Messaggi e commenti per Lilli Gruber

Messaggi presenti: 2.930

Lascia un messaggio, un suggerimento o un commento per Lilli Gruber.
Utilizza il pulsante, oppure i commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Lilli Gruber

Nota bene
Biografieonline non ha contatti diretti con Lilli Gruber. Tuttavia pubblicando il messaggio come commento al testo biografico, c'è la possibilità che giunga a destinazione, magari riportato da qualche persona dello staff di Lilli Gruber.

Giovedì 26 maggio 2022 20:25:52

Seguo i t. g, e iprogrammi di approfondimento e devo dire rimango innoridito nell'apprendere le atrocita che commettono i russi in ucraina, mi chiedo come sia possibile che in questo mondo ci siano persona cosi cattive. Dopodiche ho fatto un esame approfondito e sono arrivato alla ad conclusione. Se i russi sono cosi cattivi, ed è tutto da dimostrare, perche i giornalisti italiani non sono la voce della verita, non fanno informazione, ma fanno propaganda. Comunque dicevo, se i russi sono cattivi la colpa è dell'occidente, in quanto sono secoli che tiene il fucile puntato contro la russia, l'obbiettivo principale è l'eliminazione della russia dalla faccia della terra. A questo punto la russia cosa deve fare.

Domenica 22 maggio 2022 09:58:29

L’identità non è sostanza


L’identità non è sostanza

E’ diffuso il pregiudizio che l’identità sia una realtà
e che sia il motore primo dell’umana attività.
Si crede che sia una sostanza sita nel corpo vitale,
presente nella realtà individuale e nel sociale.
Da qui della razza il convincimento dilagante,
causa di contrasti e di atteggiamento intollerante.
I “neri” considerati minaccia per la nostra identità,
per il nostro stile di vita, per la presunta italianità.
L’antisemitismo nazista nacque da questa opinione
e si progettò di milioni di ebrei la distruzione.
Da qui i sovranisti con il loro mito della nazione,
con quello della supremazia e della esclusione.
L’identità, lo ripeto, non è sostanza né entità
è solo riconoscimento, bisognevole dell’alterità.
Purtroppo l’identità come sostanza crea confini,
muri, filo spinato e ritiene diversi o nemici i vicini.
L’”io” con il “noi” certamente cresce e si arricchisce
senza il “noi” invece è nullità e si impoverisce.
L’identità, rete di relazioni, è cultura della convivenza,
è solidarietà e progettazione sorretta da intelligenza
ed evita certamente la mercificazione delle persone
e della loro inevitabile e devastante alienazione.
Pasquino, maggio 2022

Domenica 8 maggio 2022 10:00:47

SE. Giornalisti abbiate l’avvedutezza di non autoassolvervi


Il fronte dei giornalisti inusualmente tutto unito rivendica il diritto e la facoltà di intervistare e invitare alle proprie trasmissioni coloro che più ritengono idonei a svolgere un determinato argomento. GIUSTISSIMO. Difendere la libertà di stampa e di opinione è uno dei cardini della vita democratica ma ciò presuppone che il giornalisti siano essi stessi minimamente preparatati sugli argomenti che trattano, pena pericolose disinformazioni, e non schierati politicamente, pena pericolose distorsioni.
SE i giornalisti si azzuffano per avere alle loro trasmissioni, magari pagati dal contribuente pubblico, ciarlatani che negano le verità storiche più conclamante quali la volontà di dominio continentale dei nazisti, oppure l’olocausto, senza contraddirli immediatamente e duramente
SE I giornalisti invitano sedicenti virologi in modo strumentale alla loro linea editoriale e non ne contestano affermazioni risibili ma anzi le sostengono mostrando numeri e valori percentuali reciprocamente contraddittori
SE i giornalisti fanno finta di confondere che 0 e 10 non sono la stessa cosa ancor più su base 30
bè diciamo che abbiamo un problema perché i giornalisti in tal caso lavorano per la disinformazione, l’antiscienza, la falsificazione storica e i loro convincimenti politici.
Difendiamola davvero al libertà di stampa con un minimo di competenza acquista sugli argomenti trattati e una dose massiccia di onestà intellettuale.

