Messaggi e commenti per Matteo Salvini

Messaggi presenti: 385

Lascia un messaggio o un commento per Matteo Salvini utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Martedì 4 giugno 2019 10:07:32

Buongiorno Sig. Ministro e Vicepresidente del Consiglio,
Lei aveva promesso di far togliere gli studi di settore, ma a quanto pare saranno sostituiti dagli ISA, che sono ancora più complessi e con una ulteriore complicazione, che consiste nel scaricare dal cassetto fiscale un file XML che dovrà interagire con gli ISA preparati da noi commercialisti e infine verrà fuori l'indice ISA... E la faccio breve perché la cosa è molto più complessa e onerosa per noi del settore. Ci sono tante altre cose che vorrei spiegare terra terra, perché la gente che lavora è più concreta dei burocrati, noi siamo sottoposti ad una "tortura" di norme di adempimenti
inutili e dannosi. (come la registrazione fatture in Reverse Chargé ecc. ecc.)
Confido che Lei possa fare qualcosa, un grande saluto e buon lavoro. Maurizio Giovanni Pietro

Martedì 4 giugno 2019 07:58:48

Buongiorno signor ministro,
è da tempo immemorabile che si parla, in maniera inconcludente, di lotta all'evasione fiscale. Non crede che la soluzione, volendo, sarebbe piuttosto a portata di mano? Basterebbe privilegiare la tracciabilità di ogni movimento finanziario introducendo l'obbligo di pagamento tramite moneta elettronica (bancomat, carta di credito etc.) eliminando di fatto il contante, così come avviene in altri Paesi. Le pare un'idea percorribile quella di pagare tutti e pagare, nel tempo, il giusto?
Spero possa darmi una risposta. Grazie e buon lavoro.
Gabriella Pasetto - casalinga in Merano (BZ)

Lunedì 3 giugno 2019 20:38:22

Credere ad un politico è diventato davvero difficile; le promesse sono sempre state tante ma i fatti
pochi se non zero. In questo momento apprezzo però il suo atteggiamento e noto con piacere che il suo interessamento per l'Italia e gli italiani è sempre maggiore. Sta cercando in tutti i modi di tenere fede alle promesse fatte, anche se non sempre la strada appare spianata. A proposito di promesse Le vorrei però ricordare quella inerente il rimborso dei contributi versati da persone che poi, per diversi motivi non sono più riusciti a raggiungere il minimo per la pensione. Perchè lo Stato non ridà indietro quanto versato? a che titolo si trattiene quei soldi?. Mi farebbe davvero piacere ricevere una risposta in merito. Grazie- Cordiali saluti

Lunedì 3 giugno 2019 15:37:09

Gentile Ministro Salvini visto che grazie a lei finalmente le cose in Italia stanno cambiando e grazie a lei noi italiani stiamo riscoprendo una dignita' che sembrava ignorata/calpestata, sono qui a chiedere se potete emanare una legge che permetta a chi come me che ha dei soldi versati in un fondo collettivo.. Nel mio caso FAMA (fondo agenti marittimi aerei) premetto che avevo la carica di consigliere che non vuol dire nulla.. non ero un' agente marittimo.. ma una volta o causa disoccupazione o cambio lavoro si potevano riscattare, come esattamente previsto dal fondo spedizionieri, ma nel loro caso no... devi aspettare 65 anni... e nel frattempo se rimani povero ti attacchi,, ,, in accordo con le assicurazioni non puoi toccare un'euro in nessun caso solo se rimani invalido 100%.. mi hanno risposto tempo fa si rivolga ai servizi sociali... ho risposto che non voglio il reddito di cittadinanza ma i miei fottuti soldi che ho guadagnato con tanto sudore... e chissa quanti come me si trovano nella stessa condizione... spero che verra' emanata una legge che permetta di ritirarli per chi ne ha bisogno o almeno una parte
Grazie

Domenica 2 giugno 2019 16:28:31

Sei il migliore onesto e ci metti la vita

Domenica 2 giugno 2019 10:30:53

Sig. Ministro buongiorno,
Le scrivo come padre di una ragazza "Ufficiale Riserva Selezionata" della Guardia Costiera che ieri è stata scelta per sfilare oggi 2 giugno. Non le dico la gioia da parte di chi da piccola ha sempre desiderato di servire la patria con una divisa. Stamattina era al settimo cielo, foto di rito con colleghe e colleghe ma all'improvviso dopo un'ispezione le viene comunicato che non poteva partecipare perché "NELLA FONDINA NON AVEVA LA PISTOLA!! !)
Viene rimandata a casa da sola si immagini con che stato d'animo essendo io lontano e avendo perso da poco tempo la mamma.
È questa l'Italia dell'accoglienza, della solidarietà, del riconoscimento di chi ha deciso di servire la patria. È questa l'Italia che oggi celebra l'anniversario della Republica?
Buona giornata e buona festa del 2 giugno

