Messaggi e commenti per Corrado Augias

Messaggi presenti: 166

Lascia un messaggio o un commento per Corrado Augias utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Venerdì 24 gennaio 2020 14:36:35

Buongiorno Gent mo Dott Augias mi permetto di scriverLe ed è in assoluto la prima volta che uso i media per raccontare una storia quella di mia madre malata di Demenza di Alzheimer anche se gli eponimi poco dicono di questa condizione. Le scrivo perché accade una cosa paradossale ma prima devo brevemente raccontare, diciamo il prologo. Mia madre una sig di 82 anni che ha vissuto una vita difficile la guerra il bombardamento della sua casa i fratellini morti e poi una lunga stagione di duro lavoro con tre figli piccoli allevati accuditi protetti con pochi mezzi economici ma tanta generosa amorevole vicinanza Dopo la morte di mio padre nel 2007 rileva con mio fratello più piccolo l attivitá di famiglia non per soldi ma per amore del lavoro ci sono persone che non pensano alla pensione neanche a 70 anni Purtroppo per incomprensioni familiari, accade anche questo, negli ultimi anni di mia madre se ne occupa, o così pensavo, mio fratello, E le notizie che ricevevo erano che nonostante l eta stava bene. L agosto scorso invece viene ritrovata dai Servizi Sociali in casa in stato confusionale con la casa ridotta a un letamaio con ragnatele ovunque e cosa grave è impensabile come in un film dell orrore con la casa piena di scarafaggi che ricoprono non solo il letto ma addirittura il suo povero corpo. Era affidata di fatto alla custodia di questo fratello che l unica cosa di cui si era occupato era del bancomat :mia madre spendeva 3000 euro al mese per vivere così. Uno stile assai particolare di vita o un abbandono di una persona incapace ? Io faccio il medico e qualche opinione in proposito l avrei ma lascio l interpretazione a chi mi legge. Era il 26 agosto 2019! è questa situazione viene riscontrata dai Servizi Sociali allertati dall altro fratello che da almeno 1 anno non vedeva più nostra madre e non riusciva più a contattarla per l opposizione di chi l aveva in custodia. Dopo vani tentativi di ottenere spiegazioni siamo stati costretti a chiedere tramite i nostri legali un Amninistratore di Sostegno per la protezione di questa persona a cui era stato tolto tutto con violenza inaudita e sconcertante un delitto che nell antico Diritto Romano sarebbe stato punito con la condizione di Homo Sacer. Dicevo viene nominato un Amministratore di Sostegno estraneo alla famiglia che nulla sa di questa donna che mille dolori aveva superato ma che adesso fatica a riconoscere casa sua ; una pena infinita mi sommerse il giorno che la rividi non era più nell aspetto la mamma che ricordavo ma gli occhi si in fondo ad essi per chi sa guardare scorre la vita di cui tu sei stato parte e in cui ci si può ancora incontrare e riconoscere in quel legame che è nato in un tempo che non passa mai in quel legame madre figlio che sta nello spirito e per me che sono neurologo nelle profondità del cervello in quel mid brain sede delle emozioni nato 100 milioni di anni fa e che nessuna demenza può far dimenticare. Questa la storia ha molti passaggi dolorosi in questi mesi ma parlerò solo dell epilogo che mi ha spinto a scriverLe. In accordo con mio fratello che l aveva ri- trovata in tempo, altrimenti sarebbe morta per una caduta ad esempio capita a tanti anziani cosa ci sarebbe stato di strano. ho chiesto di potermi occupare io di mia madre sono anche un neurologo e so bene cosa serve ad un malato di Demenza sul piano farmacologico ma soprattutto del prendersi cura e come figlio so quali sono i ricordi, le emozioni a cui parlare parte indispensabile alla persona malata perché ritrovi finché è possibile l uscita dal labirinto che è la malattia cognitiva ma le emozioni sono il filo D Arianna per provare ad uscirne ogni volta ma il Giudice risponde che c è in atto un conflitto familiare tra due fratelli, vero, ma quello che omette di ricordare e che hanno salvato una madre da uno che l ha lasciata tra urina e scsrafaggi. Dovrei aggiungere altri dettagli patrimoniali ma per me non è questo quello che importa anche se è la ragione dell opposizione alla mia nomina da parte di chi l ha abbandonata che preferisce che sia un Estraneo ad occuparsi della propria madre un figlio che ha nascosto la malattia della mamma a tutti anche ai fratelli per avere mano libera sul conto ma alla legge questo non interessa, ma questa legge nega quell Incontro, al crocevia tra mente corpo spirito, che legge è ? Che legge è quella legge che nega a un figlio e una madre quell incontro e che impedisce a un figlio di prendersi cura di una madre sofferente è malata ? È una legge che dimostra che il Diritto si è separato dalla Giustizia facendosi norma concreta degli uomini e perdendo la sacralità del Simboloco ! È una legge figlia di una razionalità nata solo 200 ooo anni fa con la corteccia Prefrontale dell homo sapiens sapiens, ma dove di sapiente spesso non c è nulla, dimentica del profondo legame che unisce una madre ai suoi figli È una legge che dovrebbe ripensare se stessa e le sue ragioni per ritrovare il Sacro che restituisce significato alla dimensione del dirsi figli madri padri uniti in un Simbilico che nessuno divrebbe violare neanche la legge

