Messaggi e commenti per Massimo Giletti - pagina 2

Messaggi presenti: 576

Lascia un messaggio o un commento per Massimo Giletti utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Massimo Giletti

Sabato 13 marzo 2021 13:38:18

[Denuncia di mancato/voluto titolo di medico]

Buongiorno dottor Giletti, le sembra normale che la mia compagna, medico vaccinatore da 30 anni, molto esperta nel settore, seppur non specializzata in igiene, percepisca €14, 00(quattodicii/00) lorde/ora ? In una emergenza come questa la direzione amministrativa della ASST di Como, le ha addirittura ridotto le ore di ambulatorio, pur di non pagarla di più. Dott. M. Giletti, conserviamo una sua foto fatta a Sanremo (davanti all'hotel Nazionale) con la Dott. ssa Anna la mia compagna. La salutiamo cordialmente Gianni.

Sabato 13 marzo 2021 12:24:54

[Costo dei vaccini]

Ho l'impressione che la necessita' di dover procedere ad una vaccinazione di massa porti politici e scienziati a minimizzare gli effetti collaterali negativi, dell'astrazeneca, allorquando invece altri paesi, forse piu' rispettosi della salute pubblica, hanno deciso di sospenderne la somministrazione. mi viene un dubbio atroce:: forse astrazeneca ha un costo per lo stato molto piu' basso rispetto agli altri vazzini. dr. giletti, la prego di indagare su tale aspetto. grazie.

Sabato 13 marzo 2021 11:35:33

[Progetto Vita]

Sono Simona coluccio, Mamma di una bimba affetta da una gravissima patologia dalla nascita. Mariapia oggi ha 14 anni; sono stati anni di grande sacrificio, ma tra alti e bassi grazie a dio siamo qui a raccontare quello che si vive una famiglia della Calabria. Una Calabria bella per certi aspetti, Ma per noi famiglie spesso non è così bella. Spesso le leggi sulla carta sono sono una favola, ma poi si perdono nell’applicazione. Premetto che la mia piccolina 2 anni fa è stata ricoverata per 3 mesi in rianimazione in un ospedale di Messina in Sicilia. Le sue condizioni erano molto difficili, in uscita dall’ospedale la bimba viene dimessa con un piano (adir) che prontamente abbiamo comunicato al nostro distretto. Loro ci hanno garantito i presidi per la bimba e la terapista e 2 ore di assistenza di un infermiera al giorno, anche se il piano ci parla di un assistenza più adeguata alla mia piccolina anche perché oltre al gravissimo ritardo neuro-psicomotorio e anche epilettica -farmaco resistente- un mese fa ho protocollato la richiesta del progetto di vita, sono stata convocata dai servizi sociali, penso che questi progetti devono decollare per dare una vita dignitosa alla mia piccolina. Premesso questo, vorrei capire una madre con 4 figli, unico genitore, che deve anche poter lavorare, come può gestire da sola tutto questo? È giusto vivere prigioniere io e lei? La sua colpa è quella di essere nata con questa grave patologia? La disabilità non è una scelta, ma una condizione da tutelare. Io ho deciso di accettare e amare la mia piccolina con tutte le mie forze, Ma lo stato non può abbandonarci. Confido nella vostra sensibilità e di un vostro positivo riscontro!
Cordiali saluti Simona coluccio!

Numero telefonico: 320-------

Mercoledì 3 marzo 2021 18:41:03

Complimenti a Lei, ed agli altri suoi colleghi di altre reti, per la lezione di vero giornalismo d’inchiesta, con cui meticolosamente e coraggiosamente sono stati messi in luce i molto poco chiari intrecci, alla base dell’approvvigionamento delle mascherine durante la fase acuta dell’emergenza corona-virus. Patetica, nella trasmissione del 28/3, la difesa del Commissario da parte del giornalista del F. Q., (giornale che in tema di giustizialismo è sempre stato in prima fila se trattasi di politici a loro sgraditi) credo anche tesa a difendere chi, nel precedente Governo, avrebbe dovuto essere a conoscenza dei fatti. Finalmente ci ha pensato Draghi, forse anch’egli scandalizzato da quello scambio di sms cifrati che credevo esclusiva dei mafiosi, ovviamente però toccherà alla magistratura l’accertamento di eventuali reati.

