipendio anche senza lavorare, cosa che non capitata alle partite Iva. ESEMPIO DI EFFICIENZA DRAGHI PER LA LOGISTICA HA COINVOLTO UN ESPERTO. Last but not at least perché Ama servizio pubblico non lavora nella raccolta il sabato e la domenica ?
Grazie per l’attenzione SAURO SERINI

Giovedì 17 febbraio 2022 00:36:26

Ho 68 anni, sono un dirigente del trasporto aereo in pensione. Premetto che trovo intigrante il percorso di Azione, tuttavia non condivido il taglio appannato della nuova formula partitica: perche' non dichiararsi di ispirazione socialista? Comprendo i timori di perdere terreno verso il centro (contro i populisimi e sovranismi dilaganti). Tuttavia, se l'intento e' quello di salvare la frammentaziine/polverizzazione partitica (tanto piu' adesso che tutti i partiti minori cercano alleanze per una robusta sopravvivenza) perche' non giocare una sana carta identitaria? Recentemente ho partecipato ad alcune riunioni di Azione sul territorio (municipio nel quale abito) percependo una grande delusione: giochi gia' fatti, ambiti gia' decisi: scuola, pulizia dei parchi, buche, ecc... io pensavo, invece, ad una cellula di dibattito costruttivo in vista del congresso e perche' no, anche in vista di una possibilita' di essere attore nel processo costruttivo di Azione. In concreto, sarei lusingato di poterlo fare ma, caro Carlo, non vedo strumenti per poterlo fare. Sarei anche interessato ad attivarmi nelle tematiche del trasporto aereo (mia non troppo vecchia competenza) ma non so con chi farlo. Infine non mi è piaciuta la modalita' di alleanza con +Europa, se ne poteva parlare prima al congresso. Cio' che a mio avviso manca è la costituzione di cellule di dibattito politico sul territorio: punti di aggregazione e propositivita' per Azione, cosi' come sopra accennato cio' che si fa sui municipi mi sembra che sia qualcosa molto limitato a dare visibilita' a singoli e non a creare idee e input per la dirigenza di Azione
Maurizio

Martedì 8 febbraio 2022 18:53:53

Vorrei esserle utile


La seguo e la stimo, ho 73 anni e ne ho viste di belle... Di Lei mi fido, se in qualche modo posso esserLe utile sono a disposizione.
Ho un figlio Simone che fa il medico a Pisa, lui e' giovane e forte, ne approfitti !
Grazie e scusi la scrittura non propriamente ortodossa, nonostante tutto prendo con filosofia il lato serio della vita.
Distinti e cordiali saluti, Ivano Maggiolo da Torino

Martedì 8 febbraio 2022 13:32:18

Referenti Campania


Lei è una persona seria e oggetto della mia stima. Vive la realtà ma è lontano dai problemi reali, giornalieri della proverà gente. Una piccola attenzione Le potrebbero portare maggiori simpatie. Mi dia la possibilità di collaborare al Suo progetto. Cordialità

Commenti Facebook