Messaggi e commenti per Giovanni Floris - pagina 4

Messaggi presenti: 131

Lascia un messaggio o un commento per Giovanni Floris utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Martedì 5 maggio 2020 22:43:57

Potrei sapere perché si parla sempre della Lombardia... il Piemonte non si nomina mai, ma qui l'epidemia non è in recupero. Esplosione di casi in silenzio... sempre attenzione sul territorio lombardo !!! Stesse problematiche complicate ed invece nei tali show nulla, La sanita territoriale non è in una situazione ottimale anche in Piemonte, j cittadini di Torino sono preoccupati della loro sicurezza solo che non se ne parla e vogliamo capire se i contagi scenderanno e se ci sono le possibilità di farsi curare in sicurezza se ci si ammala. Il Piemonte è parte della zona di emrgenza. Si è all fase 2, ma in che modo ?

Martedì 5 maggio 2020 22:11:45

Salve, Sono una biologa lavoro in ospedale, categoria dimenticata in tutta questa emergenza, si parla solo di Medici ed Infermieri, molto triste. Ma soprattutto sono una mamma di due bimbi che a settembre uno inizierà la prima media e la piccola la prima elementare, vorrei avere delle risposte serie sulla scuola. Sentire il ministro dell’istruzione che propone tre giorni a casa e tre a scuola mi fa molto innervosire. Ma si sono resi conto che non tutti hanno la possibilità di avere baby-sitter? E poi come pensano che una bimba piccola impari a leggere e scrivere attraverso un PC? Perché non ci danno notizie serie? Da quando si è chiusa la scuola hanno avuto. 7MESI, da febbraio a settembre, per organizzare soluzioni serie!!! Cosa stanno facendo? Navigano nel buio???
Vi ringrazio per dare la possibilità di esprimere una opinione, ho sempre l’impressione che in tutto questo periodo i Bimbi siano stati dimenticati!!!
Cordiali Saluti
Barbara Raso

Martedì 5 maggio 2020 20:39:29

Gentile Floris, seguo puntualmente il tuo programma ogni martedì, però ora mi sono stancato di vedere e sentire parlare la Fornero. Ritengo, secondo il mio modesto parere che, non ha più titolo che lei parli agli Italiani.. Grazie

Domenica 3 maggio 2020 18:01:32

Gent. mo Floris, seguo abitualmente il suo programma DiMartedi e in particolar modo l'argomento che nelle ultime settimane è al centro di ogni dibattito pubblico: cause, effetti, conseguenze,. .. della pandemia. Devo dire che sono un po' sorpreso che il coinvolgimento della componente scientifica (finalmente!) riguardi solo medici, variamente esperti di virus, epidemie, patologie varie... cioè la categoria implicata nell'ultimo anello, quello sanitario, del gigantesco problema che sta affliggendo l'umanità; è chiaro che la ns. salute deve giocare un ruolo fondamentale nel dibattito pubblico, ma perchè mai e poi mai si riflette su come si è arrivati a questo punto, verificando e analizzando le condizioni che consentono ai virus (gli esseri viventi più semplici che esistono) di incidere sempre più frequentemente sull'uomo, l'essere "più evoluto" del pianeta? Se si discute solo sull'esito finale di questo impatto, disconoscendo cause e contesti in cui il fenomeno avviene, non solo si offre una visione del tutto parziale del problema, ma non si favorisce il ragionamento fondamentale che può condurre a soluzioni effettivamente preventive: le relazioni con gli altri esseri viventi si stanno evolvendo in contesti ambientali che abbiamo devastato, i cui effetti cominciamo appena a percepire nella loro gravità. Se con l'ausilio anche di biologi, ecologici, naturalisti, fisici, chimici,. .. non si inquadra la situazione in una visione globale di quanto sta avvenendo negli ecosistemi, ovunque profondamente alterati, non faremo altro che costruire argini a valle senza intervenire sullo sconquasso che sta avvenendo a monte. Discutere solo dell'approccio che tragicamente riguarda l'ultimo anello del processo, cioè la nostra salute, per quanto legittimo e doveroso, è del tutto insufficente a traguardare efficaci e durature vie d'uscita per il futuro: ha detto il Papa nella veglia di Pasqua, l'uomo non può restare sano in un mondo malato. Se non cambiamo rotta è plausibile che altri ospiti indesiderati ci faranno visita. Ecco anche di questo sarebbe interessante e importante trattare con referenti autorevoli che la vs. redazione è senz'altro. in grado di individuare e contattare; affinché nella fase II e soprattutto nella fase III la politica si doti dei giusti strumenti per far progredire la società.
Attualmente dirigo l'ufficio Biodiversità nella Regione Marche, sarebbe davvero utile se le Amministrazioni anche a livello locale potessero essere correttamente orientate da un'informazione pubblica attenta e plurale. A disposizione per qualsiasi approfondimento porgo i miei più cari saluti auspicando che queste riflessioni possano essere in qualche modo tenute in considerazione.
Claudio Zabaglia

