Messaggi e commenti per Maurizio Landini - pagina 14

Messaggi presenti: 305

Lascia un messaggio o un commento per Maurizio Landini utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Giovedì 21 maggio 2020 19:46:25

Dal lavoro, dalla sua dignità e qualità, dipende il futuro del Paese e dell'Europa. Senza diritto al lavoro e senza diritti nel lavoro non ci può essere sviluppo sostenibile..
Rammaricato riporto le parole del nostro presidente in quanto ancora oggi i nostri ragazzi l'eccellenza del paese sono costretti ad elemosinare un contratto che no arriverà mai.. Parlo dei tanti giovani brillanti che quando servono alle aziende vanno bene, nei momenti di difficoltà scaricati e lasciati soli. Un paese che non ha coraggio di investire nei giovani quale destino avrà.

Giovedì 21 maggio 2020 13:20:00

Buongiorno, le scrivo questo messaggio perché non riesco a capire, in tempi di Covid-19, se le mascherine siano obbligatorie o se basta il distanziamento sociale per chi lavora nello stesso reparto. Grazie e mi scusi

Mercoledì 20 maggio 2020 18:51:15

Egregio Sig. Landini,
vorrei segnalarle la situazione paradossale di alcuni lavoratori che io conosco.
Tali lavoratori sono stati assunti alcuni anni fa con contratto part time a tempo indeterminato, presso una piccola azienda artigiana in campo alimentare.
L’azienda, appena iniziata la pandemia, per il mese di marzo ha dimezzato a tali lavoratori l’orario di lavoro e quindi lo stipendio, e dal mese di aprile li ha mandati a casa, senza licenziarli.
Ha promesso verbalmente che li avrebbe richiamati al lavoro non appena la situazione avesse migliorato.
Questo naturalmente li rassicura, tenuto conto che nella loro zona comunque non hanno alternativa di trovare altro lavoro; e sono ben consapevoli che anche le piccole aziende locali si trovino a loro volta in grande difficoltà.
Fatto sta che dal mese di aprile questi lavoratori, con famiglia a carico, non hanno stipendio, né cassa integrazione.
L’unico reddito di tali famiglie era quello stipendio.
Il Comune, al quale hanno presentato domanda per un contributo, ha fatto loro presente che non ha i fondi sufficienti per far fronte a tutte le richieste ricevute.
Considerato che non sono riusciti a reperire utili informazioni al riguardo, mi permetto chiederle, gentilmente, se le risulta che esista qualche possibilità di accedere a bonus o contributo statale o regionale per tali situazioni.
La ringrazio e la saluto cordialmente.
Antonio

Mercoledì 20 maggio 2020 16:57:06

Scrivo questo messaggio a Maurizio Landini, poiché è una persona che stimo per la sua lotta continua contro i poteri forti, ed è proprio per questo che invio questo messaggio poiché io sono un Tecnico Teatrale, possessore sia di Partita I. V. A. sia vengo assunto con contratti intermittenti da ditte che lavorano in questo ambito, quindi pago anche una doppia contribuzione INPS, i così detti "servizi coincidenti", dal 23-02-2020 non lavoro più causa COVID19 poiché sono vietati gli assembramenti e quindi i teatri sono chiusi, quindi dietro consiglio della commercialista ho fatto la domanda come partita IVA per i famosi 600 euro come indennità COVID19, in quanto la partita IVA era preminente, io contemporaneamente ho anche un contratto intermittente con una ditta che scade il 30-06-2020, ma in realtà come ho già detto sono disoccupato dal 23-02, -2020, questo ha fatto si che mi negassero l'indennità 600 ed al contempo mi hanno anche detto di farla come Tecnico teatrale ma che l'avrebbero negata perché ho la partita Iva e l'unica via è il ricorso per vie legali.
Questo che sta facendo l'I. n. p. s. è secondo me un'ingiustizia sociale, tenuto conto che io ho anche 3 figli minorenni a carico e per prendere i 600€ come partita iva poiché si poteva prendere solo un finanziamento, sia alla cassa integrazione in deroga, sia all'aiuto per i figli a carico.
Oggi mi ritrovo a non aver nessun tipo di aiuto ed in più l'i. n. p. s. mi ha mandato da pagare i contributi previdenziali I. N. P. S. ammontanti a € 3. 850, 52 per il 2020 oltre al saldo del 2019 € 479, 04, in totale €4. 329, 56 già notificati dall’I. N. P. S oltre alle spese del consulente e le altre spese di gestione.
Scrivo a lei perché penso sia un'uomo che lotta per i suoi e gli altri ideali, perché questa prima di essere una lotta per i 600 euro che comunque mi aiuterebbero molto almeno a pagare i contributi allo stato senza togliere del pane ai miei familiari, è una lotta di principio poiché mentre alcuni soffrono e non gli viene dato nessun supporto altri benestanti prendono l'indennità di 600 euro, tutto questo avviene sotto lo slogan "Noi non lasceremo indietro nessuno" Eccomi! IO sono uno dei tanti NESSUNO che avete lasciato indietro.

