Messaggi e commenti per Carlo Calenda - pagina 3

Messaggi presenti: 93

Lascia un messaggio o un commento per Carlo Calenda utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Mercoledì 29 luglio 2020 20:12:03

Buonasera Dr. Calenda,
Non so se mai leggerà e risponderà a questa e-mail, ma ci provo comunque.
Mi chiamo Paolo D'Aria e sono uno studente pugliese di nascita e ormai milanese di adozione.
Dopo aver studiato e conseguito il BSc in Finance all'Università Bocconi, sono attualmente studente del MSc in Business Administration nonché intern in M&A e Financial Advisory.
Volevo in primis ringraziarla per avermi fatto rialzare dall'enorme delusione del renzismo e per rappresentarmi con competenza e meritocrazia.
Sono Pugliese (di Martina Franca per la precisione) rientrerò a casa dall'8 agosto e mi piacerebbe ospitarla e per una discussione del suo libro (che ho ovviamente e con piacere letto, la ringrazio per quel capitolo sulla scuola: è stato fondamentale per farmi rimboccare le mani e pensare ad un futuro che dipende anche e soprattutto da me) e soprattutto per animare 8l dibattito politico per le regionali.
Vivo in una terra che ha tanto da dare e non merita nè il conservatorismo e la grettezza mentale di Fitto (il paracadutato) ne tanto meno il maxicontenitore populista e becero di Emiliano. Credo che Scalfarotto sia una buona alternativa ma è necessario esser chiari sul nostro programma più analitici e quantitativi. Vorrei animare il dibattito in una città (Martina Franca) che ha appena visto l'apertura della Lega, lo spostamento di massa verso la Lega e pur essendovi state proteste oltre fascismo, comunismo e Bella Ciao non si e mai parlato del furto generazionale di Quota 100, dei mille difetti e problemi scaturiti dai decreti sicurezza.
La invito per discutere, mostrare l'esistenza di un'alternativa e a dar voce a chi studia ed è affamato di sapere per uscire dalla comfort zone ed affrontare il mondo.
Le lascio il mio recapito telefonico: +39 333-------.
Cordiali saluti e con affetto
Paolo D'Aria

Giovedì 23 luglio 2020 18:09:21

Condivido in positivo l'accordo di Bruxelles tenendo presente cio' che poi comportera' per l'Italia. Ma che ne pensa del disco verde preteso da Orban?

Domenica 19 luglio 2020 12:47:34

Buongiorno dott. Calenda,
Le invio alcune riflessioni/proposte su degli argomenti che reputo importanti per il futuro della nostra Italia:
1) Legge elettore;
2) Pensioni;
3) Cittadini garantiti e non

LEGGE ELETTORALE
Il dibattito politico che da decenni si propone di modificare la legge elettorale si scontra inevitabilmente con la visione di breve periodo (ed interessata) della parte proponente. I sistemi elettorali oggetto di tali dibattiti si dividono sostanzialmente in maggioritario e proporzionale con soglia di sbarramento, entrambi per dare stabilità ai governi che si andranno a formare.
Pur essendo stato in passato un profondo sostenitore del maggioritario ritengo che "regalare" seggi alla coalizione vincente non sia un buon servizio per la democrazia. Al contrario si potrebbe ipotizzare un sistema elettorale proporzionale senza soglia di sbarramento ma con maggioranza variabile così determinata:
il partito (non sono previste coalizioni) che ottiene più voti vince le elezioni e riceve l'incarico di formare il nuovo governo che dovrà essere votato da una percentuale di deputati e senatori che rappresentino una percentuale di voti favorevoli pari alla percentuale ottenuta dal primo partito a cui si somma la metà della differenza tra la percentuale ottenuta ed il 50%. Ad ulteriore tutela delle minoranze si potrebbe fissare un limite minimo del 40%.
In questa maniera si avrebbe una stabilità dei governi ed al tempo stesso una molteplicità di rappresentanti dei cittadini grazie al proporzionale puro senza sbarramento.

PENSIONI
Le pensioni baby (e non parlo per quelle dei politici) costano all'anno circa 9 mld. Se in momenti come quelli che stiamo attraversando non si riesce a riequilibrare questa sorte di discriminazione tra coloro che sono andati in pensione con pochi, pochissimi anni di contribuzione e le attuali e future generazioni, significa che in Italia si continua a legittimare l'esistenza di privilegi riservati solo ad alcune categorie di cittadini.
Credo che la maggior parte dei percettori beneficiari non si opporrebbe ad una decurtazione in percentuale anche minima del loro assegno e riguarderebbe "erga omnes" anche coloro ii quali percepiscono un assegno senza un adeguato numero di anni di contribuzione,

CITTADINI GARANTITI E NON
Durante il lockdown sono stato in C. I. G. ed ho ricevuto dall'INPS l'importo spettante ma di gran lunga inferiore al mio solito stipendio.
Dipendenti pubblici di qualsiasi categoria, pur restando a casa, hanno percepito lo stipendio per intero e, anzi, risparmiando anche sui costi di trasporto per recarsi al lavoro.
Il governo Conte ha pensato bene di premiarli, unitamente ai pensionati, con un buono per vacanze che avrebbero comunque fatto non essendo stato intaccato minimamente il loro reddito.
Per non parlare poi degli insegnati che continuano a ricevere la cosiddetta "Carta del docente" per l'acquisto nella maggior parte di casi di cellulari, tablet e PC ad uso personale. Questi oggetti, come pure i libri, gli insegnanti possono tranquillamente comprarseli con lo stipendio che percepiscono.
Mi scuso se mi sono dilungato ma ho riassunto in un unico messaggio i pensieri e le riflessioni di queste ultime settimane.

