Messaggi e commenti per Corrado Formigli - pagina 2

Messaggi presenti: 170

Lascia un messaggio o un commento per Corrado Formigli utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Giovedì 2 aprile 2020 17:20:52

Buongiorno Dottor Formigli,
porto alla Sua attenzione una proposta per quanto riguarda il sistema fiscale.

La vera rivoluzione fiscale è l'eliminazione completa del contante utilizzando solo moneta elettronica e vi spiego perché:
In economia tutto si riduce in entrate ed uscite; ognuno di noi ha un codice fiscale se, a questo, viene abbinato un conto bancario dove ogni entrata in questo conto viene automaticamente tassata, si innesca così un processo di incasso continuo da parte del fisco. Questo porta ad eliminare completamente la dichiarazione dei redditi, fatture e scontrini fiscali perché avviene tutto in automatico e porterà a diminuire veramente la tassazione. Questa è una manovra a costo zero e porta a risolvere definitivamente il problema dell'evasione fiscale, della corruzione e della criminalità.
Si tratta di una vera e propria rivoluzione Copernicana del sistema fiscale.
Approfondisca questo tema in modo da dare una svolta al sistema fiscale.

Distinti Saluti
Antonio Politi, un Suo assiduo fan

Giovedì 2 aprile 2020 15:17:16

Buongiorno

in merito alla crisi sociale ed economica avrei alcune proposta "positive" da proporre:
E' necessario dare subito impulso all'economia dando maggior denaro alle famiglie. Propongo di detassare del 100% le buste paga dei lavoratori per i mesi di maggio giugno e luglio, questo permetterà da subito senza dover compilare moduli fare code o diventare matti dare a milioni di persone più soldi che potranno spendere per far ripartire i consumi. Ho preparato un insieme di proposte semplici ed efficaci da proporre se vuole mi può contattare al 335 ------- in modo che possa inviargliele e potrà verificare se utili o meno.

cordiali saluti.
Alex Amirfeiz

Giovedì 2 aprile 2020 14:41:44

Buongiorno Sig. Corradao,
mi piacerebbe informare che il bonus di € 600, 00 alle Partite I. v. a. non viene dato a coloro che sono titolari di una pensione, morale, per chi ancora lavora, pur percependo una pensione. Vorrei capire una cosa e qui mi riguarda da vicino. Dunque, visto che il mio lavoro (come quello di moltissimi) si è arrestato, quindi non ho guadagni, significa che per pagare le prossime rate all'Inps (contributi) dovrò usare i soldi della pensione. Fatto questo, con la differenza che mi resta di di € 250, 00 dovrei vivere ??? possibile che non riescono a vedere oltre la punta del loro naso, rivolto ai nostri governanti??? basterebbe scambiarsi un attimo di posizione, mettere loro in certe situazioni, con la speranza che così riescano a capire. Grazie e buon lavoro
Con stima e affetto
Angela Spinelli

Mercoledì 1 aprile 2020 21:03:48

Gent. mo Dr. Formigli, la sto seguendo su la 7 a otto e mezzo. si parla di inefficienza dell'INPS nella giornata odierna. Vorrei dare la mia testimonianza in merito al fatto che è dal 5 marzo 2020 che ogni giorno chiamo il numero dell'inps (06 164 164) per avere un'informazione in merito alla legge 104. Il risponditore automatico mi lascia per almeno 20 minuti in attesa e poi mi dice di richiamare più tardi.
Impossibile avere informazioni. L'inps non è da oggi che dimostra la sua inefficienza e siamo nel 2020.
Grazie per l'attenzione.
Maria Gabriella Dentico

Mercoledì 1 aprile 2020 13:02:20

Torniamo sempre alla stessa secolare querelle Nord/Sud: ma perché puntualmente ai vari Tg nazionali mi devono informare, quasi fosse una notizia di rilievo nazionale, che 4 deficienti di Pozzuoli (Napoli) hanno fatto un festino fuori le loro case nonostante i divieti imposti dal governo mentre non mi è dato sapere una notizia così bella e gratificante x la mia città che invece apprendo per caso da un network americano? Non sia mai che passi un messaggio positivo di Napoli e del sud a discapito del nord!. .. mai!!!. .. Vi prego di darne rilievo e spazio nella vostra redazione, grazie