Martedì 21 gennaio 2020 14:09:56

Il sig cingolani potrebbe, per cortesia, illustrare alcune delle contraddizioni cui accenna nel suo messaggio? mi interesserebbe molto conoscerle
grazie

Martedì 21 gennaio 2020 11:08:41

Dottor Augias, non so se ha risposto ai due ultimi messaggi della Signora F. Marcheselli e del Dott. T. Mazza: messaggi che non condivido dopo le mie tante ricerche storiche sul cristianesimo. Mi piacerebbe tanto comunque confrontarmi serenamente con i Suoi critici. A loro consiglierei di leggere il mio saggio "La vera storia del cristianesimo che i credenti forse non conoscono": insostenibili contraddizioni tra storia, libri sacri, insegnamenti e comportamenti del cristianesimo.

Lunedì 20 gennaio 2020 11:23:22

Caro Auguas, il dirsi atei è soltanto un atto di presunzione. Si dice pure che le bugie hanno le gambe corte. Queste, che voi atei perseguite, non vi porterebbero di certo a dire che state vivendo nell'anno 2020 (da Cristo).
Mazza dottor Terenzio

Domenica 19 gennaio 2020 09:53:35

L'abbiamo ascoltata al Duse. Molto deludente. Chi ha seguito qualche gruppo di Vangelo può contestare le molto piatte Sue affermazioni. Ogni credente non vede il Cristo elegantino sulla croce ma sa quanto orribili siano state prima le torture e va OLTRE LA CROCE. C'e' la RESURREZIONE DOPO. E se quanto accaduto nel Tempio non puo' essere accaduto perche' riportarlo. Non so se i partecipanti fossero credenti, a Bologna ne sono rimasti ben pochi, Pensavamo ad un contraddittorio fra uno scrittore credente e Lei giornalista convintamente ateo. I migliori auguri per un futuro meno buio

Lunedì 13 gennaio 2020 16:59:42

Caro Augias,

quello che mi spaventa dei cambiamenti climatici è la velocità. Se in pochi decenni di emissioni a livelli di industria e consumismo globalizzati (a valori inferiori agli attuali e senza avere coperto tutti i paesi del globo), siamo arrivati a questi sfaceli - subcontinenti in fiamme, oceani con isole galleggianti di rifiuti e micropalstiche, fusione accelerata dei ghiacciai, aria inquinata con cieli maròn diesél, specie viventi sempre meno viventi ecc - dove arriveremo nei prossimi pochi anni quando avremo un sistema sovraccarico di CO2 per le emissioni dei periodi precedenti e aumento delle nuove immissioni?
Se il PIL mondialie continuerà a crescere al 4% annuo medio come negli ultimi venti, avremo nel 2040 consumi annui di materiali, materie prime, risorse naturali, suolo, ossigeno, acqua, ecc del 220% maggiori di quelli attuali. Chi sulla terra può pensare che il pianeta potrà reggere questo ulteriore sovraccarico? Con questa progressione esponenziale siamo lanciati a folle corsa verso un infinito che ovviamente non raggiungeremo.

L'altra cosa che mi sgomenta è che di fronte a questi fenomeni così allarmanti c'è una fetta importante di opinione pubblica che invece di entrare nel merito, se la prende con una sedicenne che manifesta la sua sacrosanta preoccupazione!

Lei cosa ne pensa? La Repubblica e l'altra stampa "maggiore" non sentono il dovere di prendere sul serio questa minaccia, anzi questa realtà, prima della catastrofe ultima?