Martedì 2 marzo 2021 15:19:31

Egr. Giletti,
nella glorificazione del festival di San Remo, da giorni in atto su tutti i mezzi di informazione, non si fa cenno alcuno ai compensi percepiti dai vari personaggi che animano lo spettacolo durante le cinque serate della manifestazione.
Ecco quali sono i compensi:

AMADEUS: 600. 000 € omnicomprensivi pari a DIECI ANNI DI STIPENDIO DI UN DIRIGENTE SCOLASTICO.
Nel dubbio che il soggetto non potesse arrivare a fine mese è stata scritturata anche la consorte per l'anteprima festival.

FIORELLO: 50. ooo € a serata per un totale di 250. 000 € pari a CIRCA DIECI ANNI DI STIPENDIO MEDIO DI UN DIPENDENTE PUBBLICO.

IBRAHIMOVICH: 50. 000 € a serata idem c. s. Resta difficile capire il motivo della sua chiamata. Forse i serbatoi del suo yacht di 30 metri sono vuoti e deve ancora pagarne l'ormeggio ed il rimessaggio.

OSPITI VARI. 25. 000 € a partecipazione LO STIPENDIO MEDIO DI UN ANNO DI UN DIPENDENTE PUBBLICO per una comparsata.

Una trasmissione di inchiesta ed approfondimento come "NON E' l'ARENA dovrebbe analizzare se tali cifre siano tollerabili nell'attuale situazione del paese e quali reazioni possano indurre nella moltitudine di persone che REALMENTE sta subendo le nefaste conseguenze della pandemia.
Mi rendo conto dell' imbarazzo nell'affrontare un argomento che pone in evidente conflitto di interessi; può esserle però di conforto il considerare che essere pagato da Cairo è ben diverso dall'essere pagati con denaro dei contribuenti.

Un saluto

Lunedì 1 marzo 2021 11:46:29

Degrado acquedotto romano


Ho scritto a tutti. Ente Parco, Sovraintendenza, Unesco, stampa locale ed estera. Tutto per fare emergere il gravissimo stato di abbandono del nostro patrimonio storico e in particolare dell'Acquedotto Romano, nel Parco degli Acquedotti, a Roma. Sembra un paradosso.
Erbacce vecchie di decenni stanno sbriciolando tutta la struttura di gran parte dell'Acquedotto. Se vuole le invio delle foto.
E poi parlano di tutela dell'Arte.

Domenica 28 febbraio 2021 20:52:24

[Vaccino Russo]

Gentile Dottore, sto ascoltando come sempre la sua trasmissione, ho sentito che lei argomentava il vaccino Russo Sputnik. A riguardo poiché la mia compagna è di origine Russa, tant'è che in questo momento si trova l'u, mi raccontava che in Russia il vaccino Sputnik è superato. Nei prossimi giorni metteranno a disposizione un nuovo vaccino molto più potente senza richiamo. Spero di aver fatto cosa gradita.
Saluti. Dr. Pino Murica Cell. 368-------.

Sabato 27 febbraio 2021 22:50:13

Campagna di vaccini anticovid per personale docente ed Ata


Egr. Dott. Giletti, Le scrivo non nascondendo il profondo sdegno e la preoccupazione provata per l'assurda vicenda relativa alla campagna vaccini anticovid, appena cominciata, a beneficio e tutela della salute dell'intero personale del comparto scuola. Sono un cittadino Campano-Salerno e sono un docente di un Istituto superiore in quel di Roma. Si, proprio così, sono un precario, uno come tanti che, fra le altre cose, porta la colpa di non essere nei ruoli stabili del personale docente e, pertanto, dopo oltre dodici anni di vita spesi ad insegnare un po' qui e un po' là, dopo diversi master, per la didattica e concorsi, sempre nell'ambito scolastico, e per i quali sono utilmente inserito in graduatoria nel Lazio, per il MIUR e per lo Stato, continuo ad essere solo un numero e, per quella solita colpa di cui sopra Le accennavo, ad essere destinatario di un trattamento "differenziato",. Sembra incredibile, ma è proprio così! Nel Paese che fa del lavoro e dell'uguaglianza i principi fondanti il proprio essere civile, il proprio "marchio di fabbrica" da ostentare, contro tutto e contro tutti, ogni qualvolta le fondamenta della forma repubblicana e della democrazia, dovessero vacillare, si trovano, per uno strano scherzo della natura, anche docenti di serie B, abili e "arruolabili" ma non di ruolo.