https://www. identitainsorgenti. com/ su-sky-usa-lospedale-modello -italiano-il-cotugno-di- napoli-qui-nessun-medico-contagiato/

https://youtu. be/RsJJtI9bwwo

Mercoledì 1 aprile 2020 10:27:51

Buongiorno,
Io e mio marito siamo due architetti di 50 anni di Milano, a casa con poco lavoro già prima dell’avvento del Covid 19, in crisi da parecchi anni e con due figli di 12 e 14 anni. Sento ripetere come un mantra in questi giorni difficili per tutti, che nessuno verrà lasciato indietro, che anche a noi liberi professionisti spettera’ un bonus di 600€ per mangiare... Bene, volevo rendere noto al nostro Presidente e a tutti quelli che non verranno lasciati indietro, che la nostra cassa previdenziale erogherà il bonus solamente a chi è regolare con i versamenti contributivi dell’ultimo anno.. Io e mio marito purtroppo non lo siamo da tempo (colpa nostra per carità!) ma purtroppo è da tempo che abbiamo dovuto fare delle scelte tra il versamento regolare dei contributi e il pagamento del mutuo, il mantenimento dei figli, il pagamento delle bollette ecc... e tutto questo sono anni che viene fatto a fatica e facendo i salti mortali, come penso sia successo a tanti liberi professionisti come noi... Adesso mi domando che cosa dobbiamo fare? Come potremo andare avanti? Non si doveva aiutare tutti e non lasciare indietro nessuno? Scrivo a lei perché spero che questa mia venga presa in considerazione per un dibattito e che faccia riflettere i nostri politici che ci stanno facendo sentire peggio degli ultimi...
Abbiamo cercato di essere positivi sempre nel frattanto siamo andati alla deriva e adesso stiamo affondando...
Cordiali saluti
Sabina

Martedì 31 marzo 2020 10:14:14

Buongiorno non so se questo sia il canale corretto e se mai questo messaggio arriverà al destinatario ma ci provo. Intanto apprezzo moltissimo il lavoro che fate e come è impostato il programma, unico direi nel suo genere per questo mi rivolgo a Voi.
A BRESCIA, la mia città, si vive una tragedia ma pare sottotono e dimenticata; quindi esprimo tutto il mio sdegno per il fatto che nonostante si proclami l'unità di Italia, i pazienti Bresciani e Bergamschi vengono spediti in Germania, Colonia Lipsia Berlino..., con l'avvallo del Governo quando le vicine Regioni (Veneto Trentino Friuli Venezia Giulia) hanno disponibilità di posti in terapia intensiva. Ricordo che l'Ospedale civile di Brescia è centro di riferimento a livello nazionale ed Europeo per molti settori, Centro di Ematologia, oncologia pediatrica, trapianti di midollo osseo e molti altri, non sono un medico ma un avvocato, e cura pazienti provenienti da tutta ITALIA. E' POSSIBILE CHE QUESTO ACCADA SENZA CHE NON SI INTERVENGA IN SITUAZIONE DI EMERGENZA A LIVELLO CENTRALE, Sono venuti dalla Polonia e dall'Albania! ! Immaginiamo le famiglie di coloro che hanno i propri cari ricoverati in un paese straniero, che peraltro dobbiamo ringraziare, lontano migliaia di Kilometri.
Donatella Mento

