Messaggi e commenti per Gianrico Carofiglio

Messaggi presenti: 5

Lascia un messaggio o un commento per Gianrico Carofiglio utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Venerdì 25 gennaio 2019 11:39:43

Buon giorno.
La seguo spesso nelle interviste televisive, e la ringrazio per la pacatezza dei suoi modi e per la profondità delle osservazion; spesso però il suo interlocutore animato da bramosia di mostrarsi più che ascoltare quello che Lei dice, non riesce nemmeno a dare il giusto significato alle parole. Mi auguro che l'amore che Lei dimostra per la ricerca della verità, seppur profondamente nascosta per opportunismo, non venga mai meno e dia anche a noi speranza per un futuro meno incattivito.
Patrizia

Giovedì 6 settembre 2018 12:11:13

Caro Gianrico ho appena finito di leggere l'Ultimo capitolo del tuo libro Una mutevole verità e quando ho letto il trafiletto che indicava la reale esistenza delle persone e l' ultimissima frase che diceva che il figlio di 'u tuzz' era guarito, chiudendo il libro me lo sono abbracciato. Così per il tempo necessario ad abbracciare tutti i personaggi che mi hai fatto amare. Ti chiedo scusa per il "tu" ma ad una persona così diretta e leale come sei tu, riesco a dare il lei solo nel modo formale, sento molto forte un legame con te nel sentire le cose nel modo GIUSTO. L' Unico. Grazie. Mio marito non ha tempo per i libri, purtroppo, ma gli ho promesso, lui consenziente, di leggerglielo poco alla volta... chissà che non me lo prenda dalle mani per leggerlo lui!

Lunedì 1 aprile 2019 18:12:02

Stim. mo dottor Carofiglio,

mi chiamo Alfio Pelleriti, insegnante di Storia e filosofia, da un anno in pensione. Da tre anni presiedo un'associazione, "Piazza Grande", che opera a Biancavilla in provincia di Catania, una realtà difficile, dominata da un individualismo sempre più marcato e talune volte greve e becero e da una mentalità cristallizzata in una visione del mondo che richiama quella descritta dagli autori classici della letteratura siciliana, da Verga a De Roberto, Da Tomasi di Lampedusa a Sciascia, da Pirandello a Brancati. Un popolo cioè che ancora non vuole essere disturbato da chi vorrebbe approfondire, chiarire, ricercare e porsi domande. Si vuole ancora dormire, come diceva Don Fabrizio a Chevalley nel Gattopardo.

In tale contesto promuoviamo l'edizione di un periodico trimestrale a tema, aperto a tutti coloro che aspirano "al Vero, al Giusto, al Bello" come recita il nostro motto; aperto a coloro che vivono anche lontano dai confini del nostro "campanile" (tra i collaboratori del prossimo numero avremo un giovane sacerdote di Ponzano Veneto, Don Matteo). Oltre ai giovani collaboratori fissi della rivista, ardisco invitare delle "autorità" professionali e morali a mandare un loro testo che contribuisca ad approfondire il tema in questione.

Nel primo numero abbiamo trattato il tema "Il senso della democrazia" con un articolo del giornalista e scrittore Alfio Caruso. Nel secondo numero abbiamo approfondito il tema "Vita autentica ed etica della responsabilità". Nel prossimo "Realtà, Natura, Ambiente: la nostra amata Terra". So che le chiedo molto, ma saremmo tanto onorati di avere un suo autorevole intervento sulla rivista sulla quale riponiamo tante speranze al fine di smuovere le coscienze, almeno quelle dei giovani.

Se non può, pazienza, continueremo a seguirla con lo stesso interesse e con la stessa stima.

L'uscita prevista è la prima settimana di giugno, quindi dovremmo avere gli scritti per metà maggio. Naturalmente per lei non ci sono limiti di spazio.

I nostri contatti:

mail: ---

tel. 340--------

Le porgo cordiali saluti, miei e di tutta la redazione,

Alfio Pelleriti

Martedì 26 giugno 2018 16:35:10

Gent.mo Carofiglio non mi perdo un suo libro. Sono tutti splendidi! Spero di incontrarla a Mantova al festival letteratura. Grazie. Giuliana.

Mercoledì 19 settembre 2018 23:33:31

Grande scrittore, fine politico. Deve tornare in politica con un ruolo attivo ed importante
'Serve' al PD, è indispensabile per l'Italia in questo momento

Commenti Facebook