Messaggi e commenti per Corrado Formigli - pagina 6

Messaggi presenti: 170

Lascia un messaggio o un commento per Corrado Formigli utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Domenica 22 marzo 2020 21:21:25

Buonasera dott. Formigli, seguo con molto interesse la sua trasmissione e mi congratulo per la sua competenza e il suo savoir faire anche nei dibattiti spigolosi. Da quando siamo tutti in emergenza per il coronavirus, l'assenza di pubblico in trasmissione, dopo un momento di spaesamento, mi è apparsa più interessante la trasmissione, perché gli applausi scriteriati del pubblico creano un clima da stadio e un'atmosfera aggressiva. Perché non impedite al pubblico di battere le mani? Non sono già presenti posizioni opposte nel dibattito. Buon lavoro e a questa sera.

Martedì 17 marzo 2020 12:28:46

Buongiorno, vorrei segnalare una incongruenza grave all'invito di state a casa, necessario per combattere il diffondersi del covid-19: Le estrazioni del superenalotto, del lotto e la vendita dei gratta e vinci presso i tabaccai, infatti molti anche non fumatori escono per andare a giocare. Non credo che questo rientri negli stati di necessita'. Credo sia giusto bloccare tali giochi per non istigare le persone ad uscire. Cordiali sauti e grazie per la disponibilita'.

Domenica 22 marzo 2020 18:10:59

Gentile Dr. Formigli,
è molto giusto tutelare le varie categorie per il mancato introito in tempi di Coronavirus. Gradirei però sapere chi e come saranno tutelati anche i proprietari degli immobili che non percepiranno affitti da negozi/appartamenti e che tuttavia dovranno versare le tasse per importi mai ricevuti. Se non erro, questo accade molte volte anche in caso di sfratti per morosità e nessuno ne parla.
Saluti.
Luciana Felici

Sabato 14 marzo 2020 22:33:10

Gent. le Formigli, l’altra sera a margine della sua trasmissione, molto equilibrata e ben fatta, sul Coronavirus, ho seguito l’intervento di un tale che, con aspetto molto ispirato, spiegava che l’epidemia cambierà il modo di essere degli italiani. Scusi, ma chi è costui, il Puffo ispirato? Beh, se lo incontra gli spieghi che dove hanno fallito tre guerre d’indipendenza, due mondiali, terrorismo, mafia, camorra, svariati terremoti, frane, inondazioni e catastrofi assortite, non si vede perché dovrebbe aver successo un banalissimo bacillo.
Citando il massimo filosofo italiano del ‘900, gli dica pure: Ma mi faccia il piacere!
E’ un peccato che la buona televisione debba ancora essere banalizzata in questo modo.
Cordialmente
Claudio Polverino

Venerdì 20 marzo 2020 13:07:09

Buongiorno Corrado!
Ho seguito la puntata di ieri e devo complimentarmi con te per l'ottima trasmissione ed i significativi servizi inviati in merito al COVID-19.
Arrivo subito al punto sono un sindacalista vecchio stampo anche se ho appena 43 anni e odio le ingiustizie. Cerco nel mio piccolo di aiutare più persone possibili soprattutto i più deboli è un mio difetto :)
Vivo a BRESCIA una delle città più colpite dall'epidemia di CV-19.
Sto battendomi come un Don Chisciotte o peggio come Davide contro Golia, i nquesto caso GOLIA è POSTE ITALIANE SPA una delle aziende più grandi al mondo ma dal cuore piccolissimo. Sto denunciando a tutti i livelli vedi Prefetti, ASL, Regione Lombardia ed anche Governo Italiano l'arroganza ed il disinteresse da parte della Dirigenza di Poste nel non avere applicato praticamente nulla del DPCM del 08/03/2020.

Non mi prolungo più di tanto soltanto per informarti che qui a brescia ma in tutta la regione Lombardia la sciagurata decisione del Governo Conte di lasciare attivi i servizi psotali potrebbe essere l'inizio della fine, visto che Poste non ha fatto alcuna sanificazione e/o igienizzazione nei luoghi di lavoro, non ha dotato i propri dipendenti di alcun DPI protezione indvidiuale contro il contagio da COVID-19 ne tantomeno si è interessata delle tante famiglie che hanno famigliari con immunodeficienze etc. Ho provato con tutte le redazioni della regione Lombardia affinchè questo schifo che POSTE ITALIANE impunemente sta continuando a portare avanti mi riferisco alla volontà arrogante e meschina di non chiudere tutti gli UP ed i Centri di recapito smistamento della Lomabrdia e regioni vicine che stanno continuando a subire perdite e contagi da CV-19. Gentilmente se puoi concedermi 5 minuti per spiegarti bene la drammaticità degli eventi che stanno continuando a succedersi su Brescia e in tutta la Lombardia te ne sarei grato, se puoi dare voce a questa mia testimonianza diretta dell'inefficienza e della inadeguatezza dei Dirigenti di Poste Italiane che nulla stanno facendo se non mettere a continuo rischio la vita dei porpri dipendenti e della popolazione lasciando aperti Uffici e Centri di recapito. Già tanti lavoratori psotal ihanno contratto i lCOVID-19 è una carneficina annunciata.

NINO D'ANGELO Cell. 320. -------

P. S.

Scusami se il mio messaggio presenta errori grammaticali ma la fretta e tanta rabbia non aiutano di certo, cmq grazie!

