Messaggi e commenti per Massimo Giannini

Messaggi presenti: 197

Lascia un messaggio o un commento per Massimo Giannini utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Martedì 20 ottobre 2020 14:47:53

Egregio Direttore, Le auguro una pronta guarigione, ma - sono sincera - i miei dubbi continuano a tormentarmi. Se la primavera scorsa si è appurato che l'intubazione non è la cura, perché addirittura mortale, perché viene ancora utilizzata, come Lei ha prontamente riportato? Perché Lei si trova in Rianimazione mettendo la Sua salute ancora più a rischio? Possiamo ipotizzare che, dal momento che tutti hanno un prezzo, ci sono medici eroi ma anche medici corrotti e corruttibili? Rispetto alla Sua professione dovrei aprire un discorso più ampio, di asservimento più o meno consapevole al Potere, ma lascio a Lei, alla Sua coscienza, le considerazioni. Cordiali saluti. Elisabetta Scrivano

Lunedì 19 ottobre 2020 23:08:08

Gentile Direttore Massimo Giannini
Le faccio i miei Auguri di pronta guarigione.
Cordiali saluti Gianluca

Lunedì 19 ottobre 2020 10:27:09

Grazie per il suo pensiero limpido. Guarisca presto, coraggio.

Lia Lopes Pegna

Lunedì 19 ottobre 2020 00:23:01

Gentile sig, Giannini,
Le scrivo nella speranza che almeno lei, che mi sembra persona gentile e disponibile all’ascolto, possa leggere questo mio sfogo. Sono una persona sinceramente interessata a seguire le vicende del nostro paese, attenta a vagliare le informazioni e a seguire diverse fonti per formarsi un’idea personale e non suggerita da altri. Ultimamente ho scritto a vari esponenti politici per far sentire la mia voce, espressione di una classe media colta e in grado di partecipare ad un dibattito su quanto accade intorno a noi. Ma purtroppo mi convinco sempre più che viviamo in una finta democrazia, dove la gente comune come me fatica ad essere ascoltata. Nessuna risposta. Noi veniamo interpellati solo nelle urne. Benché attenti ed informati, non riusciamo a penetrare le caste, quelle dei politici, cui pure i nuovi entrati si sono perfettamente adeguati, e quelle dei giornalisti, spesso conniventi con i primi perché si guardano bene dal dire apertamente ciò che sanno e ciò che pensano. Sono sempre più frustrata e disamorata. Fatico ad insegnare ai miei studenti del liceo l’importanza di informarsi, di capire, di partecipare, giacché per noi comuni cittadini è prevista solo la partecipazione al voto. Stasera, ancora una volta, sono state prese decisioni sulla nostra testa. Abbiamo dovuto fare un gran lavoro per ripristinare un ritmo scolastico, per rassicurare noi stessi e i nostri studenti. E ora, come fossimo tutti delle pedine di un gioco di forza, ci viene imposto, non direi proprio “chiesto”, di riorganizzare la vita scolastica, su un’intera giornata, come se dovessimo dedicarla tutta al nostro lavoro; e come se non avessimo già pensato, insieme ai nostri dirigenti, a scaglionare gli ingressi a scuola. Fino al più recente decreto la scuola era sicura, ora non più evidentemente. Nessuno si preoccupa invece di controllare che i dipendenti pubblici approfittano del lavoro da remoto e del Covid 19 per lavorare assai meno. È diventato quasi impossibile chiedere ed ottenere un documento in circoscrizione, prenotare una visita in tempi accettabili. E non perché le strutture sono impegnate con i malati Covid, ma perché infermieri e medici ne fanno un numero esiguo a inizio mattina, poi il nulla. Nessuno controlla, nessuno si preoccupa di chi non può permettersi delle analisi o delle visite private. Nessuno indaga veramente sul perché ogni cosa è così rallentata. E non interessa nemmeno ai giornalisti farsi carico di denunciare oggettivamente chi, con la scusa della pandemia, fa i propri comodi...
Spero che almeno lei, magari meno impegnato a causa del contagio, possa leggere e provare a soffermarsi sulle condizioni della gente normale, di chi, ricco o povero che sia, conta davvero poco... Sono profondamente a disagio a far parte di un gregge...
Stia bene
Graziana Campagna

Domenica 18 ottobre 2020 23:47:30

Sinceri auguri di pronta e completa guarigione per tornare a leggere e sentire cose intelligenti... sempre piu’ raro e necessario di questi tempi

Domenica 18 ottobre 2020 22:45:05

Le auguro una pronta guarigione! La sua lettera dal Gemelli è un bellissimo esempio per tutto. Un abbraccio.

Domenica 18 ottobre 2020 21:49:52

Dottor Giannini buongiorno,
Vorrei evidenziare il problema mai risolto della mancanza dei medici. Con il diffondersi del coronavirus sembrava che una volta tanto
dalle parole si passasse ai fatti. I politici in maniera, a mio modo di vedere, sconsiderata non solo non incrementano il numero dei medici ma ne tagliano i posti. Per alleviare i presidi ospedalieri si dovevano aumentare i Medici di Base, a Torino al prossimo concorso per Medici di Base SOLO 100 posti, la meta' dello scorso concorso, e i media TACCIONO ma perche' ?
Ivano da Torino

Domenica 18 ottobre 2020 20:13:08

Semplicemente, un abbraccio

Domenica 18 ottobre 2020 17:56:19

Con un augurio di pronta guarigione, condividendo le sue considerazioni, ho posto ad amici e conoscenti una domanda che pongo anche a lei: in questi ultimi mesi le forze politiche si sono più preoccupate delle elezioni regionali o di organizzarsi per contrastare la seconda ondata?

Domenica 18 ottobre 2020 15:41:07

Innanzitutto invio i migliori e sinceri auguri per una rapida e completa guarigione. Tenga duro adesso e poi la strada sarà in discesa.. E poi le vorrei fare i complimenti per l"'editoriale di oggi "Ma un giorno... ". Mi piacciono alla grande i pezzi così diretti e chiari, scritti con una rara efficacia. Mi spiace solo che di tratti di denunce però pesanti e reali: avrei preferito una perla giornalistica in meno e più tamponi e personale medico

Commenti Facebook