Giovedì 28 aprile 2022 16:04:01

Scontro epocale


SCONTRO EPOCALE
Liberté, Egalité, Fraternité della Rivoluzione Francese
era il grido dei popoli oppressi dopo secoli di attese.
Tutti i regnanti assolutistici di tutte le nazioni
si precipitarono ad organizzare coalizioni
per spegnere le speranze dei loro sudditi oppressi,
ma furono detronizzati e dal potere recessi.
Un nuovo tentativo si ripete in versione moderna
da parte di un dittatore autocrate che governa.
Vuole cancellare o indebolire la democrazia;
a guerre cruente e a ricatti ha dato il via.
Mi chiedo quale il perché? Ma è cosa sicura:
della democrazia occidentale ha tanta paura.
E’ certo che i suoi sudditi con vera informazione
sui diritti della democrazia son pronti alla ribellione.
Apprezzerebbero i valori della democrazia: libertà,
uguaglianza, partecipazione e solida fraternità
e i diritti garantiti come la libertà di riunione,
uguaglianza morale e politica, libertà di religione,
rispetto della umana dignità, libera associazione,
istruzione, libera stampa e libera opinione.
Non solo Putin, ma anche Stati Arabi e la Cina
tramano per mandare l’Occidente in rovina;
temono che i sudditi avvertano il vento della libertà,
che soffia nelle democrazie con piena intensità.
In questo scontro epocale l’occidente sia deciso
contro questo tentativo criminale e inviso
e dia l’ostracismo a tutti i cittadini interni,
amici dei dittatori e nemici dei democratici governi.
Pasquino, aprile 2022

Sabato 23 aprile 2022 22:58:47

La congiura dei Boiari


La congiura dei Boiari

Mercoledì 24 aprile, sulla 7 alle ore 20, 30 circa, è stato convocato Giuseppe Conte nella trasmissione “Otto e mezzo” perché chiarisse al gruppo di interlocutori composto da giornalisti e alla conduttrice della trasmissione “Otto e mezzo” le sue non chiare azioni, protempore, riguardante la sua assunzione presidenziale governativa.
La titolazione si addice al “caso” in quanro l’avv. Conte, ascoltate le loro cogitate, facinorose e discrepanti supposizioni (protempore sua) si è difeso dalle insidiose domande e dalla sua non credibilità per tutta la durata della trasmissione. Quanta ira! Che acredine!
Le accuse, incarnate nella cosidetta verità, ma rivestite da ipocrite falsità conducono alla domanda: “Chi è nella Verità’? ”.
Quando è apparsa sul Corriere della Sera (il 14 agosto 2021) la lettera del Presidente Conte dove tracciava un suo giudizio su Milano quale ponte trainante del Sud, siamo rimasti delusi e la nostra fiducia in lui è decaduta. Inoltre la pubblicità delle feline donne del Nord, che con vari “appellativi” venivano descritte quali sostenitrici del Presidente del Consiglio Conte, ha ridicolizzato la sua figura istituzionale.
Cara signota Gruber, ci dispiace dell’aggressione fatta all’avv. Conte, non meritata!
Speriamo sappia, un giorno, il Mondo giudicare le Nostre azioni umane.

Aureliana e Luciano Lunardon

Sabato 23 aprile 2022 14:00:46

Termovalorizzatore a Roma


Gentilissima dottoressa Gruber vorrei suggerirle di invitare alla sua trasmissione il sindaco di Roma che ha annunciato la costruzione di un termovalorizzatore. Premesso che io l'ho votato, ritengo che la sua decisione sia molto importante, la costruzione di un termovalorizzatore ha una serie di vantaggi che è bene segnalare al pubblico. Riduce notevolmente il trasporto dei rifiuti con automezzi e quindi riduce l'inquinamento da gas di scarico, riduce i costi di smaltimento dei rifiuti legati alle discariche, produce energia rinnovabile, danneggia chi specula su cave e trapori. Se tutte le provincie si dotassero di un termovalorizzatore si creerebbe occupazione stabile nella costruzione e manutenzione e gestione delle struttore e nella produzione di energia. Ho letto che qualcuno ha detto che non condivide la scelta di Gualtieri perché i termovalorizzatori sono un tema della destra, penso che chi ragiona così sia fuori logica, le scelte si devono giudicare dal bilancio costi benefici.

Giovedì 21 aprile 2022 12:36:42

Intervista a Giuseppe Conte a 8e1/2 del 20 aprile


Mi riferisco alla puntata 8e1/2 del 20 aprile.
Non è la prima volta che con Conte la Lei adotta uno stile inquisitorio disgustoso dove le domande e le continue interruzioni prevalgono sulle risposte.
Ancora più disgustoso se si pensa che ha ospitato e dato spazio ultimamente ad alcuni giornalisti russi asserviti completamente alla propaganda di regime. Spazio che non dà - di fatto - all'ex Presidente del Consiglio. Troppa faziosità.
Se andiamo avanti di questi passo veramente non resterà più alcun programma di approfondimento e di informazione da seguire! !

