Messaggi e commenti per Lilli Gruber

Messaggi presenti: 1573

Lascia un messaggio o un commento per Lilli Gruber utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Venerdì 17 gennaio 2020 21:42:46

Che confusione!!!
questa sera, ma è successo anche molte troppe volte, presente la on. Boschi avete una gazzarra sinceramente fastidiosa, vi sovrapponevate in quattro e per lughi trati della trasmissione NON si capiva nulla, credo sia anche questione di civismo fare in mo che in una trasmissione gli utenti a casa capiscano cosa dicono le persone, ancora un paio di trasmissioni così e vi dico addio, non ne vale la pena
ed è, ripeto, anche poco rispettoso nei confronti del pubblico
un saluto cordiale
Gabriele Boccafogli

Venerdì 17 gennaio 2020 21:22:56

Gentile dott. ssa Gruber mi ha molto stupito e contrariato sentirle chiedere alla on. Boschi se era fidanzata. Normalmente pone la stessa domanda agli uomini? Sono certa che comprendera' il mio fastidio...
BASTA!

Venerdì 17 gennaio 2020 21:17:18

Dr. ssa Gruber, non faccia parlare simultaneamente i suoi ospiti. Si crea un pollaio e si sciupa una bella trasmissione. Francesco Alò... un attimo prima di cambiare canale.

Venerdì 17 gennaio 2020 21:13:57

Cara Lilli, é difficile capire cosa dicono i tuoi ospiti di OTTO E MEZZO perché parlano tutti insieme. Bisognerebbe mettere un po' di disciplina!

Venerdì 17 gennaio 2020 17:48:30

L'Italia è una democrazia ? E il famoso « ventennio » berlusconiano, di fascista memoria, è veramente esisitito ?
La sinistra cita numeri a caso, come sempre arrotondandoli in eccesso a suo vantaggio. Cerchiamo di correggere la stortura con NUMERI INCONFUTABILI. Berlusconi, il piu' « longevo » alla Presidenza del Consiglio, seguito di poco da Andreotti, ha governato in tutto 9 anni (3337 giorni) contro gli 8 anni e nove mesi (3057 giorni) del centro sinistra con i vari governi Dini, Prodi 1 e 2, D'Alema 1 e 2, Amato seguiti da tutta la serie dei NON ELETTI, Monti, Letta, Renzi, incaricati dal Presidente Napolitano, Gentiloni e Conte 2 dal Presidente Mattarella. Dalle dimissioni di Berlusconi nel 2011 NON SI E' PIU' VOTATO. LA SINISTRA SI E' INSTALLATA AL POTERE FINO AL VOTO DEL 2018 PER RICONQUISTARLO SUBITO DOPO, NEL 2019 SOTTO L'OMBRELLO DI UNA COSTITUZIONE "INTERPRETATA". La differenza temporale che si rileva fra governi di centro-sinistra e governi di centro-destra é di SOLI 280 giorni, meno di un anno che sarà ampiamente riassorbita a vantaggio della sinistra dalla durata del Conte 2.
In considerazione di quanto sopra TUTTI i proclami sbandierati ai quattro venti dalla sinistra circa i problemi che avrebbe « ereditato dai governi precedenti » sono fasulli come la sinistra stessa che vive e specula sulla menzogna e sull'ambiguità senza mai tralasciare di rinnovare ogni tipo di accusa agli « altri », inetti e colpevoli di tutti i mali dell'Italia oltre che "pericolosi".
Il riepilogo vuole essere solo un pro memoria ad uso degli smemorati, abbindolati o compiacenti e testimonia la parte di RESPONSABILITA' REALI DELLA SINISTRA per l'andazzo del paese. I numeri attestano inoltre le menzogne sistemetiche e spudorate della sinistra che mente sapendo di mentire, preoccupata SOLO della sua sopravvivenza al POTERE.
Salvini sarebbe lo « sporco fascista », il « potenziale dittatore », pericoloso e poco democratico. Salvini NON ha cercato scorciatoie fatte di intrighi di palazzo per ottenere il maggioritario. Ha ingenuamente chiesto alla Consulta l'ASSENSO a indire un referendum con l'intento di LASCIARE LA SCELTA AL POPOLO. La Consulta HA RISPOSTO CON UNO scontatissimo NO, IMPEDENDO, DI FATTO E ANCORA, AL POPOLO DI ESPRIMERSI SCEGLIENDO LA FORMA E L'INDIRIZZO DEL GOVERNO CHE PREFERISCE.
E' COSI' CHE LA SINISTRA INTENDE DARE ESEMPI DI COMPORTAMENTI DEMOCRATICI ? E' METTENDO IL BAVAGLIO AL POPOLO CHE SI CONQUISTA IL POTERE IN UNA DEMOCRAZIA?
Se non « candeggeremo » al piu' presto con il nostro VOTO - FINCHE' CI SARA' CONCESSO - le poche regioni rosse che sono rimaste, non riusciremo MAI PIU' a liberare il paese da questa che si sta configurando sempre piu' chiaramente come una vera e propria dittatura TENTACOLARE della sinistra. Se resteremo inerti a guardare il progressivo sfacelo del NOSTRO paese, non avremo piu' il diritto di lamentarci. Perfino coloro che oggi si credono furbi appoggiando e sfruttando queste politiche a dir poco criticabili, ne pagheranno le conseguenze quando meno se lo aspettano. Siamo maggioranza nel paese, dunque facciamo sentire alta, forte e decisa la voce del nostro DISSENSO. CI RESTA ANCORA LA POSSIBILITA' PREZIOSA DEL VOTO CHE E' il SOLO GRIMALDELLO CAPACE DI SCARDINARE LE PORTE dietro le quali questi signori si sono BLINDATI e di obbligarli a lasciare la presa. Contiunano a ripetere che le elezioni locali NON contano, ma quando queste dimostrano, numeri alla mano, che TUTTE RIFIUTANO IL GOVERNO IN CARICA, NESSUNO POTRA' IMPEDIRE IL CAMBIAMENTO. Con l'apatia, saremo letteralmente dominati da una MISEREVOLE E INDEGNA ma POTENTE MINORANZA che troverà il modo di metterci a tecere definitivamente e, ovviamente, "democrticamente". Voi che potete, V O T A T E!