La ringrazio in anticipo se leggerà questa mia email e Le auguro e mi auguro che possa ricoprire un incarico degno del Suo profilo in un futuro imminente governo.

Gianfranco Guazzaroni
60025 Loreto (AN)
329 -------

Sabato 18 luglio 2020 10:17:40

Buongiorno On. le Calenda. Ho letto con molta attenzione il suo ultimo libro e le confesso che ne condivido quasi tutti i contenuti.
Io sono da sempre un elettore convintamente di destra, ma la sua analisi merita certamente un approfondimento ed un confronto.
Nell'augurarle buon lavoro e buona fortuna per le sue battaglie politiche, le chiedo se fosse possibile avere un suo indirizzo mail più riservato. La saluto cordialmente e la ringrazio.

Giovedì 9 luglio 2020 17:31:52

Buonasera Dott. Calenda, mi chiamo Stefano Miccichè e vivo a Ragusa dove svolgo la professione di assicuratore. Sono un Suo ammiratore, perchè La considero uno dei pochi politici che attualmente siano credibili. Avrei piacere di chiederLe un consiglio.: potrebbe indicarmi se tramite mail o contatto telefonico. Mille grazie.

Mercoledì 8 luglio 2020 00:32:43

Buonasera onorevole volevo congratularmi per il suo intervento sul tema delle concessioni balneari. Stimoli un intervento della ue che e l'unica che può difendere quel poco di liberale e rimasto in questo paese ormai alla deriva. Buon lavoro. Continuerò a seguirla e nel mio piccolo ad appoggiarLa. Buon lavoro

Sabato 4 luglio 2020 14:41:54

Egregio. Non posso votarla perchè il 51% è lontano ma penso che con i dovuti aggiustamenti lei sarebbe piú funzionale al centrodestra che al centrosinistra. unpentaoartito centrodestra Calenda Renzi penso sarebbero capaci di una unitá di intenti benefica per l'Italia. Auguri e cordiali saluti.

Sabato 4 luglio 2020 11:40:32

Buongiorno Dr. Calenda, seguo con grande interesse tutti i suoi interventi nelle trasmissioni televisive e cerco di tenermi informata sulle sue azioni politiche.
Ho destinato il mio 2xmille al suo partito e ho acquistato il suo libro Mostri, che sto leggendo tutto d'un fiato.
Mi ritrovo nel suo pensiero al 99% e, dato che non ho mai avuto il piacere di parlarle personlamente, sono certissima che lei non è un politico "eco"...
Ho stima della sua grande competenza, condivido in pieno la sua diagnosi sui mali dell'Italia, degli Italiani e della politica italiana e, nei limiti delle mie competenze, convido anche le "cure" che lei propone.
Ho molto apprezzato il suo lavoro nei governi Renzi e Letta e sono convinta che lei sia l'unico, nel grande calderone di questa politichetta italiana, a sapere dove mettere le mani e cosa fare di concreto.
Alle prossime elezioni voterò senz'altro Azione, nella speranza che molti altri usino la testa e facciano lo stesso per dare al suo partito la forza necessaroa a incidere sulle decisioni del Parlamento. A questo proposito sto già facendo "campgna elettorale" nella mia cerchia di conoscenze, dove ci sono diverse persone che la stimano molto.
Le auguro buon lavoro. E non molli! !
Manuela C.

Martedì 30 giugno 2020 14:08:49

Dott. Calenda per piacere mi spieghi Lei come è possibile fare un'articolo 25 del Decreto rilancio che discrimina non poco le partite iva,. Cioè come possibile fare riferimento solo al fatturato mese di aprile 2019 quando il lockdown è cominciato inizio marzo. Le piccole imprese come la mia che avevano fatturato marzo 2019
sono tagliate fuori da tutti gli aiuti. questo è il senso di dire che nessuno verrà lasciato indietro? Sperando in un V/S aiuto per quando ci sarà la conversione in legge del decreto prendete in seria considerazione la chiusure di tante piccole imprese come la mia
ringrazio per V/S attenzione
Se gentilmente una risposta per email. Non so più a chi chiedere!!! Cupido Giuseppe

Mercoledì 24 giugno 2020 08:48:32

Caro Calenda,

Apprezzo molto le sue posizioni e in particolare la sua competenza specie sui temi di economia. Apprezzo anche la sua coerenza nel rifiutare di fare una alleanza di qualsiasi tipo con il movimento 5 stelle al contrario di quella banderuola di Renzi e infatti credo che gli elettori la premieranno. Mi permetta di dirle però che i suoi giudizi sulla meloni sono sbagliati o forse rivolti a spostare voti dal suo bacino naturale che è quello di centrosinistra. Temo tuttavia sia un errore: la Meloni, a torto o a ragione, è uno dei politici in maggiore crescita per la sua grande coerenza che occorre riconoscerle. E allora le sue dichiarazioni, come ha giustamente sottolineato la Meloni, non fanno che ricalcare la presunta superiorità della sinistra di cui francamente gli italiani si sono stancati come dimostrato da molte tornate elettorali. Il mio consiglio, se mi permette, è di trovare argomenti più specifici, e lei sicuramente ne ha, per combattere destra e sovranismo.

Cordiali saluti. Massimo Di Gregorio

Commenti Facebook