Domenica 2 giugno 2019 08:22:55

La sinistra in Italia abilmente si è impossessata della RAI e di tanti altri mass media per poter influenzare l'opinione pubblica a proprio piacimento, di conseguenza l'opinione pubblica e fortemente pilotata. Leggo commenti con cui gran parte dei mali dell'italia si attribuiscono ai pensionati, le cose non stanno così. I mali dell'Italia, creati dalla politica degli ultimi 40 anni, sono principalmente tre e collegati tra di loro: una burocrazia inefficiente e parassitaria, una magistratura altrettanto inefficiente e parassitaria e pure piena di privilegi inaccettabili, una classe politica caratterizzata da personaggi parte in mala fede e parte incapaci. Per mantenere questo sistema di inefficienze e parassitismo, creato dalla politica a scopi elettorali, si è fatto ricorso ad una pressione fiscale divenuta soffocante e totalmente incompatibile con ogni speranza di ripresa economica ed occupazionale. Le pensioni erogate in precedenza con il sistema retributivo, i falsi invalidi ecc. incidono ben poco sul deterioramento della situazione economica nazionale, incidono invece in maniera significativa le inefficienze ed i falsi lavoratori delle pubbliche amministrazioni, gente che timbra regolarmente il cartellino in entrata ed in uscita ma che non fa nulla e percepisce stipendi da ricchi, non fanno nulla e non possono fare altro perchè non sanno fare niente, sono entrati in massa nella pubblica amministrazione per volere della politica a scopi elettorali e sono protetti dalle leggi sui lavoratori ma lavoratori non sono, sono parassiti. Questa situazione fatta di inefficienze e parassitismo determina la conseguenza che i cittadini italiani pagato di tasse, a parità di condizioni economiche, più del triplo dei cittadini degli altri paesi europei, senza considerare che negli altri paesi europei i servizi sono quasi impeccabili mentre in Italia sono scadenti su ogni settore, sopratutto al sud, in relazione ai servizi è come se in Italia si pagassero tasse venti volte in più rispetto al resto dell'Europa. So che non è facile risolvere questo problema perchè non è possibile dire ad un parassita della pubblica amministrazione: da domani per vivere devi andare a piantare patate anche perchè non lo sa fare. La colpa principale della comunità europea è quella di essersi fermata solo a definire le regole di un mercato libero di beni e servizi senza dettare regole su come amministrare le singole nazioni sopratutto fiscalmente. Se tra una nazione e l'altra ci sono enormi differenze di pressione fiscale e di chiara evidenza che si crea uno squilibrio economico. Vorrei ricordare, tra l'altro, che alcune tasse esistono solo in Italia come la tassa sulla proprietà (IMU), il super carico fiscale sulle pensioni (in molti paesi europei le pensioni non sono tassate e dove sono tassate la percentuale è minima), infatti i pensionati vanno a vivere in Portogallo e se nei paesi del Nord Europa il clima fosse mite in Italia non resterebbe nessun pensionato. le inefficienze, il parassitismo e la conseguente pressione fiscale hanno fatto diventare l'Italia una nazione dalla quale scappare.

Domenica 2 giugno 2019 07:50:24

Qusto governo è continuamente attaccato dalle altre forze politiche che a loro volta hanno fatto di peggio. Riducendo il paese nel disastro che si trova. Con che coraggio riprendono in giro gli italiani vergognatevi schifosi.

Sabato 1 giugno 2019 15:32:09

Signor Ministro, sento la necessita' di esprimere la mia approvazione riguardo ai provvedimenti epocali che si appresta ad attuare in campo economico. Concordo sui temi fiscali e sulla volonta' di completare opere necessarie, anzi, indispensabili al Paese.
Sono consapevole dei Suoi enormi impegni e delle grandissime responsabilita' che affronta quotidianamente, ma La prego, dedichi qualche minuto a REPLICARE alle opposizioni su un tema delicato che presentano in modo inacettabile, ovvero l'intervento sulle pensioni. I signori della sinistra divulgano ad ogni occasione che il Governo taglia le pensioni a milioni di italiani. La supplico signor Ministro, trovi il tempo per bloccare una verita' manipolata vergognosamente da questi "benpensanti". Il "taglio" consiste in pochi euro di mancata indicizzazione su assegni calcolati con il sistema retributivo, quindi elargiti al 30% oltre a quanto spetterebbe secondo meccanismi previdenziali privatistici. Mi permetto, nobile scelta per non sottrarre ancora risorse alle future generazioni. Contesti a coloro che si ergono a paladini dell'equita', che ridurre di pochi spiccioli un mensile fortemente regalato -magari a chi lo percepisce dall'eta' di 38 anni -, e' doveroso e rispettoso nei confronti dei giovani, dei ragazzi ai quali viene recapitata la "busta arancione" con una previsione indecente di misera quiescenza a 70 anni. Spieghi alla gente insistentemente che negli ultimi decenni le "forze progressiste" hanno demolito il sistema di welfare a fini elettorali - es. baby pensioni al costo annuo di 9, 5 mil annui ma con 531. 000 individui grati-. In pratica secondo la left wing, "due aperitivi" tolti a chi riceve ben oltre quanto spetti e' osceno, mandare in pensione chi oggi e' un liceale a 70 anni da indigente e' normale. Mortificali Matteo!
Grazie, con stima ed affetto
Luciano

Sabato 1 giugno 2019 15:19:33

Caro Matteo, sono anni, cioè da quando sei diventato segretario della Lega, che ti seguo con simpatia ed ammirazione, non ho mai mancato di farti avere la mia solidarietà ed il mio voto, però ora che le elezioni Europee sono alle spalle, è venuto il momento di fare cadere questo governo, non ne posso più dei grillini e di Di Maio, stanno portando l'Italia alla rovina e tu rimanendo al loro fianco ne sarai complice, questo non potrei perdonartelo costringendomi quindi a rivolgermi ad altro Partito.

Commenti Facebook