Giovedì 19 marzo 2020 12:30:08

Appello ai Signori GIORNALISTI.
Tra le sue molteplici virtù medicamentose, il Bergamotto possiede quella di essere un potente antivirale. E questo tutti lo sanno. Tuttavia pochi sembrano essere a conoscenza che tale sua azione si sia manifestata in maniera efficace nel corso di due pestilenze del passato. Una riguarda la peste che nel 1744 decimò la popolazione di Messina e di Reggio Calabria. In quell'occasione questo meraviglioso frutto della natura preservò dal contagio – stando alle cronache dell'epoca – gli operai che ne estraevano l'essenza (v. articolo). Stessa cosa accadde nel 1918 durante la cosiddetta “spagnola” (v. video)
Sarà vero? Non sarà vero? Nessuno può saperlo con certezza.
Ora, in un momento difficile come quello che stiamo attraversando, ci si può permettere che si rimanga in questo dubbio senza far nulla? O non sarà meglio che si faccia qualcosa – finché si è in tempo – per vincere la battaglia contro il coronavirus in un modo più efficace?
Basterebbe infatti che si versi qualche goccia di Essenza di Bergamotto in un batuffolo di cotone – opportunamente sistemato all'interno della mascherina (in corrispondenza delle narici) – per mettersi maggiormente al riparo dalle infezioni!
Tuttavia c'è un problema: la gran parte delle farmacie ed erboristerie pare che non sappiano neanche di cosa si tratta. Questo perché quella è un'essenza difficilmente reperibile sul mercato. La quasi totalità della produzione (circa 80 tonnellate) è infatti destinata all'export per soddisfare le richieste dell'industria profumiera mondiale (nell'ordine: Francia, Nord America, Australia, India, Cina, Giappone) e solo una piccolissima parte rimane nel nostro Paese.
Ciononostante è un problema a cui si potrebbe ovviare in due modi:
3) Le farmacie, le erboristerie, ecc. farebbero bene ad approvvigionarsene – e al più presto – presso quei produttori calabresi (sul web esistono alcuni indirizzi) che abbiano ancora delle scorte in magazzino.
4) Sensibilizzare l'industria profumiera (nazionale ed internazionale) nel rinunciare – almeno per il corrente anno – a miscelare l'olio di Bergamotto con altre sostanze, al fine di rimetterlo in commercio così com'è.
Ecco spiegato il motivo di questa e-mail che in questi giorni sto indirizzando a voi giornalisti perché facciate da cassa di risonanza a questo mio appello! Dopotutto non è che il vostro lavoro. Credo infatti che non vi costi molto informare non solo gli Italiani, ma anche quelli di altri Paesi, che abbiamo la possibilità di sconfiggere un nemico che si sta facendo sempre più pericoloso!
Grazie per l'attenzione. Francesco Costarella.

Venerdì 13 marzo 2020 01:03:18

Buonasera, stavo guardando la Vs trasmissione ed i servizi sugli ospedali calabresi.
Vorrei segnalare che su Catanzaro e Reggio Calabria le Asp sono state sciolte per infiltrazioni mafiose ed attualmente gestite da Commissari (Funzionari e dirigenti della Prefettura).
Tali persone che dovrebbero garantire la legalità non è che stiano facendo molto, ma è pur vero che se ad esempio in questo periodo così problematico mancano le mascherine non è colpa del commissario ma di chi doveva provvedere ad acquistarle. Ma i commissari dovrebbero occuparsi peró di chi non ha fatto, non ha provveduto, insomma non ha fatto il proprio dovere, vale a dire che viene comunque pagato per non fare il proprio dovere.
E come questo tutto il resto delle cose.
Lo stato di fatto di molti ospedali è anche peggio di quella illustrata nel servizio. La maggior parte del personale non è all’altezza e secondo un mio giudizio (per il quale vorrei pensare tanto il contrario) se dovesse scoppiare un focolaio molto del personale in forze farebbe di tutto per defilarsi anche presentando (come è accaduto fino ad oggi, nel corso di festività, nei periodi di maggiore carico lavorativo, ecc.. ) certificati medici non veritieri al solo scopo di non presentarsi al lavoro.
Forse Voi, con la Vs trasmissione potreste fare qualcosa ed aiutare i cittadini che ogni giorno si scontrano con questa realtà.
Grazie tante

Giovedì 12 marzo 2020 23:46:37

Per chi lavora c'è sempre qualcosa da parte dello stato, e chi non lavora cosa fa, avete voi una risposta

Giovedì 12 marzo 2020 22:16:04

Carissimo Formigli
Non ritieni opportuno bandire da ogni trasmissione quel povero idiota di Sgarbi, con i suoi video veramente incomprensibili e disastrosi sta rovinando quanto con fatica i medici cercano di fare.
Gradirei un tuo commento
Grazie

Giovedì 12 marzo 2020 21:36:45

Caro Corrado buonasera, sono molto amareggiato per i Twitt che Vittorio Sgarbi lancia da qualche settimana.
Mentre tutto il paese sta lottando per uscire da questa situazione lui scrive cose orribili e molto irresponsabili.
Dal tuo pulpito, coinvolgendo i tuoi ospiti autorevoli, non è possibile proporre sanzioni importanti per questo personaggio che è anche seduto in parlamento?
Grazie per la tua attenzione.
Un caro saluto.
Armando Artoni

Commenti Facebook