Sabato 2 maggio 2020 00:25:36

Salve ci ritroviamo qua a scrivervi, certo in questo momento sono io a scrivere ma sicuramente sto esprimendo il pensiero di tanti lavoratori, 4000 circa; come avete capito siamo gli esclusi dell'internalizzazione appalti scuole statali, siamo anche gli invisibili, tante volte ci siamo sentiti cosi quando vedevamo che neanche voi parlavate più di tanto di noi, si parlava tanto di Ilva, di Mercatone Uno, di Conad, di prossimi internalizzati e noi esclusi ci siamo sentiti come ripeto tante volte invisibili, che brutta sensazione l'invisibilità quando sai di appartenere ad una categoria che ha dato l'anima per la scuola, siamo persone che sono abituate a lavorare duramente e per questo abbiamo sentito che dovevamo combattere per avere un po di visibilità, non è facile ma ce la stiamo mettendo tutta, vedete è bruttissima la sensazione di dover scegliere tra fare la spesa o pagare una bolletta, senza luce non puoi stare ma nemmeno senza mangiare, cosi senza internet, molti di noi usano internet perchè ha figli che vanno a scuola e comunque tutti noi abbiamo notizie sulla nostra situazione proprio grazie ad internet, quanti di noi hanno pianto e stanno piangendo in questi giorni, nessuno ci da la sicurezza che l'inps ci approverà il fondo integrativo salariale, viviamo di paure, di ansia e di preoccupazione, molti di noi non ha la terza media, non ha studiato economia o giurisprudenza ma si trova improvvisamente a cercare di capire se una cosa è giusta o sbagliata, che incubo, che faticaccia, tanti altri lavoratori si ritrovano si ad avere problemi con questa sospensione dal lavoro ma molti finita questa emergenza un lavoro lo avranno e noi? Beh, permetteteci di proporvi una nostra idea, magari l'avete già inviata al Governo ma per noi potrebbe essere valida, sicuramente ci sarà un secondo bando e anche da questo verranno fuori degli esclusi, come si può tutelare questi lavoratori? Fusacchia e Gallo hanno parlato spesso di schiavitù parlando di noi, si, siamo stati tutti un pò schiavi, certo schiavi pagati, ma abbiamo fatto ognuno di noi a volte il lavoro che normalmente altre categorie di lavoratori fanno in due, come dicevo volevamo proporre un idea, al secondo bando che speriamo ci sia a settembre (se non prima se fosse possibile, perché pagare supplenze Ata e allo stesso tempo dare alla stessa quantità di persone ammortizzatori sociali non ha molto senso, lo dovrebbe capire il nostro governo) dovrebbe essere data la possibilità di partecipare a tutti gli esclusi, chi ha diritto al secondo bando in modo telematica, chi invece non ha diritto in modo cartacea, cosi si potrebbe anche fare finalmente anche un censimento, ovviamente ci saranno degli esuberi anche dal secondo bando che andranno in una graduatoria che verrà a mano a mano che si libereranno i posti dei nuovi internalizzati usata per nuovi assunzioni di collaboratori scolastici, e gli altri esclusi dal secondo bando? Beh loro che nel frattempo saranno in una graduatoria uscita dalle varie domande cartacee dovrebbero secondo noi avere un lavoro dignitoso in attesa di essere intenalizzati dopo che tutti gli internalizzati del primo e secondo bando avranno avuto il full time, non si deve escludere nessuno, lo Stato non può permettere che una legge sia discriminante e tolga il lavoro, nessun bando fa disoccupazione, il bando serve per assumere non per permettere di licenziare, ovviamente vorremo dire anche la nostra sul fatto che non si sono considerate le ritenute d'acconto, si dovrebbe far presente gli anni di lavoro non come si è stati assunti, altre due cose, i posti accantonati in Italia, dal ottobre a gennaio sono spariti o tolti più di 200 posti full time (400 posti partime in piu' a disposizione) che fine hanno fatto e perché ? L'ultima cosa e poi chiudo, si doveva tutelare gli anni di servizio per parlare di schiavitù, non si dovrebbe parlare di titoli, un laureato o un diplomato di scuola media superiore non può con meno anni passare davanti a chi di anni di servizio ne ha di più, finisco qua, grazie dell'attenzione e dell'impegno che state mettendo per noi.
Noi non ci arrendiamo, siamo guerrieri che credono di aver dato tanto ed è giusto che ora ci venga dato ciò che è giusto, vi preghiamo di leggere le nostre lettere, alcune sono davvero toccanti e fanno capire veramente come ci sentiamo, questa lettera di presentazione è stata scritta il 30 aprile alla vigilia di una festa importante per il lavoratori, noi domani la festeggeremo con le mani sui telefonini e sulla tastiera perché ormai è diventato per noi come un lavoro... il primo maggio, i lavoratori e chi crede e chi crederà nella nostra battaglia, vi preghiamo di lottare con noi
Chiediamo aiuto
Irene 345 ------- Nadia 328 ------- Doriana 377 ------- Sara 338 ------- Michela 388 -------