Martedì 31 marzo 2020 09:33:46

Buongiorno Sig. Corrado. Mi chiamò Marius, ho 39 anni e sono di Padova. Abito qui insieme a mia moglie e le nostre due meravigliose figlie (la prima nata a Palermo nel 2006 e la seconda nata a Padova nel 2017). Sono stato sempre un lottatore e ho fatto in modo che a mia famiglia non manchi mai niente, insomma come fanno tutti i padri di famiglia. Nel marzo 2017, giorno 30, proprio 3 anni fa ho dovuto fare un intervento chirurgico per ricostruzione legamento crociato ginocchio sinistro. Durante il intervento purtroppo qualcosa e andato storto e da quel giorno tutta la nostra vita e cambiata. Per tre anni ho dovuto affrontare dolori terribili, malattie e patologie gravi e comportamenti illeciti da parte delle strutture sanitarie e anche da parte delle istituzioni dello stato a qui mi sono rivolto per essere tutelato. Sono stato in casa per tutto questo periodo è sono uscito soltanto per necessità, e questo perché mi muovevo con molta difficoltà e i dolori erano terribili. Ho lottato sempre avendo accanto solo a mia moglie e sono seguiti altri due interventi chirurgici che fortunatamente hanno riuscito di migliorare un po la situazione. L'ultimo è stato il primo febbraio di questo anno. In seguito ho fatto il ricupero e ho finito il primo ciclo di fisioterapia il giorno 24 di febbraio. Il mio Dio ha fatto in modo che prima di essere istituito l'isolamento per covid 19, io possa migliorare. La conclusione è che anche se vengo da tre anni lunghissimi di problemi di salute che hanno cambiato il modo di vivere dei miei cari e indubbiamente il mio modo di pensare, percepire e vedere le cose, ho scelto di stare a casa e continuare di essere uno che per il rispetto delle regole e dei altri, aspettare che questa pandemia finisca. Noi stiamo per perdere tutto, la casa, gli risparmi, la testa e tutto quello che possa essere considerato di valore in questa vita in qui andiamo a dare valore soltanto alle cose vendibili. Però fortunatamente non abbiamo perso ancora l'anima, la dignità e la soddisfazione di essere rimasti ancora umani e solidali con tutti i altri, sperando sempre che quando tutto questo periodo passerà, diventeremo, al meno quasi tutti, un po diversi di prima... Più che restare a casa, consiglio vivamente a tutti quanti di diventare più umani perché solo insieme possiamo creare un mondo migliore per i nostri figli..

Domenica 29 marzo 2020 22:30:10

Salve Dott. Formigli, credo si utile per questa è la futura generazione che i nostri politici pensassero o cominciassero a progettare una società diversa che si occupi delle future emergenze, come quella che ci sta segnando. Credo che i media dovreste puntare a sensibilizzare la classe politica affinché capissero che è assurdo accettare che una persona che rincorre un pallone pur bravo che sia o è, guadagni 100 milioni di euro o avvolte di più, anziché investire sulla ricerca, è assurdo che un ricercatore un biologo oggi non trova lavoro o se lo trova a contratto di tre mesi a 800€ al mese, precari a vita, è deleterio pensare che coloro i quali studiano per migliorare il nostro futuro è come in questo caso proteggerlo non trovi lavoro, si investe nello sport negli armamenti nei centri di accoglienza, si pensa sempre a privilegiare l’alta finanza la politica, ma non crede dott Formigli che a fronte di questa bruttissima esperienza c tutto insieme i media trattaste questo argomento secondo me molto importanti affinché i nostri politici capissero una volte per tutti che i ricercatori sono importantissimi per il nostro futuro. Grazie

Domenica 29 marzo 2020 20:56:10

Stasera ho sentito l'assessore lombardo Gallera dire che la situazione è ancora critica perchè, principalmente i Milanesi, nella seconda settimana del'epidemia anche in presenza delle zone rosse in Lombaardia, si è notevolmente abbassata la guardia.
Poiché nessuno ha il coraggio di accusare colui che aveva chiesto i pieni poteri, ed ora contesta quelli di Conte che sta solo seguendo la costituzione che in periodi di emergenza gli concede piu poteri che non sta utilizzando appieno, anzi si confronta anche con l'opposizione. Questo nostro (fortunatamente scampato vincitore dellle elezioni) ha fatto quel video del 27 febbraio nel quale accusava il governo di aver chiuso tutto.
Penso che lo stesso sosteneva in quella settimana i governatori che non erano soddisfatti di chiudere tutto.
Zaia che decreta la chiusura anticipata del carnevale di il venerdì con decorrenza dal lunedì successivo dopo che il governo aveva disposto di limitare gli assembramenti. Fontana che non voleva attuare le zone rosse per poi criticare il governo (dopo la fuga verso il meridione) di chiudere tutto e non aiutare la lombardia che con la migliore sanità affrontava da sola l'emergenza.
Perchè dobbiamo stare tutti zitti, si ha paura di offendere tutti quelli che volevano affidare l'Italia nelle mani di … uno sciac… che tiene solo conto dell'aumento del suo consenso anche quando ha detto e fatto delle cose contro legge e spesso inumane???

Commenti Facebook