Giovedì 16 gennaio 2020 22:15:44

Spett. sig. ra Gruber,
ho assistito alla puntata di Otto e mezzo di giovedì 16 gennaio, ospite la ministra
dei trasporti Paola De Micheli.
Mi sarei aspettato una domanda sulla ordinanza della ministra in merito allo sciopero
del trasporto aereo del 14 gennaio 2020, con la quale uno sciopero dichiarato nel rispetto
delle regole è stato ridotto da 24 a 4 ore.
Mi chiedo: la sua è stata una dimenticanza o ha ritenuto che il fatto (che personalmente ritengo grave) non fosse degno di attenzione?
La ministra non ha dato spiegazioni in merito alla sua decisione, né all' opinione pubblica né ai sindacati (che si sono pesantemente lamentati della cosa).
Penso che lei abbia avuto (e perso) un ottima occasione per chiarire le motivazioni alle origini dell' ordinanza (a mio modo di vedere antisindacale) di Paola De Micheli.
Grazie per la sua cortese attenzione e cordiali saluti,
Stefano Cabras

Giovedì 16 gennaio 2020 21:13:23

Per favore non inviti più i ministri o deputati del PD o Italia viva, alla sua trasmissione, altrimenti è certo che le elezioni in Emilia Romagna le perdiamo. GRAZIE

Giovedì 16 gennaio 2020 16:24:59

Il REFERENDUM chiesto da Salvini per ottenere un sistema maggioritario è fermo alla Consulta da mesi. Ancora una volta il leader della Lega batterà la testa contro il muro del NO. Fin quando non si riuscirà a rendere effettiva la separazione delle carriere per i magistrati e a scalzare l'insediamento della sinistra in tutti i posti-chiave del paese, cambiare l'Italia resterà solo una pia illusione. Salvini e Meloni stanno solo perdendo il loro fiato e sprecando energie. E' URGENTE E INDISPENSABILE ANDARE A VOTARE fin quando ce ne è concessa la possibilità. E' IL SOLO MODO che ci resta per permettere al Presidente della Repubblica di sciogliere le camere: quando 21 regioni su 21 avranno votato CONTRO questo governo, sarà impossibile tenerlo in vita e permettergli l'elezione del nuovo Presidente e la nomina di 300 cariche decisive per tenere in pugno il paese. Se perderemo l'occasione, l'Italia sarà sempre piu' stretta nella spirale mortale della discesa che attualmente consente ai pochi di sfruttare e tenere sotto scacco i molti. Il pericolo non viene da Salvini o dalla Meloni, viene da una smaliziata e abilissima sinistra che subdolamente sta insidiando la democrazia per trasformarla in una dittatura di sinistra "costituzionalmente corretta" con l'aiuto di magistrati di parte. SE NON APPROFITTEREMO DI Q U E S T E REGIONALI PER FAR SENTIRE ALTO E FORTE IL NOSTRO DISSENSO, A TRENO PERSO CI RESTERA' SOLO LA SOPPORTAZIONE SILENZIOSA. Lo sfacelo che verrà lo avremo voluto noi e lo lasceremo ai nostri figli. Non lasciamoci incantare dalle parole al vento e senza senso che ci vengono somministrate da TV e giornali faziosi, ANALIZZIAMO il loro significato e ci accorgeremo che sono solo RIPETIZIONI dello stesso NULLA reiterate fino alla nausea con il "casuale" usi dei verbi sempre al futuro (faremo, decideremo, provvederemo). Novolette rosa buttate li' per abbindolarci col finto buonismo e tanti, tantissimi buoni propositi invisibili e volatili piu' dei gas.