Giovedì 7 aprile 2022 15:34:55

Considerazione sull'acquisto del gas russo


Gentile Dott. ssa Gruber,

vorrei condividere una mia considerazione che magari lei potrebbe proporre ai suoi invitati per un chiarimento: e' vero che stiamo al momento acquistando il gas russo perche' non possiamo farne a meno, ma se dall'atro canto forziamo un embargo forte sulla possibilita' della Russi di acquistare beni dall'estero comunque non dovrebbe avere questo un certo effetto sulla Russia? Il nostro denaro e' vero che lo diamo alla Russia, ma se loro praticamente non possono usarlo non si raggiunge comunque lo stesso effetto?

Cordialmente,

Giuseppe Patti

Giovedì 31 marzo 2022 17:18:44

Il travaglio del telespettatore


Gentile Dott. ssa Gruber, è evidente che il Dott. Travaglio è funzionale alla sua linea editoriale altrimenti ne controllerebbe meglio il comportamento indisciplinato e ne ridurrebbe la frequenza di partecipazione. Dato che il comportamento del Dott. Travaglio è altrettanto evidentemente incorreggibile dovrebbe almeno mitigarne l’arroganza e la furbizia, due delle sue prerogative più urticanti. Il pubblico che la segue non è così incolto e stupido e sa distinguere tra 0 e 10 su base 30, riferendomi a quanto affermato in materia di spese militari. Colpisce poi che lo strenue difensore della legalità e del merito non comprenda che essere tra i primi, tra coloro che rispettano i patti, i 10 per intenderci, può solo essere motivo di rispetto e lode e invece, sorpresa, lui ci propone il modello delle inadempienze degli altri. Il così fan tutti di Craxiana memoria. Che dire poi dell’atteggiamento sprezzante con cui apostrofa e irride ospiti spesso più colti e informati di lui, non fosse altro perché operano quotidianamente in settori a lui ignoti. Peccato perché la persona è arguta ma da un po’ di tempo a questa parte ha deciso di recitare il ruolo del puntuto mestatore. Bada bene di non dichiararsi pro Putin e contesta chi lo afferma ma ci inonda con tutti i suoi intangibili distinguo fino ad arrivare a dubitare su a chi si debba effettivamente attribuire la colpa degli edifici demoliti, delle vittime procurate, delle persone in fuga, campi incolti e centrali nucleari minacciate. Seguendo il suo filo logico è quasi più colpa della Nato e di Draghi. Si perché Draghi è nel suo mirino da quando è stato chiamato a sostituire Conte. Non tocca palla, sentenzia il nostro Direttore ma evita di ricordare, lui tanto abile nel trovare giustificazioni nel passato, che Draghi è stato indebolito da quegli stessi partiti che non potevano e non possono farne a meno. Quando si è trattato di mandarlo al Quirinale hanno sfogato la loro impotenza e così han fatto danno al Paese, alla nostra credibilità, non a Draghi. D’altra parte considerato il giudizio impietoso su Draghi, sarebbe per lo meno doveroso che il nostro Direttore indicasse delle alternative meno generiche che il ritorno al voto. Oggi con la guerra alle porte, problemi economici, energetici e sanitari di prima grandezza chi vorrebbe come capo di governo? Come nostro rappresentante presso la comunità Internazionale ? Conte l’ondivago? Meloni la pasionaria? L’ineffabile Letta? Salvini il confuso? Berlusconi il tardivo? Fratoianni isolato? Renzi spregiudicato? o Calenda il metodico? Ce lo dica. Facendolo si esporrà un poco anche lui perché è facile dileggiare, molto meno proporre.

Giovedì 31 marzo 2022 13:15:10

Marco Travaglio del 30 marzo 2022: come fate a continuare a invitare un tale maleducato?


Premetto che non condivido niente delle argomentazioni di Travaglio. Ognuno può avere le opinioni che crede ma assistere alla supponenza, Aggressività e dileggio con smorfie facciali o sorrisini ebeti verso molti altri ospiti è veramente insopportabile. Ma come fate a continuare a invitare un tale maleducato? ?

Commenti Facebook