Mercoledì 20 maggio 2020 16:24:38

Le voglio segnalare di come per accedere all'ape sociale ci siano paletti discriminanti. Pur avendo i requisiti sono esclusa x non avere 18 mesi di lavoro dipendente nell'ultimo rapporto di lavoro e x aver beneficiato della naspi... che è prevista per legge... !!!
Titolare di contratto a termine non più rinnovato per riduzione di personale! Non è questa oggettivamente una giusta causa x la quale l'ape sociale viene riconosciuta? Non è una norma anticostituzionale? Ma ci sono disoccupati di serie A e serie B?
Perché illudere e peggiorare le condizioni di persone esasperate con questi paletti? Lavoro x noi non ce n'è più! Non abbiamo presente e nemmeno futuro! La prego intervenga, confido nella sua sensibilità morale e politica, grazie

Lunedì 18 maggio 2020 20:44:36

Non so se il DOtt. landini leggera' mai questo messaggio ma in ogni caso la mia rabbia e' tale che mi sembra giusto mettere a conoscenza a chi legge il forum che purtroppo in italia i soldi arrivano sempre a chi gia'ce li ha. avvocati commercialisti notai. mi riferisco ai famosi bonus. mentre mio marito che e'uno stagionale che per i sei mese estivi ha lavorato presso un villaggio turistico come lavapiatti nella cucina del villaggio turistico l' inps ha negato il bonus 600 euro x stagionali. la risposta e' arrivata dal 2 aprile che e 'stata richiesto il bonus allinps il 15 maggio. mio marito non e' uno stagionale del turismo per inps perche' azienda che ha fatto contratto non ha il codice ateco turismo ma servizi di pulizia. ma che scherziamo? quindi marzo aprilre e maggio senza ne' soldi ne disoccupazione con tanto di tasse trattenute nelle buste paghe 2019 x un codice ateco?. Il governo doveva aiutare tutti i lavoratori che x colpa epidemia sono rimasti senza reddito non mettere tutti questi cavilli burocratici. Mi sembra un paradosso assurdo ma solo in italia puo succedere questo

Lunedì 18 maggio 2020 18:08:30

Alla gentile attenzione
Sig Landini Maurizio
Vi volevo aggiornare della situazione lavorativa di noi stagionali:lavoro come cuoco capo partita nell' anno 2019 fa Marzo a Settembre, a Marzo di questo anno2020 dovevo entrare a metà Mese come cuoco capo partita con precontratto firmato dalle me e dalla società.
Scoppia la pandemia faccio la richiesta per il sussidio il 2 di Aprile all Inps mi mettono per ben 46 giorni in attesa di giudizio dico dopo 46 giorni mi negano il sussidio (manca la spunta della stagionalità) la legge dice per contenziosi con l Inps a riguardo di disoccupazione reditto ecc si fa una azione di rivalsa tramite patronato questa volta no l Inps accetta solo azioni giudiziarie.
Ora io non ho i soldi per mangiare mi hanno negato il lavoro mi hanno mi hanno annullato il. precontratto (non si sa se lavorerò) e per cercare di prendere il sussidio devo prendere un avvocato.
Le sembra una cosa giusta siamo alla negazione di diritto aggravati da una situazione di grande emergenza questa e l'INPS e il decreto del Governo
Distinti saluti

Domenica 17 maggio 2020 20:59:37

Buongiorno Sig. Landini.
Nella puntata di PIAZZAPULITA del 14 maggio 2020 quando ha elencato le risorse da utilizzare per gli investimenti per il Paese ad un certo punto ha anche indicato (mi è sembrato anche in modo abbastanza generico!) anche i Fondi Pensione che sono di fatto RISPARMI che dovrebbero servire ad integrare la pensione dei LAVORATORI quando andranno in pensione.
Mi farebbe piacere avere delucidazioni su che uso vorrebbe farne e soprattutto sapere se dobbiamo ritenere anche i Fondi Pensione non più sicuri.
La ringrazio.
Cordiali saluti.

Domenica 17 maggio 2020 20:50:35

Buongiorno Segretario, la pressione legata all'emergenza ha spinto il governo a distribuire soldi a pioggia. conosco gente che non ha mai dichiarato redditi, ha il conto in banca che scoppia, ha continuato a lavorare in nero durante la pandemia e ora oltre ai bonus mensili di 600-1000 euro incasserà 10-20. 000 euro in base al fatturato di aprile 2019; questo mentre c'è gente a cui portano la spesa a casa perché da un giorno all'altro mancano i soldi per la spesa familiare e si vergogna a chiedere aiuto. Quello che mi sconcerta è l'assenza di qualsiasi voce critica da parte di media e leader al riguardo. cordiali saluti, Marco

Sabato 16 maggio 2020 19:55:13

Ciao Maurizio!
Mi chiamo Mirko dalla provincia di Mantova. Per anni ho avuto la tessera SLC in quanto lavoravo presso la Cartiera Burgo di NERVI.
Ora da sei anni faccio il metalmeccanico presso una famosa ditta di scale italiane:la FACAL..
Ora vengo al sodo:causa covid-19 in gran parte delle ditte (compresa la mia) vengono avanti riduzioni di stipendio e frodi allo Stato.
Gente in malattia che si vede tramutata le ore in CIG, lavori 8 ore, 3 vengono conteggiate cig; 2 settimane lavorate con straordinari compresi tramutate in 2 settimane di cig.
Io tra l'altro devo ancora ricevere i 200 euro dell'una tantum giugno '19 ccnl metalmeccanici.
Io voglio solo dire che stiamo perdendo salario e diritti alla velocità della luce, senza contare le truffe al nostro Stato, ormai sull'orlo della bancarotta! !
ATTENZIONE che se dormiamo poi la situazione può diventare PERICOLOSA per la nostra già debole DEMOCRAZIA.
Grazie.

Commenti Facebook