Martedì 14 gennaio 2020 09:37:02

Piccolo richiamo alla nostra tanto citata Costituzione per ricordare a politici e cittadini alcune delle sue norme, dei suoi Precetti e dei suoi principi che sono DETTAMI cui TUTTI dovrebbero attenersi e che, se confrontati alla realtà attuale, inducono a porsi della domande:
Art. 1.
L'Italia e ` una Repubblica democratica, fondata sul LAVORO. La SOVRANITA' appartiene AL POPOLO, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Art. 2.
La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalita `, e RICHIEDE L'ADEMPIMENTO DEI DOVERI INDEROGABILI DI SOLIDARIETA' POLITICA, economica e sociale.
Art. 3.
Tutti i cittadini hanno pari dignita ` sociale [XIV] e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso [292, 37 1, 48 1, 51 1, 1177], di razza, di lingua [6], di religione [8, 19], di OPINIONI POLITICHE [22], di condizioni personali e sociali.
E ` COMPITO DELLA REPUBBLICA RIMUOVERE GLI OSTACOLI DI ORDINE ECONOMICO E SOCIALE
CHE LIMITANO DI FATTO LA LIBERTA' E L'EGUAGLIANZA DEI CITTADINI, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
Art. 4.
La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il DIRITTO AL LAVORO e PROMUOVE LE CONDIZIONI CHE RENDANO EFFETTIVO QUESTO DIRITTO.
ART 87
« Il Presidente della Repubblica è il Capo dello Stato e rappresenta l'UNITA' nazionale. ». Quando l' unità è chiaramente assente, come fà il Presidente della Repubblica a rappresentare una REALTA' che NON ESISTE ?
IL P. D. R. « Può inviare messaggi alle Camere. » Si suppone che lo faccia, ma raramente i cittadini ne hanno notizia a dimostrazione del fatto che il loro Presidente é intervenuto autorevolmete su certi andazzi.
IL P. D. R. « Indice le elezioni delle nuove Camere e ne fissa la prima riunione. » Quando un governo DIMOSTRA con i fatti di non governare rinviando ogni provvedimento o promulgandolo sotto « salvo intese » mentre gli eventi provano il progressivo collasso del paese, cosa dovrebbe fere il Presidente ?
IL P. D. R. « Autorizza la presentazione alle Camere dei disegni di legge di iniziativa del Governo. » Puo' essere rimesso in discussione un disegno di legge autorizzato dal Presidente come si sta facendo col « Decreto sicurezza » e con altri provvedimenti del governo « Conte 1 » ?
IL P. D. R. « Promulga le leggi ed emana i decreti aventi valore di legge e i regolamenti. » Perchè i Presidenti della Repubblica Italiana non ricorrono mai a questo articolo della nostra Costituzione ?
IL P. D. R. « Indice il referendum popolare nei casi previsti dalla Costituzione. » Perchè i Presidenti della Repubblica Italiana in caso di umani dubbi non indicono un referendum per avere chiaro il volere del popolo che potrebbe aiutarli a prendere decisioni molto difficili ?

IL P. D. R. « Presiede il Consiglio superiore della magistratura. » Perchè i Presidenti della Repubblica Italiana, in quanto capi supremi della magistratura non ne disciplinano i comportamenti con interventi mirati sull'operato palesemente inadeguato di certi magistrati ?

Art. 88.
« Il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse. » Camere che non producono provvedimenti EFFICACI per il bene del paese, vanno sciolte o mantenute. Nel secondo caso, su quali basi si lasciano proseguire ?
Art. 89.

« Gli atti che hanno valore legislativo e gli altri indicati dalla legge sono controfirmati anche dal Presidente del Consiglio dei Ministri. » Perchè un Ministro degli Interni viene messo sotto inchiesta per un atto coerente con le disposizioni di legge firmate dal Presidente della Repubblica e controfirmate dal Presidente del Consiglio ?
I dubbi sono tanti, le risposte poche.
Con il mio rispettoso ossequio al Signor Presidente Mattarella che non ha certo vita facile.

Lunedì 13 gennaio 2020 19:18:41

Ancora complimenti alla signora ANNA per i suoi interventi acuti e puntuali.
Approfitto per ricordare ai colleghi "messaggisti" che purtroppo la "divina" Gruber non legge nessuno dei messaggi che noi inviamo, altrimenti avrebbe almeno un poco moderato l'odiosa faziosità e il modo dittatoriale di condurre Ottoemezzo, che tanto è apprezzato da alcuni suoi accaniti fan. Oppure mi viene il dubbio che lei legga soltanto i pochi lapidari messaggi che, nel complimentarsi la invitano a continuare così ! ! Meno male che a quell'ora ci sono altri canali che lasciano spazio a dibattiti più aperti. Viva il telecomando.

Commenti Facebook