Ciò premesso, Egr. Dott. Giletti, Le rapprento che questi docenti - precari, che proprio come lo scrivente, continuano a recarsi presso le sedi di lavoro ogni giorno e di settimana in settimana e a rischiare di contagiare ed essere contagiati, ad oggi, per la cecità della politica nazionale, ma soprattutto per le scelte dei nostri beneamati Governatori, non è nelle condizioni di poter ottenere il vaccino contro il covid 19.

In pratica, la Regione Lazio non ammette l'iscrizione nelle liste vaccinali dei docenti precari che provengano da fuori Regione e che non siano domiciliati nei posti dove prestano l'attività lavorativa.

In pratica, ciò che poteva essere rapidamente risolto tramite l'invio dell'elenco degli aventi diritto da parte degli uffici del personale docente di ciascun istituto, andando a parificare la posizione di ogni docente, a prescindere dalla provenienza e dalla tipologia contrattuale, non è stato realizzato.

Mi appello a Lei Dott. Giletti, dove le Istituzioni sono carenti e incapaci di ideare poche semplici soluzioni, che peró potrebbero risolvere un grande problema.

Inutile prendersi in giro, la scuola, pur con tutte le accortezze del caso, è e continua ad essere l'ambiente per eccellenza per la diffusione del virus. Tutto ciò mette a rischio i nostri figli e i nostri nuclei familiari.

Pertanto, continuo a non capire come si possa pensare di lasciare il personale scolastico fuori sede, privo dell'elevato grado di protezione che solo il vaccino, allo stato, può garantire in una certa percentuale.

Certo di un cortese riscontro.
Distinti saluti.

P. La Banca

Sabato 27 febbraio 2021 20:15:11

Salve
io sono delusa da lei perchè vedo che non fa niente per il popolo, le sembra normale che il ministro Speranza nonostante le sue accuse è ancora lì a decidere zona rossa o gialla. Noi popolo che paghiamo il canone ci meritiamo rispetto e invece lei e tutti i suoi colleghi continuate a stare dalla parte del governo. Ogni volta che invitate il dottor Amici ci sono tutti gli oppositori e non è giusto, invitate anche altri dottori come Amici e soprattutto fateli parlare, non è giusto ascoltare una sola campana, altrimenti per me il suo programma non esisterà più.

Mercoledì 24 febbraio 2021 10:07:56

[Ristori Bar]

Il governo Conte determinò il Credito di Imposta per gli affitti per i mesi Covid del 2020. EBBENE ieri il commercialista mi dice che occorre riversare con le sanzioni il credito di imposta del mese di giugno in quanto un determinazione dell'Agenzia delle Entrate di gennaio 2021 afferma che non era utilizzabile fino al 28 ottobre 2020.
Ma mi chiedo in questo Paese il governo decreta, il cittadino si adegua, altri decidono diversamente ed il cittadino ne subisce le conseguenze! ! Si può ipotizzare di continuare così? ? già che ci sono vorrei aggiornarla sul sistema ristori: sono stati erogati in percentuale bassa (20% occorrerebbe almeno il 35% della perdita di fatturato) ma la realtà è che questo è un settore dove il 99, 99) % degli imprenditori evade il fisco! Chi si lamenta in maniera esagerata perchè non ha ricevuto che pochissimi euro, è semplicemente perchè fatturava ufficialmente poco! ! Quindi per i ristori non ci si potrebbe lamentare più di tanto, Gli onesti e corretti si incazzano per il resto, (concorrenza sui prezzi di chi dispone di personale in nero, e non fattura; mancanza di controlli seri della G. F. componenti che rendono complesso reggere il confronto con i "Furbi" - cordiali saluti

Commenti Facebook