Messaggi e commenti per Mario Giordano - pagina 5

Messaggi presenti: 3.850

Lascia un messaggio o un commento per Mario Giordano utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Sabato 27 giugno 2020 11:26:31

Egregio direttore sono a scriverle perchè possa valutare le mie considerazioni, che Le vengono da un imprenditore di oltre 60 anni da oltre 40 ad operare in prima persona nel compato agroalimentare dauno la Daunia da sempre ritenuta la food valley dell'Europa, ma proprio per questo interesse delle organizzazioni malavitose più pericolose che da sempre per perseguire i propri interessi sono colluse con il sistema bancario locale. qui o ti adegui a loro accettando di essere usurato o destinato a lavare e riciclare i loro introiti o sei finito. La mlavita condiona il sistema bancario, attraverso funzionari compiacenti in determinate filiali di Istituti di credito si affidano personaggi equivoci o società emergenti o loro prestanomi con finanziamenti che servono ad acuisire alle aste giudiziarie di deteminati tribunali i beni posti in vendita da Aziende sane che dai medesimi Istituti di credito vengono prima finanziate anche sproporzionatamente poi costrette ad immediati quanto improvvisi ed ingiustificati rientri che le costringono o ad essere usurate o a sottoporsi ai soprusi della malavita ed a collaborare con loro in caso contrario l'Istituto di credito ti espropria i beni aziendali per fsrli acquistare al cliente più disponibile a collaborare Il fenomeno poteva essere debellato con verifiche ed accertamenti incrociati e indagini patrimoniali su tutti i partecipanti alle aste giudiziarie e verificare la provenienza dei fondi utilizzati per " l'investimento " si sarebbe scoperto che il finanziamento proviene quasi sempre dal medesimo istituto che ha patrocinato la Vendita di beni. Cioè dagli stessi funzionari bancari delle medesime filiali e spesso presso i medesimi Tribunali. Ma ultimamente gli affari erano limitati ed il sistema era in sofferenza ed ecco arrivare il covid 19 e Conte a salvarlo con il nuovo ossigeno riveniente dalle misure finanziarie che avrebbero dovuto stimolare la ripresa e che invece il sistema bancario ha utilizzato pr finanziarsi e rimettee in moto il meccanismo in vista delle fture commesse che verranno dalle aziende che costringeranno a chiudere. Infatti se si controllassero tutte le aziende che hanno ottenuto i finanziamenti previsti garantiti dal governo, si scoprirebbe che la quasi totalità delle Aziende rientra in quelle già clienti dell'Istituto che ha istruito favorevolmente la pratica come cliente già affidata e scoperta e per di pià in sofferenza da tempo, per cui il finanziamento è servoito all'Istituto di Credito per recuperare il precedente finanziamento erogato senza garanzia o sostituirlo con quello garantito dal Governo e che mai potrà essere utilizzato dalla Azienda per nuovi investimenti. e le Aziende non clienti e non affidate e non scoperte e non in sofferenza non saranno mai oggetto di interesse di alcun Istituto ed attenderanno invano una istruttori che mai verra' conclusa cosi vome e capitato allo scrivente che attende l'esito dall'8-04-2020 ripetutamente sollecitato e che, inoltre, non otterrà mai nessun esito per non permettergli di adire le impugnazioni di legge o ripresentare la domanda ad altri Istituti più disponibili ove mai ve ne fossero in zona. Dica questo a Conte alla Banca d'Italia all'Abi alle Prefetture ed ai comitati antiusura. che dormono. Questo è il vero motivo per cui i Funxionari di Banca non istruiscono le pratiche ricevute, le garanzie che chiedono sono quelle di sopravvivenza perchè se i fondi fossero distribuiti ai legittimati la " società " malavita + sistema bancario avrebbe un grave danno economico e perderebbe molti affari futuri. Ecco perchè i funzionari rallentano o omettono gli atti dovuti. SE controllassero i beneficiari ed i penalizzati dalle miisure covid 19 scoprirebbero la collusione e l frode. Dato che come ben potrà comprendere gli interessi in ballo sono tali da rischiare la vita Le sarei grato se potesse mantenermi l'anonimato salvo poi a contattrmi nel caso le necessitassero prove documntalli precise e puntuali. Grazie e cordiali saluti Bruno damiani in seguito le potrò dare notizia sulle finanziarie che acquistano i crediti in sofferenza o di difficile realizzo solo per falsare i propri bilanci e quelli dei maggiori Istituti di Credito ed assicurativi al solo fine di poter evadete il fisco, finanziarie le cui orgini spesso sono Calabresi e sicule.