Giovedì 30 aprile 2020 13:23:21

Ascolto con piacere la Sua trasmissione televisiva. Complimenti davvero. Le consiglierei di continuare così senza l’ausilio degli applausi che degradano la trasmissione.
Grazie e saluti da un Suo ammiratore.
Antonio Tabacco

Mercoledì 29 aprile 2020 09:10:23

Gilletti e Floris sono troppo supponenti, uno sembra sia solo un agiatore e provocatore di baruffe senza fine e l'altro un pastore sardo di pecore predilette e cani pastori. Plòtre a Mentana gradevollissima la Gruber, Scanzi, Travaglio e Padellaro, Mettiamoci pura la Gabanelli... la conoscete?

Mercoledì 29 aprile 2020 01:23:27

Buongiorno, sono italiano, da 8 anni risiedo in Thailandia. Leggo con interesse le vicende italiane sui giornali online. Fanno ridere i motivi di conflitti giudiziari sul prezzo delle mascherine. Vorrei presentare la mia disponibilità a diventare export da Thailandia verso l'Italia di mascherine, Qua in qualsiasi negozio, anche i punti vendita rionali le vendono in confezioni da 5 per un prezzo al pubblico di 200 Thb, sono circa 50 centesimi di Euro. Riassumendo una mascherina costa al dettaglio 10 cent. E da tenere presente che in Sud/Est Asiatico, compresa la Cina usano da una vita le mascherine, contro l'inquinamento. Si deduce che siano sperimentate a dovere, senza certificazione Europea, Belle e funzionanti, e l'Italia si ferma a litigare per quale ente deve rubare nelle tasche degli italiani aumentandi a dismisura il costo di acquisto di una mascherina. Faccio presente che la Thailandia è più grande dell'Italia, ad oggi ha avuto solo 51 decessi da Covid 19. Cordiali saluti, Gino Vettor.

Martedì 28 aprile 2020 23:49:30

Ho seguito con molto interesse la sua trasmissione del 28/04/2020 mi ha colpito l intervento dell Dottsa in collegamento da Zurigo, nel corso della spiegazione stava dicendoci che nel 2008 alcuni scienziati hanno trovato una salma di una signora Inuit che aveva fatto la spagnola e da quel povero corpo gli scienziati avevano ricavato dati molto utili per la scienza, Ora viene la parte fantasiosa della mia e mail il nonna di mia moglie a suo tempo fece la spagnola e il vaiolo, scampando a tutte e due le epidemie, ora riposa nella tomba di famiglia, se caso mai fosse utile agli studiosi mettiamo a disposizione la salma, so che la cosa le potrebbe sembrare pazzesca pero chissa.. mi scuso del tempo che le ho rubato cordiali saluti.

Martedì 28 aprile 2020 21:39:24

I 600 euro anco non arrivano

Commenti Facebook