Cordiali saluti
AL

Venerdì 10 gennaio 2020 12:10:27

Buongiorno Augias, mi permetto di darle un consiglio.
vedo che ultimamente, sempre più spesso si occupa di Gesù Cristo e di tematiche a sfondo religioso, lei che ha sempre fatto professione di ateismo- Questo è un buon segno, capisco che vedendo la fine della sua vita che si avvicina, come tutti, o molti di noi, lei senta il bisogno di avvicinarsi al mistero. Il fatto è che finchè lei compie questa sua ricerca usando solo la Dea Ragione, rimpicciolendo tutto nel mondo delle sue idee, le sfuggirà sempre il nocciolo. Lei cita le beatitudini, quasi che Gesù fosse solo una specie di leader socialista... di nuovo, le sfugge il nocciolo, lì dove Gesù parla direttamente del regno dei Cieli. La invito a riflettere su queste sue (di Gesù) parole:" ti ringrazio Padre, perchè hai NASCOSTO le tue verità ai sapienti e agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli e agli umili. " Lei Corrado, onestamente, da che parte sta ? Come pensa di trovare così la chiave ? Finchè ci si affida all'intelletto non si va da nessuna parte, xchè è lo stesso intelletto che non sa spiegarsi come siamo capitati in questa esperienza che chiamiamo vita, che non conosce la sua stessa natura, e nemmeno la natura del mondo da noi percepito come esterno. " se volete entrare nel regno dei cieli dovete diventare come dei bambini "(cito un po' a memoria, ma il senso è chiarissimo. .) legga le vite dei nostri santi e mistici, lì troverà tutte le risposte vere ai suoi quesiti e alle sue pretese orgogliose, me lo lasci dire, che cercano di ingabbiare in concetti ciò che per sua natura sfugge ad ogni definizione e spiegazione umana. Se legge le vite dei grandi mistici del Tibet, trova esattamente le stesse cose, pur partendo da una via spirituale che non parla mai di Dio... un caro saluto, Beppe Brotto

Venerdì 10 gennaio 2020 01:54:21

Dottor augias io la seguo sempre volevo chiedere se può riprendere il programma che tanto è stato sempre seguito da lei telefono giallo su RAI tre grazie

Domenica 5 gennaio 2020 17:43:24

Gent. mo Dott. Augias, Vivo in Svizzera da 54 anni, non avevo compiuto ancora 18 anni quando arrivai in terra Elvetica e mi adattai a fare uno dei lavori più umili. Per il sostentamento dei miei cari in Calabria scelsi di lavorare come minatore stimolato dal salario più congruo. Lavorai allo scavo di cunicoli e pozzi d'adduzione delle acque alle dighe nei cantieri montani. Da scapolo vissi nelle baracche ai piedi dei ghiacciai, l'anno 75, sposai una compaesana e misi radici nel Luganese. Lavorai per 30 anni come minatore, in seguito a un'intervento alla schiena fui costretto a cambiare lavoro e trovai posto come stalliere per 16 anni. Lo scorso anno l'Onorevole Senatrice a vita "Liliana Segre" Durante una visita al Liceo di Lugano tenne una conferenza … seguirono opinioni discordanti pro e contro. Io espressi la mia opinione raccontando la storia toccante di (Bortolo,) mio anziano collega di lavoro fatto prigioniero nei Balcani e condotto a "Mauthausen".
Un mese dopo il redattore del Quotidiano Elvetico "Il Corriere del Ticino, " venne a intervistarmi a casa e, con mia meraviglia trovai l'intera terza pagina dell'intervista sul Quotidiano … con un sorprendente titolo: "Dal Buio dei Cunicoli alla luce della Poesia. " Avevo inviato una fotocopia dell'intervista al nostro Presidente della Repubblica per farlo partecipe della mia modesta gioia, ma nessuna risposta; Forse e capitata nelle mani d'un collaboratore distratto.
Distinti Saluti e Buon Anno.
Graziano Giuseppe Sia.

Sabato 4 gennaio 2020 11:02:56

Gent. mo Dott. Augias, Mi chiamo Giovani D'aleo son presidente di una associazione che cura e gestisce la Processione della settimana Santa a Trapani. Gli cortesemente di avere un contatto privato con la sua segreteria per organizzare un convegno sulle "ultime 18 ore di Cristo da programmare per il mese di maggio del 2020. cero una sua cortese risposta. Porgo distinti saluti. Arch. Giovanni D'aleo

Commenti Facebook