Venerdì 26 giugno 2020 11:23:52

Non so se il direttore Giordano legga i messaggi, ad ogni modo chiedo: Ma che C... o fanno i magistrati come mai non aprono inchieste sugli scandali che fuori dal coro denuncia regolarmente? Immobili inps-occupazioni abusive-illegalità diffusa nei campi rom-ecc.. ecc.. se dei giornalisti scoprono queste cose anche la magistratura le conosce, come mai non interviene? perchè fanno finta di non sapere' interessa indagare SALVINI per lotta politica. Mi piacerebbe che alcune persone (clandestini o rom con minori) occupassero qualche villa di 2-3-4 magistrati o quella di Oliviero Toscani che sostiene questi comportamenti, sarei curiosissimo di vedere cosa succederebbe, sono sicurissimo che nel giro di poche ore sarebbero tutti sgomberati (minori o non minori). Dicono i magistrati di essere i tutori della legalità e delle leggi BARZELLETTA agiscano anzichè chiudere gli occhi e dormire e MATTARELLA che ne è il capo perchè non li richiama? Lo vedo sempre elegante sembra un figurino però è sempre silente su questi argomenti

Venerdì 26 giugno 2020 11:03:56

Gentile Sig. Giordano, mi rivolgo a Lei così come ad altri suoi colleghi paladini di una giustizia che sempre di più è latitante. Le racconto la mia esperienza al di là del surreale. Ho 44 anni. A 15 anni mi ammalai di un paraganglioma con metastasi che si manifestò a carico del rene sx. Venni operata, il rene fu asportato ma poi per più di vent'annni stetti bene conducendo una vita normale. Nel 2017 il cancro si ripresenta, questa volta a carico della spina dorsale. Resto paralizzata dalla vita in giù. Operata d'urgenza, recupero miracolosamente l'uso delle gambe. Mi viene accordata l'invalidità al 75% e una pensione di circa 360 euro. Sempre nel 2017 e nel 2018 poi vengo sottoposta ad irradiazione all'Istituto Besta di Milano perché, purtroppo, nel caso del paraganglioma l'intervento non è mai risolutivo. Cresce lento, ma cresce. Nel 2018, al controllo per l'invalidità, la pensione mi viene mantenuta senza problemi. A marzo del 2019, essendo che uno degli effetti collaterali di questo tumore è alterare il livello di adrenalina, vengo colta da infarto e così m'impiantano d'urgenza due angioplastiche. L'invalidità mi viene portata all'80%, ovviamente l'importo della pensione resta invariato. Quest'anno a marzo, durante la risonanza di controllo, risulta che il cancro è di nuovo cresciuto, diverse metastasi nella zona già precedentemente operata e irradiata più altre formazioni a livello cervicale. Mi viene consigliato l'Istituto Rizzoli a Bologna, equipe professor Gasbarrini, praticamente il meglio in Italia, non sono molti in grado di rimettere le mani su una schiena come la mia. Nel frattempo, era tempo di rinnovare la domanda per l'invalidità (quest'anno procedura eseguita solo telematicamente). Come richiesto, io invio sia la cartella cardiologica con la novità delle due angioplastiche, sia l'esito dell'ultima risonanza che, per chi è del mestiere, è sufficiente leggerlo per capire che il soggetto va di nuovo mandato in sala operatoria. Risultato? Il 27 maggio mattino entro al Rizzoli e a mezzanotte vengo operata d'urgenza. Il 4 giugno l'inps mi manda una lettera in cui mi dicono che io sto benissimo, che non ho più diritto a nessuna pensione d'invalidità e che sono abilissima al lavoro. Io, che non riesco ad uscire di casa da venti giorni e che mi muovo col deambulatore e prendo morfina per il dolore. Io, la cui migliore prospettiva che ho adesso, è cercare un ospedale in lombardia o in veneto con qualche possibile tecnica che sia in grado di rallentarne la crescita. Ecco, questa è la mia esperienza. Gliela lascio. E' libero di farne ciò che vuole. Un caro saluto. Sara Pasquinelli

Venerdì 26 giugno 2020 10:12:05

Caro direttore ho registrato un video che ti farà rabbrividire come posso fare per mandartelo e farlo andare in onda per farlo vedere a tutto il mondo cell 338-------

Giovedì 25 giugno 2020 18:25:58

Buongiorno direttore,
le scrivo perché oggi ho ricevuto un'email dal mio commercialista avvisandomi che è disponibile il bonus dei €1000. 00, come sempre gentilissimi.. Però, io non capisco una cosa se hanno già tutti i miei dati inseriti nei loro sistemi perché far pagare un servizio di €100 più iva.. ? Capisco che è un servizio in più ma non basta €50? Anche con il bonus dei €600 abbiamo dovuto pagare €20. ma va benissimo perché se non l'avessero fatto loro non avrei mai ricevuto i bonus e poi hanno perso anche del tempo per me... Però chiedere €100 più iva secondo me sono tanti.. e visto che già sono pochi per noi aziende questi €1000. 00 perché chiedere tutti questi soldi? Nessuno chiedere in regalo niente ma più onestà visto che non hanno pochi clienti e sicuramente di guadagno ne hanno.. Non voglio fare polemiche ma forse tanti non sanno che per ottenere i bonus bisogna pagare chi te li fa e anche il sistema... Allego email spedito dal commercialista...

