Messaggi e commenti per Lilli Gruber

Messaggi presenti: 921

Lascia un messaggio o un commento per Lilli Gruber utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Sabato 22 giugno 2019 21:01:43

Ciao Lilli come mai quel comunista di m... a si è presentato nella Tua trasmissione vestito scuro e non di rosso ? ? ? ? ? ? ?

Sabato 22 giugno 2019 19:25:34

Per la sedicente Anna: ciao Anna, mi stai confermando che "hai preso molto dalla Gruber". Per le note riguardo a ciò, leggiti tutti i commenti alla conduttrice in questo sito. Poi, non avendo di meglio, ricorri ai papaveri, e ti ripago con lo stesso fiore-soggetto e con gratitudine: "Lo sai che i papaveri son alti, alti, alti, / e tu sei piccolina, e tu sei piccolina", ma probabilmente anche graziosa. Ti devo poi confermare che, a parte quelle personali, non ho idee, idee del tipo di quelle da esportare. Dopo le acquisizioni (i risultati) della mia ricerca le prime idee che ti vengono in testa sarebbero quelle di ricominciare tutto da capo, ma seguendo la Natura. Al punto in cui siamo arrivati, è molto difficile, per non dire impossibile, ma bisognerebbe studiare..., e possibilmente sul mio libro, non sui romanzi di Liala o su Piccole Donne della Alcott: Una volta mi è stato detto: "I miei libri me li scelgo da me! " - O. K., ma prima leggili, così sai cosa scegliere e cosa no. Chiudo ringraziandoti per gli apprezzamenti sul mio curriculum..., però ti devo far osservare che mi son dilungato su quello perché tu, un po' perfidamente insinuante, ancora come la Gruber, avevi fatto cenno alle vendite del mio libro e io ho cercato di farti capire che in qualità di industriale e docente, non ho bisogno di qualche migliaio di euro in più di quanto già ho, e ho cercato di dartene la prova e la motivazione per la quale ho scritto un libro, non certamente rivolto, e il tuo caso lo evidenzia, a una platea popolare: in parole povere quel libro non era destinato a far soldi, ma a una élite: Buon Dio, perché perdo il mio tempo con te? Sarà per la cocciutaggine della mission che mi sono imposto o per la mia educazione a rispondere a chi comunica con me. Mi ripeto su Einstein: si fa minor fatica a spezzare un atomo che a a togliere un pregiudizio. Ciao. Flavio Formelli

Sabato 22 giugno 2019 15:59:37

Le paure
Per indurre i bambini all'ubbidienza
gli adulti ricorrono senza alcuna reticenza
a fantastiche invenzioni mostruose davvero:
l'orco, il lupo cattivo, perfino l'uomo nero.
I bambini diventano così docili, ubbidienti
e sottostanno ai genitori ed altrui intenti.
Questo stratagemma che induce paura e terrore
è utilizzato da novelli ducetti con clamore.
Ecco alcune paure usate dell'oggi e di ieri
da chi vuole indurre la gente ai propri voleri:
Il Paese è minacciato da un'invasione
che distruggerà le radici della Nazione.
I Neri! Attento! guai, se li tocchi
ti trasmettono malattie e pidocchi.
Alzate la guardia, onesti e bravi cittadini!
Gli sporchi zingari vi rapiscono i bambini.
Nelle moschee si addestrano feroci terroristi,
pronti a sterminare sia nordici che suddisti.
Di notte i migranti entrano nelle dimore,
rubano, picchiano, seminano terrore.
Perciò armatevi e senza remore sparate
a queste belve feroci e dannate.
Perciò un premier dà incoraggiamento,
imbracciando un mitra come suo armamento.
Le nostre donne, se non sono accompagnate,
rischiano di essere selvaggiamente stuprate.
I migranti paghi son di pochi quattrini
e perciò rubano il lavoro ai nostri cittadini.
Agli zingari sono assegnate case popolari
e gli Italiani masticano bocconi amari.
Sostegno economico dato ai rifugiati,
mentre i nostri rimango poveri e disoccupati.
Tali paure vengono sostenute da notizie false,
pubblicizzate e diffuse in tutte le salse.
E "il popolo", indotto da ducetti, le paure fa sue,
e ridiventa bambino credulone, capra e bue.
Pasquino, giugno 2019

Venerdì 21 giugno 2019 13:15:00

Buongiorno, seguo i suoi programmi e volevo dirle che lei non può dire studiate a chi con molta probabilità ha studiato più di lei. ha ormai da tempo un modo di intervistare che non è democratico ma chiaramente di parte. guardi per essere sicura sono andata a rivedere vecchie interviste ai politici di tutti i partiti e la invito a farlo cosi potrà anche lei rendersi conto. renzi lo fa monologare fino a quando non si zittisce da solo a tutti gli altri lei parla sopra, non è educato e in televisione anche antidemocratico.
inoltre ha degli atteggiamenti che un giornalista non dovrebbe mai avaere, intervisti faccia domande ma spesso insinua e l insinua con quel ridere di che non si sa poi non sono idonei al ruolo che riveste e per cui viene pagata. mi dispiace davvero molto di questo suo atteggiamento le scrivo solo perché magari spero che possa ravvedersi e tornare ad essere una giornalista che rispetti il suo mestiere e tutte le persone.
abbiamo bisogno di giornalisti superiori al mero pettegolezzo coraggio!! !

Venerdì 21 giugno 2019 09:52:21

Ieri sera ragazzi ho visto per sbaglio piazza Italia e finalmente si son visti gli italiani veri quelli fuori dagli studi televisivi Prima gli italiani. Case popolari asili, a Monfalcone, Lodi, Sesto san Giovanni, Roma Alla grande. Hanno intervistato persino le vecchiette sperando... e queste giu' botte!! ! A Rosarno in Calabria la ex giunta regionale Pd aveva fatto costruire con soldi europei 60 alloggi SOLO per migranti, in un paese dove erano quarantanni che non si costruivano case popolari. E il nuovo sindaco ha detto che non gli frega un cazzo ma metà di quegli alloggi devono andare agli italiani bisognosi tanto quanto i migranti se non di piu' visto che sono ITALIANI. Vedete all'esterno degli studi televisivi si vede quello che la gente vuole, c'è la realtà!! ! Avanti così!! ! Fabrizio

Giovedì 20 giugno 2019 17:02:15

"canotto e mezzo" devo dire è SUPER!! !! Fabrizio

Giovedì 20 giugno 2019 16:57:10

Ma perché vi incazzate tanto con quella rifatta (male) e suoi sempre soliti ospiti?
Andate a vedere lo share che ha e quanti la vedono...
Io guardo un film o esco a bere una birra. Comunque, guai se non continua la Gruber, Carofiglio, quello con la parrucca bianca, ah Severgnini ecc Sono una pubblicità pazzesca a zero euro (non paghiamo neppure il canone) Vi ricordo che a novembre ci sono le elezioni regionali in Emilia…. Coraggio abbiate pazienza, dove li troviamo sponsor così? Fabrizio

Giovedì 20 giugno 2019 16:48:43

Ieri sera hai vomitato odio mentre il vermicello al tuo fianco annuiva con lo sguardo.

Giovedì 20 giugno 2019 16:46:21

PARITA' DI GENERE

HO RINUNCIATO AL VOTO PER TUTELARE UN DIRITTO

Gentile Lilli Gruber,
spiego, ritenendo l' argomento comune a molte donne, perché il 16 giugno non ho potuto esercitare il mio diritto di voto in occasione del rinnovo del consiglio comunale di Alghero, mia città di residenza.
Recatami al seggio al mattino, sono stata chiamata a votare col mio nome e cognome seguito da
" in… cognome di mio marito". Ho fatto presente al presidente di seggio che nei miei documenti di identità compare solo il mio nome e cognome, gli unici che mi identificano da quasi 59 anni, e che dunque vi era difformità tra le due documentazioni. Alla risposta che era per una migliore identificazione dell' elettore ho dunque chiesto se mio marito fosse identificato col suo nome, cognome e " in … mio cognome". No, questo non è previsto dalla legge. Quale legge? Pare il Regio decreto 143 del 1942, mai abrogato e rispolverato in occasione delle elezioni europee.
Ho fatto mettere a verbale che chiedevo che tale stato venisse modificato in modo che io potessi esercitare il mio diritto al voto col mio unico nome e cognome, senza nessun " in " aggiuntivo.
Alle 19 e quaranta l' elenco elettorale non era stato corretto per cui ho rinunciato al voto, non identificandomi come moglie di… e non solo col mio nome.
Mi è stato anche chiesto se fossi separata, come se questo modificasse i termini della questione.
Che dire? E' vero che esistono cose ben più gravi ed importanti ma io mi sono sentita lesa nella mia identità più profonda e discriminata in quanto donna.
Abbiamo fatto un bel salto indietro.
A chi devo dire grazie per tutto ciò e soprattutto come posso fare per recuperare la mia identità?
Per inciso il mio matrimonio gode di ottima salute e mio marito appoggia totalmente questa protesta.

La ringrazio

Maria Luisa Manca- Alghero

Giovedì 20 giugno 2019 14:46:59

Ho spesso seguito le interviste di "Otto e Mezzo " e non capisco i differenti aggeggiamenti rispetto agli interlocutori.
Ogni persona (in uno stato democratico e di diritto) ha diritto di dire liberamente la sua opinione.
il giornalista con le sue domande (anche ficcanti, Travaglio dixit) deve consentire all'intevistato di esprimersi.
il giornalista che ha diritto di dire liberamente la sua opinione (come ogni altro cittadino) che interrompe per dire la sua opinione di fatto CENSURA L'INTERVISTATO.
Quando a scuola o ad un concorso si vuol bocciare uno lo si interrompe di continuo facendogli (con tono agressivo o al contrario suadente) domande continue e ripetute ottendo il risultato di confonderlo salvo che la presenza di spirito del soggetto (in sitazione non impari come invece a scuola o in un concorso) non faccia fronte degnamente

Si riveda l' intervista ad Alessandro Di Battista e si faccia un piccolo esame: anche perchè il suo atteggiamento è controproducente. le confermo la mia sgradevole simpatia !

Commenti Facebook