Gentile Cliente,
dal 15/06 è operativa la possibilità di presentare istanza per ottenere un contributo a fondo perduto (articolo 25 del D. L. n. 34/20). La domanda potrà essere presentata in via telematica entro il 13/08 p. v.
In via generale:
il contributo spetta a condizione che l’ammontare del fatturato / corrispettivi del mese di aprile 2020 sia inferiore ai 2/3 dell’ammontare del fatturato / corrispettivi del mese di aprile 2019;
l’ammontare minimo del contributo è pari a Euro 1000 per le persone fisiche, Euro 2000 per gli altri soggetti.
Rimango a disposizione per informazioni aggiuntive e per la predisposizione e l’invio dell’istanza telematica.
Il servizio, se attivato, avrà un costo di Euro 100 più IVA. Il contributo a lei spettante è €. 1000, 00
Le chiedo gentilmente di comunicarmi se è interessato, in modo che possiamo già iniziare ad impostare la pratica.
Un cordiale saluto.

Questa è email spedito dal commercialista..

Grazie Dottore Mario, che ci dà sempre la possibilità di dire anche le nostre opinioni..
Anna

Giovedì 25 giugno 2020 11:38:08

ECOLOGIA, LA PAROLA MAGICA DI MODA.
Caro Giordano, vorrei dare un mio contributo, visti anche i bonus governativi, sulla mobilità cittadina. Siamo partiti con le biciclette che sembrano il mezzo di spostamento ecologico per eccellenza ma c’è sempre un “ma” e il “MA” È L’EDUCAZIONE, IL SENSO CIVICO E LA CAPACITÀ DI CONDURRE UN MEZZO. Non puoi sfrecciare a tutta velocità su di un marciapiede o in una zona pedonale ALLE SPALLE DELL’IGNARO PEDONE CHE SE SI SPOSTA DI LATO VIENE TRAVOLTO E FRANTUMATO DAL VELOCIPEDE. Vogliamo limitarci a questo? Certamente no, le genialate in Italia non finiscono mai e quindi adesso abbiamo anche i MONOPATTINI ELETTRICI che silenziosi come leopardi ti arrivano da dietro per sfiorarti come le porte dello slalom gigante in Alta Badia. In questo caso, visto che non c’è nemmeno la fatica di pedalare, tutte le mezze cartucce hanno trovato il modo di divertirsi fregandosene di tutto e di tutti incoraggiati anche da controlli difficili da eseguire. Non solo ma questi mezzi sono dotati di ruote di piccolo raggio per cui anche la piccola buca, l’avvallamento o la protuberanza dell’asfalto sono sufficienti a far perdere l’equilibrio allo sprovveduto di turno che rotolando a terra può ferirsi gravemente. Casco e assicurazione sono fastidi da evitare accuratamente. INSOMMA LA SOLITA BOIATA GALATTICA ECOLOGISTA. Quindi un invito agli Enti Preposti a studiare il problema anche da questo punto di vista soprattutto proibendo la circolazione nelle STRADE PEDONALI se non a piedi e con il mezzo al fianco.

Giovedì 25 giugno 2020 11:03:31

Siamo una famiglia di Sarcedo in provincia di Vicenza che vive in un campo da 8 mesi e che combatte da 14 anni perché venga fuori la verità e mi venga dato quello che mi è stato portato via ingiustamente per tutti questi anni, ma il sindaco fa di tutto per complicare questo problema già così grave. Quindi la mia domanda è: un sindaco deve aiutare il cittadino o solo complicargli la vita?
N. B comunque noi lotteremo fino alla fine perché tutto questo marcio venga fuori.

Mercoledì 24 giugno 2020 22:11:16

Caro Giordano, in data 22 aprile, in piena emergenza Covid, il Presidente Tridico si è aumentato la retribuzione del 46% dai 103. 000 euro annuì di Boeri a 150. 000 euro che ne pensa?
Saluti e vada fino in fondo

Mercoledì 24 giugno 2020 20:37:20

Bona serata signor giordano ti volevo chiedere un favore siccome ho fatto il gestore di un area di servizio con compagnia IP dopo trent'anni mi sono ammalato di un cancro al polmone che mi è stato tolto, quando ho fatto richiesta alla compagnia petrolifera per un riconoscimento visto che non posso più lavorare siccome mi è stata riconosciuta l'invalidità del 100 x100. Si come le compagnie petroliferi sui i distributori di carburante c'è scritto che fa venire il cancro. Ora ti chiedo un aiuto nei confronti della società IP perché sono assicurati. Siccome non ho la possibilità economiche di portare la compagnia IP in tribunale ti chiedo di aiutarmi con tutto il cuore grazie il mio numero di telefono 338-------

Mercoledì 24 giugno 2020 20:20:40

Ciao, cerco di essere il più sintetico possibile :sono una partita iva (odontotecnico) e, dalle regole, non posso richiedere i 1000€ di contributo perché ad aprile 2019 non ho emesse fatture (si a marzo e maggio 19).. è non ho emesso fatture ad aprile 2020 per ovvie ragioni (covid). Il rapporto fra aprile 19 ed aprile 20, secondo le " regole" non presume un calo poiché è uguale a zero (0-0=0) perciò non posso fare neanche domanda. Ma, scusa, secondo te, Mario, ti sembra giusto.. ti sembra un buon criterio?.. cosa posso fare per sopravvivere?
Grazie. Recapiti 377 ------- --------

Commenti Facebook